Apri il menu principale

Francesco Dominedò

Attore, sceneggiatore e regista italiano

BiografiaModifica

Si diploma alla scuola di Teatro la Scaletta di Roma. Dopo la gavetta sui palcoscenici teatrali e sui set di Pasquale Squitieri e Luigi Magni[1], nel 1993 ottiene il primo ruolo importante nel film Uova d'oro, di Juan José Bigas Luna. Al cinema partecipa a opere di Alessandro Di Robilant, Enrico Brignano, Maurizio Fiume, Daniele Costantini e Carmine Amoroso.

Nel 1999 esordisce alla regia con (SCTMV) Sono come tu mi vuoi, episodio del film Corti circuiti erotici, antologia erotica curata da Tinto Brass, realizzando poi diversi documentari[2] e lungometraggi narrativi, di cui è anche sceneggiatore, fra cui il poliziesco 5 (Cinque)[3].

FilmografiaModifica

CinemaModifica

AttoreModifica

CortometraggiModifica
  • L'abito, regia di Fabrizio Cattani (1998)
  • Bonsanto & Badalamessa, regia di Gian Paolo Vallati (1999)
  • Linguine alla puttanesca, regia di Andrea Maulà (1999)
  • La mia mano destra, regia di Chantal Ughi (1999)
  • Un spruzzo di pulp, regia di Gian Paolo Vallati (1999)
  • Il suggeritore, regia di Alfredo Mazzara (2002)
  • Un'altra lei, regia di Gabriele Pao-Pei Andreoli (2002)
  • Trappole, regia di Valerio Andrei (2003)
  • E.B., regia di Marco Mangiarotti (2004)
  • Giro giro tondo, regia di Angelo Orlando (2009)
LungometraggiModifica

RegistaModifica

CortometraggiModifica
  • Candilla (2001)
  • L'Appeso (2007)
  • Arida (2018)
DocumentariModifica
LungometraggiModifica

SceneggiatoreModifica

  • 5 (Cinque), anche regia (2011)
  • Diabolika,(2015)
  • La banda dei tre, anche regia - Lungometraggio (2017)
  • Burlesque Extravaganza (2017)

TelevisioneModifica

AttoreModifica

RegistaModifica

NarrativaModifica

  • #Porvenir #Selfie #Cuoremio (con Carlo Callegari), La Case Books, 2014

NoteModifica

  1. ^ Francesco Dominedò – AC² Literary Agency, su www.ac2.eu. URL consultato il 14 maggio 2017.
  2. ^ Green Cross, su www.cinemambiente.it. URL consultato il 14 maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 15 settembre 2017).
  3. ^ Francesco Dominedò e la banda dei 5 (Cinque), in Movieplayer.it. URL consultato il 14 maggio 2017.

Collegamenti esterniModifica