Apri il menu principale

Giro delle Fiandre 2009

edizione della corsa ciclistica
Belgio Giro delle Fiandre 2009
Ronde van Vlaanderen 2009.jpg
Stijn Devolder con Manuel Quinziato (Liquigas) e Preben Van Hecke (Topsport Vlaanderen) a Geraardsbergen
Edizione92ª
Data5 aprile
PartenzaBruges
ArrivoNinove
Percorso261,5 km
Tempo6h01'08"
Media43,455 km/h
Valida perCalendario mondiale UCI 2009
Ordine d'arrivo
PrimoBelgio Stijn Devolder
SecondoGermania Heinrich Haussler
TerzoBelgio Philippe Gilbert
Cronologia
Edizione precedenteEdizione successiva
Giro delle Fiandre 2008Giro delle Fiandre 2010

Il Giro delle Fiandre 2009, novantaduesima edizione della corsa, si disputò il 5 aprile 2009 su un percorso di 261,5 km. Venne vinta dal belga Stijn Devolder, che concluse in 6h01'08".

PercorsoModifica

La sede di partenza era a Bruges, mentre l'arrivo, dopo 261,5 chilometri di corsa tra la Provincia delle Fiandre Occidentali e quella delle Fiandre Orientali, a Ninove. Il tracciato prevedeva il passaggio su ventotto tratti in pavé e l'ascesa di sedici "muri", tipici strappi caratterizzati dalla forte pendenza. In quest'edizione erano al solito inseriti, tra gli altri, i "muri" classici del Molenberg, dell'Oude Kwaremont, del Koppenberg, del Grammont e, a dodici chilometri dal traguardo, del Bosberg;[1] in sostituzione del Kluisberg e del Nokereberg, presenti nel 2008, erano invece presenti l'Eikenberg e il Varent.[2]

MuriModifica

Numero Nome Chilometro Fondo stradale
1 Molenberg 131,2 pavé
2 Wolvenberg 140,5 asfalto
3 Oude Kwaremont 180,0 pavé
4 Paterberg 183,7 pavé
5 Koppenberg 190.2 pavé
6 Steenbeekdries 195.7 pavé
7 Taaienberg 198.0 pavé
8 Eikenberg 203.2 pavé
9 Varent 208.2 asfalto/pavé
10 Leberg 213.8 asfalto
11 Berendries 218.1 asfalto
12 Valkenberg 223.5 asfalto
13 Tenbosse 230,3 asfalto
14 Eikenmolen 235,8 asfalto
15 Muro di Grammont 245,8 pavé
16 Bosberg 249,7 pavé/asfalto

Squadre e corridori partecipantiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Partecipanti al Giro delle Fiandre 2009.
N. Cod. Squadra
1-8 QST   Quick Step
11-18 SIL   Silence-Lotto
21-28 ALM   AG2R La Mondiale
31-38 AST   Astana
41-48 BBO   Bbox Bouygues Telecom
51-58 GCE   Caisse d'Epargne
61-68 COF   Cofidis
71-78 EUS   Euskaltel-Euskadi
81-88 FDJ   Française des Jeux
91-98 FUJ   Fuji-Servetto
101-108 GRM   Team Garmin-Slipstream
111-118 LAM   Lampre-N.G.C.
121-128 LIQ   Liquigas
N. Cod. Squadra
131-138 RAB   Rabobank
141-148 THR   Team Columbia-High Road
151-158 KAT   Team Katusha
161-168 MRM   Team Milram
171-178 SAX   Team Saxo Bank
181-188 LAN   Landbouwkrediet-Colnago
191-198 TVL   Topsport Vlaanderen-Mercator
201-207 BAR   Team Barloworld
211-218 CTT   Cervélo TestTeam
221-228 SKS   Skil-Shimano
231-238 VAC   Vacansoleil Pro Cycling Team
241-248 VOR   Vorarlberg-Corratec

Resoconto degli eventiModifica

La corsa si animò quando mancavano 50 km al traguardo, con l'italiano Manuel Quinziato, il francese Sylvain Chavanel ed il tre volte secondo Leif Hoste a far nascere una fuga di sei uomini. Questi furono infatti gradualmente raggiunti dal favorito Stijn Devolder, dal compatriota Tom Boonen e l'italiano Filippo Pozzato. Devolder fece il suo attacco decisivo sulla cima della penultima ascesa, il Kapelmuur, e nel tempo che impiegò per raggiungere l'ascesa finale, il Bosberg, acquisì un vantaggio incolmabile. Il resto dei fuggitivi fu raggiunto dal gruppo ed il tedesco Haussler vinse lo sprint per la seconda piazza.[3]

Ordine d'arrivo (Top 10)Modifica

Punteggi UCIModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Race map, autobus.cyclingnews.com. URL consultato il 26 agosto 2011.
  2. ^ (EN) Ronde van Vlaanderen: Flanders' World Championships, autobus.cyclingnews.com. URL consultato il 26 agosto 2011.
  3. ^ (EN) Devolder retains Tour of Flanders crown, in cnn.com, 5 aprile 2009. URL consultato il 14 novembre 2009.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo