Eugênio de Araújo Sales

cardinale e arcivescovo cattolico brasiliano
Eugênio de Araújo Sales
cardinale di Santa Romana Chiesa
Cardeal sales.jpg
Coat of arms of Eugenio Sales.svg
Impendam et superimpendar
 
Incarichi ricoperti
 
Nato8 novembre 1920 a Acarì
Ordinato presbitero21 novembre 1943 dal vescovo Marcolino Esmeraldo de Souza Dantas (poi arcivescovo)
Nominato vescovo1º giugno 1954 da papa Pio XII
Consacrato vescovo15 agosto 1954 dall'arcivescovo José de Medeiros Delgado
Elevato arcivescovo29 ottobre 1968 da papa Paolo VI
Creato cardinale28 aprile 1969 da papa Paolo VI
Deceduto9 luglio 2012 (91 anni) a Rio de Janeiro
 

Eugenio de Araujo Sales (Acari, 8 novembre 1920Rio de Janeiro, 9 luglio 2012) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico brasiliano.

BiografiaModifica

Nato in Acari, diocesi di Caicó, dopo gli studi umanistici, è entrato in seminario. Ordinato sacerdote il 21 novembre 1943, ha esercitato il ministero negli ambienti rurali. In seguito, è stato chiamato nel Seminario di Natal per ricoprire gli incarichi di economo, professore e direttore spirituale. Nominato da papa Pio XII - a soli 34 anni - vescovo titolare di Tibica e ausiliare per l'arcidiocesi di Natal il 1º giugno 1954, ha ricevuto la consacrazione episcopale il 15 agosto dello stesso anno.

Nell'ottobre del 1962 è succeduto - in qualità di amministratore apostolico sede plena - all'Arcivescovo di Natal. In questa sede ha promosso una serie di iniziative subito diffusesi in tutto il nord-est del Brasile: ha fondato il servizio di assistenza sociale per i lavoratori rurali, per i quali ha pure realizzato dei centri per l'educazione di base, e dato inizio a trasmissioni radiofoniche per l'istruzione elementare e media dei ragazzi che non potevano raggiungere le scuole della città e dei vari centri.

Nel 1964, in seguito alle precarie condizioni di salute del cardinale Augusto Álvaro da Silva, è stato nominato amministratore apostolico sede plena dell'Arcidiocesi di São Salvador da Bahia e ne è divenuto arcivescovo il 29 ottobre 1968. In questa arcidiocesi intraprese nuove iniziative pastorali e si è adoperato per la promozione sociale delle fasce meno abbienti della popolazione, anche in qualità di Presidente del Segretariato nazionale brasiliano per l'azione sociale.

Durante il Concilio Vaticano II è stato membro della Commissione per l'apostolato dei laici e della Commissione mista che elaborò lo schema della Gaudium et spes. Papa Paolo VI lo ha innalzato alla dignità cardinalizia nel concistoro del 28 aprile 1969. Per più di trent'anni, dal 13 marzo 1971 al 25 luglio 2001, è stato arcivescovo di São Sebastião do Rio de Janeiro.

Rilevante è stata pure la sua attività nell'ambito del Consiglio episcopale latinoamericano (CELAM) dove ha diretto il dipartimento per l'azione sociale. Dal 22 giugno 1972 al 3 ottobre 2001 è stato anche Ordinario per i fedeli di rito orientale sprovvisti di Ordinario del proprio rito. Presidente Delegato all'Assemblea Speciale per l'America del Sinodo dei vescovi (16 novembre - 12 dicembre 1997).

A seguito della morte del cardinale coreano Stephen Kim Sou-hwan, arcivescovo emerito di Seul, dal 16 febbraio 2009 ricopre la carica, prettamente onorifica, di cardinale protopresbitero essendo, all'interno dell'ordine dei preti nel collegio cardinalizio, il cardinale più anziano di nomina.

Il 9 luglio 2012 si spegne a Rio de Janeiro all'età di 91 anni per un attacco cardiaco. Gli succede in qualità di protopresbitero il cardinale Paulo Evaristo Arns, suo connazionale. È sepolto nella cattedrale di Rio de Janeiro.[1]

Genealogia episcopale e successione apostolicaModifica

La genealogia episcopale è:

La successione apostolica è:

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN43390267 · ISNI (EN0000 0001 0967 5248 · LCCN (ENn88113283 · GND (DE1056543728 · BAV (EN495/217305 · WorldCat Identities (ENlccn-n88113283