Curry rosso

piatto della cucina thailandese
Curry rosso
Kaeng phet mu.jpg
Un piatto di curry rosso con maiale
Origini
Luogo d'origineThailandia Thailandia
Dettagli
Categoriapiatto unico
Ingredienti principaliaglio, scalogno, peperoncino secco, galangal, pasta di gamberetti, latte di cocco, buccia di combava, citronella, coriandolo, semi di coriandolo, semi di cumino
Variantipollo, gamberi, manzo, maiale, anatra, pesce, verdure, frutta, tofu, seitan

Il curry rosso (in thai: แกงเผ็ด; trascrizione RTGS: kaeng phet, trascrizione IPA: [kɛːŋ pʰèt], letteralmente: curry piccante) è un curry originario della Thailandia, che costituisce uno dei piatti più popolari della cucina thailandese.

Gli ingredienti principali sono il pesto per curry rosso e il latte di cocco e viene solitamente accompagnato da riso al vapore.

PestoModifica

 
Alcuni ingredienti principali del pesto di curry rosso

Vi sono diversi tipi di pesto per curry rosso che variano a seconda anche della carne, pesce, verdura o frutta scelti per la preparazione del piatto. Gli ingredienti di base sono aglio, scalogno, peperoncino secco, citronella, galanga, pasta di gamberetti, buccia di combava, semi di coriandolo, semi di cumino, pepe nero e sale.[1][2]

Tra gli altri ingredienti facoltativi vi sono la curcuma longa fresca come colorante, il coriandolo[2] e acqua nel caso venga preparato con un frullatore.[1] I migliori pesti sono comunque quelli preparati con il mortaio, nel quale gli ingredienti vanno messi secondo un ordine preciso. Il pesto dura tre settimane in frigorifero e tre mesi in congelatore.[3] In commercio il pesto si trova già pronto, anche disidratato, ma fresco è preferibile per i suoi profumi inebrianti.

Altri ingredientiModifica

 
Curry rosso con pollo e verdure a Chiang Mai

I principali ingredienti per completare il piatto si scelgono di solito tra carne di pollo, gamberi, manzo, maiale, pesce e anatra, con eventuale aggiunta di verdure. Varianti vegetariane prevedono l'utilizzo di tofu, seitan, zucca, uova, piselli, melanzane, peperoni, ananas ecc.[1][4]

CotturaModifica

Mettere a bollire il pesto con il latte di cocco e mischiare per alcuni minuti. Aggiungere la carne/tofu/verdura prescelta e cuocere fino al grado di cottura desiderato. Prima di fine cottura aggiungere salsa di pesce a piacere, la consistenza finale del curry deve risultare preferibilmente cremosa. Servire con riso al vapore ed eventuale coriandolo.

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Kwanruan Aksomboon, Somchai Aksomboon, Diana Hiranaga, Thai Cooking from the Siam Cuisine Restaurant, North Atlantic Books, 1989, pp. 81-84, ISBN 1-55643-074-4.
  2. ^ a b (EN) Thai curry by color, su templeofthai.com. URL consultato il 16 settembre 2018.
  3. ^ Kwanruan Aksomboon, Somchai Aksomboon, Diana Hiranaga, 1989, p. 25.
  4. ^ (EN) Nancie McDermott, Real Vegetarian Thai, Chronicle Books, 2012, pp. 96-100, ISBN 978-1-4521-1644-0.

Altri progettiModifica