Apri il menu principale

Emanuele Birarelli

pallavolista italiano
Emanuele Birarelli
Emanuele Birarelli2.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 202 cm
Peso 80 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo centrale
Squadra BluVolley Verona
Carriera
Giovanili
1995-1998 Falconara
Squadre di club
1998-1999 Falconara
1999-2000 Bottega Colbordolo
2000-2002 Falconara
2002-2003 Dorica
2005-2006 Pallavolo Pineto
2006-2007 BluVolley Verona
2007-2015 Trentino
2015-2017Sir Safety Perugia
2017-BluVolley Verona
Nazionale
2008- Italia Italia
Palmarès
Transparent.png Giochi olimpici
Bronzo Londra 2012
Argento Rio de Janeiro 2016
Transparent.png Campionato europeo
Argento Repubblica Ceca e Austria 2011
Argento Danimarca e Polonia 2013
Transparent.png World League
Bronzo Mar del Plata 2013
Bronzo Firenze 2014
Transparent.png Grand Champions Cup
Bronzo Giappone 2013
Statistiche aggiornate al 22 luglio 2013

Emanuele Birarelli, soprannominato Bira (Senigallia, 8 febbraio 1981), è un pallavolista italiano.

Gioca nel ruolo di centrale nel BluVolley Verona.

CarrieraModifica

 
Emanuele durante un riscaldamento

Iniziò la sua carriera nel massimo campionato nazionale nel 1998, nella Pallavolo Falconara. Restò nelle Marche fino al 2003, quando la sua carriera subì un brusco stop. Gli venne diagnosticata un'ischemia che avrebbe potuto limitargli l'utilizzo di un braccio. Durante le terapie smise di giocare, e per due anni lavorò in uno studio come geometra.

Dopo due anni di forzato ritiro tornò a giocare a pallavolo, nella formazione abruzzese di Pineto. Passò anche per Verona, ma nel 2007 si accasò a Trento, alla Trentino Volley[1]. Con la maglia trentina vinse il primo scudetto della storia della società nel 2008. Grazie all'ottima annata culminata con la vittoria nel campionato venne convocato per la prima volta da Andrea Anastasi per far parte della nazionale italiana, riuscendo dopo poche partite a conquistarsi la maglia di titolare. Ha fatto parte della spedizione azzurra alle Olimpiadi di Pechino 2008, classificatasi al quarto posto.

Nella stagione successiva, precisamente il 5 aprile 2009, si aggiudicò a Praga la sua prima Champions League, venendo anche premiato come miglior giocatore al servizio della competizione. Nel 2009 vinse la prima Coppa del Mondo per club, mentre nel 2010 si aggiunse nel palmarès anche la Coppa Italia. Durante le prime giornate della stagione 2010-11 fu vittima di un infortunio ad un dito della mano: questo incidente gli impedì di scendere in campo durante la Coppa del Mondo per club 2010.

Il suo ruolo di titolare in Nazionale non venne messo in discussione anche con l'arrivo sulla panchina azzurra di Mauro Berruto, che lo convocò ad ogni manifestazione. Nel 2011 vinse in azzurro il Memorial Hubert Wagner e conquistò la medaglia d'argento al Campionato europeo, bissata anche nell'edizione 2013. Con la nazionale disputò anche i Giochi olimpici di Londra 2012, vincendo la medaglia di bronzo[2], oltre a quella di bronzo alla Grand Champions Cup 2013. Nel 2014 è stato capitano della nazionale che ha concluso al terzo posto il trofeo World League di pallavolo maschile a Firenze.

Nella stagione 2015-16 viene ingaggiato dalla Sir Safety Umbria Volley di Perugia dove resta per due annate; con la nazionale conquista la medaglia d'argento ai Giochi della XXXI Olimpiade. Nella stagione 2017-18 si accasa al BluVolley Verona, sempre in Serie A1.

Vita privataModifica

Laureato in scienze motorie[3], è sposato con Elena dal 18 agosto 2012[4].

PalmarèsModifica

CuriositàModifica

Dal 2007 al 2013 e nella stagione 2016/2017 è compagno di squadra, sia con club che in Nazionale, di Andrea Bari. Entrambi sono originari di Ostra, piccolo comune della provincia di Ancona, ed erano compagni di classe ai tempi della scuola elementare.

NoteModifica

  1. ^ Emanuele Birarelli a Trento per le prossime quattro stagioni, su trentinovolley.it. URL consultato il 29 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2013).
  2. ^ Londra 2012, medaglia di bronzo per l'Italia di Bari e Birarelli, su trentinovolley.it. URL consultato il 29 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 3 ottobre 2013).
  3. ^ Scheda su trentinovolley.it, su trentinovolley.it. URL consultato il 29 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2013).
  4. ^ Fiori d'arancio per Emanuele Birarelli, su trentinovolley.it. URL consultato il 29 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2014)..
  5. ^ CICL, i premi individuali: riconoscimenti per Kaziyski, Birarelli e Winiarski, su trentinovolley.it. URL consultato il 29 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale l'11 ottobre 2016).
  6. ^ Mondiale per Club, i premi individuali: Stokr e Birarelli il top in attacco e a muro, su trentinovolley.it. URL consultato il 29 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 24 ottobre 2012).
  7. ^ Mondiale per Club, i premi individuali: Birarelli, Burgsthaler e Sokolov fra i migliori, su trentinovolley.it. URL consultato il 21 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 22 ottobre 2013).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica