Apri il menu principale

Chiesa di Santa Croce e San Bonaventura dei Lucchesi

Santa Croce e di San Bonaventura dei Lucchesi
Trevi - S. Croce e S. Bonaventura dei Lucchesi.JPG
Esterno
StatoItalia Italia
RegioneLazio
LocalitàRoma
ReligioneChiesa cattolica di rito romano
TitolareSanta Croce
Diocesi Roma
ArchitettoMattia de Rossi
Stile architettonicobarocco
Inizio costruzione1695
CompletamentoXIX secolo

Coordinate: 41°53′58.85″N 12°29′04.06″E / 41.89968°N 12.48446°E41.89968; 12.48446

La chiesa della Santa Croce e di San Bonaventura dei Lucchesi è una chiesa di Roma, nel rione Trevi, in via dei Lucchesi, tra la Fontana di Trevi e la Pontificia Università Gregoriana. È la chiesa nazionale dei lucchesi residenti a Roma.

StoriaModifica

La chiesa fu costruita nel 1695 su una preesistente chiesa medievale, San Nicola de Portiis (o de Trivio), demolita nel 1685, e i cui resti sono visibili nei sotterranei della chiesa attuale. L'antica chiesa, nel 1536 venne concessa da mons. Ludovico De Torres, per interessamento dei Colonna, ai padri cappuccini, che costruirono il loro convento nell'attiguo giardino, e la riedificarono per volere di Gregorio XIII nel 1575, dedicandola a san Bonaventura: la nuova chiesa fu consacrata nel 1580 dal vescovo Bartolomeo Doria. Essendosi poi i cappuccini, nel 1631, trasferiti nel nuovo convento presso Piazza Barberini, Urbano VIII concedette la chiesa ai Lucchesi, i quali avevano nell'Urbe una piccola comunità costituita soprattutto da mercanti e la dedicarono alla Santissima Croce, in virtù del culto reso al Volto Santo, antico Crocifisso ligneo venerato tuttora nella Cattedrale di Lucca.

La nuova chiesa sorse su disegno di Mattia de Rossi e fu restaurata nel corso dell'Ottocento. L'interno presenta una armoniosa decorazione barocca di marmi e fregi d'oro; nel presbiterio si trova un dipinto raffigurante la Madonna di Lucca.

Alla chiesa è annessa la casa generalizia della Società di Maria Riparatrice: la chiesa conserva le spoglie della beata Maria di Gesù, fondatrice della congregazione.

Essa, un tempo Chiesa Nazionale, è ora chiesa regionale dei Lucchesi.

NoteModifica


BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàGND (DE7678256-6