Casamona

frazione del comune italiano di Loro Ciuffenna

Casamona è una frazione del comune italiano di Loro Ciuffenna, nella provincia di Arezzo, in Toscana.

Casamona
frazione
Casamona – Veduta
Casamona – Veduta
Cappella del palazzo Forzoni Accolti
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione Toscana
Provincia Arezzo
Comune Loro Ciuffenna
Territorio
Coordinate43°34′23.38″N 11°40′51.06″E / 43.57316°N 11.68085°E43.57316; 11.68085 (Casamona)
Altitudine631 m s.l.m.
Abitanti20 (2011)
Altre informazioni
Cod. postale52024
Prefisso055
Fuso orarioUTC+1
Nome abitanticasamonese, casamonesi[1]
PatronoSanta Maria Assunta
Giorno festivo15 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Casamona
Casamona

Geografia fisica modifica

Il borgo di Casamona sorge a 631 m s.l.m. sulle pendici meridionali del massiccio del Pratomagno.

Il territorio su cui sorge il paese è di alta collina, con boschi prevalentemente formati da roverella e denso sottobosco.

Storia modifica

Si ignora chi fosse il Mone o Simone da cui il borgo ha tratto il nome, forse un membro della famiglia dei conti Guidi.[2] Dal XVI secolo appartenne con la vicina Faeto al comune di Anciolina. Dal XVII secolo la famiglia Forzoni Accolti è proprietaria dell'omonimo palazzo, che costituisce tuttora l'edificio più vasto e maestoso del borgo. Nel periodo fra le due guerre mondiali il palazzo appartenne alla famiglia Valenti - Forzoni Accolti.[3]

Monumenti e luoghi d'interesse modifica

Architetture religiose modifica

Cappella Forzoni-Accolti

Cappella gentilizia del palazzo Forzoni-Accolti costruita nel 1697 che, al suo interno, ha un altare in pietra serena e un crocifisso ligneo. La cappella è proprietà privata ed è stata restaurata nel 2019.[3][4]

Architetture civili modifica

Palazzo Forzoni-Accolti

Palazzo costruito nel XVII secolo dalla famiglia Forzoni-Accolti, della quale si riconosce lo stemma familiare all'esterno del palazzo. Presso il palazzo ebbe sede per molti anni un importante frantoio da olive, le cui macine tuttora conservate in loco recano scolpita la data dell'ultimo rifacimento, nel 1682.[3][4]

Lavatoio pubblico

All'esterno del paese è presente il lavatoio pubblico, che è il frutto di un riadattamento di un edificio preesistente. Nell'archivio storico del Comune di Loro Ciuffenna, fra i documenti relativi alle Sedute del Magistrato per gli anni 1815-1816 si trova la deliberazione di un restauro della fonte pubblica del paese nel 1815, con la precisazione che sarebbe stato trasformato un antico tabernacolo affrescato, la cui presenza è documentata almeno dal 1765[5], ridotto in cattive condizioni. Successivamente si riscontrano lavori alla fonte nel 1837 e nel 1869. Non abbiamo una data precisa sulla loro costruzione, le testimonianze raccolte risalgono agli anni Trenta del Novecento e riportano già la presenza del lavatoio. Il lavatoio è stato restaurato nel 1958 come indicato sopra il portale d'ingresso.[6]

Società modifica

Tradizioni e folclore modifica

Nella tradizionale processione per la festa dell'Assunta (la sera del 14 agosto), gli abitanti di Casamona insieme a quelli di Faeto formano uno dei due gruppi di fedeli che lentamente confluiscono verso Faeto, riunendosi al gruppo proveniente da Pratovalle per la messa notturna celebrata nello slargo presente al centro di Faeto.

Economia modifica

Le attività del passato erano strettamente legate alla configurazione del territorio, con un'economia legata alle castagne e allo sfruttamento del legname. Modesti appezzamenti venivano coltivati a cereali e olivo, nei cosiddetti "pianelli" ricavati a ridosso del bosco. Una fonte molto importante di sostentamento era l'allevamento ovino. Significativo il ruolo economico rivestito storicamente dal frantoio, la cui attività è cessata prima della Seconda guerra mondiale.

Molto ricca la sentieristica locale[7].

Note modifica

  1. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 112.
  2. ^ Casamona, su Terra Lauri. URL consultato il 4 aprile 2024 (archiviato dall'url originale il 6 maggio 2006).
  3. ^ a b c Vannetto Vannini, Loro Ciuffenna : Casamona, un piccolo paese di montagna residenza di una grande e nobile famiglia, su Club Alpino Italiano - Sezione Valdarno Superiore, Club Alpino Italiano - Sezione Valdarno Superiore, 17 maggio 2017. URL consultato il 4 aprile 2024.
  4. ^ a b Luoghi d'arte e di fede a Loro Ciuffenna. Itinerari fra Chiese, Madonnini, Tabernacoli e Maestà, Firenze, Aska Edizioni, 2007, p. 24, ISBN 978-88-7542-096-3.
  5. ^ Catasto Leopoldino, su Comune di Loro Ciuffenna. URL consultato il 4 aprile 2024.
  6. ^ Rossana Casini, L'acqua e la pietra: gli antichi lavatoi, su Club Alpino Italiano - Sezione Valdarno Superiore, Club Alpino Italiano - Sezione Valdarno Superiore, 15 marzo 2021. URL consultato il 4 aprile 2024.
  7. ^ Club Alpino Italiano - Sezione Valdarno Superiore, Sentieri CAI Pratomagno, su Club Alpino Italiano - Sezione Valdarno Superiore, Club Alpino Italiano - Sezione Valdarno Superiore. URL consultato il 4 aprile 2024.

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

  Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Toscana