Apri il menu principale
Gaudenzio Binaschi
vescovo della Chiesa cattolica
BishopCoA PioM.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Pinerolo
 
Nato31 marzo 1883 a Tornaco
Ordinato presbitero1º maggio 1906
Nominato vescovo20 gennaio 1930 da papa Pio XI
Consacrato vescovo30 marzo 1930 dal vescovo Giuseppe Castelli
Deceduto23 maggio 1968 (85 anni) a Pinerolo
 

Gaudenzio Binaschi (Tornaco, 31 marzo 1883Pinerolo, 23 maggio 1968) è stato un vescovo cattolico italiano.

BiografiaModifica

Gaudenzio Bernardo Binaschi nacque a Tornaco, in provincia e diocesi di Novara, il 31 marzo 1883. Fin da piccolo entrò nel seminario diocesano e il 1º maggio 1906 venne ordinato sacerdote. Dal 1912 al 1915 fu insegnante al seminario diocesano all'Isola di San Giulio. Dal 1915 al 1918 fu cappellano militare e successivamente, dal 1919 al 1923 parroco di Varallo Pombia.

Nel 1923 venne nominato prevosto della collegiata di San Vittore a Intra, incarico che mantenne fino al 1930 quando fu nominato vescovo di Pinerolo. L'ordinazione avvenne nella chiesa di Intra il 30 marzo 1930. Principale consacratore fu il vescovo di Novara Giuseppe Castelli, coconsacranti il vescovo di Alessandria Nicola Milone e il vescovo di Fossano Quirico Travaini.

Fu vescovo di Pinerolo per oltre trent'anni. Partecipò anche al Concilio ecumenico Vaticano II. Il 22 maggio 1960 fu il principale consacratore dell'arcivescovo di Vercelli Albino Mensa. Il 29 settembre 1966 rassegnò le dimissioni per motivi di salute. Morì il 23 maggio 1968 a Pinerolo. È sepolto nella cripta della cattedrale di Pinerolo.

Genealogia episcopaleModifica

Collegamenti esterniModifica