Apri il menu principale

Giovanni Ciccarelli

calciatore italiano
Giovanni Ciccarelli
Giovanni Ciccarelli.jpg
Giovanni Ciccarelli con la maglia del Napoli
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante, centrocampista
Ritirato 1959
Carriera
Giovanili
Portocivitanovese
Squadre di club1
1947-1948 Civitanovese ? (?)
1948-1950 SPAL74 (20)
1950-1952 Triestina65 (6)
1952-1953 Pro Patria 30 (5)
1953-1957Napoli92 (10)
1957-1958 Cagliari 23 (1)
1958-1959 Civitanovese ? (?)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giovanni Ciccarelli (Porto Civitanova, 29 gennaio 1927Roma, 28 marzo 1997) è stato un calciatore italiano, di ruolo centrocampista o attaccante.

Caratteristiche tecnicheModifica

Giocò prima ala e successivamente come interno.

CarrieraModifica

Ex pugile, peso mosca vincitore di quattro incontri sui quattro che disputò[1], iniziò la sua carriera calcistica nei campionati minori marchigiani giocando con la Portocivitanovese.

Venne notato da Paolo Mazza, allenatore della SPAL; arrivò a Ferrara nel 1948, insieme a Fulvio Nesti e Otello Badiali, per giocare con i biancazzurri al posto di Egisto Pandolfini che si era trasferito alla Fiorentina.

Nel 1949 fece coppia con De Vito che, come Nesti, arrivava da Scafati, e con l'altro neo acquisto Trevisani. Ciccarelli mise a segno 17 reti e la SPAL sfiorò la promozione.

Dopo 74 partite in biancoazzurro Ciccarelli e De Vito, si trasferirono alla Triestina in Serie A ed esordì il 10 settembre 1950 a Como.

A Trieste giocò due stagioni per poi passare, nel 1952 alla Pro Patria sempre nella massima serie. Nel 1953 passò al Napoli e vi restò per quattro stagioni.

Quando era un calciatore del Napoli, l'11 dicembre 1953, giocò la prima delle due gare da lui disputate con la Nazionale B.

Il suo presidente Achille Lauro pensava di poter creare una squadra da scudetto con l'inserimento di Vinicio e di Jeppson, giunto a Napoli un anno prima di lui insieme a Bugatti.

Nel 1957 tornò in Serie B con il Cagliari, insieme a lui arrivarono in Sardegna altri ex spallini: Di Giacomo e Novelli.

A Cagliari trovò Bugatti e Morin, altri ex giocatori dalla SPAL.

Tornò a calcare i campi di IV Serie con la Portacivitanovese nel 1958 prima del definitivo ritiro.

Giocò 187 gare in Serie A mettendo a segno 21 reti e 97 in Serie B segnando 19 gol.

NoteModifica

  1. ^ Il calcio e il ciclismo illustrato, numero 7, 14 febbraio 1957, pagina 5

Collegamenti esterniModifica