Apri il menu principale

Franco Cittadino

allenatore di calcio e calciatore italiano
Franco Cittadino
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Carriera
Giovanili
195?-1970[1]Catanzaro
Squadre di club1
1969-1970Catanzaro0 (0)
1970-1974Nuova Vibonese15+ (?)
1974-1976Bianco e Nero.svg S.S. Tropea33+ (10)[2][3][4]
Carriera da allenatore
1985-1986Palmese[5]
1992-1994CosenzaVice
1994-1995AcirealeVice
1995CosenzaVice
1996CremoneseVice
1997-1998SienaVice
1998-1999CrotoneVice
2000Juve StabiaPreparatore atletico
2000-2001ViterbeseVice
2002-2006CatanzaroGiovanili
2006Catanzaro
2006-2007Flag blue HEX-99CBFF.svg Cutro
2007CatanzaroVice
2007-2008Catanzaro
2009-2010CatanzaroBerretti
2012non conosciuta Montepaone
2012-2013MateraPreparatore atletico
2014Flag blue HEX-99CBFF.svg Cutro
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Franco Cittadino (Catanzaro, 12 dicembre 1948) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Inizia nel settore giovanile del Catanzaro (squadra della sua città natale), della cui prima squadra[6] rimane in rosa per una stagione (la 1969-1970), in Serie B; successivamente ha giocato con la Vibonese (in Promozione dalla stagione 1970-1971[7] alla stagione 1972-1973[8][9], in Serie D nella stagione 1973-1974, con 15 presenze totali). Nelle stagioni 1974-1975 e 1975-1976 ha poi giocato nel campionato calabrese di Promozione col Tropea[10][11][12].

AllenatoreModifica

Nella stagione 1994-1995 è vice allenatore di Fausto Silipo all'Acireale, in Serie B; negli anni seguenti ha continuato da vice di Silipo (suo ex compagno di squadra alle giovanili del Catanzaro), con Cosenza (Serie B), Cremonese (Serie B), Siena (Serie C1), Crotone (Serie C1). Nel finale della stagione 1999-2000 è preparatore atletico alla Juve Stabia, in Serie C1[13], ancora con Silipo allenatore, retrocedendo con la squadra in Serie C2. Dal 2002 al 2006 ha allenato le giovanili del Catanzaro; nelle ultime 5 gare della stagione 2005-2006 è stato allenatore della squadra, ottenendo 5 sconfitte, arrivando ultimo in classifica in Serie B. L'anno seguente ha vinto il campionato calabrese di Promozione col Cutro[14]; nella stagione 2007-2008 è vice di Silipo al Catanzaro in Serie C2[15]; dopo un mese, in attesa d'individuare il sostituto dell'esonerato Silipo[16], gli è affidata temporaneamente la 1ª squadra; il 22 gennaio 2008 dopo la sconfitta casalinga col Real Marcianise è esonerato e sostituito da Agatino Cuttone[17]. Nella stagione 2009-2010 è allenatore della Berretti del Catanzaro[18], con cui conclude il campionato al quart'ultimo posto in classifica.[19]

Nel 2012 è diventato allenatore del Montepaone, in Promozione calabrese; si è dimesso prima d'inizio campionato per alcune divergenze con la dirigenza sul modo in cui era stato gestito il mercato estivo[20]. Nella stagione 2012-2013 è stato per 2 mesi e mezzo preparatore atletico del Matera, in Serie D, venendo esonerato[21] insieme all'allenatore Fausto Silipo[22].

Il 22 gennaio 2014 è tornato sulla panchina del Cutro, nel campionato calabrese di Promozione[23], subentrando in una squadra che si trovava al secondo posto in classifica; chiude la stagione con la vittoria del campionato, con conseguente promozione in Eccellenza. A fine campionato lascia il Cutro[24].

Nella stagione 2017-2018 è responsabile dell'area scouting del Catanzaro, insieme a Federico Camerino[25].

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni regionaliModifica

Vibonese: 1972-1973

AllenatoreModifica

Competizioni regionaliModifica

Cutro: 2006-2007, 2013-2014

NoteModifica

  1. ^ [1] Archiviato l'8 marzo 2016 in Internet Archive.
  2. ^ [2] Archiviato l'8 marzo 2016 in Internet Archive. Gazzetta del Sud, 7 ottobre 1974
  3. ^ Gazzetta del Sud, 30 novembre 1975 Archiviato l'8 marzo 2016 in Internet Archive.
  4. ^ [3] Archiviato l'8 marzo 2016 in Internet Archive. Gazzetta del Sud, 1 marzo 1976
  5. ^ Gazzetta del Sud, 26 ottobre 1985, pag. 8. «Pagni è sostituito da Cittadino».
  6. ^ Preserre - Vecchie glorie del calcio, com'è bello ritrovarsi Preserreedintorni.it
  7. ^ [4] Archiviato l'8 marzo 2016 in Internet Archive. Gazzetta del Sud, 28 settembre 1970
  8. ^ Lo Sport Comune.vibovalentia.vv.it
  9. ^ Storia Usvibonese.com
  10. ^ [5] Archiviato l'8 marzo 2016 in Internet Archive. Gazzetta del Sud, 30 settembre 1974
  11. ^ [6] Archiviato l'8 marzo 2016 in Internet Archive. Gazzetta del Sud, 21 novembre 1974
  12. ^ [7] Archiviato l'8 marzo 2016 in Internet Archive. Gazzetta del Sud, 20 settembre 1975
  13. ^ Il Personaggio: Franco Cittadino, lo Stabia è nelle sue mani Digilander.libero.it
  14. ^ Cutro, Cittadino lascia la guida tecnica Ilcrotonese.it
  15. ^ [8] Uscatanzaro.net
  16. ^ UsCatanzaro.net - Il comunicato ufficiale dell'Fc Catanzaro sull'esonero di Fausto Silipo, su uscatanzaro.net.
  17. ^ [9] Uscatanzaro.net
  18. ^ Berretti: Taranto-Catanzaro 2-0, su uscatanzaro.net.
  19. ^ lega-pro.com, https://web.archive.org/web/20160305032134/http://www.lega-pro.com/sito/images/stories/download/0910-172l.pdf (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  20. ^ Il Montepaone cambia subito l'allenatore: Cittadino saluta, arriva Ortolini Archiviato il 21 febbraio 2014 in Internet Archive. Soveratiamo.com
  21. ^ Matera, un altro ribaltoneVia Silipo, panchina a Chiricallo, su ilquotidianodellabasilicata.it (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  22. ^ Matera, cambio clamoroso in panchina Sassilive.it
  23. ^ Franco Cittadino nuovo allenatore del Cutro Archiviato il 22 febbraio 2014 in Internet Archive. Ilcirotano.it
  24. ^ Cutro, Morelli nuovo allenatore. Prende il posto di Cittadino Ilcrotonese.it
  25. ^ SERIE C - Ecco il Catanzaro: il nuovo organigramma giallorosso, su calabriagol.it. URL consultato il 6 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2018).

Collegamenti esterniModifica