Cervino Cinemountain

festival cinematografico italiano
Cervino Cinemountain - International Filmfestival
LuogoValtournenche e Breuil-Cervinia (AO)
Anni1998 - oggi
Fondato dacomune di Valtournenche, regione autonoma Valle d'Aosta, mensile Alp, Associazione Culturale Promocinema
DateFine Luglio/Inizio Agosto
GenereCinema di montagna e d'avventura
OrganizzazioneAntonio Carrel (Presidente)

Luisa Montrosset (Co-Direttore) Luca Bich (Responsabile Filmontagna)

Sito ufficialewww.cervinocinemountain.it

Il Cervino Cinemountain è un festival cinematografico incentrato sul cinema di montagna e avventura che si svolge annualmente nel mese di luglio nelle località di Valtournenche e Breuil-Cervinia (AO), durante il quale vengono proiettati film già programmati con successo in altri festival del cinema di montagna. È membro della International Alliance for Mountain Film, che raggruppa i maggiori festival mondiali di cinema di montagna.

La storiaModifica

È nato nel 1998 come Premio ALP/Cervino - Rassegna internazionale del cinema di montagna e avventura, su iniziativa del comune di Valtournenche, della regione autonoma Valle d'Aosta, del mensile Alp e dell'Associazione Culturale Promocinema, con l'obiettivo «... di esaltare e promuovere la produzione cinematografica e televisiva, documentaristica e a soggetto, con particolare riguardo all'esplorazione di nuovi orizzonti nella ricerca etnografica, alle rappresentazioni della cultura e dell'ambiente montano fino all'avventura in tutte le sue forme».

Dalla decima edizione, nel 2007, il festival ha cambiato denominazione e formula, diventando Cervino Cinemountain - International Filmfestival, Breuil-Cervinia Valtournenche, e nell'organizzazione è subentrata l'Associazione Culturale Strade del Cinema.

Albo d'oroModifica

Gli originari Premio Alp/Cervino, attribuito ad un film scelto tra i Gran Premi dell'ultima edizione dei più importanti festival di cinema di montagna, e Premio Plateau Rosà, attribuito ad un film fra quelli segnalati dai direttori dei festival coinvolti, sono stati sostituiti con il Grand Prix des Festivals - Conseil de La Vallée d’Aoste che assegna il migliore dei film vincitori dei festival facenti parte dell’International Alliance for Mountain Film, l’Oscar dei film di montagna, e se ne sono via via aggiunti altri, con il moltiplicarsi delle sezioni (Gran Premi, lungometraggi, medio e cortometraggi, film di animazione).

...

  • 2016
    • Grand Prix Des Festivals - Conseil de la Vallée: La montagne magique di Anca Damian
    • Premio CAI per il miglior film di alpinismo, avventura, esplorazione: Tom Elena Goatelli ed Angel Esteban
    • Premio Montagne d'Italia per il miglior film italiano: Storie di uomini e lupi di Alessandro Abba Legnazzi e Andrea Deaglio
    • Premio Montagne Tout Court per il miglior cortometraggio: Suspendu à la Nuit di Eva Tourrent
    • Premio SONY per la miglior fotografia: Il Gabbiano di Joseph Péaquin
    • Premio Film Commission Vallée d'Aoste per il miglior film valdostano: Bhagirathi IV Game On di Arianna Colliard
    • Premio del Pubblico: Metronomic di Vladimir Cellier
    • Menzione speciale: Waste Mandala di Alessandro Bernard, e Paolo Ceretto
    • Menzione speciale: SHERDAK – The Golden Hill di Rajan Kathet

BibliografiaModifica

  • La Rivista del Club Alpino Italiano
  • Lo Scarpone. Notiziario mensile del Club Alpino Italiano

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica