Apri il menu principale

Premio letterario Merck Serono

Il Premio Letterario Merck è un premio dedicato a saggi e romanzi, pubblicati in italiano, che sviluppano un confronto ed un intreccio tra scienza e letteratura.

StoriaModifica

Il Premio letterario Merck (precedentemente Premio letterario Serono e, successivamente, Premio letterario Merck Serono) è nato nel 2002. Fino al 2005 il premio prevedeva una sezione per opere inedite.

Modalità di premiazioneModifica

Il premio è attualmente diviso nella sezione saggi e sezione romanzi. La giuria può non attribuire il premio in una delle sezioni. Può inoltre assegnare menzioni d'onore ad altre opere ritenute particolarmente meritevoli. La cerimonia della premiazione si svolge nel mese di luglio a Roma.

Al premio è collegato La scienza narrata, concorso di scrittura creativa a tema scientifico riservato agli studenti delle scuole superiori.

Albo dei vincitoriModifica

1ª edizione (2003)
  • Premio per il romanzo: Italia Vitiello Storie di un mondo fantastico, Ed. Marotta e Cafiero (2003)
  • Premio per il saggio: Adriana Bazzi e Paolo Vezzoni Biotecnologie della vita quotidiana, Laterza (2003)
2ª edizione (2004)
3ª edizione (2005)
4ª edizione (2006)
5ª edizione (2007)
6ª edizione (2008)
7ª edizione (2009)
8ª edizione (2010)
9ª edizione (2011)
  • Premio per la narrativa: Bruno Arpaia, L'energia del vuoto, Ed. Guanda
  • Premio per il saggio: John D. Barrow, Le immagini della scienza, Ed. Mondadori
10ª edizione (2012)
  • Premio per la narrativa: Jean Echenoz, Lampi, Ed. Adelphi
  • Premio per il saggio: Vilayanur S. Ramachandran, L'uomo che credeva di essere morto e altri casi clinici sul mistero della natura umana, Ed. Mondadori
  • Menzione d'onore: Telmo Pievani, La vita inaspettata. Il fascino di un'evoluzione che non ci aveva previsto, Ed. Raffaello Cortina
11ª edizione (2013)
  • Premio per la narrativa: Marco Paolini, ITIS GALILEO
  • Premio per il saggio: Brian Greene, La realtà nascosta, Ed. Einaudi
  • Menzione d'onore: Elio Cadelo, Perché gli Ogm, Ed. Palombi
12ª edizione (2014)
  • Premio per il saggio: Francisco Gonzalez-Crussi, Organi Vitali, Ed. Adelphi
  • Premio per il saggio: Carlo Rovelli, La realtà non è come ci appare, Ed. Raffaello Cortina
  • Menzione d'onore: Giovanna Zucca, Una carrozza per Winchester. L'ultimo amore di Jane Austen , Ed. Fazi
13ª edizione (2015)
  • Premio per il saggio: David Quammen, Spillover, Ed. Adelphi
  • Premio per il romanzo: Maylis de Kerangal, Riparare i viventi, Ed. Feltrinelli
  • Menzione d'onore: Nicola Piovani, Epta
14ª edizione (2016)
  • Premio per il saggio: Alberto Mantovani, Immunità e Vaccini, Ed. Mondadori
  • Premio per il romanzo: Helen Macdonald, Io e Mabel ovvero l'arte della Falconeria, Ed. Einaudi
  • Menzione d'onore: Andrea Moro, I confini di Babele. Il cervello e il mistero delle lingue impossibili, Ed. Il Mulino
15ª edizione (2017)
  • Premio per la narrativa: Sam Kean, Il Pollice del violinista, Adelphi
  • Menzione d'onore: Paolo Zellini, La matematica degli dèi e gli algoritmi degli uomini, Adelphi
16ª edizione (2018)
  • Premio per il saggio: Carl Safina, Al di là delle parole, Adelphi
  • Menzione d'onore: Lucio Russo, Perché la cultura classica, Mondadori

BibliografiaModifica

  • Giordano Stabile, «La scienza aspetta mille racconti»; Alberto Redi, «Cari ragazzi tocca a voi stupirci», Tuttoscienze del 10 febbraio 2010 (pdf[collegamento interrotto])
  • «Il premio letterario Merck-Serono», Corriere della Sera 4 luglio 2008 (on-line)

Collegamenti esterniModifica