Apri il menu principale

Domiziano Arcangeli (Venezia, 10 giugno 1968) è un attore e modello italiano naturalizzato statunitense.

Indice

BiografiaModifica

Arcangeli fu scoperto dal fotografo Helmut Newton a Venezia nel 1979, e dopo alcuni servizi fotografici con lo stesso Newton, divenne un giovane fotomodello, richiesto internazionalmente[1]. Federico Fellini fu il primo regista a fare un classico provino al giovanissimo Arcangeli, a Cinecittà per un film (Amerika, dal romanzo di Franz Kafka) che non venne mai girato[2], anche se successivamente, il regista chiamò l'attore nel 1987 proprio per ricordare quell'episodio nel suo nostalgico film Intervista (1987)[3].

Arcangeli ha lavorato in teatro con registi come Giuseppe Patroni Griffi, Luca Ronconi e Aldo Trionfo in Italia, Jonathan Miller ed Anya Liffey in America e Lev Dodin in Russia, ed in numerose altre produzioni teatrali[4] ed ha partecipato a numerosissimi film di genere Italiani ed Internazionali, sin dai primi anni Ottanta, ma anche a film o serie televisive in diversi Paesi: infatti egli ha recitato fino ad oggi, in ben oltre 150 tra film e produzioni televisive, maggiormente prodotte tra gli Stati Uniti, l'Italia e la Francia[5].

Arcangeli ha tuttavia ottenuto maggiore successo sia come interprete, che come personaggio pubblico, negli Stati Uniti dove risiede, e dove è riconosciuto per un talento non comune, ma anche per una forte presenza e carica espressiva, da parecchi anni[6].

Dopo aver interpretato lo stravagante stilista di moda Popo, nella serie televisiva co-prodotta da Viacom e Showtime Networks, creata da Zalman King, ChromiumBlue andata in onda tra il 2002 ed il 2003[7], Arcangeli ha recitato in film d'autore ed indipendenti, negli Stati Uniti, ed in seguito, pur sempre continuando con prolifica attività la sua professione di interprete versatile in generi molto diversi[8], ha fondato nel 2009, la sua casa di produzione cinematografica, Empire Films[9] che ha prodotto in meno di sei anni, ben due serie televisive, e più di dodici film, tra cui il controverso La casa dei manichini di carne (2010)[10], il thriller sovrannaturale The Ghostmaker (2012) uscito nei cinema italiani e di tutto il Mondo, e presentato con successo al Festival di Taormina 2012[11], ma anche una commedia gay alla Woody Allen, di successo commerciale negli Stati Uniti, Scenes from a Gay Marriage (2012)[12], da citare almeno, tra gli altri lungometraggi.

Arcangeli ha in seguito lavorato in film televisivi e cinematografici, tra cui "Scary or Die" (2012) di Michael Emanuel[13], il thriller "Ambushed" aka "Hard Rush" di Giorgio Serafini[14], "The Brides of Sodom" (2013) di Creep Creepersin[15], il futuristico "The Human Race" (2014) scritto e diretto da Paul Hough[16], ed in alcune altre pellicole in uscita anche in Italia, sia come interprete, come nel caso di Wrath of the Crows (2013) di Ivan Zuccon[17], che come produttore e interprete, come nel caso di "Orgy of the Damned" (2016) e "Travel Well, Kamikaze" di Fabio e Damiano D'Innocenzo (2016) con Jean Marc Barr[18]. Domiziano Arcangeli oggi risiede a Beverly Hills, in California, con i 2 figli Skyler e Thor-Lyndon, nati dalla relazione con l'attuale compagna. In precedenza è stato sposato con Raffaella Baracchi - conosciuta sul set di Paprika - e legato sentimentalmente a Dominique Sanda.[19].

FilmografiaModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN217038184 · ISNI (EN0000 0003 5916 677X · LCCN (ENno2012058881 · BNF (FRcb16551549v (data)