Apri il menu principale
Forte Antenne
Campo Trincerato di Roma
Forte Antenne Roma esterno 02.jpg
Forte Antenne. Ingresso principale, particolare dell'insegna
Ubicazione
StatoRegno d'Italia
Stato attualeItalia Italia
RegioneLazio
CittàRoma
Coordinate41°56′17.06″N 12°30′02.42″E / 41.938072°N 12.500672°E41.938072; 12.500672Coordinate: 41°56′17.06″N 12°30′02.42″E / 41.938072°N 12.500672°E41.938072; 12.500672
Mappa di localizzazione: Italia
Forte Antenne
Informazioni generali
Stileprussiano
Costruzione1880-1884
CostruttoreUmberto I di Savoia
Condizione attualeabbandono
Proprietario attualeRoma Capitale
Visitabileno
Informazioni militari
UtilizzatoreRegno d'Italia
Funzione strategicaDifesa di Roma
Termine funzione strategica1919
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il Forte Antenne è uno dei 15 forti di Roma, edificati nel periodo compreso fra gli anni 1877 e 1891.
Si trova nel quartiere Q. II Parioli, nel territorio del Municipio Roma II, all'interno di villa Ada.

Il forte ricopre il sito della città di Antemnae, conquistata da Romolo.

StoriaModifica

Fu costruito a partire dal 1882 e terminato nel 1891, su una superficie di 2,5 ha, sul Monte Antenne, dal quale prende il nome, nei pressi della confluenza del fiume Aniene nel Tevere.

Fino agli anni '40 fu utilizzato come deposito del Reggimento Radiotelegrafisti, quindi dismesso. Una parte del forte è stata presa in consegna dal Comune di Roma il quale l'ha solo parzialmente utilizzata. La parte restante è occupata da unità militari.

 
Particolare esterno di Forte Antenne

Nel 1958, in occasione delle imminenti Olimpiadi di Roma del 1960, venne ceduto dal demanio al comune di Roma per adibirlo a campeggio, che fu attuato solo nel parco circostante, perché nel forte era già state effettuate delle residenze private.

Le ultime più recenti notizie in merito davano il forte ed il suo complesso base di un progetto di realizzazione e recupero e trasformazione in una struttura alberghiera o sede distaccata della vicina Università LUISS Guido Carli.

Il forte è vincolato ai sensi del Codice dei beni culturali e del paesaggio con D.M. 6 agosto 2008.

CollegamentiModifica

 È raggiungibile dalla stazione Campi Sportivi.

BibliografiaModifica

  • Autori vari (a cura di), Operare i forti. Per un progetto di riconversione dei forti militari di Roma, Roma, Gangemi Editore, 2010, ISBN 978-88-492-1777-3.
  • Elvira Cajano, Il sistema dei forti militari a Roma, Roma, Gangemi Editore, 2006, ISBN 978-88-492-1057-6.
  • Michele Carcani, I forti di Roma, Roma, Voghera Carlo tipografo di S.M., 1883.
  • Giorgio Giannini, I forti di Roma, Roma, Newton Compton Editori, 1998, ISBN 978-88-8183-895-0.

Collegamenti esterniModifica

Forti di Roma
Aurelia Antica · Boccea · Braschi · Monte Mario · Trionfale · Antenne · Pietralata · Tiburtina · Prenestina · Casilina · Appia Antica · Ardeatina · Ostiense · Portuense · Bravetta
  Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Architettura