Apri il menu principale
Gabrielle Daleman
2018 Winter Olympics - Gabrielle Daleman - 3.jpg
Daleman alle Olimpiadi di Pyeongchang 2018
Nazionalità Canada Canada
Altezza 155 cm
Peso 46 kg
Pattinaggio di figura Figure skating pictogram.svg
Specialità Pattinaggio artistico su ghiaccio singolo
Record
Totale 214.15 (World Team Trophy 2017)
P. corto 72.70 (Trophée de France 2016)
P. libero 142.41 (World Team Trophy 2017)
Ranking 11º
Palmarès
Olimpiadi 1 0 0
Mondiali 0 0 1
Campionati dei Quattro continenti 0 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 12 febbraio 2018

Gabrielle Daleman (Toronto, 13 gennaio 1998) è una pattinatrice artistica su ghiaccio canadese medaglia d'oro alle Olimpiadi di Pyeongchang 2018 nella gara a squadre. Nella sua carriera vanta anche un bronzo vinto ai Mondiali di Helsinki 2017.

Vita privataModifica

Affetta da disturbo da deficit di attenzione/iperattività e difficoltà di apprendimento, Gabrielle Daleman ha avuto problemi nell'imparare a leggere e scrivere ed è stata per questo vittima di bullismo, oltre che a causa della sua struttura fisica muscolosa.[1][2] Durante l'adolescenza, fino al periodo che ha fatto seguito alla sua partecipazione alle Olimpiadi di Soči 2014, ha inoltre dichiarato di avere sofferto di disturbi del comportamento alimentare.[3]

CarrieraModifica

Daleman ha debuttato nell'autunno 2012 partecipando al Grand Prix juniores. L'anno dopo vince la medaglia d'argento ai campionati canadesi, dietro Kaetlyn Osmond, e si piazza al sesto posto ai campionati mondiali juniores. All'età di 16 anni è l'atleta canadese più giovane a prendere parte ai Giochi olimpici di Soči 2014,[4] disputando la gara individuale dove si piazza al 17º posto.

Terminata l'esperienza olimpica, Daleman partecipa lo stesso anno ai suoi primi Mondiali senior dove giunge tredicesima. Ai Campionati dei Quattro continenti di Gangneung 2017 vince la sua prima medaglia internazionale di rilievo, classificandosi al secondo posto. In seguito è medaglia di bronzo ai Mondiali di Helsinki 2017.

Ha rappresentato il Canada ai Giochi olimpici di Pyeongchang 2018 contribuendo alla vittoria della medaglia d'oro nella gara a squadre eseguendo il programma libero. La squadra canadese era composta da Patrick Chan, Kaetlyn Osmond, Meagan Duhamel, Eric Radford, Tessa Virtue e Scott Moir. Nel singolo si è invece piazzata quindicesima.

All'inizio della stagione 2018-19, dopo una caduta in allenamento inizialmente da lei sottovalutata, subisce una commozione cerebrale i cui effetti le provocano in seguito una caduta con breve perdita di coscienza mentre si trova in casa; durante questo periodo va incontro a una serie di malanni fisici e mentali che culminano in una depressione.[1] Torna a competere nel gennaio 2019 partecipando ai campionati canadesi dove, dopo avere ottenuto il primo posto nel programma corto, conclude in quinta posizione. Prende parte pure ai Mondiali di Saitama 2019 ottenendo l'undicesimo posto.

PalmarèsModifica

 
Gabrielle Daleman ai Mondiali di Boston 2016
Risultati[5]
Internazionali
Evento 2011-12 2012-13 2013-14 2014-15 2015-16 2016-17 2017-18 2018-19
Giochi olimpici 17ª 15ª
Campionati mondiali 13ª 21ª 11ª
Campionati dei Quattro continenti
GP Cup of China
GP NHK Trophy
GP Skate America
GP Skate Canada
GP Trophée de France
CS Autumn Classic
CS Finlandia Trophy
CS Nebelhorn Trophy
CS Nepela Trophy
CS U.S. Classic
Internazionali: categoria Junior
Campionati mondiali
JGP Austria
JGP Estonia
JGP Germania
JGP Polonia
Challenge Cup
Nazionali
Campionati canadesi 1ª J
Team events
Giochi olimpici
World Team Trophy 2ª T
(11ª P)
4ª T
(8ª P)
4ª T
(4ª P)
Team Challenge Cup 1ª T
(8ª P)
GP = Grand Prix; CS = Challenger Series; JGP = Junior Grand Prix; T = risultato squadra; P = risultato personale

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) P.J. Kwong, 'My child's health is paramount': Gabrielle Daleman's mother on her daughter's mental health battle, CBC Sports, 15 gennaio 2019. URL consultato il 25 marzo 2019.
  2. ^ (EN) Daleman's road to Olympics included surgery, bullying, in Daily Mail, 15 gennaio 2018. URL consultato il 26 marzo 2019.
  3. ^ (EN) Lori Ewing, Gabrielle Daleman says health scares give her Olympic journey new meaning, CBC Sports, 11 gennaio 2018. URL consultato il 26 marzo 2019.
  4. ^ (EN) Gabrielle Daleman, su olympic.ca. URL consultato il 18 aprile 2017.
  5. ^ (EN) Competition Results, su International Skating Union. URL consultato il 25 marzo 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica