Carmelo Moncada Oneto

Carmelo Moncada Oneto
Principe di Monforte
Conte di San Pietro
In carica 1792-1830
Predecessore Emanuele Moncada Oneto
Successore Emanuele Moncada Torqui
Altri titoli Signore del molino di Tortorici
Nascita Palermo, 1743
Morte Palermo, 16 marzo 1830
Dinastia Moncada di Monforte
Padre Giovanni Antonio Moncada Ioppolo
Madre Domenica Oneto e Beccadelli di Bologna
Consorte Vincenza Torqui Zornilla
Figli Emanuele
Religione Cattolicesimo
Carmelo Moncada Oneto
NascitaPalermo, 1743
MortePalermo, 16 marzo 1830
Cause della mortenaturali
Dati militari
Paese servitoSpagna Spagna
Forza armataEjército de Tierra
Unitàcavalleria
Anni di servizio1762-1815
Gradocapitano
voci di militari presenti su Wikipedia

Carmelo Moncada Oneto, principe di Monforte (Palermo, 1743Palermo, 16 marzo 1830), è stato un nobile, politico e militare italiano.

BiografiaModifica

Figlio ultimogenito di Antonio, V principe di Monforte, e della nobildonna Domenica Oneto Beccadelli di Bologna dei principi di San Lorenzo[1], succedette al fratello Emanuele - morto celibe e senza figli nel 1815 - nei titoli di Principe di Monforte e di Conte di San Pietro[1], di cui ebbe investitura il 13 ottobre 1792, per donazione fatta dal medesimo.[2]

Dopo la soppressione del feudalesimo in Sicilia, decisa con la promulgazione della costituzione concessa nel 1812 dal re Ferdinando III di Borbone, il Principe di Monforte fu membro della Camera dei pari del Regno di Sicilia.[1] Fu investito del Grandato di Spagna di seconda classe nel 1815.[1]

Al servizio della Corona spagnola, il Principe di Monforte militò nel suo esercito dove ricoprì i gradi di capitano di cavalleria e di brigadiere, nonché il ruolo di governatore militare in una provincia del Perù.[1][2] Dal 1824 fu Gentiluomo di camera in esercizio del Re delle Due Sicilie.[3]

Sposato con Vincenza Torqui Zornilla, figlia di un capitano di cavalleria spagnolo, ebbe un solo figlio, Emanuele.[1] Morì nel 1830.

OnorificenzeModifica

  Cavaliere dell'Ordine reale di San Gennaro
— 1772[4]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f LINEE GENERALI MONCADA DI MONFORTE, su mariomoncadadimonforte.it. URL consultato il 15-08-2018.
  2. ^ a b Spreti.
  3. ^ Almanacco della real casa e corte per l'anno 1824, Stamperia Reale di Napoli, 1824, p. 13.
  4. ^ Notiziario della Real Casa: Per l'anno 1817, Stamperia Reale di Napoli, 1818, p. 75.

BibliografiaModifica

  • F. M. Emanuele Gaetani, marchese di Villabianca, Della Sicilia nobile, vol. 1, Palermo, Stamperia de' Santi Apostoli, 1754.
  • V. Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, vol. 5, Bologna, Forni, 1981.