Dipartimento del Cimino

Dipartimento del Cimino
Informazioni generali
Capoluogo Viterbo
Dipendente da Flag of the Repubblica Romana 1798.svg Repubblica Romana
Suddiviso in 3 distretti
Evoluzione storica
Inizio 2 marzo 1798
Causa Conquista francese dello Stato Pontificio e proclamazione della Repubblica Romana
Fine 30 settembre 1799
Causa Riconquista napoletana di Roma
Preceduto da Succeduto da
Patrimonio di San Pietro Patrimonio di San Pietro
Cartografia
Department of Cimino 1798 Location.png

Il dipartimento del Cimino fu un dipartimento della Repubblica Romana, esistito dal 1798 al 1799. Prendeva il nome dal monte Cimino e aveva per capoluogo Viterbo.

TerritorioModifica

Il dipartimento del Cimino insisteva sulla parte più settentrionale del Lazio. Confinava a nord con il Granducato di Toscana e il dipartimento del Trasimeno, a est con il dipartimento del Clitunno, a sud con il dipartimento del Tevere e a ovest con il mar Tirreno.

StoriaModifica

Il dipartimento del Cimino seguì le sorti dell'effimera repubblica giacobina proclamata a Roma nel 1798. La caduta del regime repubblicano l'anno seguente condusse al ripristino delle istituzioni pontificie. Nel 1809, nonostante l'occupazione napoleonica dello Stato Ecclesiastico e la sua annessione all'Impero francese, il Cimino non fu ricostituito e il territorio corrispondente entrò a far parte del dipartimento del Tevere (poi dipartimento di Roma). I distretti preesistenti furono sostituiti da un arrondissement con capoluogo a Viterbo.

Suddivisione amministrativaModifica

L'ultimo riparto amministrativo del Cimino, definito il 26 fiorile anno VI, prevedeva la suddivisione del dipartimento in 3 distretti e 15 cantoni.[1]

Dipartimento Capoluogo Distretto Cantoni
Cimino Viterbo Civita Castellana Bracciano, Civita Castellana, Morlupo, Ronciglione
Orvieto Acquapendente, Bagnorea, Orvieto, Valentano
Viterbo Civitavecchia, Corneto, Montefiascone, Orte, Toscanella, Vetralla, Viterbo

NoteModifica

  Dipartimenti della Repubblica Romana (1798-1799) e relativi capoluoghi
Cimino (Viterbo) · Circeo (Anagni) · Clitunno (Spoleto) ·Metauro (Ancona) · Musone (Macerata) · Tevere (Roma) · Trasimeno (Perugia) · Tronto (Fermo)