Curry verde

pietanza thailandese
Curry verde
Star Rice and Green Curry.jpg
Curry verde con riso
Origini
Luogo d'origineThailandia Thailandia
Dettagli
Categoriapiatto unico
Ingredienti principalilatte di cocco, pesto di curry verde, combava, zucchero di palma, salsa di pesce, basilico thai, melanzane thai

Il curry verde (in thai: แกงเขียวหวาน, RTGS: kaeng khiao wan, pronuncia IPA: kɛːŋ kʰǐaw wǎːn, letteralmente: curry verde dolce) è una pietanza tipica della Thailandia Centrale.

Origine del nomeModifica

Prende il nome dal colore dei piccanti e caratteristici peperoncini thai verdi utilizzati per fare il pesto,[1] i quali, quando maturi, diventano rossi. La parola dolce presente nel nome thailandese dipende dalla tonalità di verde del piatto e non dal fatto che sia effettivamente dolce.[2] L'amalgama del pesto a base di peperoncini thai verdi con il latte di cocco produce un verde cremoso che in thailandese viene chiamato verde dolce; sebbene non sia più dolce di altri curry thailandesi.[3]

 
Curry verde al pollo servito con roti

Cenni storiciModifica

La ricetta del curry verde non era presente sui primi libri di cucina thai, pubblicati a cavallo del 1900, né sulle loro riedizioni aggiornate immediatamente successive. Tra questi vecchi ricettari vi è il Maae Khruaa Huaa Bpaa, cui la cui prima edizione risale al 1908, mentre il curry verde comparve per la prima volta in questo libro sulla quinta edizione pubblicata nel 1971. La prima ricetta scritta di thai curry fu però quella pubblicata nel 1926 sul libro di cucina Khuu Meuu Maae Kruaa and Dtam Raa Khaao Waan, riguardante una versione di anatra al curry verde.[4]

Preparazione di baseModifica

Il curry verde può essere preparato in diverse varianti in particolare per quanto riguarda la carne, il pesce e gli ortaggi che verranno messi a cuocere nella crema di curry risultante dall'aggiunta di latte di cocco al pesto.

PestoModifica

 
Ingredienti per il pesto di curry verde
 
Pesto di curry verde nel mortaio

Il pesto di curry verde ha gli stessi ingredienti del pesto di curry rosso ad eccezione dei peperoncini thai verdi freschi, che sostituiscono i peperoncini rossi secchi presenti nel curry rosso. Il pesto viene ottenuto pestando in un mortaio i seguenti ingredienti:[4][5]

 
Melanzane thai, uno degli ingredienti più caratteristici del curry verde

Cottura di base e altri ingredientiModifica

Scaldare la parte più densa del latte di cocco e, prima che bollisca, aggiungere il pesto, fare quindi cuocere fino a quando il composto diventa denso e fragrante. Aggiungere la carne desiderata con un terzo della parte meno densa del latte di cocco; fare bollire e continuare a mescolare versando un po' alla volta il latte di cocco rimasto. Aggiungere foglie di combava, melanzane thai e peperoncini thai a piacere; bollire a fuoco lento fino a raggiungere la consistenza desiderata. Alla fine aggiungere zucchero di palma, salsa di pesce e foglie di basilico thai, amalgamare bene mescolando e rimuovere dal fuoco.[6]

 
Curry verde con khanom jeen

VariantiModifica

Tra gli ingredienti più consistenti da utilizzare nella cottura vi sono pollo, maiale, manzo, anatra, pesce, frutti di mare o solo verdure per i vegetariani, per i quali si dovrebbe evitare la salsa di pesce. In mancanza delle melanzane thai possono essere utilizzate altre melanzane reperibili sul mercato, fico del diavolo o altri vegetali bianchi o verdi.[4] Il curry può anche essere preparato con frutti.[3][7][8]

Servizio in tavolaModifica

La ricetta prevede che venga servito preferibilmente con riso cotto al vapore.[6] Sulle tavole thailandesi viene di solito posto un contenitore con nam pla phrik, salsa di pesce con molti peperoncini thai tagliati fini, nel caso che il cibo sia povero di sale e per dare maggior piccantezza. Un brodo di curry verde viene aggiunto ai khanom jeen, noodles di riso tipici thailandesi, che vengono consumati con diversi vegetali crudi.[9]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Easy Thai Green Curry, an Interview with Kasma Loha-unchit, su shesimmers.com. URL consultato il 17 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 27 novembre 2017).
  2. ^ (EN) Authentic Thai Green Curry Paste, Krueang Kaeng Khiao Wan – Thai Curry Episode II, su highheelgourmet.com.
  3. ^ a b (EN) David Thompson, Thai Food, Pavilion Books, 2010, pp. 218-220, ISBN 978-1-86205-514-8.
  4. ^ a b c (EN) Thai Green Curry with Roasted Duck and Young Chilies (แกงเขียวหวานเป็ดย่าง ; gaaeng khiaao waan bpet yang), su thaifoodmaster.com. URL consultato il 17 maggio 2019.
  5. ^ (EN) Thai green curry paste, BBC. URL consultato il 17 maggio 2019.
  6. ^ a b (EN) Chef Tummanoon Puunchun, The Boathouse Thai Cookbook, Tuttle Publishing, Singapore, 2012, pp. 26-29, ISBN 978-1-4629-1099-1.
  7. ^ (EN) Easy Green Curry with Pork Recipe, su thaifoodandtravel.com.
  8. ^ (EN) Andy Ricker, Pok Pok, Ten Speed Press Berkeley, 2013, pp. 161-162, ISBN 978-1-60774-288-3.
  9. ^ (EN) Khanom Jeen!, su austinbushphotography.com. URL consultato il 17 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2016).

Altri progettiModifica