Châteaudun

comune francese
Châteaudun
comune
Châteaudun – Stemma
(dettagli)
Châteaudun – Veduta
Localizzazione
StatoFrancia Francia
RegioneBlason-fr-en-Region-Centre.svg Centro-Valle della Loira
DipartimentoBlason département fr Eure-et-Loir.svg Eure-et-Loir
ArrondissementChâteaudun
CantoneChâteaudun
Territorio
Coordinate48°05′N 1°20′E / 48.083333°N 1.333333°E48.083333; 1.333333 (Châteaudun)Coordinate: 48°05′N 1°20′E / 48.083333°N 1.333333°E48.083333; 1.333333 (Châteaudun)
Altitudine140 m s.l.m.
Superficie28,45 km²
Abitanti14 283[1] (2009)
Densità502,04 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale28200
Fuso orarioUTC+1
Codice INSEE28088
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Châteaudun
Châteaudun
Sito istituzionale

Châteaudun /ʃato'dœ̃/, in italiano antico Castelduno[2], è un comune francese di 14.283 abitanti, sottoprefettura, capoluogo di uno dei quattro arrondissement del dipartimento (provincia) dell'Eure-et-Loir, nella regione del Centro-Valle della Loira. La città era nota in italiano con il nome Castelduno o Castelloduno.

StoriaModifica

SimboliModifica

Lo stemma del comune si blasona:

«di rosso, a tre crescenti montanti d'argento; al capo d'azzurro caricato della Legion d'onore. Motto: "Extincta revivisco".[3]»

Lo stemma con i tre crescenti appare già in un'illustrazione della Cosmographie universelle de tout le monde di François de Belleforest del 1575. La città di Châteaudun fu decorata con la Legion d'onore il 3 ottobre 1877 a seguito dell'eroica difesa della città nell'ottobre del 1870, nel corso della guerra franco-prussiana, quando circa 1 200 franchi tiratori e truppe della Terza Repubblica francese si opposero a una divisione prussiana dieci volte più numerosa.[4] Il motto latino Extincta revivisco ("rinasco dalle ceneri"), sottolinea la capacità di rinascita della città dopo il terribile incendio del 20 giugno 1723[5] e i devastanti bombardamenti subiti durante la seconda guerra mondiale.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

 
Casa Rinascimentale
  • Castello di Châteaudun
  • Chiesa di Saint-Valérien
  • Chiesa della Madeleine
  • Chiesa di Saint-Jean-de-la-Chaîne
  • Museo di storia naturale
  • Grotte del Foulon

Architetture religioseModifica

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti

AmministrazioneModifica

GemellaggiModifica

NoteModifica

  1. ^ INSEE popolazione legale totale 2009
  2. ^ Arrigo Caterino Davila, Storia delle guerre civili di Francia volume 1, Londra, 1801, p. 234.
  3. ^ (FR) Blason de Châteaudun, su armorialdefrance.fr. URL consultato il 4 dicembre 2020.
  4. ^ (FR) Châteaudun d'hier à aujourd'hui, Ville de Châteaudun. URL consultato il 4 dicembre 2020.
  5. ^ (FR) Histoire de la ville, su chateaudun-tourisme.fr. URL consultato il 4 dicembre 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN167792265 · LCCN (ENn88665204 · GND (DE4085228-3 · BNF (FRcb15254019m (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n88665204
  Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Francia