Il Concorso internazionale di violino "Niccolò Paganini" o Premio Paganini è annoverato fra le più importanti competizioni violinistiche mondiali.

StoriaModifica

Nato nel 1954 per iniziativa dell'assessore alla cultura del Comune di Genova Lazzaro Maria De Bernardis e del direttore del liceo musicale "Niccolò Paganini" (l'attuale conservatorio) Luigi Cortese[1], da un precedente progetto di Carlo Marcello Rietmann, per promuovere l'attività concertistica dei violinisti debuttanti, fino al 2002 (quarantanovesima edizione) si è svolto annualmente, e per le successive quattro edizioni ogni due anni, nei mesi di settembre/ottobre, presso il Teatro Carlo Felice di Genova. La LIV edizione (che avrebbe dovuto tenersi nel 2012) ha avuto luogo dal 28 febbraio all'8 marzo 2015. La LV edizione ha avuto luogo dal 6 aprile al 14 aprile 2018.

Omaggio della Città di Genova al sommo Violinista. Tale Premio è inserito nel quadro delle annuali celebrazioni per onorare la memoria di Cristoforo Colombo: così recita la presentazione nel programma di sala. Questo fino al programma della LIII edizione.

Paganini lasciò al Comune di Genova il proprio violino Guarnieri del Gesù, con l'invito a fare manifestazioni annuali gratuite per i cittadini. È con grande rincrescimento che i cittadini vedono invece come il premio, che è sempre stato annuale, sia adesso ogni tre anni, e che l'ultima prova non coincida con le indicazioni di Paganini, cioè con accesso gratuito per tutti.

Il concorso si svolge in 3 prove: preliminare, semifinale e finale, nel corso delle quali i concorrenti devono eseguire vari pezzi di elevata difficoltà per violino solo, con accompagnamento di pianoforte e – nella finale – un concerto per violino e orchestra.
L'ingresso alle prime due prove è libero, mentre la finale con orchestra (attualmente) è a pagamento.

AmmissioneModifica

Ecco alcune norme per l'ammissione: Alle prove possono partecipare violinisti di qualunque nazionalità con meno di 34 anni.
L'ammissione è gratuita. Sono esclusi i vincitori di edizioni precedenti.

Le proveModifica

Durante le tre prove il concorrente deve eseguire i pezzi indicati dal regolamento che sono molto vari per cui viene lasciata ampia scelta al concorrente.
Nelle edizioni susseguitesi la sostanza delle prove non è cambiata ma variano le scelte dei pezzi.

La prima prova si svolge in più giorni, la semifinale e la finale in 2 giorni ciascuna.

Preliminare (in anni passati era chiamata eliminatoria)

Tre pezzi per violino solo o con accompagnamento di pianoforte, tra cui un capriccio a scelta dai 24 Capricci op.1 M.S. 25 per violino solo.

Semifinale

Sei pezzi per violino solo o con accompagnamento di pianoforte, tra cui due capricci di Paganini (diversi da quello scelto per la prima prova) e, dall'edizione del 2006, una composizione contemporanea, scritta appositamente per il concorso da un compositore italiano.

Finale con orchestra

Due pezzi che possono essere concerti interi o tempi di concerto. Uno dei due è sempre di Paganini.

La giuriaModifica

La giuria è composta da 8 membri più il presidente, tutti importanti musicisti, generalmente violinisti ma anche da compositori, direttori d'orchestra e da altri strumentisti.
L'edizione LIV del 2015 annovera 6 membri più il presidente.

I premiModifica

I finalisti sono al massimo 6 (anche se in un paio di occasioni è stato assegnato un settimo premio); nelle ultime due edizioni sono stati 4.
Il primo ed il secondo premio sono indivisibili.
I premi sono abbastanza consistenti e sono assegnati, a discrezione della giuria, ai primi 3 classificati (sino al 2004 ai primi 6). Ai finalisti non premiati è assegnata una somma di consolazione.
Il 12 ottobre all'eventuale vincitore è concesso l'onore di suonare "il Cannone", famoso violino di Paganini. Verrà inoltre offerta l'opportunità di effettuare concerti e incisioni discografiche. L'edizione del 2015 si è svolta in marzo per cui questo onore è spostato in altra data.

Criteri di assegnazione dei premi specialiModifica

Dal 1989 si è cominciato ad assegnare, oltre ai premi per i finalisti, dei premi speciali. Attualmente (2015) vi sono 7 premi speciali, attribuiti secondo vari criteri:

  • Premio offerto dalla Fondazione Bracco: Al vincitore del primo premio.
  • Premio alla memoria del Sig. Stefano Fiorilla: Al vincitore del primo premio.
  • Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Al concorrente più giovane ammesso in finale.
  • Premio alla memoria del maestro Renato de Barbieri e Mariangiola: Al concorrente semifinalista per la migliore interpretazione dei Capricci di Paganini.
  • Premio "Associazione Amici di Paganini": per la miglior concorrente italiano classificato.
  • Premio alla memoria del maestro Mario Ruminelli: Al concorrente che nella finale ha ottenuto il maggior riconoscimento da parte del pubblico.
  • Premio "Associazione Amici del Carlo Felice e del Conservatorio N. Paganini": Alla migliore esecuzione della composizione violinistica contemporanea, brano commissionato appositamente per il concorso.

VincitoriModifica

In 17 delle 53 edizioni del Concorso (al 2010) non è stato assegnato il 1º premio. Nelle altre 36 edizioni sono risultati vincitori i seguenti artisti:

1956 György Pauk (Ungheria) ex æquo
1956 Gerard Poulet (Francia) ex æquo
1958 Salvatore Accardo (Italia)
1959 Stuart Canin (USA)
1961 Emil Kamilarov (Bulgaria)
1962 Maryvonne Le Dizes (Francia)
1963 Oleg Krysa (URSS)
1964 Jean-Jacques Kantorow (Francia)
1965 Viktor Pikaisen (URSS)
1967 Grigori Zhislin (URSS)
1968 Miriam Fried (Israele)
1969 Gidon Kremer (URSS)
1971 Mose Secler (URSS)
1972 Eugene Fodor (USA)
1973 Alexander Kramarov (URSS)
1975 Yuri Korchinski (URSS)
1976 Lenuţa Ciulei (Romania)
1977 Il'ja Grubert (URSS)
1978 Eugen Sârbu (Romania)
1979 Florin Paul (Romania)
1981 Ilja Kaler (URSS)
1985 Dmitri Berlinski (URSS)
1987 Lu Szu Ching (Cina)
1988 Leōnidas Kavakos (Grecia)
1990 Natalia Prischepenko (URSS)
1991 Massimo Quarta (Italia)
1992 Julia Krasko (Russia)
1993 Isabelle Faust (Germania)
1994 Bin Huang (Cina)
1996 Soovin Kim (USA)
1997 Giovanni Angeleri (Italia)
1998 Ilya Gringolts (Russia)
1999 Sayaka Shoji (Giappone)
2000 Natalia Lomeiko (Nuova Zelanda/Russia)
2001 Mariusz Patyra (Polonia)
2002 Mengla Huang (Cina)
2006 Feng Ning (Cina)
2015 In Mo Yang (Corea del Sud)
2018 Kevin Zhu (USA)

Statistiche (relative ai soli finalisti)Modifica

Vincitori per nazioneModifica

11 URSS
4 Cina
3 Francia
3 Italia
3 Romania
3 USA
2 Russia
1 Bulgaria
1 Corea del Sud
1 Germania
1 Giappone
1 Grecia
1 Israele
1 Nuova Zelanda
1 Polonia
1 Ungheria

Finalisti per nazioneModifica

Fino alla 54ª edizione compresa sono stati assegnati 277 premi (esclusi quelli speciali) a 258 finalisti:

42 Giappone
37 URSS
27 Francia
23 USA
18 Italia
13 Polonia
13 Germania
12 Romania
9 Russia
8 Corea del Sud
8 Bulgaria
7 Israele
6 Cina
5 Corea
3 Gran Bretagna
3 Lettonia
3 Ucraina
3 Ungheria
2 Austria
1 Belgio
1 Canada
1 Danimarca
1 Filippine
1 Grecia
1 Islanda
1 Libano
1 Messico
1 Nuova Zelanda
1 Paesi Bassi
1 Portogallo
1 RDT
1 Serbia
1 Slovacchia
1 Svezia
1 Taiwan

Concorrenti pluripremiatiModifica

Concorrenti che hanno vinto almeno 3 premi (compresi quelli speciali):

7 premi
Giovanni Angeleri (Italia)
6 premi
In Mo Yang (Corea del Sud)
5 premi
Eijin Nimura (Giappone)
4 premi
Yuki Manuela Janke (Germania/Giappone)
Jean-Pierre Wallez (Francia)
3 premi
Ilya Gringolts (Russia)
Mengla Huang (Cina)
Mariusz Patyra (Polonia)
Gabriele Pieranunzi (Italia)
Sayaka Shoji (Giappone)
Reiko Watanabe (Giappone)
Feng Ning (Cina)
Stephanie Jeong (USA)
Dami Kim (Corea del Sud)

Finalisti e premi specialiModifica

I Edizione - 1954Modifica

non assegnato

II Edizione - 1955Modifica

1º Premio: non assegnato
2º Premio: non assegnato
3º Premio: Luciano Vicari (Italia)
4º Premio ex æquo: Liliane Beretti (Francia) e Jean Louis Stuurop (Paesi Bassi)

III Edizione - 1956Modifica

1º Premio ex æquo: György Pauk (Ungheria) e Gerard Poulet (Francia)
2º Premio: non assegnato
3º Premio: non assegnato
4º Premio ex æquo: Carmencita Lozada (Filippine), Luciano Vicari (Italia) e Jean-Pierre Wallez (Francia)

IV Edizione - 1957Modifica

1º Premio: non assegnato
2º Premio ex æquo: Salvatore Accardo (Italia) e Pierre Doukan (Francia)
4º Premio: Jean-Pierre Wallez (Francia)
5º Premio: non assegnato
6º Premio: non assegnato

V Edizione - 1958Modifica

1º Premio: Salvatore Accardo (Italia)
2º Premio: Jean-Pierre Wallez (Francia)
3º Premio: non assegnato
4º Premio: non assegnato
5º Premio: non assegnato
6º Premio: non assegnato

VI Edizione - 1959Modifica

1º Premio: Stuart Canin (USA)
2º Premio: Sigfried Gawriloff (Germania)
3º Premio: Liliane Caillon (Francia)
4º Premio: Catherine Courtois (Francia)
5º Premio: Eleonora Dell'Aquila (Italia)
6º Premio: Johannes Brüning (Germania)

VII Edizione - 1960Modifica

1º Premio: non assegnato
2º Premio ex æquo: Jean-Pierre Wallez (Francia) e Yossef Zivoni (Israele)
4º Premio: Gigino Maestri (Italia)
5º Premio: non assegnato
6º Premio: Josef Sivo (Austria)

VIII Edizione - 1961Modifica

1º Premio: Emil Kamilarov (Bulgaria)
2º Premio ex æquo: Elaine Skorodin (USA) e Carmencita Lozada (Filippine)
4º Premio ex æquo: Bice Antonioni (Italia) e Paulette Bedin (Francia)
6º Premio: non assegnato

IX Edizione - 1962Modifica

1º Premio: Maryvonne Le Dizes (Francia)
2º Premio: Etsuko Hirose (Giappone)
3º Premio: Liliane Caillon (Francia)
4º Premio: Marilyn Dubow (USA)
5º Premio: non assegnato
6º Premio: non assegnato

X Edizione - 1963Modifica

1º Premio: Oleh Krysa (URSS)
2º Premio: Valentin Žuk (URSS)
3º Premio: Shizuko Ishii (Giappone)
4º Premio: Paul Zukofsky (USA)
5º Premio: Diana Cummings (Gran Bretagna)
6º Premio: Igor Politkovsky (URSS)

XI Edizione - 1964Modifica

1º Premio: Jean-Jacques Kantorow (Francia)
2º Premio ex æquo: Pierre Amoyal (Francia) e Yoko Kubo (Giappone)
4º Premio ex æquo: Hisako Tokue (Giappone) e Tomotada Soh (Giappone)
6º Premio: Antoine Goulard (Francia)

XII Edizione - 1965Modifica

1º Premio: Viktor Pikaisen (URSS)
2º Premio: Philippe Hirschhorn (URSS)
3º Premio: Andrej Korsakov (URSS)
4º Premio: Yoko Kubo (Giappone)
5º Premio ex æquo: Elisabeth Balmas (Francia), Joshua Epstein (Israele) e Jacques Israelievitch (Francia)

XIII Edizione - 1966Modifica

1º Premio: non assegnato
2º Premio: Robert Menga (USA)
3º Premio: Isako Shinozaki (Giappone)
4º Premio: non assegnato
5º Premio ex æquo: Nikolaj Marangosov (Bulgaria) e Kineko Okumura (Giappone)

XIV Edizione - 1967Modifica

1º Premio: Grigorij Žislin (URSS)
2º Premio: Vladimir Spivakov (URSS)
3º Premio: Patrice Fontanarosa (Francia)
4º Premio: Petăr Delcev (Bulgaria)
5º Premio: Sergej Djačenko (URSS)
6º Premio: Michail Gantvarg (URSS)

XV Edizione - 1968Modifica

1º Premio: Miriam Fried (Israele)
2º Premio: Hamao Fujiwara (Giappone)
3º Premio: Gabriella Ijac (Romania)
4º Premio: Petar Delcev (Bulgaria)
5º Premio: Masako Yanagita (Giappone)
6º Premio: Emmanuel Krivine (Francia)

XVI Edizione - 1969Modifica

1º Premio: Gidon Kremer (URSS)
2º Premio: Kathleen Lenski (USA)
3º Premio: Joshua Epstein (Israele)
4º Premio: Isidora Schwarzberg (URSS)
5º Premio: Sergej Kravčenko (URSS)
6º Premio: Josef Rissin (URSS)
7º Premio: Adam Korniszewski (Polonia)

XVII Edizione - 1970Modifica

1º Premio: non assegnato
2º Premio: Minčo Minčev (Bulgaria)
3º Premio ex æquo: Thomas Goldschmidt Egel (Germania) e Michal Grabarczyk (Polonia)
5º Premio: Adam Korniszewski (Polonia)
6º Premio: Keiko Wataya (Giappone)

XVIII Edizione - 1971Modifica

1º Premio: Mose Secler (URSS)
2º Premio: Bohodar Kotorovyč (URSS)
3º Premio: Roswitha Randacher (Austria)
4º Premio: Tadeusz Gadzina (Polonia)
5º Premio: Elvira Nakipbecova (URSS)
6º Premio: Maria Balint (Ungheria)

XIX Edizione - 1972Modifica

1º Premio: Eugene Fodor (USA)
2º Premio: Yoko Sato (Giappone)
3º Premio: Gerardo Ribeiro (Portogallo)
4º Premio: Georgi Tilev (Bulgaria)
5º Premio: Teresa Glabowna (Polonia)
6º Premio: non assegnato

XX Edizione - 1973Modifica

1º Premio: Aleksandr Kramarov (URSS)
2º Premio: Yuval Yaron (Israele)
3º Premio: Vania Milanova (Bulgaria)
4º Premio: Sungil Lee (Corea)
5º Premio ex æquo: Giuliano Carmignola (Italia) e Stefan Stalanowski (Polonia)

XXI Edizione - 1974Modifica

1º Premio: non assegnato
2º Premio ex æquo: Lynn Chang (USA) e Eugen Sârbu (Romania)
4º Premio: Rasma Lielmane (Messico)
5º Premio: Josif Rissin (Israele)
6º Premio: Jean-Claude Velin (Francia)
7º Premio: Marie-France Pouillot (Francia)

XXII Edizione - 1975Modifica

1º Premio: Jurij Korčinskij (URSS)
2º Premio: Petru Csaba (Romania)
3º Premio: non assegnato
4º Premio: non assegnato
5º Premio: non assegnato
6º Premio ex æquo: Marco Fornaciari (Italia) e Anna Aleksandra Wodka (Polonia)

XXIII Edizione - 1976Modifica

1º Premio: Lenuţa Ciulei (Romania)
2º Premio: Karen Eley (USA)
3º Premio: Vladimir Nemţeanu (Romania)
4º Premio: Fudeco Takahashi (Giappone)
5º Premio: Joanna Madroszkiewicz (Polonia)
6º Premio: non assegnato

XXIV Edizione - 1977Modifica

1º Premio: Il'ja Grubert (URSS)
2º Premio: Sachiko Nakajima (Giappone)
3º Premio: Yumi Mohri (Giappone)
4º Premio: Edward Zienkowski (Polonia)
5º Premio: Alexei Bruni (URSS)
6º Premio: Ola Rudner (Svezia)

XXV Edizione - 1978Modifica

1º Premio: Eugen Sârbu (Romania)
2º Premio ex æquo: Karen Eley (USA) e Piotr Milewski (Polonia)
4º Premio: Takashi Shimitzu (Giappone)
5º Premio: Berthilde Dufour (Francia)
6º Premio: Daniel Stabrawa (Polonia)

XXVI Edizione - 1979Modifica

1º Premio: Florin Paul (Romania)
2º Premio: Yuriko Naganuma (Giappone)
3º Premio: Alexis Galperine (Francia)
4º Premio: Mariko Senju (Giappone)
5º Premio: Rodolfo Bonucci (Italia)
6º Premio: non assegnato

XXVII Edizione - 1980Modifica

1º Premio: non assegnato
2º Premio: Niculae Tudor (Romania)
3º Premio: Sonig Tchakerian (Italia)
4º Premio: Eduard Wulfson (Lettonia)
5º Premio: Mitsuko Ishii (Giappone)
6º Premio ex æquo: Daniel Stabrawa (Polonia) e Walter Bertrand (Francia)

XXVIII Edizione - 1981Modifica

1º Premio: Ilja Kaler (URSS)
2º Premio: Leonid Sorokov (URSS)
3º Premio: Frank Almond (USA)
4º Premio: Kuniko Nagata (Giappone)
5º Premio: Mircea Calin (Romania)
6º Premio: Francine Trachier (Francia)

XXIX Edizione - 1982Modifica

1º Premio: non assegnato
2º Premio ex æquo: Alexander Markov (USA) e Boris Garlitzki (URSS)
3º Premio: Sonoko Numata (Giappone)
4º Premio ex æquo: Philippe Djokic (Canada), Maxim Fedotov (URSS) e Hiroko Suzuki (Giappone)

XXX Edizione - 1983Modifica

1º Premio: non assegnato
2º Premio: Laurent Korcia (Francia)
3º Premio: Sung-Sic Yang (Corea)
4º Premio: Reiko Watanabe (Giappone)
5º Premio: Boris Schmitz (Germania)
6º Premio ex æquo: Soo-Ik Lee (Corea) e Kazimierz Olechowski (Polonia)

XXXI Edizione - 1984Modifica

1º Premio: non assegnato
2º Premio: Vadim Brodski (URSS)
3º Premio: Reiko Watanabe (Giappone)
4º Premio: Elisa Kawaguti (Giappone)
5º Premio: Stéphane Tran Ngoc (Francia)
6º Premio: non assegnato

XXXII Edizione - 1985Modifica

1º Premio: Dmitri Berlinski (URSS)
2º Premio: Mark Moghilevski (URSS)
3º Premio: Gabriel Croitoru (Romania)
4º Premio ex æquo: Anguelina Abadjieva (Bulgaria) e Anton Kolodenko (URSS)
6º Premio: Thomas Böttcher (RDT)

XXXIII Edizione - 1986Modifica

1º Premio: non assegnato
2º Premio: Reiko Watanabe (Giappone)
3º Premio: Yuri Braginski (Belgio)
4º Premio: Andreas Krecher (Germania)
5º Premio: Akiko Ueda (Giappone)
6º Premio: Jeanne-Marie Conquer (Francia)

XXXIV Edizione - 1987Modifica

1º Premio: Lu Szu Ching (Cina)
2º Premio: Pavel Berman (URSS)
3º Premio: Alexei Koshvanets (URSS)
4º Premio ex æquo: Adam Taubic (Polonia) e Vincenzo Bolognese (Italia)
6º Premio: Viktor Kuznetsov (URSS)

XXXV Edizione - 1988Modifica

1º Premio: Leōnidas Kavakos (Grecia)
2º Premio: Akiko Suwanai (Giappone)
3º Premio: Eijin Nimura (Giappone)
4º Premio: Gabriele Pieranunzi (Italia)
5º Premio: Pavel Pekarski (USA)
6º Premio: Ara Malikian (Libano)

XXXVI Edizione - 1989Modifica

1º Premio: non assegnato
2º Premio: Vasko Vassilev (Bulgaria)
3º Premio: Oleg Pokhanovski (URSS)
4º Premio: Anastasia Chebotarova (URSS)
5º Premio: Tomoko Kawada (Giappone)
6º Premio ex æquo: Ilja Sekler (URSS) e Eijin Nimura (Giappone)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Luca Fanfoni (Italia)

XXXVII Edizione - 1990Modifica

1º Premio: Natalia Prischepenko (URSS)
2º Premio: Chin Kim (USA)
3º Premio: Gabriele Pieranunzi (Italia)
4º Premio: Graf Mourja (URSS)
5º Premio: Roberto Cani (Italia)
6º Premio: Alexander Trostianski (URSS)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Gabriele Pieranunzi

XXXVIII Edizione - 1991Modifica

1º Premio: Massimo Quarta (Italia)
2º Premio: Florin Croitoru (Romania)
3º Premio ex æquo: Nicolas Gourbeix (Francia) e Misha Keylin (USA)
5º Premio: Yumi Makita (Giappone)
6º Premio: Ko-Woon Yang (Corea)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Massimo Quarta

XXXIX Edizione - 1992Modifica

1º Premio: Julia Krasko (Russia)
2º Premio: Michiko Kamiya (Giappone)
3º Premio: Eijin Nimura (Giappone)
4º Premio ex æquo: Giovanni Angeleri (Italia) e Karen Lee (USA)
5º Premio: Ara Malikian (Armenia)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Giovanni Angeleri

XL Edizione - 1993Modifica

1º Premio: Isabelle Faust (Germania)
2º Premio: Stefan Milenkovich (Serbia)
3º Premio: Yuka Eguchi (Giappone)
4º Premio: Florin Ionescu-Galaţi (Romania)
5º Premio: Eijin Nimura (Giappone)
6º Premio: Giovanni Angeleri (Italia)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Giovanni Angeleri
Premio alla memoria del M.o Renato de Barbieri: Rachel Barton (USA)

XLI Edizione - 1994Modifica

1º Premio: Bin Huang (Cina)
2º Premio: Eijin Nimura (Giappone)
3º Premio: Dmitri Makhtine (Russia)
4º Premio: Stefan Milenkovich (Serbia)
5º Premio: Giovanni Angeleri (Italia)
6º Premio: Giacobbe Stevanato (Italia)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Giovanni Angeleri
Premio alla memoria del M.o Renato de Barbieri: Bin Huang
Premio Associazione Amici Nuovo Carlo Felice: Aki Sunahara (Giappone) e Giordan Nikolitch (Slovenia)

XLII Edizione - 1995Modifica

1º Premio: non assegnato
2º Premio: Alexandru Tomescu (Romania)
3º Premio: Oleg Pokhanovski (Russia)
4º Premio: Leor Maltinski (Israele)
5º Premio: Stefan Schramm (Germania)
6º Premio: Antonello Manacorda (Italia)
Premio Speciale della Giuria: Anastasia Khitruk (USA)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Leor Maltinski
Premio alla memoria del M.o Renato de Barbieri: non assegnato
Premio Associazione Amici Nuovo Carlo Felice: Stefan Schramm

XLIII Edizione - 1996Modifica

1º Premio: Soovin Kim (USA)
2º Premio: Andrew Haveron (Gran Bretagna)
3º Premio: Yu-Young Baek (Corea)
4º Premio: Sergei Levitin (Russia)
5º Premio: Florin Croitoru (Romania)
6º Premio: Jasmine Lin (USA)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Soovin Kim
Premio alla memoria del M.o Renato de Barbieri: Sergei Levitin
Premio Associazione Amici Nuovo Carlo Felice: Andrew Haveron

XLIV Edizione - 1997Modifica

1º Premio: Giovanni Angeleri (Italia)
2º Premio: Rodion Petrov (Russia)
3º Premio: Judith Ingolfsson (Islanda)
4º Premio: Kyoko Yonemoto (Giappone)
5º Premio: Hanako Uesato (Giappone)
6º Premio: Maki Nagata (Giappone)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Kyoko Yonemoto
Premio alla memoria del M.o Renato de Barbieri: Rodion Petrov
Premio Associazione Amici Nuovo Carlo Felice: Laura Andriani (Italia)

XLV Edizione - 1998Modifica

1º Premio: Ilya Gringolts (Russia)
2º Premio: Baiba Skride (Lettonia)
3º Premio: Takako Yamasaki (Giappone)
4º Premio: Michael Vitenson (Israele)
5º Premio: Anton Polezhayev (USA)
6º Premio: Maki Itoi (Giappone)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Ilya Gringolts
Premio alla memoria del M.o Renato de Barbieri: Maciko Shimada (Giappone)
Premio Associazione Amici Nuovo Carlo Felice: Ilya Gringolts

XLVI Edizione - 1999Modifica

1º Premio: Sayaka Shoji (Giappone)
2º Premio: Frank Huang (Cina)
3º Premio: Akiko Ono (Giappone)
4º Premio: Weiyi Wang (Cina)
5º Premio: Emil Chudnovsky (USA)
6º Premio: Gabriel Adorjan (Danimarca)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Sayaka Shoji
Premio alla memoria del M.o Renato de Barbieri: non assegnato
Premio alla memoria del M.o Mario Ruminelli: Sayaka Shoji
Premio Associazione Amici Nuovo Carlo Felice: Francesco Manara (Italia)

XLVII Edizione - 2000Modifica

1º Premio: Natalia Lomeiko (Nuova Zelanda/Russia)
2º Premio: Sayako Kusaka (Giappone)
3º Premio ex æquo: Karin Ato (Giappone) e Vadim Tchijik (Russia)
5º Premio: Sophie Moser (Germania)
6º Premio: Myroslava Ivanchenko (Ucraina)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Sophie Moser
Premio alla memoria del M.o Renato de Barbieri: Sayako Kusaka
Premio alla memoria del M.o Mario Ruminelli: Natalia Lomeiko
Premio Associazione Amici Nuovo Carlo Felice: Vadim Tchijik

XLVIII Edizione - 2001Modifica

1º Premio: Mariusz Patyra (Polonia)
2º Premio: Minjae Kim (Corea del Sud)
3º Premio: Tanja Becker-Bender (Germania)
4º Premio: Jack Liebeck (Gran Bretagna)
5º Premio: A-Rah Shin (Corea del Sud)
6º Premio: Gyula Vadászi (Ungheria)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: A-Rah Shin
Premio alla memoria del M.o Renato de Barbieri: Mariusz Patyra
Premio alla memoria del M.o Mario Ruminelli: Mariusz Patyra
Premio Associazione Amici Nuovo Carlo Felice: Tanja Becker-Bender

IL Edizione - 2002Modifica

1º Premio: Mengla Huang (Cina)
2º Premio: Maxim Brylinsky (Ucraina)
3º Premio: Daniel Roehn (Germania-Svezia)
4º Premio ex æquo: Emil Chudnovsky (USA) e Giulio Plotino (Italia)
6º Premio: Kyoko Une (Giappone)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Maxim Brylinsky
Premio alla memoria del M.o Renato de Barbieri: Mengla Huang
Premio alla memoria del M.o Mario Ruminelli: Mengla Huang
Premio Associazione Amici Nuovo Carlo Felice: Alexis Cardenas (Venezuela)

L Edizione - 2004Modifica

1º Premio: non assegnato
2º Premio: Yuki Manuela Janke (Germania/Giappone)
3º Premio: Hyun Su Shin (Corea del Sud)
4º Premio: Dalibor Karvay (Slovacchia)
5º Premio: Bracha Malkin (USA/Israele)
6º Premio: Diego Tosi (Francia)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Hyun Su Shin
Premio alla memoria del M.o Renato de Barbieri: Yuki Manuela Janke
Premio alla memoria del M.o Mario Ruminelli: Yuki Manuela Janke
Premio Associazione Amici Nuovo Carlo Felice: Yuki Manuela Janke

LI Edizione - 2006Modifica

1º Premio: Feng Ning (Cina)
2º Premio: Yura Lee (Corea del Sud)
3º Premio: Rika Masato (Giappone)
Altri finalisti:
Hyunjoo Choo (Corea del Sud)
Bo-Kyung Lee (Corea del Sud)
Sergey Malov (Russia)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Hyunjoo Choo
Premio alla memoria del M.o Renato de Barbieri: Feng Ning
Premio alla memoria del M.o Mario Ruminelli: Feng Ning
Premio Associazione Amici Nuovo Carlo Felice: Sergey Malov

LII Edizione - 2008Modifica

1º Premio: non assegnato
2º Premio: Stephanie Jeong (USA)
3º Premio: Sean Lee (USA)
Altri finalisti:
Francesca Dego (Italia)
Evgeny Sviridov (Russia)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Francesca Dego
Premio alla memoria del M.o Renato de Barbieri: Evgeny Sviridov
Premio alla memoria del M.o Mario Ruminelli: Stephanie Jeong
Premio Associazione Amici Nuovo Carlo Felice: Evgeny Sviridov
Premio Associazione Amici di Paganini: Stephanie Jeong

LIII Edizione - 2010Modifica

1º Premio: non assegnato
2º Premio: Dami Kim (Corea del Sud)
3º Premio: Stefan Tarara (Germania)
Altri finalisti:
Yu-Chien Tseng (Taiwan)
Fedor Roudine (Francia)
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Yu-Chien Tseng
Premio alla memoria del M.o Renato de Barbieri: Dami Kim
Premio alla memoria del M.o Mario Ruminelli: Dami Kim
Premio Associazione Amici Nuovo Carlo Felice: Stefan Tarara
Premio Associazione Amici di Paganini: Yu-Chien Tseng

LIV Edizione - 2015Modifica

 
La violinista Fumika Mohri alle prove preliminari del 54º premio Paganini
1º Premio: In Mo Yang (Corea del Sud)
2º Premio: Fumika Mohri (Giappone)
3º Premio: Albrecht Menzel (Germania)
Altri finalisti:
4° Diana Pasko (Russia)
5° Elly Suh (USA)
6° Dainis Medianiks (Lettonia)
Premio Fondazione Bracco: In Mo Yang
Premio alla memoria del Sig. Stefano Fiorilla: In Mo Yang
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: In Mo Yang
Premio alla memoria del M.o Renato de Barbieri: Yabing Tan (Cina)
Premio Associazione Amici di Paganini: non assegnato
Premio alla memoria del M.o Mario Ruminelli: In Mo Yang
Premio Associazione Amici Nuovo Carlo Felice: In Mo Yang

LV Edizione - 2018Modifica

 
Il violinista Stephen Kim durante le prove preliminari del 55º Premio Paganini
1º Premio: Kevin Zhu (USA)
2º Premio: Fedor Rudin (Francia)
3º Premio: Stephen Kim (USA)
Altri finalisti:
4° Yiliang Jiang (Cina)
5° Oleksandr Pushkarenko (Ucraina)
6° Luke Hsu (USA)
Premio alla memoria del Sig. Stefano Fiorilla: Kevin Zhu
Premio alla memoria del Dott. Enrico Costa: Kevin Zhu
Premio alla memoria del M.o Renato de Barbieri: Kevin Zhu
Premio alla memoria del M.o Mario Ruminelli: Fedor Rudin
Premio Associazione Musica con le Ali: Rennosuke Fukuda (Giappone)

NoteModifica

  1. ^ Roberto Iovino, Riprende la vita musicale in 1945/2000. La cultura in Liguria, Genova, CARIGE-Fondazione Novaro, 2001

BibliografiaModifica

  • Alberto Erede, Il premio internazionale di violino ‘’Nicolò Paganini’’ - Continuità, in «Genova», anno 56 n. 76 (1976), p. 113
  • L.M. De Bernardis, Bontà di un’idea collaudata da un’esperienza ultraventennale, in «Genova», anno 56 n. 76 (1976), pp. 115-121
  • Mario Ruminelli, Le 23 edizioni del «Premio Paganini», in «Genova», anno 56 n. 76 (1976), pp. 122-132
  • Carlo Marcello Rietmann, Il violino e Genova, Genova, Sagep, 1975

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN310614615 · LCCN (ENn2014051954
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica