Decio (nome)

prenome maschile

Decio è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2][3].

VariantiModifica

Varianti in altre lingueModifica

Origine e diffusioneModifica

Deriva dal gentilizio romano Decius, una contrazione del nome Decimus, con il letterale significato di "decimo", usato generalmente per il decimo figlio nato[2][4][5].

Gode di una buona diffusione in tutta la penisola italiana[3]. Venne ripreso a partire dall'epoca rinascimentale in onore di due consoli romani, padre e figlio, entrambi chiamati Publio Decio Mure, il primo caduto eroicamente nella battaglia del Sentino, il secondo in quella di Ascoli Satriano[2][3][5]. Il nome è stato portato anche da un santo, di scarsa importanza per la diffusione del nome[2], e da un imperatore romano, Decio, autore di feroci repressioni contro i cristiani[4][3][5].

OnomasticoModifica

L'onomastico si festeggia il 30 marzo in memoria di san Decio, martire in Egitto[2][6].

PersoneModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Accademia della Crusca, p. 625.
  2. ^ a b c d e f Galgani, p. 219.
  3. ^ a b c d e La Stella T., p. 106.
  4. ^ a b c d Albaigès i Olivart, p. 86.
  5. ^ a b c Burgio, p. 124.
  6. ^ Curzi, p. 42.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antroponimi