Fragola

frutto delle piante del genere Fragaria

Per fragola si intendono i falsi frutti delle piante del genere Fragaria a cui appartengono molte specie differenti.

La parte edule, comunemente denominata fragola, è un falso frutto
Fragola sezionata

Comunemente con questo termine si intende la parte edibile della pianta: anche se le fragole sono considerate dei frutti dal punto di vista nutrizionale, non lo sono dal punto di vista botanico, in quanto i frutti veri e propri sono i cosiddetti acheni, ossia i "semini" gialli che si notano sulla superficie della fragola. La fragola è un falso frutto o frutto aggregato perché deriva da un fiore che aveva più pistilli, ognuno dei quali, dopo le fecondazione, ha formato un achenio. La parte rossa non è altro che il ricettacolo ingrossato.

La pianta, al di fuori del sistema riproduttivo, ha sistemi di moltiplicazione non sessuale, come lo stolone, ramificazione laterale radicante per mezzo della quale può produrre nuove piantine che sono di fatto cloni dello stesso individuo vegetale. Le fragole oggi comunemente coltivate sono ibridi derivanti dall'incrocio tra varietà europee e varietà americane.

ProduzioneModifica

I maggiori produttori di fragola nel 2018[1]
Paese Produzione (tonnellate)
  Cile 2.955.453
  Stati Uniti 1.296.272
  Messico 653.639
  Turchia 440.968
  Egitto 362.639
  Spagna 344.679
  Corea del Sud 213.054
  Russia 199.000
  Polonia 195.578
  Giappone 163.486
  Marocco 143.440
  Germania 141.693
  Regno Unito 131.639
  Italia 119.223

Valori nutrizionaliModifica

 
Fiori di Fragaria vesca.
 
Acheni sulla superficie di una fragola

Dotate di un buon contenuto calorico a causa dell'elevato tenore zuccherino, le fragole rappresentano una eccellente fonte di vitamina C e di flavonoidi.[2][3][4] Della famiglia dei flavonoidi fanno parte gli antociani, i quali sembrerebbero essere responsabili delle potenziali caratteristiche anti-infiammatorie delle fragole.[5]

Categoria Nutriente Unità 144 g
Proximates Acqua g 131
Energia kcal 43
Energia kJ 181
Proteina g 0.88
Lipidi totali (grasso) 0.53
Carboidrati 10.1
Fibra 3.3
Cenere 0.62
Minerali Calcio mg 20
Ferro 0.55
Magnesio 14
Fosforo 27
Potassio 240
Sodio 1.44
Zinco 0.19
rame 0.07
Manganese 0.42
Selenio µg 1.01
Vitamine Vitamina C, acido ascorbico mg 82
Tiamina 0.03
Riboflavina 0.1
Niacina 0.33
Acido Pantotenico 0.49
Vitamina B6 0.09
Folati µg 25
Vitamina B12 µg 0
Vitamina A, IU IU 39
Vitamina A, RE µg RE 4.3
Vitamina E mg ATE 0.20
Lipidi Acidi grassi, grassi saturi g 0.03
16:0 0.02
18:0 0.006
Acidi grassi, grassi monoinsaturi 0.075
16:1 0.001
18:1 0.073
Acidi grassi, grassi polinsaturi 0.27
18:2 0.16
18:3 0.11
Colesterolo mg 0
Fitosteroli 17
Amminoacidi Triptofano g 0.01
Treonina 0.027
Isoleucina 0.02
Leucina 0.045
Lisina 0.036
Metionina 0.001
Cistina 0.007
Fenilalanina 0.026
Tirosina 0.030
Valina 0.026
Arginina 0.037
Istidina 0.017
Alanina 0.045
Acido aspartico 0.20
Acido glutammico 0.13
Glicina 0.035
Prolina 0.027
Serina 0.033

VarietàModifica

 
Campo di fragole nel villaggio di Dernekamp a Dülmen, in Germania.

Oltre alle fragole selvatiche esistono numerosissime varietà di fragole coltivate, a cui ogni anno se ne aggiungono di nuove, alcuni esempi:

  • "Belrubi", di forma allungata
  • "Pocahontas", di forma rotonda
  • "Gorella", a forma di cuore
  • "Carezza", a forma conica regolare, di grandi dimensioni
  • "Alba", forma conica allungata, lucida, ottima produzione, maturazione precoce
  • "Roxana", colore rosso intenso, ottima produzione, maturazione medio tardiva
  • "Arosa", fragola rustica, forma rotondeggiante, resistente al tatto, media produzione
  • "Darselect", colore rosso intenso, di grandi dimensioni, dal sapore molto dolce e un aroma da vera fragola.
  • « Nera di San Mauro » coltivata a San Mauro Torinese.
  • "Sabrosa", varietà nata in Spagna da incroci naturali. È adatta al clima Mediterraneo. Il frutto ha forma conica allungata e di colore rosso brillante. Il calibro è di dimensioni medio-gradi. Ciascuna fragola pesa in media 22-23 g. La polpa è rossa e croccante (durezza media ≥ 350 g/cm2). È una fragola aromatica e molto zuccherina (°Bx ≥ 7,5). Il sapore e l'aroma sono intensi. Dolcezza e acidità sono ben bilanciate. Il periodo della raccolta è da gennaio a giugno.
  • "Candonga", il risultato di 7 incroci tra diverse varietà, nasce nel Metapontino, Basilicata. Ad identificarla sono la sua forma elegante, il rosso vivo che la caratterizza e la sua polpa carnosa. Questo prodotto è stato presentato tra l’8 e il 10 febbraio 2017 a Fruit Logistica.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Food and Agriculture Organization of The United Nations, FAOSTAT, su fao.org. URL consultato il 7 agosto 2020.
  2. ^ Nutrition Facts and Analysis for Strawberries, raw, su nutritiondata.com. URL consultato il 5 dicembre 2009.
  3. ^ BonkeurInternet, Strawberry Nutrition Facts. Health, Food, Diet, su thefruitpages.com. URL consultato il 5 dicembre 2009.
  4. ^ Strawberry Nutrition, su sweetdarling.com. URL consultato il 5 dicembre 2009.
  5. ^ Le fragole e le proprietà anti-infiammatorie (studio scientifico), su mettersiadieta.it. URL consultato il 4 giugno 2011.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 22871 · GND (DE4136968-3 · BNF (FRcb12008918x (data) · NDL (ENJA00564315