David Alegret

tenore spagnolo

David Alegret (Barcellona, 1974) è un tenore spagnolo, specialista del repertorio lirico-leggero.

David Alegret

BiografiaModifica

Nato a Barcellona, ha cominciato i suoi studi musicali nel Conservatorio Superiore di Musica della sua città natale con Xavier Torra, conciliando gli studi musicali con quelli di medicina, e completando la sua formazione nella Musik-Akademie di Basilea (Svizzera) con Kurt Widmer, oltre a perfezionare la sua tecnica con Ana Luisa Chova, Kathleen Cassello e Raúl Giménez. Vincitore del primo Concorso per Giovani Cantanti Lirici promosso dalla banca La Caixa e dal Gran Teatre del Liceu, è stato uno dei finalisti di Operalia e vincitore del Premio Karajan Stupendium della Staatsoper di Vienna.

Ha debuttato nel 2004 con L'Italiana in Algeri cantata a Klagenfurt, Parigi e alla Staatsoper di Vienna (qui con Agnes Baltsa). Ha partecipato al Festival Tojours Mozart di Salisburgo, Praga e Vienna interpretando i ruoli di Ferrando (Così fan tutte) e Idamante (Idomeneo) e nel Festival Mozart de A Coruña (Orfeo di Sartorio); inoltre ha interpretato Don Ramiro de La Cenerentola nella Volksoper di Vienna e nella Finnish National Opera di Helsinki, il Conte di Libenskof de Il viaggio a Reims nel Rossini Opera Festival e a Berna e infine a Narciso de Il Turco in Italia nella Staatsoper di Amburgo.

Nel 2006 debutta in Italia, a Trieste (La Cenerentola[1]), e a Palermo con Belmonte de Il ratto dal serraglio che canta anche a Palma de Mallorca prima di tornare nella sua città natale per il Requiem di Mozart nel Palau de la Musica Catalana; in seguito è a Praga con Petite Messe Solennelle diretto da Alberto Zedda. Sempre nel 2006 partecipa nella stagione dell'Opera di Oviedo con Il viaggio a Reims. In Italia ha debuttato anche a Ravenna, dove Riccardo Muti lo ha diretto come Ernesto di Don Pasquale nel 2006 [2], all'Opera di Roma (La Cenerentola) e al Regio di Torino (L'Italiana in Algeri[3]).

Recentemente è stato possibile sentirlo a Zurigo (Il Barbiere di Siviglia), alla Bayerische Staatsoper (Il Turco in Italia), al Sâo Carlos de Lisbona, alla Monnaie di Bruxelles (La Cenerentola), al Liceu di Barcellona (Jaquino di Fidelio) e al Theater an der Wien (Il turco in Italia[4]). Nel 2010 ha cantato Il turco in Italia nella Staatsoper di Amburgo, Maddalena ai piedi di Cristo di Caldara, nel Teatro Arriaga di Bilbao e a Cracovia, ha debuttato al Festival di Garsington con Armida, ha partecipato in un concerto al Festival di Torroella e nel Festival di Vilabertran e ha debuttato a Montpellier con Semiramide [5].

Nel 2011 ha cantato La Cenerentola alla Volksoper di Vienna [6] e Pagliacci nel Gran Teatre del Liceu.

Nel repertorio sinfonico-vocale ha interpretato opere come La passione secondo Giovanni e La passione secondo Matteo di Bach, il Requiem di Mozart, il Magnificat di Bach, la Petite Messe Solennelle, il Stabat Mater di Rossini e Messa di Gloria di Puccini; nell'oratorio La Creazione di Haydn, Il Messia di Händel e Le Roi David di Honegger.

RepertorioModifica

Repertorio operisticoModifica

Repertorio operistico
Don Urbano La Clementina Boccherini
Ernesto Don Pasquale Donizetti
Beppe/Arlecchino Pagliacci Leoncavallo
Giocondo Il burbero di buon cuore Martín y Soler
Idamante Idomeneo Mozart
Belmonte Die Entführung aus dem Serail Mozart
Don Ottavio Don Giovanni Mozart
Ferrando Così fan tutte Mozart
Carlo Lo frate 'nnamorato Pergolesi
Pong Turandot Puccini
Il barbiere La campana sommersa Respighi
Florville Il signor Bruschino Rossini
Lindoro L'Italiana in Algeri Rossini
Argirio Tancredi Rossini
Don Narciso Il Turco in Italia Rossini
Norfolk Elisabetta, regina d'Inghilterra Rossini
Conte d'Almaviva Il barbiere di Siviglia Rossini
Don Ramiro La Cenerentola Rossini
Gernando
Ubaldo
Armida Rossini
Osiride Mosè in Egitto Rossini
Idreno Semiramide Rossini
Conte Libenskof
Zefirino
Il viaggio a Reims Rossini
Golferic El giravolt de maig Toldrà
Antonio Das Liebesverbot Wagner

Repertorio sinfonicoModifica

FontiModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica