Apri il menu principale
God Eater
videogioco
God eater logo fenrir.png
logo della fazione fenrir prensente nel videogioco e divenuto presto logo emblematico del videogioco
Titolo originaleゴッドイーター バースト
PiattaformaPlayStation Portable, PlayStation Vita, PlayStation 4
Data di pubblicazioneGod Eater:
Giappone 4 febbraio 2010

God Eater Burst:
Giappone 28 ottobre 2010
Flags of Canada and the United States.svg 15 marzo 2011
Zona PAL 18 marzo 2011

God Eater Resurrection:
Giappone 29 ottobre 2015
Flags of Canada and the United States.svg 28 giugno 2016
Zona PAL 30 agosto 2016
GenereAction RPG
OrigineGiappone
SviluppoShift
PubblicazioneNamco Bandai Games (Giappone ed Europa), D3 Publisher (Nord America)
DesignHiro Yoshimura
SerieGod Eater
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
SupportoUMD, Memory Stick, download
Distribuzione digitaleSteam
Seguito daGod Eater 2

God Eater (ゴッドイーター バースト Goddo Ītā?) è un videogioco di genere action RPG sviluppato dalla Shift e pubblicato da Bandai Namco Holdings il 4 febbraio 2010 esclusivamente in Giappone. Verrà poi pubblicata una versione con tutti i DLC chiamata Gods Eater Burst (ゴッドイーター バースト Goddo Ītā Bāsuto?) il 28 febbraio dello stesso anno; e che arriverà anche in occidente per la prima volta dal 15 marzo del 2011 pubblicato da D3 Publisher. Un sequel, God Eater 2, è uscito in Giappone nel novembre 2013. Una serie anime basata sul videogioco è stata pubblicata da Ufotable nel 2015. Il 29 ottobre del 2015 è uscita in Giappone una rimasterizzazione del gioco per PlayStation 4 e PlayStation Vita con il nome di God Eater Resurrection. Uscirà anche in occidente dal 28 giugno del 2016, ma solo in America e dal 30 agosto in Europa, che includerà anche la versione per Microsoft Windows.

Indice

AmbientazioneModifica

Il gioco è ambientato in un paese immaginario chiamato New Asian Union (NAU) nell'anno 2071 in cui il mondo è stato per lo più distrutto da misteriosi mostri conosciuti come Aragami. Un'organizzazione conosciuta come Fenrir fu fondata per sterminare gli Aragami usando armi chiamate God Arc, create dalle cellule degli stessi Aragami. Coloro che si specializzano nello sterminare gli Aragami sono conosciuti come God Eater. Originariamente i God Eater avevano due tipi di God Arc, le quali potevano avere la forma di una pistola o di una lama, tuttavia è stato scoperto un nuovo tipo che può passare sia da pistola a lama. Da allora, sono stati classificati New-Type e i precedenti come Old-Type.

TramaModifica

Il protagonista si unisce alla Divisione dell'Estremo Oriente dell'organizzazione Fenrir insieme al suo amico Kota Fujiki, scoprendo di essere uno dei nuovi God Eater dotati di God Arc New-Type. I due sono assegnati sotto Lindow Amamiya, leader della prima unità, il quale gli impone subito tre semplici ordini: non morire, correre quando è necessario e nascondersi; incontrano anche gli altri membri della prima unità, Sakuya Tachibana e Soma Schicksal, insieme al loro istruttore Tsubaki Amamiya, sorella di Lindow. Il Dr. Paylor Sakaki insegna alle nuove reclute sugli Aragami e su un'iniziativa per espandere l'Arcologia della Divisione dell'Estremo Oriente nota come Progetto Aegis. Poco dopo, un secondo God Eater New-Type proveniente dalla Russia di nome Alisa Ilinichina Amiella si unisce alla prima unità. Durante una missione, un branco di Aragami tende loro un'imboscata, il che fa sì che Alisa ricordi un episodio traumatico avuto con i mostri e intrappolando accidentalmente Lindow. Il resto della prima unità riesce a fuggire, tuttavia Lindow viene lasciato indietro. Dopo essere tornati alla base, Alisa viene immediatamente curata per i suoi episodi e viene temporaneamente rimossa dal servizio di combattimento.

Il protagonista la visita mentre dorme e scopre un'abilità nota come "Risonanza" in cui può vedere i propri ricordi attraverso il contatto fisico. È stato poi rivelato che i suoi episodi sono dovuti al trauma infantile di aver visto i suoi genitori mangiati da un Aragami e il fatto che fosse ipnotizzata dal suo terapeuta. Il protagonista riabilita Alisa nel modo corretto per combattere, portandola a tornare in prima linea. Nel frattempo Sakuya, dopo essersi addolorata per la perdita di Lindow, trova un suo messaggio segreto ma inaccessibile senza il bracciale di Lindow. Dopo che Lindow è stato dichiarato scomparso in azione, il protagonista viene promosso come nuovo leader della prima unità dal direttore della Divisione dell'Estremo Oriente di Fenrir, Johannes von Schicksal, padre di Soma, che li usa nelle missioni top secret cercando l'entità conosciuta come la singolarità. Sakaki, pienamente consapevole delle intenzioni del direttore, lo inganna nella ricerca della singolarità in Europa dopo avergli detto che un misterioso Aragami è apparso lì.

Sakaki viene posto temporaneamente al comando della Divisione fino a quando il direttore non sarebbe tornato, decidendo di inviare il protagonista e gli altri membri della prima unità in una missione segreta che alla fine porta alla scoperta di un Aragami umano di nome Shio. Mentre tengono nascosta Shio dal direttore e le insegnano come essere un umano, la prima unità viene inviata a cercare il braccio di Lindow dopo che il suo bracciale ha iniziato a inviare dei segnali. Dopo averlo recuperato, Sakuya scopre che Lindow stava investigando segretamente sul progetto segreto di Johannes, chiamato Progetto Ark. Le ulteriori indagini di Sakuya e Alisa sul Progetto Ark le portano sull'isola di Aegis, dove si trova il Progetto Aegis.

Johannes riesce ha catturarle e le rivela che il Progetto Aegis è stato solo uno specchio per le allodole riguardo al Progetto Ark, il cui vero obbiettivo è quello di risvegliare un Aragami apocalittico noto come "Nova" per distruggere tutta la vita sulla terra e salvare 1000 prescelti inviandoli nello spazio esterno fino a quando il pianeta non sarà di nuovo abitabile. Accanto a Johannes vi è anche il terapeuta di Alisa, che tenta di ipnotizzarla nuovamente, ma nel combattimento con Sakuya Alisa riesce a sconfiggerlo e le due fuggono, riuscendo a prendere contatto con il protagonista e il resto della prima unità per informarli del Progetto Ark e decidere se lo appoggeranno o meno. Kota decide di supportarlo per proteggere la sua famiglia. Quando l'invito ad aderire al Progetto Ark viene dato al protagonista da Johannes, egli prolunga la risposta, decidendo di andare a controllare Sakaki e Shio, venendo però fermato da un'interruzione dell'alimentazione causata dal direttore, il quale scopre che Sakaki stava tenendo nascosta Shio, la quale è la singolarità, prendendola con la forza.

Alisa e Sakuya si ricongiungono ai membri della prima unità dopo aver scoperto che il Progetto Ark era vicino al completamento. Kota, dopo aver scoperto che Shio è scomparsa, decide di aiutare gli altri e scopre una via segreta per entrare nell'isola di Aegis. Il gruppo raggiunge l'isola per recuperare Shio ma arriva troppo tardi. Il direttore aveva già estratto il nucleo di Shio e l'aveva posizionato all'interno di Nova, per poi fondersi con l'Aragami nel tentativo di impedire alla squadra di fermare il suo risveglio. La squadra sconfigge con successo Johannes, ma Nova ha già iniziato a risvegliarsi. Johannes esorta la squadra ad andare su un'arca prima che sia troppo tardi e di come egli non abbia intenzione di farlo. Mentre il gruppo è costernato per il proprio fallimento, Shio si sveglia miracolosamente e decide di portare Nova sulla Luna per proteggere il pianeta, dicendo addio alla squadra prima di partire.

God Eater BurstModifica

Tre mesi dopo gli eventi accaduti, la prima unità incontra un nuovo tipo di Aragami che lascia danneggiata la God Arc del protagonista. Dopo averla riparata, la Divisione dell'Estremo Oriente viene invasa dagli Aragami. Il protagonista trova un'opportunità per usare la God Arc di Lindow, ma viene avvertito dall'ingengere Licca che è impossibile brandire la God Arc di qualcun altro in quanto essa rigetterebbe qualunque altro God Eater. Indipendentemente da ciò il protagonista tenta di maneggiarla, e dall'esperienza di Risonanza attraverso la God Arc di Lindow scopre che egli è ancora vivo. Prima di cadere in stato di incoscienza, il protagonista viene salvato da un Aragami da un nuovo God Eater.

Il God Eater si presenta come Ren, il quale lavorava insieme a Lindow. Il protagonista informa Sakaki e Tsubaki della posizione di Lindow, andando così alla sua ricerca. Ren spiega al protagonista che una volta che i God Eater perdono il loro bracciale alla fine si trasformano in Aragami, e possono essere uccisi solo dalla loro God Arc personale. Durante la ricerca di Lindow, il protagonista rincontra il nuovo tipo di Aragami, e durante lo scontro sperimenta su di lui la Risonanza, scoprendo che l'essere in realtà è Lindow. Il protagonista decide di affrontarlo da solo nell'isola di Aegis, ma il resto della prima unità scopre le sue intenzioni e si unisce a lui nel tentativo di salvare Lindow. Anche Ren si unisce e dona al protagonista la God Arc di Lindow in modo che possa sconfiggerlo. Il protagonista cita alla squadra l'ordine di Lindow di non morire e usa la risonanza per entrare nella sua mente con Ren e liberarlo dall'Aragami. Durante la loro battaglia all'interno dell'Aragami, Ren rivela di essere in realtà una proiezione della God Arc di Lindow e si sacrifica per sconfiggere l'Aragami. Una volta sconfitto, Lindow ritorna nella sua forma umana e insieme ritornano alla Divisione dell'Estremo Oriente. Dopo un po' di tempo Lindow sposa Sakuya e decide di addestrare i God Eater New-Type.

God Eater ResurrectionModifica

Un nuovo Aragami chiamato Arius Nova, reminiscenza di Nova, fa la sua comparsa dopo aver divorato vari tipi di Fattore di Influenza fino a quando non è stato scoperto che il mostro è diventato altamente resistente contro le God Arc a causa del loro non essere "soddisfatti" dal gusto di Arius Nova, avendo componenti simili del muro esterno della Divisione dell'Estremo Oriente di Fenrir. Ciò ha portato a una battaglia tra la squadra della prima unità e l'Aragami, che si è conclusa con la loro vittoria, ma hanno scoperto che l'Aragami non era morto, semplicemente aveva finto per poi scappare. Dopo che tutte e tre le unità iniziano la ricerca di Arius Nova alla fine riescono a trovarlo, ma la prima squadra, composta dal protagonista, Soma, Alisa, Kota, viene sconfitta dall'Aragami, diventato apparentemente più forte. Prima, però, che Arius Nova possa finire il protagonista l'arrivo di un Aragami simile a Shio riesce a impedirglielo. Dopo la battaglia il protagonista viene incaricato di sconfiggere specifici mostri per purificare le cellule del Fattore di Influenza di Arius Nova dai suoi compagni feriti attraverso i materiali raccolti dai mostri uccisi, venendo anche avvisato da altri membri di Fenrir degli avvistamenti dell'essere bianco simile a Shio in varie posizioni durante le missioni.

Dopo che i suoi compagni si sono completamente ristabiliti, il professor Sakaki e Licca escogitano una teoria su come battere Arius Nova, che comporta scontrarsi contro un nuovo tipo di vari Aragami, piuttosto rari ma molto più forti, in quanto potenziati con dei pezzi di Nova, e classificati come "Classe Dreadnought", per raccogliere il loro nucleo in modo da potenziare le proprie God Arc e avere una possibilità contro Arius Nova. Durante la caccia agli Aragami la squadra incontra varie apparizioni di Shio, e grazie alla capacità di Risonanza vedono vari eventi che le sono accaduti prima e durante l'arco di storia di God Eater. Dopo l'incontro con il blitz Hannibal appena scoperto, la prima unità viene informata di un altro Aragami di Classe Dreadnought, verso il quale si precipitano subito dopo la missione, ma Nova arriva lì prima perché le esche create da Sakuya e Lindow non lo hanno distratto, procedendo a divorare il nucleo dell'Aragami per poi ritirarsi. Grazie al rapporto di Kota, che ha sparato all'Aragami, si scopre che a causa del nuovo Fattore di Influenza introdotto nel suo sistema per un breve periodo, Arius Nova è vulnerabile. Licca introduce così il nuovo sistema partendo dai nuclei raccolti. I membri della prima unità iniziano il loro confronto finale con Arius Nova, riuscendo a sconfiggerlo e dando i loro ultimi saluti a Shio, e quest'ultima, ancora sulla Luna, li ringrazia per i ricordi che ha di loro.

PersonaggiModifica

  • Il giocatore (プレイヤー Pureiyā?): una nuova recluta della Divisione dell'Estremo Oriente dell'organizzazione Fenrir che viene assegnato come membro della prima unità dei God Eater; è anche il primo God Eater New-Type. Nei vari media della serie, il nome predefinito del giocatore maschile si rivela essere Yuu Kannagi (神薙 ユウ Kannagi Yū?) mentre nell'adattamento anime viene chiamato Lenka Utsugi (空木レンカ Utsugi Renka?). Lenka è doppiato da: Ryuuichi Kijima.
  • Kota Fujiki (藤木 コウタ Fujiki Kōta?): è un membro della prima unità che si unisce ai God Eater contemporaneamente al giocatore. La sua God Arc è un assalto (Old-Type, lungo raggio). Doppiato da: Daisuke Sakaguchi.
  • Lindow Amamiya (雨宮 リンドウ Amamiya Rindō?): è il leader della prima unità e vanta il più alto tasso di sopravvivenza (90%). La sua God Arc è una Old-Type lama lunga. Doppiato da: Hiroaki Hirata.
  • Sakuya Tachibana (橘 サクヤ Tachibana Sakuya?): seconda in comando della prima unità, è una tiratrice di alto livello e la sua God Arc è un cecchino (Old-Type, lungo raggio). Doppiata da: Sayaka Ohara.
  • Soma Schicksal (ソーマ・シックザール Sōma Shikkuzāru?): è un membro della prima unità che evita di interagire con gli altri ma ha un alto tasso di sopravvivenza uguale a quello di Lindow. È anche molto forte e stranamente può rigenerare le sue ferite più velocemente di qualsiasi altro umano. La sua God Arc è una Old-Type Buster Blade. Doppiato da: Kazuya Nakai.
  • Tsubaki Amamiya (雨宮 ツバキ Amamiya Tsubaki?): è la sorella di Lindow, che funge anche da supervisore della prima, seconda e terza unità. Doppiata da: Atsuko Tanaka.
  • Alisa Ilynichna Omela (アリサ・イリーニチナ・アミエーラ Arisa Irīnichina Amiēra?): è la recluta New-Type della filiale russa che ha una storia traumatica con gli Aragami. La sua God Arc è una lama lunga e un assalto (New type). Doppiata da Maaya Sakamoto.
  • Johannes von Schicksal (ヨハネス・フォン・シックザール Yohanesu fon Shikkuzāru?): è il capo della Divisione dell'Estremo Oriente di Fenrir, Anagura. Con il suo comportamento indulgente, eccelle nella negoziazione politica tra i vari rami. È anche il padre di Soma. Doppiato da: Rikiya Koyama.
  • Hibari Takeda (竹田 ヒバリ Takeda Hibari?): è un'operatrice della Divisione dell'Estremo Oriente, principalmente incaricata di prendere ordini per le missioni e di elaborare premi. Nonostante sia nella lista dei possibili incontri per Gods Eater, non ha ancora trovato un Fattore di Influenza con un tasso di compatibilità abbastanza alto. Doppiata da: Kanae Itō.
  • Paylor Sakaki (ペイラー・榊 Peirā Sakaki?): è un membro fondatore di Fenrir e attuale capo supervisore del dipartimento Tecnologia Aragami della Divisione dell'Estremo Oriente. È lui che ha scoperto il Fattore di Influenza. Doppiato da: Taiten Kusunoki.
  • Aisha Gauche (アイーシャ・ゴーシュ Aīsha Gōshu?): è un membro fondatore di Fenrir e capo del Laboratorio di Ricerca Aragami, nonché la moglie defunta di Johannes von Schicksal e madre di Soma. Doppiata da: Rica Fukami.
  • Licca Kusunoki (楠 リッカ Kusonoki Rikka?): una meccanica della Squadra di Manutenzione delle God Arc. Doppiata da Chiaki Omigawa.
  • Tatsumi O'Mori (大森 タツミ Oomori Tatsumi?): un membro della seconda unità e leader dell'unità di difesa. Quando non è in servizio, viene spesso visto colpire Hibari al suo banco. La sua God Arc è una lama corta (Old-Type). Doppiato da: Takeshi Mori.

Modalità di giocoModifica

God Eater è un Action RPG in cui il giocatore impersona un giovane God Eater New-Type; guerrieri speciali dedicati a sconfiggere nemici mostruosi conosciuti come gli Aragami (荒 神 "divinità devastatrici"). Il gioco offre una modalità giocatore singolo basata sulle missioni, in cui se ne svolgono oltre 100. In modalità cooperativa vi è un massimo di tre compagni di squadra su multigiocatore wireless locale ad hoc, oppure i compagni di squadra vengono controllati dall'IA. La versione nordamericana del gioco supportava anche il party ad hoc di PlayStation 3. Il gioco include la creazione del personaggio che consente la personalizzazione del proprio avatar per l'acconciatura, colore dei capelli, viso, colore della pelle, abbigliamento e voce. L'obiettivo è sconfiggere tutti o degli specifici Aragami nell'area designata entro il tempo limite in base agli obiettivi della missione. Ulteriori ricompense si ottengono a seconda dell'efficienza della missione.

I giocatori possono correre e saltare, cosa che porta al consumo della resistenza che si auto-rigenera nel tempo. L'unica arma dei giocatori è la God Arc (神 機 Jinki), un'arma unica che può passare istantaneamente a quattro diverse forme: Blade, Gun, Shield e Predator. Gli attacchi in forma Gun consumano Punti Oracle, i quali possono essere riguadagnati attaccando con successo in forma Blade, tuttavia questo consuma anche resistenza. Una volta che un Aragami è stato sconfitto, i materiali possono essere raccolti dai suoi resti passando alla forma Predator e divorandolo. Se un giocatore perde tutti i punti vita i compagni di squadra possono usare il "Link Aid" per far rivivere i membri del team sacrificando i propri. Divorando un Aragami che è ancora vivo, il God Eater ottiene un proiettile Aragami che può far entrare temporaneamente in uno stato chiamato "Burst Mode" in cui aumenta la velocità, la forza e la rigenerazione dell'energia. Inoltre, i God Eater New-Type possono portare i compagni di squadra in una Burst Mode artificiale chiamata "Link Burst" inviando proiettili Aragami ai loro compagni di squadra. Il Link Burst è accumulabile fino a tre volte in successione. I giocatori possono aggiornare, migliorare e creare Blade, Gun, Shield e potenziare le parti per il loro God Arc usando i materiali trovati principalmente nelle missioni. Gods Eater Burst introduce una nuova parte di equipaggiamento chiamata "Unità di Controllo", che conferisce diverse abilità all'utente in modalità Burst a seconda dell'unità equipaggiata. God Eater Resurrection aggiunge nuove e basilari funzionalità aggiornate da God Eater 2 Rage Burst, una delle quali è lo Stile Predatore che sostituisce lo slot di equipaggiamento Unità di Controllo. Introduce una varietà di nuove mosse divoratrici.

Inoltre, i divoratori veloci e carichi possono essere cambiati con altri divoratori sbloccati durante il gioco. Questi divoratori possono essere ulteriormente migliorati con l'aggiunta di vari potenziamenti, che sono classificati da 1 a 3 a seconda di quanto sono utili (anche i divoratori hanno un rango, da 1 a 3: più grande è il rango più tempo ci vuole per divorare ma dà la possibilità di scegliere migliori potenziamenti. Una funzionalità aggiornata di God Eater 2 consente ai giocatori l'uso opzionale di un Operatore in battaglia, che notificherà al giocatore qualsiasi Aragami emergente e fornirà vari aggiornamenti di stato di giocatori e battaglie NPC. Un'altra "Abilità Personale" aggiornata data dai personaggi NPC (a volte anche dai giocatori online) che possono fornire vari premi extra o modificare i premi della missione. Selezionando l'Abilità Personale di un personaggio NPC che ha 3 "stelle" riempite nell'angolo in alto a destra, si ottiene una piccola scena post-missione che fornisce maggiori dettagli sui personaggi. Il gioco aggiornato aggiunge anche 4 nuove armi: Charge Spear, Boost Hammer, Shotgun, Variant Scythe, le quali sono apparse per la prima volta in God Eater 2 e God Eater 2 Rage Burst. In totale God Eater Resurrection ha 14 ranghi di difficoltà che dividono gli archi della storia: 1-6 è la storia originale di God Eater, 7-10 è la storia di God Eater Burst e 11-14 è il nuovo arco di storia di God Eater Resurrection. Sono inclusi nel gioco anche 2 pacchetti Predator che sono raccolte di missioni ad alta difficoltà.

SviluppoModifica

Il gioco è stato diretto da Yoshimura Hiro e prodotto da Yosuke Tomizawa. Il character design è stato fornito da Koichi Itakura e Sokabe Shuji. God Eater è stato inizialmente annunciato il 9 luglio 2009 da Namco Bandai Games. Poco dopo la pubblicazione giapponese del gioco, è stata annunciata un rilascio nordamericana da un sussidiario di Namco Bandai Holdings, D3 Publisher, per il terzo trimestre 2010. Tuttavia, D3 ha annunciato che a volte è stato ritardato nel 2011. Namco Bandai ha annunciato un nuovo progetto su God Eater con un evento noto come God Eater Fes 2010 che era in programma ad Akiba Square l'11 luglio 2010. Tuttavia, cinque giorni prima dell'evento, Famitsū ha rivelato God Eater Burst, una versione "evoluta" del gioco originale. Il gioco è stato confermato per contenere ulteriori armi, una nuova storia, personaggi, nemici insieme a un gioco riequilibrato e una grafica migliorata[1]. God Eater Burst è uscito in Giappone il 28 ottobre 2010 insieme a un pacchetto di espansione God Eater Burst: Append Edition, aggiungendo tutti i nuovi contenuti al gioco originale. Il 12 gennaio 2011 è stato rivelato che il titolo nordamericano sarebbe stato cambiato in Gods Eater Burst rendendo la parola God al plurale. Oltre all'arco narrativo principale presente nell'originale, Gods Eater Burst presenta una trama aggiuntiva non inclusa nella versione originale giapponese.

Media correlatiModifica

LetteraturaModifica

Sono stati rilasciati numerosi adattamenti light novel. La prima serie di romanzi fu scritta da Yuurikin, illustrata da Sokabe Shuji, pubblicata da Enterbrain e serializzata sulla rivista Famitsu Bunko. I capitoli sono stati compilati in un unico volume e pubblicati il ​​30 giugno 2010 sotto il titolo God Eater: Kinki o yaburu mono (ゴッドイーター 禁忌を破る者 God Eater: Those Who Break the Taboo?). Il secondo è composto da due volumi: God Eater: Alisa in Underworld (GOD EATER ~アリサ・イン・アンダーワールド~?) e God Eater: Knockin 'On Heaven's Door (GOD EATER ~ノッキン・オン・ヘブンズドア~?), scritto da Ryuzaki Tsukasa, illustrato da Sokabe Shuji, e pubblicato da Kadokawa Shoten. I romanzi sono stati rilasciati rispettivamente il 18 settembre 2010 e il 18 dicembre 2010.

Il gioco ha anche ricevuto diversi adattamenti manga scritti da Namco Bandai. Il primo è intitolato God Eater: Kyūseishu no Kikan (GOD EATER -救世主の帰還- God Eater -Return of the Messaiah-?) è stato illustrato da Osan Eijii, pubblicato da Kodansha, e serializzato nella rivista Rival Comics. il 28 dicembre 2011 la serie è stata completata e compilata in cinque volumi. Il secondo è intitolato God Eater: the spiral fate ed è stato illustrato da Saito Rokuro, pubblicato da Dengeki Comics e serializzato su Side-B.N Magazine. A partire dal 27 novembre 2010, il manga è stato completato e compilato in due volumi. Un terzo manga intitolato God Eater: the summer wars è stato illustrato da Okiura, pubblicate da Kadokawa Shoten e serializzate su Dragon Age Comics Magazine. La serie è stata completata e compilata in un unico volume il 7 maggio 2012.

AnimeModifica

Un OAV prequel di dodici minuti è stato realizzato da Ufotable e trasmesso il 28 settembre 2009. Al Tokyo Game Show del 2014 venne annunciato un anime in CGI tratto dal videogioco, in concomitanza del suo quinto anniversario. Creato dalla Ufotable, l'anime segue la storia di God Eater, apportando qualche cambiamento come il nuovo protagonista Lenka Utsugi, in sostituzione a Yuu Kannagi (protagonista canonico di God Eater, God Eater 2, di vari manga e light novel). L'anime è composto da 13 episodi e un prologo; la sigla è Feed A ed è cantata dagli Oldcodex.

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giapponese
1Lenka Utsugi
「空木レンカ」 - Utsugi renka
12 luglio 2015
2Lindow Amamiya
「雨宮リンドウ」 - Amamiya rindō
19 luglio 2015
3Alisa Ilynichina Amiella
「アリサ・イリーニチナ・アミエーラ」 - Arisa Irīnichina Amiēra
26 luglio 2015
4Aegis
「エイジス」 - Eijisu
9 agosto 2015
5Meteora/fuoco di paglia
「流星/わら火災」 - Ryūsei/wara kasai
16 agosto 2015
6Il loto nel fango
「泥の中の蓮」 - Doro no naka no hasu
30 agosto 2015
7Lo strappo
「涙です」 - Namidadesu
6 settembre 2015
8Sakuya Tachibana
「橘 サクヤ」 - Tachibana Sakuya
20 settembre 2015
9Soma Schicksal
「ソーマ・シックザール」 - Sōma Shikkuzāru
27 settembre 2015
10Petali dispersi
「散華」 - Sange
5 marzo 2016
11Operazione Meteorite
「メテオライト」 - Meteoraito
12 marzo 2016
12Uniti si vince
「第一部隊」 - Dai-Ichi Butai
18 marzo 2016
13Il loto
「蓮華」 - Renge
26 marzo 2016

Colonna sonoraModifica

Il God Eater Burst Drama and Original Soundtrack (GOD EATER BURST ドラマ&オリジナル・サウンドトラック?) ufficiale è stato pubblicato su un singolo disco il 22 dicembre 2010 composto da Gō Shiina e presentava le sigle iniziali e finali del gioco, "Over the Clouds" e "My Life", entrambe cantate da Alan Dawa Dolma.

  • BGM 1 (EP 01/07): 「Have you ever seen...」by GHOST ORACLE DRIVE
  • BGM 2 (EP 01/03): 「Maintain Maintain」by GHOST ORACLE DRIVE
  • BGM 3 (EP 02): 「Long Way」by GHOST ORACLE DRIVE
  • BGM 4 (EP 04): 「Broke my stake」by GHOST ORACLE DRIVE
  • BGM 5 (EP 05): 「Human After All」by GHOST ORACLE DRIVE feat. Sen to Chihiro Chicchi(BiSH)
  • BGM 6 (EP 06): 「NO WAY」by GHOST ORACLE DRIVE
  • BGM 7 (EP 08/09): 「SUNDAY」by GHOST ORACLE DRIVE

AltroModifica

Un gioco di carte collezionabili è stato rilasciato come God Eater Burst Monster Collection Trading Card Game nel settembre 2011. Due mazzi da 50 carte sono stati rilasciati come God Eater Burst - God Eater e God Eater Burst - Aragami che includeva dadi speciali, un foglio di riferimento, e un tappeto da gioco. Una serie di nove miniature raffiguranti gli Aragami è stata distribuita in Giappone come Soul of Figuration God Eater. Un gioco per cellulare intitolato God Eater Mobile è stato sviluppato da Mobage e rilasciato il 16 dicembre 2010 in Giappone per i-Mode, EZWeb e Yahoo! Servizio di distribuzione Keitai, simile al gioco originale, è dotato di personalizzazione del personaggio, acquisto di oggetti e caccia agli Aragami.

AccoglienzaModifica

Il gioco ha ricevuto recensioni contrastanti, con un 71/100 su Metacritic mentre ha ricevuto un buon punteggio nella rivista giapponese di giochi Famitsu, che ha dato un punteggio totale 34/40. La rivista Play Generation diede alla riedizione God Eater Burst un punteggio di 82/100, apprezzando le numerose opzioni di personalizzazione, i combattimenti dinamici e il gioco cooperativo e come contro l'inquadratura non sempre perfetta e alcune missioni troppo simili fra loro, finendo per trovarlo un titolo d'azione in stile Monster Hunter con combattimenti dinamici, una trama interessante e un'ottima modalità cooperativa[2].

VenditeModifica

L'originale God Eater ha venduto 295.000 copie nella prima settimana della sua uscita in Giappone, e nel marzo 2011 oltre 610.000 copie in Giappone. La riedizione, God Eater Burst, ha venduto 263.150 copie nella prima settimana di uscita in Giappone. Il remake del 2015, God Eater Resurrection, ha venduto un totale di 167.857 copie su entrambe le piattaforme PlayStation Vita e PlayStation 4 entro la prima settimana di uscita in Giappone; la maggior parte delle copie vendute riguardava la versione Vita, che occupava la prima posizione nelle classifiche di vendita di software giapponesi per quella particolare settimana.

NoteModifica

  1. ^ God Eater Burst, in Play Generation, nº 65, Edizioni Master, aprile 2011, p. 93, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  2. ^ God Eater Burst, in Play Generation, nº 66, Edizioni Master, maggio 2011, pp. 66-67, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi