Giangiacomo Trivulzio

nobile e politico italiano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo condottiero del XV-XVI secolo, vedi Gian Giacomo Trivulzio.
Crown of italian prince (corona normale).svg
Giangiacomo
Giangiacomo Trivulzio.gif
Il principe Giangiacomo Trivulzio in una fotografia d'epoca
I Principe di Musocco
Stemma
In carica 1885 –
1902
Predecessore Titolo creato
Successore Luigi Alberico
Marchese di Sesto Ulteriano
In carica 1856 –
1902
Predecessore Giorgio Teodoro
Successore Luigi Alberico
Nome completo Giovanni Giacomo Pietro Francesco Antonio Camillo Federico Giuseppe Trivulzio
Trattamento Sua Eccellenza
Don
Altri titoli Signore di Conte Palasio
Patrizio milanese
Nascita Milano, Regno del Lombardo-Veneto (oggi Italia), 8 giugno 1839
Morte Milano, Regno d'Italia (oggi Italia), 9 luglio 1902
Dinastia Trivulzio
Padre Giorgio Teodoro Trivulzio, VII marchese di Sesto Ulteriano
Madre Maria Anna Rinuccini
Religione Cattolicesimo
Giangiacomo Trivulzio

Senatore del Regno d'Italia
Durata mandato 8 gennaio 1897 –
mandato a vita
Sito istituzionale

Consigliere comunale di Milano
Durata mandato 1895 –
1897

Dati generali
Professione militare di carriera

Don Giovanni Giacomo Pietro Francesco Antonio Camillo Federico Giuseppe Trivulzio, principe di Musocco, marchese di Sesto Ulteriano, signore di Conte Palasio, patrizio milanese (Milano, 8 giugno 1839[1]Milano, 9 luglio 1902[1]), è stato un nobile, politico, numismatico e militare italiano.

È stato senatore del Regno d'Italia dal 1896 fino alla morte[1].

BiografiaModifica

Cognato dei senatori Carlo Taverna e Gian Giacomo Cavazzi della Somaglia si dedica in gioventù alla carriera militare nell'esercito del Regno di Sardegna. Ufficiale d'ordinanza onorario del Re nel 1859, combatté nella seconda e terza guerra d'indipendenza per congedarsi nel 1866 col grado di capitano e due medaglie d'argento.

OnorificenzeModifica

  Ufficiale dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro
  Cavaliere del Sovrano militare ordine di Malta
  Medaglia d'argento al valor militare
  Medaglia commemorativa delle campagne delle Guerre d'Indipendenza
  Médaille commémorative de la campagne d'Italie

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Mara Torgnetti Bordogna, Vittorio A. Sironi, Milano capitale del bene comune, Franco Angeli editore, 2013.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN89038654 · BAV (EN495/255906 · WorldCat Identities (ENviaf-89038654