Carlo Maria Pensa

sindaco italiano

Carlo Maria Pensa (Lecco, 5 ottobre 1921Gromo, 22 dicembre 2014) è stato un giornalista e drammaturgo italiano.

BiografiaModifica

Figlio del primario e chirurgo Gennaro Pensa di origine milanese, si laurea in Lettere, Filosofia e Scienze politiche all'Università degli Studi di Pavia. Lascia Lecco[1] nel secondo dopoguerra e si trasferisce a Milano dove inizierà la sua carriera giornalistica, di drammaturgo e di critico teatrale. Vive buona parte della sua vita a Gromo, una località montana della Val Seriana, in provincia di Bergamo.

Lunghissima è la sua carriera giornalistica, inizia prima alla Provincia di Como, poi al Corriere Lombardo, via via, fino a diventare dirigente del periodico Bell'Italia;[2] capo redattore di Epoca, responsabile della redazione milanese del Radiocorriere TV, critico teatrale per Famiglia Cristiana, Gente e Oggi. Alla Rai (responsabile dei settori Prosa e Lirica) lavora a fianco di Carlo Terron[3]. Contemporaneamente scrive parecchie opere di successo, umanissime, pietose, coraggiose, ironiche[4]. Durante il periodo in cui era direttore del settore prosa, collabora ai "Venerdì del teatro", in cui si sono affermati attori che hanno dominato la scena italiana. Di Terròn, curerà poi le edizioni delle sue pubblicazioni per il mensile Sipario[5].

Ha dato il suo contributo giornalistico e come critico teatrale anche su quotidiani quali il Corriere Lombardo, La Notte e Libero. È stato per anni segretario della Fondazione Teatro Carlo Terron[6].

Opere teatraliModifica

Scrittore di diverse opere teatrali:

In dialetto milanese, quasi sempre per Piero Mazzarella:

  • I ligera[14]
  • I stemegna[15]
  • I brandinej[16]
  • I povercrist
  • Dammatrà

RiconoscimentiModifica

  • 1994 - XXI premio internazionale Flaiano - Premio per il teatro[17]
  • 2004 - Premio alla carriera Adamo caduto[18]

NoteModifica

  1. ^ La redazione, Lecco: Carlo Maria Pensa è mancato, noto drammaturgo - LeccoOnline, Leccoonline.
  2. ^ Bell'Italia : Puglia / a cura di Carlo Maria Pensa, su viaggioadriatico.it, Giorgio Mondadori, Milano, giugno 1997.
  3. ^ La redazione, Carlo Terron, Sipario.
  4. ^ Paolo A. Paganini, La scomparsa del giornalista milanese, Carlo Maria Pensa, drammaturgo e maestro della critica teatrale, Lo spettacoliere, 21 dicembre 2012.
  5. ^ " Sipario " in memoria di Terron pubblicazione= Corriere della sera, 14 febbraio 1995 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016?refresh_ce-cp).
  6. ^ Fondazione Teatro Italiano Carlo Terron, Fondazione Teatro Italiano Carlo Terron.
  7. ^ Carlo Maria Pensa, Filodrammatica Juventus Nova - Compagnia teatrale amatoriale, 1953.
  8. ^ Carlo Maria Pensa, Il fratello, Teatro scenario, luglio 1955.
  9. ^ Il lettore impenitente, Palcoscenico, https://giorgio-illettoreimpenitente.blogspot.it/2014_02_01_archive.html.
  10. ^ PREMIO RICCIONE PER IL TEATRO 7ª edizione / PREMIO PIER VITTORIO TONDELLI, Riccione Teatro (archiviato dall'url originale il 17 giugno 2013).
  11. ^ Gruppo del teatro, Rufina, agosto settembre 2001.
  12. ^ Maurizio Porro,Ernesto G. Laura, Alida Valli, 1970.
  13. ^ Gli innocenti, Sipario Rassegna mensile dello spettacolo A.34 N.393, febbraio 1979.
  14. ^ Monografia, CBL Catalogo, 1962.
  15. ^ almanacco dello spettacolo drammatico, Istituto del dramma italiano, 1965.
  16. ^ Carletto Colombo, Storia del teatro dialettale milanese, Silvana, 1988.
  17. ^ teatro, premio Flaiano internazionele.
  18. ^ Franco Parenti, Corriere della sera, 18 giugno 2004, https://web.archive.org/web/20160101000000/http://archiviostorico.corriere.it/2004/giugno/18/Premio_Carlo_Maria_Pensa_dibattito_co_7_040618049.shtml (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN232600577 · SBN IT\ICCU\RAVV\050573 · WorldCat Identities (ENlccn-no94005254