Apri il menu principale
Real Marcianise Calcio
Calcio Football pictogram.svg
Gialloverdi, Nise
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Giallo e verde con banda rossa.png Giallo, rosso, verde
Simboli Castello
Dati societari
Città Marcianise
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Fondazione 1985
Rifondazione1986
Rifondazione1989
Scioglimento2010
Stadio Progreditur
(4 500 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Real Marcianise Calcio S.p.A., meglio nota come Real Marcianise o Marcianise è stata una società calcistica italiana con sede nella città di Marcianise, in provincia di Caserta.

Dal punto di vista storico il Real Marcianise è stata la squadra più rappresentativa della propria città, avendo disputato un totale di cinque stagioni professionistiche

Fondato nel 1985[1] come Società Sportiva Calcio Marcianise,[2] dal 2004 modificò il nome in Real Marcianise Calcio e sotto tale appellativo giunse fino in Lega Pro Prima Divisione, ove il miglior risultato è costituito da un settimo posto.

Nel 2010 scompare dalle scene calcistiche italiane a causa delle difficoltà economiche.[2]

I suoi colori sociali erano il giallo, il rosso e il verde e disputava gli incontri casalinghi allo stadio Progreditur.

StoriaModifica

Origini del calcio a Marcianise (1951-1984)Modifica

Il calcio a Marcianise mosse i primi passi attorno agli anni trenta a livello giovanile, ma è negli anni cinquanta che nacque la prima società di calcio con anche una prima squadra, vale a dire la società della U.S. Marcianise che, fondata nel 1951 ottenne nel suo primo campionato la promozione in Prima Categoria. Giunse anche in Promozione prima di fallire nel 1962. A continuare la tradizione calcistica cittadina fu poi il Rapid Zinzi, attivo fino al 1967, anno in cui venne rifondata la U.S. Marcianise che militò tra Prima Categoria, Promozione e anche Interregionale col nuovo nome di Rifo Sud, ma il titolo verrà ceduto alla Palmese nel 1984, sicché a Marcianise, dopo un'intera stagione senza calcio, fu fondata la S.S.C. Marcianise attraverso il titolo di una squadra di Cicciano, ripartendo dall'Interregionale.[2]

Dalla fondazione alla Serie D (1985-2000)Modifica

La società del Real Marcianise nacque dunque nel 1985[1] come Società Sportiva Calcio Marcianise, ma cedette poi il titolo di Interregionale al Valdiano nella stagione successiva (1986-87), mentre il club marcianisano, nel frattempo rinominato Associazione Calcio Marcianise ripartì dal campionato di Promozione del 1987-88 da cui però retrocesse. Retrocesse anche nella stagione successiva, dalla Prima Categoria alla Seconda Categoria. Tuttavia, acquisendo il titolo sportivo della Rinascita San Felice rimase in Prima Categoria anche per la stagione 1989-90, trasferendosi a San Nicola la Strada e mutando nome in Gruppo Sportivo Barilla Sud. Col cambio di denominazione e sede giunse anche la promozione in Promozione, e nella stagione successiva in Eccellenza.[2]

Nel 1991-92, giunto quarto nel girone A di Eccellenza Campania, modificò il nome in Gruppo Sportivo Barilla Sud Marcianise ma mantenne la sede a San Nicola la Strada. Nel 1995 modificò nuovamente il nome, diventando Gruppo Sportivo Marcianise Calcio e per l'occasione modificò la sede societaria, riportandola a Marcianise.[2]

Giocherà in Eccellenza per altre quattro stagioni, fino al 1999-2000 quando, cioè ottenne la promozione in Serie D, classificandosi secondo e disputando gli spareggi, eliminando il Napoli Est e la Paolana.[2]

Dalla Serie D alla Lega Pro Prima Divisione (2000-2008)Modifica

Giunto in Serie D, modificò nuovamente il suo nome in Unione Sportiva Marcianise. Nel 2004 la società fino ad allora nelle mani del presidente Giuseppe Riccio, fu rilevata dall'imprenditore beneventano Salvatore Bizzarro, che le modificò il nome in Real Marcianise S.p.A. I colori sociali passarono dal bianco-celeste al verde-giallo-rosso. Proprio in quella stagione di Serie D 2004-2005 la squadra venne promossa in Serie C2.[2]

Se per le prime due stagioni il club lottò esclusivamente per la salvezza, nel 2007-08 trascinata dal bomber ravennate Riccardo Innocenti (16 gol) e dalla guida tecnica di Salvatore Vullo, la squadra raggiunse i play-off, batté il Vigor Lamezia ed in finale l'Olimpia Celano, all'andata finì 0 a 0 e di ritorno che vide il netto affermarsi dei marcianisani per 3 a 1: si trattò di un'impresa insperata, non prevista a inizio stagione. Giunsero così in Serie C1 che nel frattempo fu rinominata Lega Pro Prima Divisione.[2]

La terza serie nazionale (2008-2010)Modifica

 
Luigi Boccolini al Real Marcianise

L'approdo nel terzo livello nazionale comportò per il club due novità: la guida tecnica: ad allenare la squadra giunse Luca Fusi, e lo stadio: il Progreditur di Marcianise non era a norma per la categoria, sicché i marcianisani "traslocarono" all'Alberto Pinto di Caserta. La squadra rimase pressoché invariata con solo qualche ritocco.[2]

Ottenuta la salvezza per il primo campionato, con un sorprendente 7o posto con cui la squadra ottenne il suo miglior piazzamento in un campionato. Nel secondo (2009-10) tornò a giocare nello stadio Progreditur dopo una ristrutturazione dell'impianto. Calcisticamente, il club ottenne un buon 10º posto.[2]

La radiazione (2010)Modifica

Ma la fine dell'esperienza era vicina: a luglio 2010 il presidente non riuscì ad iscrivere la squadra in Lega Pro Prima Divisione malgrado l'impegno dell'amministrazione comunale nel cercare risorse nuove sul territorio, e quindi, in seguito anche ad un tentativo mai concretizzato di trovare un accordo di fusione con la Casertana per salvare la categoria e per il bene calcistico della Terra di Lavoro, la società venne radiata dal professionismo e scomparve per sempre dalla scena sportiva.[2]

Tentativi di rifondazione (2011)Modifica

A seguito del fallimento della squadra ne venne fondata un'altra con il nome di Progreditur Marcianise a seguito della fusione con la scuola calcio Vernall e il Marcianise Calcio. In breve tempo la società arriva in Serie D, vincendo il proprio girone di Eccellenza nella stagione 2012-2013. Successivamente anche questa società scompare, dopo non essersi iscritta al campionato di Serie D 2016-2017. Nel 2017 la Real Maceratese, miltante in Promozione cambia nome in Unione Sportiva Marthianisi e l'anno seguente viene ridenominata Unione Sportiva Marcianise, riuscendo a vincere il campionato di Promozione.

CronistoriaModifica

Cronistoria del Real Marcianise Calcio
  • 1985 - Un gruppo di sportivi con a capo il Presidente Ciccio Del Bene rileva il titolo sportivo dell'U.S. Cicciano fondando la S.S.C. Marcianise S.p.a..
  • 1985-1986 - 5º nel girone G dell'Interregionale.
  • 1986 - Cede il titolo sportivo al Valdiano.
  • 1986-1987 - 16º nel girone I dell'Interregionale. Retrocesso in Promozione.
  • 1987 - Cambia denominazione in Associazione Calcio Marcianise.
  • 1987-1988 - 15º nel girone A della Promozione campana. Retrocesso in Prima Categoria.
  • 1988-1989 - 15º nel girone D della Prima Categoria campana. Retrocesso in Seconda Categoria.
  • 1989 - La società viene chiusa e acquisisce il titolo sportivo di Prima Categoria della Rinascita San Felice e cambia denominazione in Gruppo Sportivo Barilla Sud.
  • 1989-1990 - 1° nel girone B della Prima Categoria campana. Promosso in Promozione.

  • 1990-1991 - 5º nel girone A della Promozione campana. Ammesso in Eccellenza.
  • 1991-1992 - 4º nel girone A dell'Eccellenza campana.
  • 1992 - Cambia denominazione in G.S. Barilla Sud Marcianise.
  • 1992-1993 - 3º nel girone A dell'Eccellenza campana.
  • 1993 - Cambia denominazione in G.S. Sud Marcianise.
  • 1993-1994 - 4º nel girone A dell'Eccellenza campana.
  • 1994-1995 - 6º nel girone A dell'Eccellenza campana.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Dilettanti Campania.
  • 1995 - Cambia denominazione in G.S. Marcianise Calcio.
  • 1995-1996 - 13º nel girone A dell'Eccellenza campana.
  • 1996-1997 - 14º nel girone A dell'Eccellenza campana.
  • 1997-1998 - 13º nel girone A dell'Eccellenza campana.
  • 1998-1999 - 14º nel girone A dell'Eccellenza campana.
  • 1999-2000 - 2º nel girone A di Eccellenza campana. Promosso in Serie D dopo aver vinto gli spareggi.
Quarti di finale di Coppa Italia Dilettanti Campania.

Primo turno di Coppa Italia Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
Trentaduesimi di finale di Coppa Italia Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2004 - Cambia denominazione in Real Marcianise Calcio S.p.A.
  • 2004-2005 - 1º nel girone G della Serie D. Promosso in Serie C2.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Serie D.
Finale della Poule scudetto.
Ottavi di finale di Coppa Italia Serie C.
  • 2006-2007 - 10º nel girone C della Serie C2.
Fase a gironi di Coppa Italia Serie C.
  • 2007-2008 - 3º nel girone C della Serie C2. Promosso in Lega Pro Prima Divisione dopo aver vinto i play-off.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Serie C.
  • 2008-2009 - 7º nel girone B della Lega Pro Prima Divisione.
Primo turno di Coppa Italia Lega Pro.
  • 2009-2010 - 10º nel girone B della Lega Pro Prima Divisione.
Primo turno di Coppa Italia.
Primo turno di Coppa Italia Lega Pro.
  • 2010 - A luglio viene radiata dai campionati per inadempienze finanziarie e scompare.

Colori e simboliModifica

ColoriModifica

I colori del Marcianise erano inizialmente il bianco e l'azzurro, i quali vennero in seguito sostituiti dal giallo, verde e rosso nel 2004, con l'arrivo alla presidenza di Floridante Bizzarro.

Simboli ufficialiModifica

StemmaModifica

L'ultimo stemma utilizzato dal Real Marcianise era uno scudo in cui era contenuto lo stemma cittadino nel quale è presente un castello. In alto c'era una fascia rossa contenente il nome della squadra: REAL MARCIANISE.

StruttureModifica

StadioModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Stadio Progreditur e Stadio Alberto Pinto.

Il Real Marcianise disputava le sue partite interne presso lo Stadio Progreditur di Marcianise, costruito tra il 1930 e il 1931 e situato in Piazza della Vittoria n.5.

L'impianto ha 4500 posti a sedere ed è costituito da una tribuna centrale parzialmente coperta e da un'altra posta dietro alla linea di fondo, il terreno è in erba naturale e ha una lunghezza di 100x68 metri.

In conseguenza della promozione in C1, per il soddisfacimento delle normative della Lega Calcio venne realizzata una curva dove vennero situati anche gli spogliatoi. Nonostante il completamento dei lavori, la Lega Calcio dichiarò lo stadio non agibile, e per tale ragione il Real Marcianise dovette disputare le gare interne allo Stadio Pinto di Caserta per la maggior parte del campionato 2008-09, fino al 25 gennaio 2009 e poi nuovamente il 22 febbraio, il 28 marzo, l'11 aprile e il 10 maggio. Nella stagione 2009-10 vi furono altri lavori allo stadio Progreditur per metterlo a norma.

SocietàModifica

Modifica

Cronologia degli sponsor tecnici
Cronologia degli sponsor ufficiali
  • 1985-2002 ...
  • 2002-2004 Ixfin
  • 2004-2010 Bizzarro Autoservizi

Allenatori e presidentiModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del Real Marcianise Calcio
Allenatori
Presidenti
  • Anni 1980   Emilio Buonpane
  • 199?-199?   Pietro Trombetta
  • 1999-2000   Valiante
  • 2000-2001   Grillo
  • 2001-2002 ...
  • 2002-2004   Giuseppe Riccio
  • 2004-2010   Floridante Bizzarro

CalciatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del Real Marcianise Calcio

PalmarèsModifica

Competizioni interregionaliModifica

2004-2005 (girone G)

Competizioni regionaliModifica

1989-1990 (girone B)

Altri piazzamentiModifica

Terzo posto: 2007-2008
Secondo posto: 1999-2000
Terzo posto: 1992-1993
Finalista: 2004-2005

Statistiche e recordModifica

Partecipazione ai campionatiModifica

Campionati nazionaliModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Lega Pro Prima Divisione 2 2008-2009 2009-2010 2
Serie C2 3 2005-2006 2007-2008 3
Campionato Interregionale 2 1985-1986 1986-1987 7
Serie D 5 2000-2001 2004-2005

Campionati regionaliModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
I Eccellenza 9 1991-1992 1999-2000 11
Promozione 2 1987-1988 1990-1991
II Prima Categoria 2 1988-1989 1989-1990 2

Partecipazione alle coppeModifica

Competizioni Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Coppa Italia 1 2009-2010 1
Coppa Italia Lega Pro 2 2008-2009 2009-2010 5
Coppa Italia Serie C 3 2005-2006 2007-2008
Coppa Italia Serie D 5 2000-2001 2004-2005 5
Poule Scudetto 1 2004-2005 1

Statistiche individualiModifica

Record di presenze
  • 226 (55)   Salvatore Galizia
  • 198 (13)   Alfredo Romano
  • 158 (7)   Michele Ciano
  • 143 (25)   Gaetano Manco
  • 125 (12)   Matteo Della Ventura
  • 89 (55)   Gaetano Poziello
  • 81 (4)   Antonio Vanacore
  • 71 (-83)   Ermanno Fumagalli
  • 67 (32)   Riccardo Innocenti
Record di reti
  • 57 (88)   Gaetano Poziello
  • 55 (226)   Salvatore Galizia
  • 32 (143)   Riccardo Innocenti
  • 25 (167)   Gaetano Manco
  • 13 (198)   Alfredo Romano
  • 13 (126)   Matteo Della Ventura

TifoseriaModifica

StoriaModifica

Nei primi anni Duemila, prima della proprietà di Salvatore Bizzarro, il principale gruppo ultras della tifoseria marcianisana era il Diluvio Biancoazzurro. In seguito al cambio di proprietà e colori sociali nacquero diversi gruppi organizzati, che costituivano la Curva Sud Marcianise; tali gruppi, che dopo il fallimento e la radiazione del Real Marcianise hanno seguito il Progreditur Marcianise, erano i Fighters (nati nel 2004), gli Skorpions (nati nel 2006), la Brigata Veleno (nata nel 2004). Altre fazioni minori erano i Veterani, le Brigate Marcianisane e i Fedayn Testa Matta. Più recentemente sono sorti gli E.A.M. (Estranei alla massa). Oltre ad essi è ancora attiva (dal 2008) la Stirpemarcianisana, che però non rientra nel panorama ultras.

Gemellaggi e rivalitàModifica

I tifosi del Real Marcianise avevano un'amicizia con quelli del Pescina Valle del Giovenco; dei buoni rapporti si avevano anche con le tifoserie campane dell'Acerrana, della Casertana e della Juve Stabia (quest'ultima sorta nel 2008), con i laziali del Cassino e con gli emiliani della Reggiana.

Si avevano, invece, rivalità con le tifoserie dell'Angri (a causa di scontri nel 2004-2005), con i Boys Caivanese, con la Frattese, con la Paganese, con il Sorrento, col Benevento, col Savoia, e con la Viribus Unitis. Fuori regione le rivalità intercorrevano con il Latina, col Matera e con la Paolana (frutto di scontri nel 2000)[3].

NoteModifica

  1. ^ a b Dato tratto da calciozz.it
  2. ^ a b c d e f g h i j k Storia, progrediturmarcianise.it. URL consultato il 15 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2014).
  3. ^ ATLANTE ULTRAS Italia - dalla L alla R

BibliografiaModifica

  • Storia del Marcianise a pag. 178 del libro di Enzo Pagliaro e Maurizio Nicolella Annuario 1986 del calcio campano e molisano - tutti i protagonisti della stagione '85-'86 - edizioni *** Peerson S.p.a, Napoli.
  • I dati relativi ai gironi campani e ai vari cambi di denominazione della società sono stati tratti da varie edizioni dell'Annuario delle Società F.I.G.C. conservati da tutti i Comitati Regionali e dalle principali biblioteche nazionali (Firenze e Roma) e provinciali (Biblioteca Comunale Sormani di Milano e Biblioteca statale "Ugolani Dati" di Cremona).

Voci correlateModifica