Apri il menu principale

Coppa di Andalusia

Coppa di Andalusia
Copa de Andalucía
Escudo de Andalucía (oficial).svg
Altri nomiCampionato Regionale di Andalusia / Campeonato Regional de Andalucía
SportFootball pictogram.svg Calcio
TipoClub
FederazioneRFEF
PaeseSpagna Spagna
OrganizzatoreFederación Regional Sur
Cadenzaannuale
Formulaeliminazione diretta
Storia
Fondazione1915
Soppressione1940
Numero edizioni21
Ultimo vincitoreSiviglia
Record vittorieSiviglia (18)

La Coppa di Andalusia, o più correttamente Campionato Regionale di Andalusia (o Sud) (in spagnolo Copa de Andalucía o Campeonato Regional de Andalucía), è stata una competizione regionale ufficiale, organizzata dal 1915 al 1940 dalla Federación Regional Sur.

La società che annovera più vittorie è il Sevilla F.C., con 18 titoli conquistati su 21 edizioni; la società sivigliana fu l'unica a diventare proprietaria del trofeo messo in palio.

La storiaModifica

La Federazione Regionale Sud è stata fondata il 23 febbraio 1915 per strutturare il calcio andaluso. Organizzò le prime tre edizioni della Coppa su più turni eliminatori; successivamente, dal 1918-1919, mutò la formula in un campionato. La squadra che vinceva otteneva l'accesso alle eliminatorie della Coppa del Re (o Campeonato de España) insieme alle altre società campioni regionali; la qualificazione al torneo nazionale fu estesa anche alla finalista dalla stagione 1925-1926[1].

Fino alla stagione 1922-1923, i club andalusi si dividevano tra Prima e Seconda Categoria, però il 19 agosto 1923, l'assemblea della Federazione decise di creare un Gruppo B all'interno della Prima Categoria[2]. Ogni comitato provinciale o subprovinciale organizzava un campionato di Prima Categoria B, i cui vincitori si eliminavano fra loro fino alla proclamazione del campione di categoria; a sua volta, i vincitori spareggiavano con l'ultima classificata della Prima A, per l'accesso alla massima categoria regionale. Tuttavia, in molti casi la promozione non si verificava, a causa degli stretti requisiti nei regolamenti, tra cui il possesso di un proprio campo di gioco.

Dopo la Guerra civile, la Federazione Regionale Sud iniziò a organizzare una serie di tornei chiamati Copa de Andalucía, Copa Federación Andaluza, Torneo de Consolación o Copa Primavera. Queste competizioni non davano diritto al titolo di campione regionale, in quanto non esisteva più ufficialmente, e non erano nemmeno validi per qualificarsi alla Coppa. L'iscrizione era facoltativa e di solito partecipavamo quelle squadre eliminate dai propri campionati o coppe, per completare la stagione con partite ufficiali.

In occasione del centenario dalla nascita della Federación Regional del Sur, nel 2015 è stato proposto di ripristinare la Coppa[3].

Albo d'oroModifica

VincitoriModifica

Squadra Vittorie Finalista
Sevilla FC 18 2
Real Betis Balompié 1 14
RC Recreativo de Huelva 1 2
Español FC (Cádiz) 1 1
Xerez FC 0 1

NoteModifica

  1. ^ (ES) Anuario de la R.F.E.F. de 1927, pag. 44.
  2. ^ (ES) El Mundo Deportivo, 12 dicembre 1923.
  3. ^ (ES) Perfilado el diseño definitivo de la renovada Copa de Andalucía, su elcorreoweb.es, 21 luglio 2014. URL consultato il 9 gennaio 2015.
  4. ^ Dopo vari reclami e risultati annullati, la RFEF e la FRS decisero di organizzare una finale a tre; l'Español FC di Cadice fu squalificato per non essersi presentato a Siviglia per una partita precedente. Tuttavia, dopo la finale tra Huelva e Sevilla, si decide di giocare uno spareggio per il secondo posto tra i gaditani e i sivigliani. Il giorno della gara il campo è allagato e la partita non verrà mai recuperata. Cfr. Granado, Sevilla, Lebrero, Rodríguez, p. 142
  5. ^ Il Betis presentò un reclamo non ammesso dalla FRS sulla partita pareggiata per 1-1 contro il Nacional, del 20 novembre 1921, e sospesa per il maltempo. La società non si presentò dunque a Cadice il 19 febbraio 1922 contro l'Español FC nella partita che rimaneva per concludere il campionato: pertanto fu esclusa dal campionato e tutte le sue partite furono annullate, permettendo in questo modo alla società gaditana di laurearsi vicecampione di Andalusia. Cfr. Granado, Sevilla, Lebrero, Rodríguez, p. 201
  6. ^ (ES) Fran Maldonado, 18 COPAS DE ANDALUCÍA, su lapalanganamecanica.com, 25 giugno 2014. URL consultato il 9 gennaio 2015.
  7. ^ a b Le due squadre di Prima Categoria A andaluse, Siviglia e Betis Balompié, disputarono il campionato interregionale Centro-Sud, con le formazioni di Madrid e di Castilla-León, vinto dal Madrid CF.
  8. ^ Le due squadre di Prima Categoria A andaluse, Siviglia e Betis Balompié, disputarono il campionato interregionale Levante-Sud, con le formazioni della federazione orientale, vinto dal Levante CF.
  9. ^ a b Non disputata per la guerra civile.

BibliografiaModifica

  • Manuel Granado Palma, Juan Manuel Sevilla Santos, Juan Antonio Lebrero Infante, Francisco Rodríguez Barrios, Cien años de historia del Cádiz C.F. 1910-2010 Volumen I, Cadice, Quorum Editores, 2010, p. 443, ISBN 978-84-92581-27-6.