Apri il menu principale
Federico I de' Rossi
Federico de Rossi.jpg
Federico I de' Rossi
1580 – 1632
Nato aSan Secondo Parmense
Morto aSan Secondo Parmense
Dati militari
Paese servitoFlag of Milan.svgDucato di Milano
Flag of Cross of Burgundy.svgSpagna
Flag of Genoa.svg Repubblica di Genova
voci di militari presenti su Wikipedia

Federico I de' Rossi, marchese di San Secondo (San Secondo Parmense, 18 maggio 1580San Secondo Parmense, 22 marzo 1632), è stato un generale italiano del XVI secolo, quinto marchese e decimo conte di San Secondo.

Rocca dei Rossi di San Secondo

Indice

BiografiaModifica

Figlio di Pietro Maria e di Isabella Simonetta, nipote di Troilo II, successe alla giovane età di tredici anni al fratello Troilo III morto prematuramente nel 1593. Militò fra le fila dello stato di Milano venendo nominato maestro di campo quando la città lombarda venne assalita dalle truppe di Enrico IV. Partecipò poi alla guerra di successione di Mantova e del Monferrato agli ordini di Pietro da Toledo, distinguendosi nel teatro piemontese a Verrua di Vercelli. In seguito fu al servizio dei genovesi nella disputa per il possesso del Marchesato di Zuccarello.

Grazie ai servigi prestati a differenti stati Federico fu uomo ricco dal momento che possedeva all'inizio del 1600 entrate prossime ai 14000 scudi, aumentò inoltre il prestigio della propria casata grazie a matrimoni illustri quanto sventurati causa la breve vita delle mogli: nel 1596 sposò Isabella figlia del conte Renato Borromeo, fratello del cardinale Federico Borromeo nel 1603 sposò Caterina Sforza e, infine, in terze nozze nel 1609 sposò Orsina di Taddeo Pepoli. Le entrate e le doti delle mogli, permisero a Federico di fare importanti opere all'interno del suo feudo, restaurando e completando la Rocca, fondando nel 1610 il convento dei Cappuccini, che era collocato fuori dal centro abitato di San Secondo in direzione Roccabianca, convento che fu poi chiuso durante i primi del 1800 e demolito a metà del XX secolo. Fra le varie opere urbanistiche che promosse a San Secondo si ricorda anche l'inizio della costruzione dell'Ospedale della Misericordia.

Morì di podagra nel 1632.[1]

DiscendenzaModifica

 
Stemma dei Rossi di San Secondo

Dal matrimonio con Isabella Borromeo nacquero:

  • Pietro Maria (1597-1620)
  • Federico (1598-1626)
  • Isabella (1600)
  • Ersilia Rossi (1602)
  • Troilo IV de' Rossi (1601)

Dal matrimonio con Orsina Pepoli nacquero:

NoteModifica

  1. ^ Portale dedicato alla Storia di Parma e a Parma nella Storia, a cura dell'Istituzione delle Biblioteche di Parma ::: Dizionario biografico: Rondani-Ruzzi, su www.parmaelasuastoria.it. URL consultato il 20 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 20 novembre 2015).

BibliografiaModifica

  • Pompeo Litta, 1819-1883, Le Famiglie Celebri Italiane, I Rossi di Parma.
  • Marco Pellegri, Il Castello e la terra di San Secondo,1979.
  • Giuseppe Maria Cavalli Cenni storici della borgata di San Secondo, 1870

Voci correlateModifica