Apri il menu principale

Giancarlo Tesini

politico e dirigente sportivo italiano
Giancarlo Tesini
Giancarlo Tesini IX Legislatura.jpg

Ministro dei trasporti
Durata mandato 28 giugno 1992 –
28 aprile 1993
Presidente Giuliano Amato
Predecessore Carlo Bernini
Successore Raffaele Costa

Ministro per il coordinamento delle iniziative per la ricerca scientifica e tecnologica
Durata mandato 28 giugno 1981 –
1º dicembre 1982
Presidente Giovanni Spadolini
Predecessore Pierluigi Romita
Successore Pierluigi Romita

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature VI, VII, VIII, IX, X
Gruppo
parlamentare
Democristiano
Circoscrizione Emilia-Romagna
Collegio Bologna
Incarichi parlamentari
  • VI Legislatura:
    • Membro della V Commissione (Bilancio e Partecipazioni statali)
    • Membro della VIII Commissione (Istruzione e Belle arti)
    • Membro della Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi
  • VII Legislatura:
    • Membro della VIII Commissione (Istruzione e Belle arti)
    • Membro della Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi
  • VIII Legislatura:
    • Presidente della VIII Commissione (Istruzione e Belle arti)
    • Membro della Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi
    • Membro della Commissione di vigilanza sulla biblioteca
    • Membro della Commissione di vigilanza sui servizi di documentazione
  • IX Legislatura:
    • Membro della VIII Commissione (Istruzione e Belle arti)
    • Membro della Commissione parlamentare d'inchiesta sulla loggia massonica P2
  • X Legislatura:
    • Membro della VII Commissione (Istruzione)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana
Titolo di studio Laurea in Giurisprudenza
Professione Dirigente d'azienda

Giancarlo Tesini (Bologna, 5 febbraio 1929) è un politico e dirigente sportivo italiano. È stato deputato alla Camera per cinque legislature, dal 1972 al 1992, e tre volte ministro. È stato inoltre presidente della Fortitudo Pallacanestro Bologna e della Lega Basket.

BiografiaModifica

Iscritto alla Democrazia Cristiana, entrò alla Camera dei deputati con le elezioni del 1972 e fu confermato ininterrottamente fino al 1992. Fra il 1981 e il 1982 fu ministro senza portafoglio con delega al Ministro per il coordinamento delle iniziative per la ricerca scientifica e tecnologica con i governi Spadolini I e II; fu poi Ministro dei trasporti nel governo Amato I fra il 1992 e il 1993.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica