Apri il menu principale
Giuliano Procacci

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature VIII, IX
Gruppo
parlamentare
PCI
Circoscrizione Toscana, Lombardia
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Comunista Italiano

Giuliano Procacci (Assisi, 20 dicembre 1926Firenze, 2 ottobre 2008) è stato uno storico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Allievo di Federico Chabod, marxista impegnato, è stato docente di storia moderna all'Università di Cagliari e poi di storia contemporanea all'Università di Firenze e quindi di storia contemporanea all'Università La Sapienza di Roma.

Il suo nome è legato, in particolare, oltre ai saggi su Machiavelli e a numerosi e fortunati manuali di storia per le scuole medie e superiori, al volume Storia degli italiani, chiestogli dapprima dall'editore francese Fayard e quindi pubblicato in prima edizione in Francia nel 1968, indi pubblicato da Laterza e più volte ristampato e tradotto anche in altre lingue.

Secondo Giovanni Sabbatucci, il volume La classe operaia in Italia all’inizio del secolo XX è "uno dei più belli di Procacci e, anche, il miglior testo di storia del movimento operaio che sia mai stato scritto in Italia (...) né la semplice storia dei gruppi dirigenti e dell’eterno dibattito fra le tendenze, né la rappresentazione di una classe isolata, mitizzata nella sua “autonomia”, nella sua spontaneità e nella sua radicalità (come suggeriva una tendenza allora in voga). L’attenzione è posta sul movimento reale, su come si articola nelle sue espressioni culturali e nelle sue forme organizzate, quelle che danno corpo ad un’identità e ad una prassi altrimenti inafferrabili. Dietro tutto questo c’è anche, seppur non esplicitata, un’opzione teorica, politica e ideale che allora non era per nulla scontata: un’opzione che in senso lato possiamo definire riformista (nel senso del pragmatismo e della concretezza) e che avrebbe poi connotato anche la sua militanza politica"[1].

Per molti anni, a cavallo tra gli anni sessanta e settanta, è stato consulente per le discipline storiche della Casa editrice Laterza, collaborando attivamente e molto proficuamente con l'allora Direttore editoriale Enrico Mistretta.

Con il volume Storia del XX secolo, edito nel 2000, partendo dall'accelerazione nella storia indotta dalla caduta del muro di Berlino e arrivando al "punto di approdo" dato dalla globalizzazione, ha operato un ripensamento sulla storiografia contemporanea.

Negli ultimi anni Procacci si era occupato anche del dibattito sul revisionismo storico.

OnorificenzeModifica

Scritti principaliModifica

  • Classi sociali e monarchia assoluta nella Francia della prima metà del secolo XVI, Torino, Einaudi, 1955.
  • Le elezioni del 1874 e l'opposizione meridionale, Milano, Feltrinelli, 1956.
  • Studi sulla fortuna di Machiavelli, Roma, Ist. Storico italiano per l'età moderna e contemporanea, 1965.
  • Storia degli italiani, Bari, Laterza, 1968.
  • La lotta di classe in Italia agli inizi del secolo XX, Roma, Editori Riuniti, 1970.
  • Il partito nell'Unione Sovietica. 1917-1945, Roma-Bari, Laterza, 1974.
  • Il socialismo internazionale e la guerra d'Etiopia, Roma, Editori Riuniti, 1978.
  • Dalla parte dell'Etiopia. L'aggressione italiana vista dai movimenti anticolonialisti d'Asia, d'Africa, d'America,Milano, Feltrinelli, 1984.
  • Premi Nobel per la pace e guerre mondiali, Milano, Feltrinelli, 1989. ISBN 88-07-08078-8.
  • Machiavelli nella cultura europea dell'età moderna, Roma-Bari, Laterza, 1995. ISBN 88-420-4613-2.
  • Storia del mondo contemporaneo. Da Sarajevo a Hiroshima, Roma, Editori Riuniti, 1999. ISBN 88-359-4621-2.
  • Storia del XX secolo, Milano, Bruno Mondadori, 2000. ISBN 88-424-9512-3.
  • La disfida di Barletta. Tra storia e romanzo, Milano, Bruno Mondadori, 2001. ISBN 88-424-9773-8.
  • La memoria controversa. Revisionismi, nazionalismi e fondamentalismi nei manuali di storia, Cagliari, AM&D, 2003. ISBN 88-86799-72-1.
  • Carte d'identità. Revisionismi, nazionalismi e fondamentalismi nei manuali di storia, Roma-Cagliari, Carocci-AM&D, 2005. ISBN 88-430-3300-X.

NoteModifica

  1. ^ Rosario Villari, Elena Fasano Guarini, Giovanni Sabbatucci, Silvio Pons, Giuliano Procacci: una commemorazione, in "Dimensioni e problemi della ricerca storica", 2/2008, p. 13.

BibliografiaModifica

  • F. Benvenuti (a cura di), La passione della storia. Scritti in onore di Giuliano Procacci, Carocci, Roma 2006.
  • Andrea Panaccione, GIULIANO PROCACCI: LA STORIA DEL MOVIMENTO OPERAIO, Studi Storici, Anno 51, No. 3, Giuliano Procacci storico (LUGLIO-SETTEMBRE 2010), pp. 573-585

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN90138951 · ISNI (EN0000 0001 0923 5584 · SBN IT\ICCU\CFIV\043499 · LCCN (ENn86008529 · GND (DE129656828 · BNF (FRcb12033222n (data) · NLA (EN35434381 · BAV ADV10150855 · NDL (ENJA00453372 · WorldCat Identities (ENn86-008529