Kanji

caratteri della scrittura giapponese

Kanji

Kana

Utilizzato nel

Braille

Rōmaji

Ateji

Punteggiatura

I kanji (漢字 kanji?, "caratteri han", cioè "caratteri cinesi" o sinogrammi) sono i caratteri di origine cinese usati nella scrittura giapponese in congiunzione con i sillabari hiragana e katakana.

GeneralitàModifica

Origine dei sinogrammi, approdo in Giappone tramite i coreani di Baekje, accomodamentoModifica

 
la parola "kanji" scritta in sinogrammi e con andamento verticale

I sinogrammi (in caratteri semplificati 汉字) sono nati nella Cina antica e, in origine, erano dei pittogrammi (形象), cioè dei disegni che sono andati via via semplificandosi di elementi naturali, parti del corpo, utensili, animali e simili (e.g. riso 米, cavallo 马, coltello 刀, bocca 口, le gocce di pioggia che scendono da una nuvola 雨...). Questi pittogrammi venivano usati perlopiù per compiere delle scapulomanzie, cioè delle divinazioni/previsioni sul futuro attraverso l'uso delle ossa. Infatti, i sinogrammi venivano incisi sui gusci di tartaruga (龟甲) e le scapole di bue, questi ultimi venivano messi sul fuoco e, in base alle screpolature, si formulava una profezia. Tra le altre prime tracce, si contano anche le incisioni sui vasi in bronzo della dinastia Zhou (周朝), che indicano per esempio i proprietari dei vasi. Questi vasi di bronzo (青铜器) venivano usati per contenere cibo, vino, armi, soldi (nella Cina antica, le monete avevano la forma di una conchiglia siccome, in un'epoca anteriore, si usavano le conchiglie 贝 come mezzi di scambio) o erano usati durante i sacrifici, per esempio per effettuare le libagioni (cioè l'atto di rovesciare il contenuto di vaso per terra come offerta a dei o antenati. Il carattere 鬯 immortala il vino sacrificale, insaporito con degli aromi e con un mestolo in basso). Altri caratteri potevano trovarsi incisi su specchi in vetro e bronzo o su pettini, oggetti spesso conservati nelle tombe dei nobili.

Al tempo, uno dei mezzi più usati per scrivere era il rotolo formato da listelli di bambù intrecciati, che si disegnavano con il pittogramma 冊 (in altri casi, i caratteri si incidevano su oggetti come i vasi di bronzo, su pietra o si scrivevano sulla seta). Per scrivere, si usava un inchiostro (墨水) formato da fuliggine filtrata, mescolata con la colla (resina fusa), messa in uno stampino decorato e ridotta ad un blocchetto che si scioglieva con l'acqua e lo sfregamento in una scodella di pietra. Per scrivere, si usava un pennino di legno (聿), rinforzato poi con un cappuccio di cuoio e sostituito più avanti con il pennello con i peli.

Con il proliferare dei caratteri e il loro impiego in letteratura e nell'amministrazione, i sinogrammi vennero creati usando, nella maggior parte dei casi, una struttura detta "pianpang", tale per cui a un radicale si affianca una chiave di lettura. In altre parole, accanto a un pittogramma che indica il campo semantico/di significato del carattere, si scrive un ulteriore carattere che indica la pronuncia e/o altre informazioni sul suo significato. Per esempio, il carattere 秒 indica oggi in cinese il concetto di "secondo" (unità di tempo) e, in origine, indicava l'arista, che fa parte della copertura esterna del chicco di riso insieme alle due glumelle. Il radicale è 禾, che indica il grano, mentre la chiave di lettura è 少 e indica sia la pronuncia, sia il concetto di "piccolo" e, in origine, la "sabbia" (è un pittogramma che raffigura i granelli di sabbia, che oggi si indica come 沙). I radicali, detti "busu" (部首), sono quindi diventati i "mattoncini" dei sinogrammi e la loro sistemazione più nota universalmente è la lista dei 214 Radicali Kangxi (康熙部首), che prendono il nome dal Dizionario Kangxi (康熙字典), pubblicato nel 1716, durante la Dinastia Qing (清朝). I radicali servono anche a cercare i kanji nei dizionari cartacei e virtuali, siccome i caratteri sono ordinati solitamente per radicale, a loro volta ordinati in base al numero di tratti. Tutti i sinogrammi hanno un ordine dei tratti prescrittivo che, se seguito, contribuisce alla migliore resa grafica del carattere.

I caratteri cinesi sono arrivati in Giappone attraverso i coreani del regno di Baekje (百濟 백제, Corea meridionale) nel Periodo Yamato (大和時代 Yamato-jidai, collocato tra 250-710d.C.), seguito poi dal periodo Nara (奈良時代, dal nome della capitale del tempo). Per la precisione, un monaco coreano buddista semi-leggendario di nome Wangin 왕인, 王仁 (giapponese: Wani) li avrebbe portati in Giappone durante un viaggio mentre in Giappone regnava l'imperatore Ōjin (応神). Per la precisione, il Nihon Shoki (日本書紀) del 720d.C. nel decimo volume dice che Wani è arrivato in Giappone durante il 16º anno del regno di Ōjin, il 15º Imperatore del Giappone (la data tradizionale è 270-310d.C., ma la data reale è semi-sconosciuta). Un'altra fonte che parla di Wani è il Kojiki (古事記) del 712a.C., che aggiunge che Wani fu mandato in Giappone dal re di Baekje insieme al Lunyu 论语 (le Massime di Confucio) e al Classico dei Mille Caratteri (千字文), un famoso testo usato tradizionalmente nell'apprendimento dei sinogrammi. Il Nihon Shoki dunque indica il 286d.C. come l'anno dell'arrivo dei sinogrammi in Giappone, ma il Kojiki indica il 372d.C., mentre altre fonti ancora sostengono il 404d.C. Nessuna fonte coreana parla di Wani.

Fin dai tempi del cinese arcaico (Old Chinese 上古汉语, parlato durante le dinastie Xia 夏朝, Shang 商朝, Zhou, a cui risalgono i vasi di bronzo, Qin 秦朝 e Han 汉朝), la lingua cinese era frammentata in dialetti, ma durante il Primo Cinese Medio (中古汉语, fine delle Dinastie del Nord e del Sud, dinastie Sui 隋朝, Tang 唐朝 e Song 宋朝), parlato grossomodo quando i sinogrammi stavano entrando in Giappone, si era confezionata una pronuncia colta e standard per leggere le poesie in modo corretto, creata con un compromesso tra le varietà del nord e del sud e formalizzata in delle raccolte di sinogrammi ordinati per rima, detti "rimari". Due celebri rimari sono il Qieyun 切韵 e la sua espansione, il Guangyun 广韵. In Giappone invece si parlava l'Old Japanese (giapponese arcaico, Joudai Nihon-go 上代日本語), finito con la fine del Periodo Nara (794d.C.; la dinastia Sui regna a partire dal 581d.C.) e l'inizio del periodo Heian (平安, dal nome della capitale del tempo, Heian, oggi Kyoto 京都): il giapponese, a partire dal Primo Giapponese Medio (Early Middle Japanese, 中古日本語 Chūko nihongo) si è arricchito di vocaboli cinesi con la pronuncia in Primo Cinese Medio, nata circa 200 anni prima e di cui esistono svariate ricostruzioni, per esempio Baxter 2011. Ha subito trasformazioni sia esogene che endogene, come la nascita della tensificazione e l'aggiunta di -n a fine sillaba, prima inesistente, per l'influsso delle sillabe cinesi. La *-m del Primo Cinese Medio (conservata in parte anche durante il Primo Mandarino, durante il khanato mongolo) venne accomodata dai giapponesi con la sillaba "mu", poi fatta convergere nell'attuale -n (entrambe le pronunce sono evolute nel tempo).

I giapponesi, che non avevano nessun alfabeto, presero i sinogrammi (che chiamarono "kanji" 漢字) per scrivere, anche se erano parzialmente inadatti per la lingua giapponese (il giapponese ha la morfologia, siccome per esempio il verbo si coniuga, mentre il cinese è una lingua isolante, siccome ogni parola non subisce mai nessuna variazione di nessun tipo). Pertanto, i giapponesi usarono alcuni kanji come dei fantocci grafici messi in fila per indicare la pronuncia di una frase in giapponese. Questo utilizzo, tale per cui non si tiene in considerazione il significato dei kanji ma solo la loro pronuncia, si chiama "man'yoogana" 万葉仮名, risale al Periodo Nara e prende il nome da una raccolta di poesie del Periodo Nara, detta Man'yooshuu 万葉集. Dalla semplificazione di questi kanji, ridotti a uno schizzo calligrafico sinuoso o spigoloso per opera dei monaci buddisti, sono nati i due kana: hiragana 平仮名 e katakana 片仮名, importanti per trascrivere i prestiti e indicare la morfologia della lingua giapponese. Un terzo kana composto da variazioni dell'hiragana, detto hentaigana 変体仮名, è stato abbandonato a inizio '900 con l'ufficializzazione dell'hiragana. Senza un simile mezzo, i giapponesi sarebbero stati costretti a scrivere usando la grammatica del cinese classico, detta wenyan 文言, perfettamente adatta ai sinogrammi e dall'aspetto molto snello e minimalista (l'apporto grammaticale è ridotto al minimo e quasi tutte le parole usate sono monosillabiche).

I kanji furono poi utilizzati per trascrivere i prestiti cinesi ("lessico sino-giapponese"), riadattati come fonologia alla lingua giapponese, e disambiguare le omofonie. Ai kanji furono affiancate due tipologie basilari di pronunce: quella cinese e quella nativa giapponese. Quando un kanji si usa in isolamento, indica un concetto che tuttavia si legge con la pronuncia giapponese, detta "kun'yomi" 訓読み (e.g. 心 indica il "cuore" o la "mente", è il pittogramma di un cuore con delle arterie e si pronuncia "kokoro").

Quando un kanji si usa in combinazione con altri e indica un prestito cinese, si legge con la pronuncia cinese, detta "on'yomi" 音読み, a sua volta suddivisa in più tipologie in base al periodo storico (quella più arcaica è la go-on 呉音, parlata nello stato di Wu, dove oggi si trova Shanghai; essa è poi seguita dalla kan-on 漢音, derivante dalla parlata della capitale Chang'an durante la dinastia Tang, e infine è seguita dalla tousou-on 唐宋音, risalente alla Dinastia Song e Ming, e da una pronuncia entrata nell'uso comune anche se derivante da una confusione di pronunce, detta kan-yoo'on 慣用音. In una quarta categoria a sé, ci sono le letture totalmente irregolari dei caratteri, usata in parole giapponesi, dette jukujikun 熟字訓 e usate per esempio nel vocabolo "Yamato" 大和 o 倭, un'antica etnia giapponese che dà il nome a una prefettura omonima e che è anche un arcaismo per indicare il Giappone, che oggi invece si chiama "Nippon" o "Nihon" 日本. La quinta categoria è pure una pronuncia irregolare usata pelopiù in nomi propri e si chiama nanori 名乗り).

In dei casi, i giapponesi arrivarono a creare dei kanji inventati da zero per indicare concetti specifici della lingua giapponese. Questi kanji in particolare sono detti "caratteri nazionali", cioè "kokuji". Quanto alle caratteristiche fonetiche del Primo Cinese Medio, inesistenti nell'Old Japanese (come già accennato, quest'ultimo non aveva nessuna coda nasale a fine sillaba e non aveva gli stop consonantici senza rilascio udibile di suono *-p, *-t, *-k, a cui si aggiungono le tre code nasali in Primo Cinese Medio *-ng, *-n. *-m), esse sono state accomodate alla lingua giapponese: per esempio, lo stop *-k è diventato "ku" oppure "ki" (per esempio, la sillaba che indica il concetto di "studio, studiare" si pronunciava *haewk e, in giapponese, è stata accomodata come "gaku").

Siccome i kanji di per sé indicano poche informazioni sulla pronuncia, in delle opere glossate (al tempo, si scriveva in verticale e da sinistra a destra) e nei dizionari si affiancavano i kanji all'hiragana o katakana in piccolo per indicare la pronuncia. Quest'uso dei kana viene detto "furigana" 振り仮名, mentre la grafia tradizionale verticale, molto adatta alla scrittura su listelli di bambù e per glossare un testo, si chiama tategaki (縦書き); la grafia occidentale viene invece detta yokogaki (横書き). Quindi i kana hanno assunto questo terzo utilizzo, cioè di indicatore della pronuncia. Siccome i kanji sono inadatti alla morfologia giapponese, nella scrittura tipicamente si affiancano hiragana, katakana (usato anche per trascrivere i prestiti dalle altre lingue nel mondo, detti gairaigo 外来語) e kanji. Questi ultimi, per esempio, indicano una parola cinese o la radice di un verbo o aggettivo, a cui si affianca la morfologia in hiragana e un eventuale furigana. I caratteri in hiragana che si scrivono per indicare la morfologia giapponese vengono detti okurigana 送り仮名. Al tempo, non esistevano la punteggiatura e la scrittura in orizzontale, importate dall'Occidente durante l'apertura ai colonialisti nella metà '800.

Numero di kanji e riformeModifica

Il Dizionario Kangxi, pubblicato nella Cina imperiale nel 1716, presenta circa 49.000 caratteri cinesi ed è stato a lungo un riferimento chiave nello studio dei kanji, finché nel 1960 non fu completato in Giappone il 大漢和辞典 (Dai kanwa jiten) di Tetsuji Morohashi, contenente circa 50.000 kanji. Più di recente, nel 1994, è stato pubblicato nella Repubblica Popolare Cinese il Zhonghua Zihai (caratteri cinesi semplificati: 中华字海; caratteri cinesi tradizionali: 中華字海; pinyin: Zhōnghuá Zìhǎi), il più grande dizionario di caratteri cinesi disponibili per la stampa, contenente 85.568 caratteri. Si può però tranquillamente affermare che, comprendendo anche tutte le varianti regionali e versioni obsolete dei kanji creati, il totale di tutti i kanji sia di molto superiore.

Nel novembre 1922 venne confezionata una lista ufficiale di 1962 kanji detta Tōyō kanjihyō (当用漢字表). La sua pubblicazione ufficiale, con il numero fissato a 1850, risalte al 16 novembre 1946 ed era affiancata dall'intento di creare una lista ufficiale di kanji diffusi con una sola scrittura ufficiale, scevra da varianti regionali e da caratteri rari e obsoleti e piena di caratteri necessari per il solo uso quotidiano. Sempre nel 1946, venne promulgata la semplificazione di questi caratteri, che comunque non è estesa come quella che ha riguardato i caratteri in uso nella Cina continentale. La loro semplificazione viene detta shinjitai 新字体, mentre i caratteri tradizionali sono chiamati Kyūjitai (舊字體/旧字体) e, nonostante la sostituzione, non sono mai stati banditi per legge, ragion per cui si possono ancora usare. Pochi anni dopo, il 5 luglio 1956, con un annuncio del Japanese Language Council, molti kanji rari e non presenti nella lista vennero sostituiti con kanji più comuni (questa usanza è detta kakikae 書きかえ) o con il kana (mazegaki 交ぜ書き).

Nel 1981, la lista di 1850 caratteri venne sostituita con quella che è la lista di jōyō kanji (常用漢字), che oggi è la lista ufficiale di 2136 kanji di uso corrente (la versione più aggiornata risale al 2010). Tutti questi caratteri vengono insegnati durante l'istruzione obbligatoria anno dopo anno, in base a una suddivisione ufficiale (e.g. i 1026 kanji usati nei 6 anni di scuola elementare in Giappone si chiamano kyōiku kanji 教育漢字 e l'ultimo aggiornamento di questa sotto-lista è del 2020).

Nel 1946, in base a un decreto ministeriale, venne sancito che i kanji selezionabili come nome di persona si potevano estrarre solo dai Tooyoo kanji. Solo successivamente venne rilasciata quella che sarà nota come la lista di Jinmeiyoo kanji, cioè i kanji da cui, per legge, si può selezionare il nome personale di una persona. La versione più aggiornata, risalente al 2017, ne contiene 863. Caratteri come 痔, che indica le emorroidi, vennero scartati da questa lista.

Queste due riforme che riguardano i kanji sono state affiancate a una riforma del kana, tale per cui due sillabe obsolete, ゐ/ヰ wi e ゑ/ヱ we, vennero epurate. Tutti i kanji che non fanno parte delle due liste ufficiali vengono detti Hyōgai kanji 表外漢字.

Paragoni con gli hanja coreani e gli han tu' vietnamitiModifica

I kanji sono l'analogo degli hanja (漢字), cioè i sinogrammi presi a prestito dai coreani per scrivere (non avevano un alfabeto pure loro) durante un periodo di espansione del buddismo cinese nella penisola coreana. Questo ingresso di caratteri è stato accompagnato dall'ingresso di una larga quantità di lessico cinese, accomodato alla lingua coreana e detto "lessico sino-coreano", che oggi forma il 57% del lessico coreano. Gli hanja, siccome erano adatti a scrivere i prestiti sino-coreani ma erano inadatti alla lingua coreana (come il giapponese, era ed è dotata di morfologia) venivano usati in modo analogo al man'yoogana giapponese (il sistema di scrittura in questione si chiama hyangchal). In alternativa, erano stati affiancati a un alfabeto molto snello e confezionato apposta dal re Sejong il Grande (세종대왕, 世宗大王) della Dinastia Joseon (조선, 朝鮮) nel 1443 e promulgato nel 1446, detto hangeul (한글). Era stato formato non a partire da una stilizzazione dei caratteri hyangchal, ma dalla stilizzazione di una serie di disegni che mostravano la posizione della lingua nel cavo orale (per esempio, il simbolo ㅁ indica il suono /m/ e rappresenta una bocca chiusa). L'alfabeto hangeul ha un utilizzo analogo ai due kana giapponesi, mentre gli hanja erano usati per scrivere il lessico sino-coreano e coreano con un accomodamento identico a quello giapponese: un hanja in isolamento ha una pronuncia coreana (per esempio, 水 indica l'acqua, è anche un Radicale Kangxi e, in coreano, si pronuncia "mul"), mentre un intero vocabolo sino-coreano ha una pronuncia cinese, che però è composta da una pronuncia unica con poche pronunce multiple in dei casi sporadici (per esempio, nella parola 水道, che indica il canale idrico, "sudo", si pronuncia "su"). Il carattere, nei testi antichi, veniva affiancata da un puntino per indicare un'intonazione crescente e due punti in colonna per indicare un'intonazione discendente. L'hangeul veniva anche usato in modo analogo al furigana. Il "furigana" coreano non ha un nome preciso ma, in editoria, quando dei piccoli caratteri si affiancano ad altri caratteri con funzione esplicativa, questo fenomeno si dice "ruby", i caratteri vengono detti "ruby characters" e in coreano la parola "ruby" si trascrive con una traslitterazione fonetica perfetta, 루비. Come già accennato, i coreani hanno poi introdotto i sinogrammi in Giappone. Gli hanja non hanno mai subito semplificazioni, accanto a loro sono stati creati dei caratteri nazionali detti "gukja" 国字 e sono studiati nell'istruzione obbligatoria: in Corea del Sud, la lista ufficiale di hanja con cui si deve entrare in contatto durante la scuola media e superiore (16 agosto 1972, aggiornata una sola volta il 31 dicembre 2000) ne contiene 1800; in Corea del Nord, 3000. Tuttavia, nella vita quotidiana, non vengono usati. La loro pronuncia è molto conservativa, siccome preserva molte caratteristiche del Primo Cinese Medio. Quindi, ci sono molte analogie tra gli hanja e i kanji, anche se non coincidono in toto.

Quanto al Vietnam, anche i vietnamiti non avevano un alfabeto e hanno preso a prestito in un periodo che grossomodo corrisponde alla Dinastia Tang (618d.C.) i sinogrammi per scrivere, insieme alla grammatica cinese arcaica, il wenyan. Quindi, nell'ordine, i coreani sono stati i primi a prenderli a prestito, poi li hanno passati ai giapponesi e infine sono stati adottati dai vietnamiti. I sinogrammi in vietnam servono a scrivere i prestiti sino-vietnamiti, sono detti han tu' e non sono mai stati semplificati. La loro pronuncia è unicamente sino-vietnamita, non hanno una pronuncia nativa se usati in isolamento e questa pronuncia è anch'essa molto conservativa siccome ritiene molte caratteristiche fonetiche del Primo Cinese Medio, osservabili anche negli hanja e, in parte, nei kanji. Le parole native vietnamite venivano trascritte con un vastissimo corpus di caratteri nativi coreani, detti quoc tu'. Questi ultimi non sono mai stati formalizzati e dunque sono pieni di varianti. Tutto il sistema di scrittura formato da han tu' e quoc tu' viene detto "chu' nom". Il chu' nom è stato affiancato da un alfabeto latino provvisto di diacritici per indicare la modulazione tonale (il vietnamita è una lingua tonale: la nascita del tono crescente in vietnamita e Primo Cinese Medio deriva dalla caduta di un colpo di glottide/stacco glottale a fine sillaba, che equivale a un colpetto di tosse, mentre il tono discendente in entrambe nasce dalla lenizione e caduta di una *-s a fine sillaba). L'alfabeto latino in questione era basato sulla pronuncia portoghese e confezionato dai missionari portoghesi arrivati in Vietnam nel '600 (il primo dizionario di vietnamita scritto da un europeo è il Dictionarivm Annamiticvm, Lvsitanvm et Latinvm di Alexander de Rhodes, pubblicato a Roma nel 1651, scritto unicamente in alfabeto latino e contenente il vietnamita, il portoghese europeo e il latino classico). A essi, si affiancano anche dei dizionari di vietnamita unito agli han tu' (e.g. il dizionario in latino di Pigneau del 1773, Dictionario Annamitico-Latinum, pubblicato postumo da Jean-Louis Taberd nel 1838). Mentre i kanji sono tuttora usati e gli hanja sono pressoché in disuso ma sono studiati nelle scuole, i chu' nom in vietnam sono stati aboliti per decreto imperiale nel 1918 e l'alfabeto latino, il quoc ngu', prese il sopravvento nell'educazione obbligatoria. In coreano, questo alfabeto si usa perlopiù solo per romanizzare l'hangeul, mentre in giapponese si usa per romanizzare i kana e la pronuncia dei kanji (il sistema più usato è quello Hepburn, dal nome di un missionario cristiano che nel 1867 ha pubblicato un celebre dizionario di giapponese-inglese)

Cenni di storia del Giappone legati alle varietà linguistiche giapponesi arcaicheModifica

Per contestualizzare e legare i kanji alle varietà linguistiche del giapponese lungo la storia e a tratti storici del Giappone, è utile legare i tre in un breve resoconto storico suddiviso in ere, a loro volta legate alle varietà linguistiche. Simili cenni storico-linguistici sono ancora più importanti nello studio dei chu nom vietnamiti.

Introduzione e Periodo Jomon (?)Modifica

La prima fase nota del giapponese è di difficile datazione precisa ed è il Proto-Giapponese (Proto-Japanese oppure Proto-Japonic) 日本祖語, una forma non attestata ma ricostruita attraverso i dati linguistici a disposizione con la comparazione, metodo usato pure con la ricostruzione di lingue come il Proto-Germanico, il Proto-Indoeuropeo, l'Old Chinese, la pronuncia del Primo Cinese Medio ecc. Siccome la lingua non è attestata, ogni suo suono e parola è affiancato da un asterisco, largamente usato negli studi di filologia. Questa varietà era la base di tutte le varietà di giapponese, inclusi i dialetti (e.g. dialetto di Okinawa) e le lingue delle isole Ryukyu (dette anche "Isole Pescadores"). L'origine del giapponese è controversa, come anche la sua classificazione esatta in una famiglia linguistica. Quanto alla datazione del Proto-Giapponese, se si prende come riferimento l'inizio del Giapponese Antico, esso risale a prima del 710d.C. Prima di questa data, le quattro ere individuate sono quelle appartenenti al paleolitico e al neolitico (anche in Cina c'erano numerose culture neolitiche, prima che esistesse un territorio dominato da un sovrano ma non imperatori, come le dinastie Xia 夏朝, Shang 商朝 e Zhou 周朝) e due periodi pre-imperiali.

Il primo periodo noto della storia giapponese è quello Jōmon (縄文時代, Jōmon jidai), 14.000a.C.-1000a.C., in cui l'arcipelago giapponese (che si stava via via separando geograficamente dalla costa cinese durante l'ultima era glaciale) era abitato dai cacciatori, pescatori di salmone e raccoglitori che si sono poi sedentarizzati costruendo le case a fossa (pit-house), coltivando il riso nelle risaie e imparando a lavorare il bronzo e il ferro in metallurgia. Il nome dell'era deriva dall'usanza di costruire i vasi mettendo il matieriale in uno stampino fatto di corda arrotolata per decorare la superficie del vaso. Una volta tolta la corda, sulla superficie del vaso restavano i segni della corda, una sorta di motivo/texture decorativa. Di questo periodo, restano molti artefatti di cultura materiale, inclusi gioielli fatti con le conchiglie (nella Cina antica, invece, si usavano come moneta; poi venne inventata la moneta, che poteva avere anche la forma di una conchiglia) e delle statuine delle Dogū (土偶). Il periodo Jomon è suddivisibile in più sotto-periodi in primis in base al tipo di ceramiche prodotte. Nel periodo Jomon finale, iniziarono i primi rapporti con gli abitanti della penisola coreana.

Periodo Yayoi (?)Modifica

Il secondo periodo noto è quello neolitico, il Periodo Yayoi (弥生時代, Yayoi jidai), 1000a.C.-300d.C. In questo periodo, il gruppo di agricoltori Yayoi, proveniente dalla Corea, si è mescolato in modo più o meno violento con i Jomon. Il nome "Yayoi" deriva da una località di Tokyo in cui si trovarono dei resti di questa cultura, che non si limitano a vasi costruiti ancora alla maniera dei Jomon, ma anche a campane cerimoniali di ferro Dōtaku (銅鐸) e attrezzi agricoli e armi fatti entrambi in ferro. A questo periodo risale la diffusione delle lingue giapponiche ("Japonic Languages") nell'arcipelago. Verso la fine di quest'era, ci sono i primi resoconti sui giapponesi nelle opere cinesi. Al tempo, in Cina regnava la Dinastia Han, che successe ai Qin, la prima dinastia imperiale che unificò la Cina dopo un lungo periodo di guerre tra feudi. Gli Han registrano il primo nome noto del Giappone, "Wa" (倭), "storpio, distante, sottomissivo" (Putonghua: wo3). Il carattere poi è stato sostituito con 和 "Wa", che indica il concetto di armonia. Sempre a questo periodo risalgono i primi contatti con la Dinastia Han orientale, cinese. In generale, i cinesi indicavano anticamente i non-cinesi con il carattere 夷 yi2, che indica i "barbari". Il carattere rappresenta un uomo con le braccia distese 大 e con un arco 弓 sulla schiena. Un nome di un paese dentro il territorio di "Wa" indicato dai cinesi è Yamatai-koku o Yamato-koku (邪馬台国), ma non si sa se ha un legame con Yamato (大和国), il secondo nome noto del Giappone, dal nome di un'omonima etnia, e oggi nome di una provincia giapponese. Questo paese sarebbe stato governato dopo un periodo di guerre civili da una regina e sciamana la cui esistenza è oggetto di dibattito, Himiko o Pimiko (卑弥呼). I cinesi passarono poi il concetto di società gerarchica agli Yayoi. I cinesi stessi poi sono gli inventori di molte filosofie orientali come il confucianesimo e il daoismo, entrate con il passare del tempo in Giappone. Infine, in questo periodo sarebbe esistito il primo Imperatore del Giappone, che però è una figura leggendaria insieme ai 10 imperatori successivi. Il suo nome è Jimmu (神武天皇, Jinmu-tennō), avrebbe regnato dal 660a.C. al 585a.C. dopo la cattura di Yamato e diceva di essere il figlio del Dio Sole Amaterasu.

Periodo Kofun (Proto-giapponese)Modifica

il Periodo Kofun 古墳時代 (300-538) è quello in cui i giapponesi iniziano a raccogliersi sotto l'autorità di un unico leader (Ōkimi 大王, Grande Re) di Yamato, che però non ha ancora il titolo di "Imperatore" cioè il Tennō (天皇), tenendo conto che gli imperatori di cui si ha notizia anche per gran parte di questo periodo sono figure leggendarie o problematiche da definire. Questi leader erano seppelliti in dei tumuli a forma di buco di serratura detti "kofun" 古墳, riempiti al loro interno di statue di terracotta che raffiguravano guerrieri e cavalli, gli Haniwa (埴輪). Questi leader si espansero tramite accordi con i capi locali o guerre (ogni clan 豪族 gōzoku, aveva un patriarca 氏上, Uji-no-kami, incaricato di occuparsi dei rituali propiziatori al Dio del clan, il kami 神). Alcuni di questi clan avevano origini cinesi o coreane (gli stranieri del tempo sono indicati con il termine 渡来人 toraijin) e alcuni dei membri erano capaci di scrivere con i sinogrammi. A questo periodo risale uno dei primi artefatti giapponesi che reca dei sinogrammi, la Spada di Inariyama (稲荷山古墳出土鉄剣, Inariyama kofun shutsudo tekken), prodotta forse nel 531 e appartenente a un guerriero, Wowake Omi 乎獲居臣. Un esempio di clan aventi origini cinesi è quello degli Hata (秦), formato da discendenti dell'Imperatore Qin e che introdusse la sericoltura (coltivazione del baco da seta) in Giappone. Gli Okimi avevano rapporti con i cinesi, a quel tempo non sotto una guida imperiale (il periodo dei Tre Regni e Dinastie del Nord e del Sud finisce con l'unificazione sotto la Dinastia Sui nel 589). I cinesi hanno registrato i nomi di 5 Okimi, i 倭の五王, i Wa no go ō, i "5 Sovrani di Wa", cioè San (讃), Chin (珍), Sai (濟), Kō (興) and Bu (武; la pronuncia più antica è "Mu"). Nel periodo Kofun, il buddismo entrò in Giappone per i monaci indiani (chiamavano il Giappone "扶桑" Fusō) e, nel periodo successivo, per i monaci cinesi e coreani. Il Buddismo in Giappone è la religione più diffusa insieme allo Shintoismo. Ma la più grande introduzione a livello linguistico del periodo è l'introduzione dei sinogrammi in Giappone, attestato non solo dalla Spada di Inariyama, ma pure dal Nihon Shoki. Stando al resoconto di quest'ultima opera, sono stati introdotti come già accennato da un monaco leggendario coreano del Regno di Baekje, Wani, al tempo dell'Imperatore Ōjin (応神天皇, Ōjin-tennō), un altro Imperatore problematico da definire. Ojin regnò dal 270 al 310, ma i kanji sarebbero stati introdotti in Giappone più tardi, intorno al 404. Poco dopo, nel 453, è iniziato il regno di Ankō (安康天皇, Ankō-tennō), il primo Imperatore su cui c'è consenso circa la sua esistenza effettiva (r. 453-456, morto assassinato per una vendetta). Forse Anko era uno dei 5 Sovrani di Wa, Kō 興.

Periodo Asuka (Proto-giapponese)Modifica

Il Periodo Asuka 飛鳥時代 (538-710), periodo che prende il nome dall'omonima regione, è contrassegnato da grandi cambiamenti sociali a causa della diffusione del Confucianesimo, insegnato ai burocrati della corte. In questo periodo, il Giappone da "Yamato" o "Wa" viene chiamato "Nippon", 日本. La corte imperiale era a Yamato, oggi "Nara" ma non aveva una capitale fissa. Su modello cinese, venne creato un apparato statale imperiale verticistico e venne adottata la scrittura cinese con la grammatica cinese classica per comunicare. La pronuncia del tempo, adattata a quella giapponese, era quella del Primo Cinese Medio, parlato durante le Dinastie del Nord e del Sud e le Dinastie Sui e Tang. Questa pronuncia è quella registrata in rimari come il Qieyun. Contemporaneamente al Confucianesimo, si diffuse il Buddismo in modo capillare a partire in particolare dal 552, quando il Re Seong di Baekje (聖明王) mandò un gruppo di monaci con dei sutra in missione presso l'Imperatore Kinmei (欽明天皇), che si stava insediando (r. 539-571). Sempre nello stesso periodo, si diffuse anche il Daoismo in Giappone. Nel 645-649 si colloca la riforma Taika (大化の改新, Taika no kaishin), influenzata dal Confucianesimo e mirata a aumentare la centralizzazione del potere: venne abolita l'ereditarietà dei titoli nobiliari, il codice di leggi venne riformato, venne istituita la leva militare e la tassa sulla terra, il territorio di Nippon venne suddiviso in 66 provincie e venne istituito un sistema di esami simili agli Esami Imperiali cinesi ma aperto solo ai figli dei nobili. L'ultimo grande atto storico è l'inizio della diffusione delle monete in Giappone: nel708 vennero coniate le prime monete in rame con un buco in mezzo (Wadōkaichin 和同開珎), alla maniera cinese (il buco serviva per legarle con lo spago e formare una collana, per comodità o per creare un monile). A questo periodo (650-750 circa) risalgono i mokkan (木簡), cioè delle tavolette lunghe e sottili di legno su cui i giapponesi hanno scritto in kanji dei messaggi semplici in tono colloquiale. Il linguaggio usato è il Wenyan e l'Old Japanese. Simili tavolette, dette "mokgan", sono state trovate pure in Corea.

Periodo Nara (Old Japanese)Modifica

Il 710-794 è detto Periodo Nara 奈良時代: nel 710 per ordine dell'Imperatrice Genmei (元明天皇) venne istituita la prima capitale fissa dell'Impero Giapponese per imitare Chang'an (Dinastia Tang). La città designata fu Heijō-kyō (平城京), rinominata Nara. Si smise quindi di cambiare la capitale al momento della morte dell'Imperatore (si credeva che, alla sua morte, il posto diventava inquinato). In questo periodo è collocato la prima varietà di vera e propria lingua giapponese, il Giapponese Antico (Old Japanese), 上代日本語. Sono poi scritte le prime opere giapponesi di storia del Giappone, come il Kojiki e il Nihon Shoki. Sono poi state scritte le waka, cioè le poesie giapponesi del periodo Nara, 和歌 o 倭歌. Molte di queste sono state scritte con i kanji solo e unicamente per rendere i suoni delle sillabe (utilizzo man'yogana) e la più grande antologia di waka del periodo è proprio il Man'yoshu. Per alleviare il carico economico sulla capitale, il sistema di potere fu decentralizzato, salvo poi ricentralizzarlo con un riassetto e uno spostamento della capitale.

Periodo Heian (Primo Giapponese Medio)Modifica

ll 794-1185 è detto Periodo Heian 平安時代 dal nome della capitale designata, oggi detta Kyōto (京都). In questo periodo si parlava il Primo Giapponese Medio o "Giapponese Tardo-antico" (Early Middle Japanese), 中古日本語. In questo periodo si colloca l'invenzione del kana 仮名 attribuita a Kūkai 空海 (774-835), un monaco buddista che fondò la setta esoterica Shingon (真言宗, Shingon-shū). Contemporaneamente, si assiste all'incremento del potere dei samurai 侍, una casta di guerrieri che faceva da guardia ai clan nobili (per esempio il clan Fujiwara 藤原, il più potente del tempo). I samurai potevano essere poi promossi a signori feudali (大名, Daimyō), che a loro volta potevano assoldare i samurai per proteggere le loro terre, ripagandoli in moneta o anche in terra e viveri. Avevano poi l'obbligo di coltivare una forte morale, la lealtà al proprio padrone che si spingeva fino al sacrificio, la frugalità e la padronanza delle arti marziali e dell'uso della katana (Kenjutsu, "l'Arte della Spada" 剣術). Questo insieme di valori veniva chiamato Bushido, "la Via del Guerriero" (武士道; la parola comunque è stata coniata durante il Periodo Edo). I rōnin (浪人) invece erano i samurai che, alla morte del loro padrone, non commettevano il suicidio (seppuku/harakiri 腹切り) ma diventavano dei guerreri erranti e senza padrone. In alternativa, erano samurai che avevano perso il favore del loro padrone. Sempre in questo periodo nasce la figura dello shōgun (将軍), cioè un generale che combatteva le tribù giapponesi che erano ostili al governo centrale, e.g. gli Emishi 蝦夷. Il più grande capolavoro letterario del periodo è il Genji monogatari, 源氏物語 della poetessa Murasaki Shikibu 紫 式部, una delle opere di letteratura di corte del tempo, ed è affiancato da "Note del guanciale" (枕草子, Makura no Sōshi) di Sei Shōnagon (清少納言), anche lei dama di corte, e dalla raccolta di poesie Iroha, di autore incerto. Questi lavori si affiancano poi a numerose calligrafie e opere vernacolari, che esplosero proprio per l'invenzione del kana, affiancato ai kanji. Verso la fine del periodo, due clan di nobili, i Taira 平 e i Minamoto 源, subirono un'ascesa, tale per cui il potere dei Fujiwara fu minacciato. Nel 1156, scoppiò una ribellione (Ribellione Hōgen 保元の乱, Hōgen no ran) per una questione di successione al trono imperiale e i clan Taira e Minamoto sconfissero in una breve guerra civile i Fujiwara. Poco dopo, un'altra breve guerra civile (Ribellione Heiji 平治の乱, Heiji no ran) nel 1159 e un'altra guerra civile molto più ampia (Guerra Genpei 源平合戦, Genpei kassen) nel 1185 a seguito di un colpo di stato dei Taira (1179) portarono alla sconfitta del clan Taira da parte dei Minamoto.

Periodo Kamakura (Tardo Giapponese Medio)Modifica

Il Periodo Kamakura 鎌倉時代 va dal 1185 al 1573. In questo periodo si parla la varietà detta Tardo Giapponese Medio (Late Middle Japanese, 中世日本語) ed è stato instaurato il primo shogunato della storia del Giappone. Lo shogunato è il governo effettivo di un comandante militare, lo shogun. Per usare il vocabolo giapponese, il governo militare è indicato con "bakufu" (幕府). Il primo carattere è un riferimento alla tenda in cui alloggiava il comandante. Lo shogunato è stato instaurato dal capo del clan vincitore, Minamoto no Yoritomo 源 頼朝. Il nome del periodo invece deriva dalla nuova capitale, Kamakura. In questo periodo continua l'ascesa della casta dei samurai e il vincolo di fedeltà tra un guerriero/vassallo e il padrone della terra fa emergere un sistema feudale in Giappone, paragonabile a quello europeo nell'Alto Medioevo. Lo shogunato degli Yoritomo si dissolve a causa dei dissidi interni tra membri, tali per cui il potere non si consolidò mai. Una celebre opera del tempo, lo Hōjōki (方丈記, 1212) di Kamo no Chōmei (鴨 長明), un ex-politico e musicista (sapeva suonare il koto e il biwa) che si ritirò dal mondo per diventare un monaco buddista, descrive il caos del periodo in cui è vissuto e guarda il mondo con uno sguardo pessimista, spiegando come ogni cosa sia effimera (無常). Tutto il periodo Kamakura infatti fu costellato da guerre e disastri naturali, che diedero una spinta al Buddismo. Queste guerre e dissidi non erano solo interni al clan Minamoto o rivolti a ciò che restava del clan Fujiwara, ma erano anche rivolte ai mongoli, che nel 1279 avevano conquistato la Cina, diventando la Dinastia Yuan, retta da Kublai Khan, nipote di Gengis Khan (Kublai fu il khan che accolse Marco Polo). Durante il khanato, i mongoli chiesero ai giapponesi di diventare uno stato vassallo e pagare i tributi per non essere invasi. Lo shogun rifiutò e, di conseguenza, i mongoli provarono a invadere il Giappone due volte insieme ai coreani di Goryeo. La prima volta fu nel 1274, poco prima della conquista totale della Cina, mentre la seconda volta fu nel 1281. Entrambe le battaglie fallirono perché un tifone, un "Vento Divino" (kamikaze, 神風), distrusse le due flotte. La fiducia nello shogunato come forma di governo aumentò perché i giapponesi capirono come fosse importante avere un buon esercito e un forte governo militare per difendersi dai paesi limitrofi. Lo shougunato Minamoto finì dopo una guerra tra clan (1336-1392), vinto dal clan ribelle degli Ashikaga.

Periodo Muromachi (Tardo Giapponese Medio)Modifica

Il Periodo Muromachi (室町時代, Muromachi jidai), in cui si parla ancora il Tardo Giapponese Medio, va dal 1336 al 1573, lungo tutto il periodo in cui è al potere il clan Ashikaga (shogunato Ashikaga). Il primo shogun è stato Ashikaga Takauji (足利 尊氏); il terzo shogun, Ashikaga Yoshimitsu, ha spostato la sede del governo a Kyoto, che al tempo si chiamava Edo ("Muromachi" è il nome di un quartiere di Kyoto). Il potere venne mantenuto in virtù di un bilanciamento di potere tra lo shogun e i daimyo, che avevano ottenuto molto potere nel corso degli anni, e lo shogunato è ricordato anche per i suoi rapporti cordiali con la Dinastia Ming, che aiutò lo shogun nella lotta contro i pirati giapponesi (倭寇, Wakō) in cambio di tributi. Questo periodo è poi contrassegnato dalla fioritura del teatro giapponese, di cui si ricordano il teatro Noh (能), sviluppato da Kan'ami (観阿弥) e Zeami (世阿弥), e il Kyogen (狂言). In questo periodo, gli europei approdarono in Giappone per fini commerciali o religiosi. I primi erano mercanti che, per esempio, avevano venduto i primi archibugi ai giapponesi; i secondi erano perlopiù missionari gesuiti che cercavano di fare proselitismo tra la popolazione, misurandosi con il problema dell'inculturazione e dell'apprendimento della lingua. Tuttavia, alcuni conflitti all'interno del clan indebolirono lo shogunato, la Guerra Ōnin (応仁の乱, Ōnin no Ran, 1467-1477) lasciò Kyoto devastata e indebolì ulteriormente lo shogunato Ashikaga, portando il Giappone all'anarchia. Iniziò dunque un lungo periodo di guerre (Sengoku 戦国, "Stati Combattenti", da non confondere con l'omonimo periodo cinese), durante il quale lo shogunato Ashikaga e il periodo Muromachi finirono perché Oda Nobunaga conquistò Kyoto nel 1568 e depose lo shogun nel 1573.

Periodo Azuchi-Momoyama (Tardo Giapponese Medio)Modifica

Il Periodo Azuchi-Momoyama (安土桃山時代) va dal 1573 al 1603 e prende dal nome di due fortezze. La prima parte del periodo vede una serie di vittorie del clan Oda contro i clan avversari, anche grazie all'uso degli archibugi degli europei. Questa serie di vittorie si arresta quando Oda Nobunaga (織田 信長) viene ucciso a tradimento da uno dei suoi generali, Akechi Mitsuhide: mentre Oda era in un tempio a Kyoto (il tempio Honnō) senza soldati di guardia per prendersi un momento di riposo da un viaggio, Akechi lo fece circondare da un gruppo di ribelli. Dopo uno scontro armato, Oda e il figlio si suicidarono mentre al tempio fu dato alle fiamme per loro stesso ordine. La riunificazione del Giappone nel 1590 e la sconfitta di tutti i clan rimanenti fu portata avanti da Toyotomi Hideyoshi (豐臣秀吉). Tuttavia, il clan Hideyoshi fu subito indebolito dalla sconfitta nelle due guerre di Corea, pianificate per conquistare la Cina della Dinastia Ming. Hideyoshi venne sconfitto nelle due Guerre Imjin (1592-1598) per la resistenza della Dinastia Joseon e della Dinastia Ming. Poco prima della seconda sconfitta, Toyotomi Hideyoshi morì, designando come erede il figlio di 5 anni, Toyotomi Hideyori, che sarebbe dovuto essere sostenuto da un gruppo di 5 capiclan potenti. Quando scoppiarono i dissidi in questo gruppo, il Giappone piombò nuovamente nel caos, finché uno di questi clan, i Tokugawa, riuscirono a prevalere nella battaglia di Sekigahara (1600) contro il clan Toyotomi. Tre anni dopo viene fondato da Tokugawa Ieyasu (徳川 家康) lo shogunato Tokugawa, ponendo fine al Periodo Azuchi-Momoyama.

Periodo Edo (Primo Giapponese Moderno)Modifica

Il Periodo Edo 江戸時代 va dal 1603 al 1868 e prende il nome da "Edo", il vecchio nome di Tokyo, in cu si trovava la residenza dello shogun (la capitale era Kyoto). In questo periodo, si parlava la varietà linguistica detta Primo Giapponese Moderno (Early Modern Japanese), 近世日本語. Lungo tutto il periodo il potere è rimasto nelle mani del clan Tokugawa e dei vari daimyo, nonostante gli ultimi scontri con i lealisti di Toyotomi. Il periodo è caratterizzato da un forte isolazionismo rispetto al resto del mondo (Sakoku, 鎖国), tale per cui tutto il periodo fiorente di commercio con gli occidentali (南蛮貿易, Nanban bōeki) terminò. In più, un giapponese per editto non poteva più lasciare il paese; se l'avesse fatto, avrebbe avuto l'ordine di non tornarvi mai più. Dopodiché, il periodo è caratterizzato da episodi di repressione del cristianesimo. la rivolta di cristiani più famosa è la Rivolta di Shimabara (島原の乱, Shimabara no ran), in cui un gruppo di samurai cristiani provò a scagliarsi contro lo shogunato. La sollevazione (1637-1638) venne soffocata nel sangue. Di contro, il lungo periodo di pace del periodo Tokugawa e l'alto tasso di alfabetizzazione a Edo permisero una fioritura culturale (e.g. il teatro di marionette bunraku, il teatro kabuki, le geishe, il sumo, che comunque era già praticato da secol prima, ecc.). Il Periodo Edo è anche il momento storico in cui Hanaya Yohei (華屋 与兵衛) inventa la versione moderna del sushi (1820) e in cui sono vissuti i più grandi produttori di stampe che hanno ispirato l'arte occidentale durante il Giapponismo: Kitagawa Utamaro (喜多川 歌麿), Katsushika Hokusai (葛飾 北斎) e Utagawa Hiroshige (歌川 広重). Il potere dei Tokugawa iniziò a calare durante il Tardo Periodo Tokugawa, in cui il malcontento dei giapponesi iniziò a manifestarsi a seguito di numerose carestie a cui lo shogunato non seppe rispondere adeguatamente. Contemporaneamente, lo shogun fu forzato ad aprirsi di fronte alla minaccia degli europei, che erano riusciti a fare capitolare un enorme impero (la Dinastia Qing in Cina) a causa della superiorità tecnologica in guerra con la Prima Guerra dell'Oppio (1839-1842). Lo shogun dovette accogliere un ambasciatore europeo, il commodoro statunitense Matthew Perry, che forzò il Giappone ad aprire i propri porti al commercio estero nel 1853 con dei trattati ineguali. L'ingresso incontrollato di prodotti stranieri finì col mettere in crisi in mercato giapponese. Tutti questi eventi fecero auspicare agli oppositori una restaurazione, tale per cui l'Imperatore sarebbe dovuto tornare a guidare il Giappone e porre fine al bakufu (幕末, bakumatsu): lo slogan del tempo era "Sonnō jōi" (尊皇攘夷), "venerare l'Imperatore, cacciare i barbari" , riferito agli stranieri. Dopo che varie rivolte contro lo shogun fallirono, la Guerra Boshin 戊辰戦争 Boshin Sensō (1868-1869) riuscì ad abbattere lo shogunato Tokugawa.

Restaurazione Meiji (Giapponese Moderno)Modifica

L'Era Meiji (明治, 1868-1912) è l'ultima era presa in considerazione. In quest'epoca, si parla il Giapponese Moderno (Modern Japanese) 現代日本語, tuttora parlato. Il periodo, dopo la fine della Guerra Boshin, è contrassegnato dalla restaurazione dell'Imperatore, detta Restaurazione Meiji 明治維新, e da un periodo di profondo rinnovamento del Giappone. In primis, la capitale fu spostata a Tokyo, che smise di essere chiamata Edo. Tutte le terre furono poste poi sotto la giurisdizione dell'Imperatore e venne ceduta dai daimyo. Le terre del Giappone non vennero suddivise più in "han", 藩 (uno "han" era un territorio di proprietà del daimyo) ma vennero suddivise in prefetture. Alcuni potenti daimyo diventarono ministri o politici di alto rango. Il paese fu poi industrializzato e dotato di un efficiente sistema di infrastrutture di trasporto per persone e merci (la prima ferrovia in Giappone, la Tokyo-Yokohama, risale al 1872). L'industria leggera e pesante (e.g. tessile e siderurgica) faceva un largo uso di tecnologie occidentali e il suo monopolio era in mano a potenti clan industriali legati a grandi banche (zaibatsu 財閥). Degli esempi di questi conglomerati industriali sono i Mitsubishi 三菱, Nissan 日産, Kawasaki 川崎, Mitsui 三井 e Sumitomo 住友. La politica fiscale venne modernizzata e la proprietà privata fu legalizzata. Venne istituito un sistema scolastico su modello occidentale, in cui venivano insegnate le scienze occidentali e le lingue straniere. Nel 1890, venne promulgata la prima Costituzione del Giappone, che dichiarava il Giappone una monarchia costituzionale e in cui l'Imperatore era il Capo di Stato e il Primo Ministro era il Capo di Governo. I giapponesi iniziarono a indossare i vestiti occidentali, accantonando in larga misura il kimono. Dopodiché, la casta dei samurai fu de facto abolita con l'introduzione della leva obbligatoria nel 1872. Questi ultimi tentarono una ribellione fallita nel 1877, capitanata dal Saigō Takamori (西鄕 隆盛). Rimasti disoccupati, diventarono imprenditori, come anche alcuni daimyo che contribuirono a formare gli zaibatsu. Infine, il Giappone Meiji divenne una potenza coloniale e avversaria degli europei. Nel 1894-1895 strappò al decadente Impero Cinese l'isola di Taiwan (detta anche "Formosa"), e nel 1904-1905 vinse l'esercito dello Zar di Russia, che si opponeva ai giapponesi. Alcuni anni prima, nel 1876, aveva forzato la penisola corena ad aprirsi al commercio con un trattato ineguale e, dopo la vittoria contro la Russia nel 1905, istituì un protettorato in Corea, strappata all'influenza di altre potenze straniere. Dopodiché, nel 1910, il Giappone annesse con la forza la Corea e depose Sunjong, l'ultimo Imperatore della Dinastia Joseon. Durante la Seconda Guerra Mondiale, l'Impero Giapponese avrebbe contato in totale Taiwan, la Corea, le Filippine parte della Cina (inclusa l'Isola di Haikou), parte della Mongolia, l'Indonesia, la Malaysia, parte della Papua-Nuova Guinea, il Vietnam, il Laos, la Cambogia, il Brunei e la Thailandia (il 1942 fu l'anno di massima espansione, in piena Guerra nel Pacifico) e svariate isole nell'Oceano Pacifico. L'Era Meiji finisce con la morte dell'Imperatore Meiji nel 1912 e la successione del figlio, incoronato come 大正天皇, Taishō-tennō (1912-1926) e che inaugurerà l'Era Taishō.

I kanji oggiModifica

Oggi i kanji sono ancora usati e fanno parte della scrittura della lingua giapponese, oltre che essere una sua peculiarità.

I 2136 kanji della lista di jōyō kanji sono obbligatori da studiare nell'istruzione superiore e sono necessari per scrivere a mano in modo fluente. La conoscenza di questi stessi caratteri rende la lettura molto scorrevole. La composizione di una parola sino-giapponese è poi facilmente spiegabile e memorizzabile se si guardano i kanji con cui è composta: per esempio, le parole "gakko", "gakusei" e "daigaku" significano "scuola", "studente" e "università", si scrivono 学校, 学生 e 大学 e hanno in comune le sillabe "gaku", che sono la pronuncia del sinogramma 学. Questo carattere indica il concetto di "studio, studiare" e disambigua la comunanza di concetto tra le tre parole. Uno studio filologico dei caratteri in base alle varietà di scrittura arcaiche (la varietà più antica può risalire anche ai gusci di tartaruga e ai vasi di bronzo Zhou) indica anche come mai il carattere si disegna in questo modo: la versione originale, 學, indica un bambino in fasce 子 con sopra due mani che manipolano i listelli di bambù di un abaco. La pronuncia in cinese moderno è "xue2", totalmente diversa, ma in Primo Cinese Medio secondo Baxter, 2011, si pronunciava *haewk, da cui è facile ottenere e imparare "gaku" e la versione coreana, 학 (hak).

Dopodiché, questi kanji sono necessari agli stranieri sia per apprendere la lingua giapponese, sia per superare la certificazione linguistica ufficiale della lingua giapponese, detta JLPT (Japanese Language Proficiency Test) e suddivisa in 5 livelli di difficoltà crescente (il numero 1 è quello più semplice, corrispondente a un A1 secondo il sistema CEFR). Questo test è affiancato a un ulteriore test dedicato ai soli kanji e diviso per livelli, detto Kanji Test.

I kanji, siccome sono sinogrammi con una semplificazione abbastanza marginale, sono anche utili per capire il cinese, soprattutto quando è scritto in caratteri tradizionali. Pertanto, la conoscenza dei kanji rende l'apprendimento della scrittura cinese meno gravosa, siccome tutti i caratteri eccetto i kokuji sono in comune e/o sono affiancati da una nuova versione da apprendere che tuttavia consiste in una semplificazione. Lo stesso ragionamento vale al contrario, se si immagina un parlante straniero o nativo di lingua cinese che desidera imparare il giapponese a partire dai kanji del JLPT o Kanji Test e dal lessico sino-giapponese.

Un ragionamento analogo si può fare in entrambe le direzioni se l'apprendente conosce già gli hanja coreani (lessico sino-coreano, che forma il 57% del lessico coreano) e gli han tu' vietnamiti (lessico sino-vietnamita): chi li conosce può approdare con un vantaggio iniziale al lessico sino-giapponese e viceversa, siccome conosce già dei caratteri, l'ordine dei tratti, delle informazioni sulla pronuncia (con enfasi sulle caratteristiche appartenenti al Primo Cinese Medio) e conosce già i 214 Radicali Kangxi, con cui i sinogrammi si interpretano, ricercano e memorizzano. Queste conoscenze base aiutano anche nella memorizzazione e scrittura dei caratteri nazionali, siano essi kokuji giapponesi, gukja coreani o quoc tu' vietnamiti.

Dopodiché, come penultimo utilizzo, la pronuncia dei kanji permette di ricostruire la varietà del Primo Cinese Medio, da cui si ricava la pronuncia dei kanji stessi, degli hanja coreani e degli han tu' vietnamiti, siccome le loro pronunce sono piuttosto conservative (in particolare, lo sono quella coreana e vietnamita). In altre parole, ritengono molte caratteristiche del Primo Cinese Medio che, nel cinese moderno standard/putonghua, si sono perse ma che sono rintracciabili dai prestiti e da dialetti conservativi come il cantonese, lo shanghainese e i dialetti del gruppo Minnan. Per esempio, dal giapponese si può rintracciare *-t (oggi palalizzatosi in "chi" o modificatosi in "tsu", anticamente pronunciati *ti e *tu dai giapponesi) e *-k. Da un allungamento vocalico, si riottiene la coda nasale -ng, conservata in coreano e cinese moderno e, dalle iniziali del giapponese, si possono pure rintracciare molte consonanti che non si sono palatalizzate in cinese moderno, che si basa sulla varietà di Pechino (e non di Nanchino, in cui non era avvenuta la palatalizzazione). Per esempio, 京 si pronuncia "kyoo" e con questo sinogramma, che indica la capitale, si scrive 北京, cioè "Beijing" (Pechino). La consonante si è palatalizzata ma, dal giapponese (come anche dal coreano e dal vietnamita), si ricava che la consonante era velare e non palatale. La stessa pronuncia in inglese e italiano, Peking e Pechino, indica questa caratteristica. I kanji, insieme agli hanja, han tu' e il dialetto cantonese (conserva gli stop *-p, *-t, *-k e il suono nasale *-m) e shanghainese sono tappe obbligatorie per lo studio del Primo Cinese Medio (viceversa, la conoscenza della pronuncia di un sinogramma in Primo Cinese Medio spiega la pronuncia sino-xenica). Ai kanji, si affianca lo studio della pronuncia storica in base ai furigana, tale per cui si ripescano le sillabe obsolete ゐ/ヰ wi e ゑ/ヱ we, che sono molto preziose per ricostruire e trascrivere dei dittonghi derivati dal Primo Cinese Medio, conservati nelle lingue sino-xeniche e spariti nel giapponese moderno.

Infine, i kanji sono utilizzati da amatori e professionisti nella produzione di calligrafie artistiche, che si possono realizzare con una moltitudine di stili. Per esempio, nello stile a filo d'erba, i caratteri si scrivono con una grafia corsiva e senza discontinuità tra un tratto e l'altro, siccome l'inchiostro sciolto nella scodella viene fortemente diluito con l'acqua.

Tavola dei kanji JLPT1-4 con pronuncia sino-xenica e in Primo Cinese MedioModifica

La tabella, dotata di una pulsantiera, raccoglie tutti i kanji dei primi quattro livelli del JLPT (Japanese Language Proficiency Test; 1 indica qui il livello A1). Accanto a loro, è indicata la pronuncia in giapponese (katakana +latinizzazione roomaji con il sistema Hepburn e l'allungamento vocalico segnalato come "ou" per mettere in mostra la trascrizione di un dittongo o del suono nasale velare "ng" in cinese). Accanto alla pronuncia in giapponese, è indicata la pronuncia in Primo Cinese Medio (Baxter, 2011), basata sulla ricostruzione della fonetica di un noto rimario detto Guangyun. Questa pronuncia, insieme al dialetto cantonese e al coreano moderno (e vietnamita, non presente), mostra delle informazioni sulla pronuncia arcaica. Laddove esistono più pronunce giapponesi, sono state selezionate quelle più vicine alla pronuncia del Primo Cinese Medio (sono perlopiù le go-on e le kan-on; le tousou-on sono in ogni caso scartate insieme alle kan'you-on in svariati casi). Dai dizionari arcaici o opere glossate con il furigana e i ruby characters, conservate e digitalizzate, si possono estrapolare le pronunce nelle varietà più arcaiche delle lingue sino-xeniche/della sinosfera (e.g. le interpretazioni). Infine, nella tabella è disponibile anche la pronuncia in cinese moderno standard/putonghua traslitterata con il pinyin e la versione semplificata dei kanji usata in cinese moderno, che rende alcuni kanji più riconoscibili. Nel Guangyun, un piccolo numero di caratteri è irreperibile. Nella lista, sono presenti due kokuji. Tutti quelli in *ny- hanno in giapponese una versione che inizia per j- palatale, che si pronunciava *z- /d͡z/.

Se si vuole affiancare la lista di kanji a una ricostruzione filologica dell'origine del sinogramma e del suo significato originale con preambolo, è disponibile una ricostruzione filologica dei sinogrammi sia cinesi che usati dai giapponesi presenti nell'HSK4 (B2) integrale, a cui si aggiungono i radicali Kangxi, che idealmente sono preliminari alla loro analisi, memorizzazione e scrittura. Il Primo Cinese Medio, derivato dall'Old Chinese/cinese antico, completa il quadro perché spiega la pronuncia sino-giapponese, delle altre lingue sino-xeniche, dei dialetti cinesi meridionali e le differenze con la pronuncia cinese moderna. Laddove la pronuncia in Primo Cinese Medio non è disponibile per un qualche motivo, viene indicata la pronuncia con il fanqie, preso in quasi tutti i casi dalla glossatura dello Shuowen Jiezi di Xu Xuan.

Kanji

漢字

+简体

Katakana e Romaji

カタカナ , ローマ字

(on'yomi 音読み)

Hanja

韓國語

(hangeul)

Cantonese

广东话

(Jyutping)

粤拼

Han tu'

(漢字)

Chu' Nom

Primo cinese medio

(Baxter, 2011)

中古汉语

*-p/t/k

*-m/ŋ

-n

Pinyin

拼音

(cifra-tono)

1 イチ ichi jat1 nhất (irr.) 'jit *-t yi1

+sandhi

1 シチ shichi cat1 thất tshit *-t qi1
1 萬, 万 モン mon

バン ban

マン man

maan6 vạn mjonH -n wan4
1 サン san < サム samu saam1 tam, tám, tạm sam(H) *-m san1
1 ジョウ jou < ジヤウ zyau

ショウ shou < シヤウ syau

soeng5 thướng, thượng dzyangH,

dzyangX

-ng shang4
1 下 (丅) ゲ ge

カ ka

haa6 há, hạ haeH, haeX xia4
1 チュウ chuu zung1 trung, trúng trjuwng -ng zhong1
1 キュウ kyuu gau2 cưu, cửu kjuwX jiu3
1 ニ ni ji6 nhị nyijH er4
1 ゴ go ng5 ngũ nguX wu3
1 ニン nin jan4 nhân, nhơn nyin ren2
1 キン kin < キム kimu

コン kon < コム komu

gam1 kim kim *-m jin1
1 キュウ kyuu jau1 hu, hưu xjuw xiu1
1 ガ ga

カ ka

ho4 ha he2
1 セン sen sin1 tiên, tiến sen(H) -n xian1
1 ニュウ nyuu < ニフ nifu jap6 nhập nyip *-p ru4
1 八 (丷) ハチ hachi baat3 bát peat *-t ba1
1 ロク roku

リク riku

륙, 육 luk6 lục ljuwk *-k liu4
1 円,

圆 < 圓

エン en < ヱン wen jyun4 viên hjwen -n yuan2
1 シュツ shutsu (< syuti) ceot1 xuý, xuất tsyhwit *-t chu1
1 ホク hoku bak1 bắc pok *-k bei3
1 ジュウ juu < ジフ jifu

ジッ ji +tensificazione

sap6 thập dzyip *-p shi2
1 セン sen cin1 thiên tshen -n qian1
1 ゴ go ng5 ngọ nguX wu3
1 ハン han bun3 bán panH -n ban4
1 ナン nan < ナム namu naam4 nam nom *-m nan2
1 ユウ yuu jau5 hữu hjuwX you3, you5
1 ユウ yuu jau6 hữu hjuwH you4
1 メイ mei

ミョウ myou

ming4 danh (irr.) mjieng -ng ming2
1 四 (亖) シ shi sei3 tứ sijH si4
1 国 < 國

(囯)

コク koku gwok3 quốc kwok *-k guo2
1 ド do

ト to

tou2 thổ thuX, duX tu3
1 ガイ gai < グワイ gwai ngoi6 ngoại ngwajH wai4
1 ダイ dai

タイ tai

ダ da

대, 다 daai6 thái, đại dajH;

daH

dai4;

da4

1 テン ten tin1 thiên then -n tian1
1 ニョ nyo 녀, 여 neoi5 nhữ, nứ, nữ, nự nrjoX nv3
1 シ shi

ツ tsu

zi2 tí, tý, tử tsiX zi3, zi5
1 学 < 學 ガク gaku hok6 học haewk *-k xue2
1 ショウ shou < セウ seu siu2 tiểu sjewX xiao3
1 サン san

セン sen

saan1 san, sơn srean -n shan1
1 川 (巛) セン sen cyun1 xuyên tsyhwen -n chuan1
1 サ sa zo2 tá, tả tsaH, tsaX zuo3
1 ネン nen 년, 연 nin4 niên nen -n nian2
1 後, 后 ゴ go hau6 hấu, hậu huwX, huwH hou4
1 ニチ nichi jat6 nhật, nhựt nyit *-t ri4
1 時, 时 ジ ji si4 thì dzyi shi2
1 書, 书 ショ sho syu1 thư syo shu1
1 ゲツ getsu < グヱツ gwetu

ガツ gatsu < グワツ gwatu

jyut6 nguyệt ngjwot *-t yue4
1 モク moku muk6 mộc muwk mu4
1 ホン hon

("pon" in "Nippon")

bun2 bôn, bản, bổn pwonX -n ben3
1 来 < 來 ライ rai 래, 내 loi4 lai, lãi loj lai2
1 東, 东 トウ tou dung1 đông tuwng -ng dong1
1 コウ kou

ギョウ gyou

gaau3 hiệu, hào haewH xiao4
1 ボ bo mou5 mô, mẫu muwX mu3
1 毎 (每) マイ mai mui5 mỗi mwoj(H), mwojX mei3
1 気,

气 < 氣

キ ki

ケ ke

hei3 khí khj+jH qi4
1 スイ sui seoi2 thuỷ sywijX shui3
1 カ ka fo2 hoả xwaX huo3
1 フ fu fu6 phụ, phủ bjuX fu4
1 セイ sei

ショウ shou

saang1 sanh, sinh sraeng -ng sheng1
1 ナン nan < ナム namu naam4 nam nom *-m nan2
1 ハク haku

ビャク byaku

baak6 bạch baek *-k bai2
1 聞, 闻 モン mon

ブン bun

man4 văn, vấn, vặn mjun -n wen2
1 ゴウ gou < ガウ gau

ギョウ gyou < ギヤウ gyau

hang4 hàng, hành hang, hangH > hang2

haeng(H) > xing2

-ng hang2, xing2
1 西 セイ sei sai1 tây, tê sej xi1
1 見, 见 ケン ken gin3 kiến, hiện keanH, kenH -n jian4
1 話, 话 ワ wa

カイ kai

waa6 thoại hwaejH hua4
1 語, 语 ゴ go

ギョ gyo

jyu5 ngứ, ngữ, ngự ngjoX yu3
1 読,

读 < 讀

ドク doku

トク toku

독, 두 duk6 độ duwk *-k du2
1 車 < 车 シャ sha ce1 xa (irr.) tsyhae che1
1 キン kin < キム kimu 김, 금 gam1 kim kim *-m jin1
1 長 < 长 チョウ chou coeng4 tràng, trướng drjang -ng zhang3
1 間 < 间 カン kan

ケン ken

gaan1 gian, gián kean -n jian1
1 ウ u jyu5 vú, vũ, vụ hjuX yu3
1 電 < 电 デン den din6 điện denH -n dian4
1 ジキ jiki

ショク shoku

sik6 thực zyik *-k shi2
1 高 (髙) コウ kou < カウ kau gou1 cao kaw gao1
2 フ fu

ふつ futsu

부, 불 bat1 bưu, bất pjuw

(+versione in *-t)

(*-t) bu4 +sandhi
2 世 (丗) セイ sei sai3 thế syejH shi4
2 シュ shu zyu2 chủ, chúa tsyuX zhu3
2 ジ ji

ズ zu

si6 sự dzriH shi4
2 キョウ kyou < キヤウ kyau

ケイ kei

ging1 kinh kjaeng -ng jing1
2 シ shi

ジ ji

si6 dzriX shi4
2 ダイ dai

タイ tai

doi6 đại dojH dai4
2 イ i ji5 yiX yi3
2 会 < 會 カイ kai < クワイ kwai wui2 cối, hội hwajH > hui4

kwajH > kuai4

hui4, kuai4
2 ジュウ juu < ヂユウ dyuu

チュウ chuu

zyu6 trú, trụ drjuH zhu4
2 体 < 體 タイ tai

テイ tei

tai2 thể (他禮切) ti3
2 サク saku zok3 tác tsak *-k zuo4
2 使 シ shi sai2 sứ, sử sriH, sriX shi3
2 シャク shaku

セキ seki

ze3 tsjaeH, tsjek *-k jie4
2 ゲン gen < グヱン gwen

ガン gan < グヮン gwan

jyun4 nguyên ngjwon -n yuan2
2 ケイ kei < クヱイ kwei

キョウ kyou < キヤウ kyau

hing1 huynh, huống xjwaeng -ng xiong1
2 コウ kou gung1 công kuwng -ng gong1
2 写 < 寫 シャ sha se2 tả sjaeX xie3
2 冬 < 鼕 トウ tou dung1 đông towng -ng dong1
2 セツ setsu cit3 thiết tshet *-t qie1, qie4
2 別, 别 ベツ betsu bit6 biệt bjet, pjet *-t bie2
2 リキ riki

リョク ryoku

력, 역 lik6 lực lik *-k li4
2 メン men

ベン ben

min5 miễn, mẫn mjenX -n mian3
2 動, 动 ドウ dou dung6 động duwngX -ng dong4
2 イ i ji1 y, ế 'ejH yi1
2 キョ kyo

コ ko

heoi3 khu, khứ, khử khjoH, khjoX qu4
2 コウ kou

ク ku

hau2 khẩu khuwX kou3
2 コ ko gu2 cổ kuX gu3
2 ダイ dai

タイ tai

toi4 thai, đài doj, thoj tai2
2 ドウ dou tung4 đồng duwng -ng tong2
2 ミ mi

ビ bi

mei6 vị mj+jH wei4
2 ヒン hin

ホン hon

ban2 phẩm phimX *-m pin3
2 員, 员 エン en < ヱン wen

イン in < ヰン win

jyun4 viên, vân hjwen -n yuan2
2 問, 问 モン mon man6 vấn mjunH -n wen4
2 図,

图 < 圖

ズ zu < ヅ tu

ト to

tou4 đồ du tu2
2 ジ ji

チ chi

dei6 địa dijH di4
2 ドウ dou < ダウ dau

トウ tou < タウ tau

tong4 đàng, đường dang -ng tang2
2 場, 场 ジョウ jou < ヂヤウ dyau

チョウ chou < チヤウ tyau

coeng4 tràng, trường (直良切) -ng chang3
2 売,

卖 < 賣

メ me

バイ bai

maai6 mại meaH mai4
2 ガ ga

ゲ ge

カ ka

haa6 giá, giạ, hạ haeH xia4
2 セキ seki zik6 tịch zjek *-k xi1
2 タ ta do1 đa ta duo1
2 ヤ ya je6 dạ yaeH ye4
2 マイ mai mui6 muội mwojH mei4, mei5
2 姉 < 姊,

(oggi

jie3, jie5)

シ shi

(姐, 저)

zi2 tỉ, tỷ tsijX zi3
2 シ shi ci2 thí, thỉ, thuỷ syiX shi3
2 ジ ji (< zi) zi6 tự dziH zi4
2 アン an on1 an 'an -n an1
2 シツ shitsu sat1 thất syit *-t shi4
2 カ ka

ケ ke

gaa1 cô, gia kae jia1
2 ショウ shou < セウ seu siu2 (poco)

siu3 (giovane)

thiếu, thiểu syewX shao3
2 オク oku < ヲク woku uk1 ốc 'uwk *-k wu1
2 コウ kou gung1 công kuwng -ng gong1
2 帰 < 歸,

キ ki gwai1 quy, quý kjw+j gui1
2 広,

广 < 廣

コウ kou < クワウ kwau gwong2 quáng, quảng kwangH, kwangX -ng guang3
2 テン ten < テム temu dim3 điếm temH *-m dian4
2 ド do

ダク daku

ト to

タク taku

도, 탁 dok6 đạc, độ duH du4
2 コン kon

ケン ken

gin3 kiến, kiển kjonH -n jian4
2 テイ tei

ダイ dai

dai6 đễ, đệ dejH di4, di5
2 強, 强 キョウ kyou < キヤウ kyau

ゴウ gou < ガウ gau

koeng4 cường, cưỡng gjang -ng qiang2
2 タイ tai doi6 đãi dojX dai4, dai1
2 シン shin < シム simu sam1 tâm sim *-m xin1
2 思 (恖) シ shi si1 tư, tứ, tai si si1, si5
2 キュウ kyuu < キフ kifu

コウ kou < コフ kofu

gap1 cấp kip *-p ji2
2 悪 < 惡,

アク aku

オ o

ok3 ác 'ak *-k e4
2 イ i ji3 y, ý 'iH yi4
2 シュ shu (< syu)

ズ zu

sau2 thủ syuwX shou3
2 ジ ji < ヂ di ci4 trì dri chi2
2 キョウ kyou < ケウ keu gaau3 giao, giáo (古孝切) jiao4
2 モン mon

ブン bun

man4 văn, vấn mjun -n wen2
2 リョウ ryou < レウ reu 료, 요 liu2 liêu, liệu lewH liao4
2 シン shin san1 tân sin -n xin1
2 ホウ hou < ハウ fau fong1 bàng pjang -ng fang1
2 リョ ryo 려, 여 leoi5 lữ ljoX lv3
2 ゾク zoku zuk6 tộc dzuwk *-k zu2
2 ソウ sou zou2 tảo tsawX zao3
2 メイ mei

ミョウ myou

ming4 minh mjaeng -ng ming2
2 ヨウ you < ヤウ yau

エイ ei

jing2 ánh (於敬切) -ng ying2
2 シュン shun ceon1 xuân (irr.) tsyhwin -n chun1
2 昼 < 晝 チュウ chuu < チウ tiu zau3 trú trjuwH zhou4
2 ヨウ you < 𛀁う/イェウ yeu jiu6 diệu yewH yao4
2 ユウ yuu jau5 hữu, hựu, dựu hjuwX you3
2 フク fuku fuk6 phục bjuwk *-k fu2, fu5
2 チョウ chou < テウ teu ziu1 triêu, triều, trào drjew chao2
2 業, 业 ギョウ gyou < ゲフ gefu

ゴウ gou < ゴフ gofu

jip6 nghiệp ngjaep *-p ye4
2 楽,

乐 < 樂

ラク raku

ガク gaku

락, 낙, 악 lok6 lạc, nhạc lak > le4

ngaewk > yue4

le4, yue4
2 カ ka go1 ca ka ge1
2 シ shi zi2 chi, chỉ tsyiX zhi3
2 セイ sei

ショウ shou < シヤウ syau

zeng3, zing3 chinh, chính tsyeng(H) -ng zheng4
2 フ fu

ブ bu

bou6 bộ buH bu4
2 シ shi sei2 tử sijX si3
2 チュウ chuu zyu3 chú trjuH zhu4
2 カイ kai hoi2 hải xojX hai3
2 漢, 汉 カン kan hon3 hán xanH -n han4
2 ギュウ gyuu ngau4 ngưu ngjuw niu2
2 モツ motsu

ブツ butsu

mat6 vật mjut *-t wu4
2 トク toku dak6 đặc dok te4
2 ケン ken < クヱン kwen hyun2 khuyển khwenX -n quan3
2 リ ri 리, 이 lei5 lí, lý liX li3
2 ヨウ you jung6 dụng yowngH -ng yong4
2 デン den tin4 điền den(H) -n tian2
2 チョウ chou < チヤウ tyau

テイ tei

ting2 đinh, đỉnh dengX, thengX -ng ting3, ding1
2 ガ ga

カク kaku

화, 획 waa2 (disegno)

waak6 (disegnare)

hoạ; hoạch hweaH > ga

hweak > kaku

*-k hua4
2 カイ kai

ケ ke

gaai3 giới keajH jie4
2 ヘイ hei

ビョウ byou

beng6 bệnh pjiengH -ng bing4
2 cioè

发 < 發

(发 < 髮

indica

i capelli)

ホツ hotsu

ハツ hatsu

faat3 bát pjot *-t fa1, fa4, fa5
2 テキ teki dik1 đích tek *-k di1, de5
2 モク moku muk6 mục mjuwk *-k mu4
2 シン shin zan1 chân tsyin -n zhen1
2 チャク chaku

ジャク jaku

zoek3 trước, trứ, trữ trjoH (>著) zhe5,

zhao2,

zhuo2

2 チ chi zi1 tri, trí tsye zhi1
2 ゲン gen

ケン ken

jin4 nghiên, nghiễn ngen -n yan2
2 シャ sha se5 dzyaeX she4
2 シ shi si1 sij si1
2 シュウ shuu cau1 thu, thâu tshjuw qiu1
2 キュウ kyuu gau3 cứu kjuwH jiu1
2 クウ kuu hung1 không, khống khuwng -ng kong1
2 リュウ ryuu < リフ rifu

リツ ritsu (kan'yoo-on)

립, 입 laap6 lập lip *-p li4
2 トウ tou < トフ tofu, タフ tafu daap3 đáp top *-p da2
2 紙, 纸 シ shi zi2 chỉ tsyeX zhi3
2 終, 络 シュウ shuu zung1 chung tsyuwng zhong1
2 習, 习 ジュ ju < ジフ zifu

シュウ shuu < シフ sifu

zaap6 tập zip *-p xi2
2 コウ kou < カウ kau haau2 khảo khawX kao3
2 シャ sha ze2 giả tsyaeX zhe3
2 ニク niku 육, 유 juk6 nhục, nhụ nyuwk, nyuwH *-k rou4
2 ジ ji (< zi) zi6 tự dzijH zi4
2 シキ shiki

ショク shoku

sik1 sắc srik se4
2 カ ka < クワ kwa

ケ ke < クヱ kwe

faa1 hoa xwae hua1
2 エイ ei jing1 anh 'jaeng -ng ying1
2 ジャ ja < ヂヤ dya 차, 다 caa4 trà drae cha2
2 親, 亲 シン shin can1 thân, thấn tshin -n qin1
2 ゴン gon

ゲン gen

jin4 ngân, ngôn ngjon -n yan2
2 計, 计 ケイ kei gai3 kê, kế kejH ji4
2 試, 试 シ shi si3 thí syiH shi4
2 買, 买 メ me

バイ bai

maai5 mãi meaX mai3
2 貸, 贷 タイ tai taai3 thải thojH dai4
2 質,

质 < 貭

チ chi

シツ shitsu

シチ shichi

지, 질 zi3;

zat1

chất trijH *-t zhi4
2 セキ seki

シャク shaku

cek3 thích tshjek, tsyhek chi4
2 ソウ sou zau2 tẩu tsuwX zou3
2 キ ki hei2 khỉ khiX qi3
2 ソク soku zuk1 túc tsjowk zu2
2 転,

转 < 轉

テン ten zyun2 chuyến, chuyển trjwenX -n zhuan3
2 キン kin

ゴン gon

コン kon (kan'yoo-on)

gan6 cấn, cận gj+nH, gj+nX -n jin4
2 ソウ sou sung3 tống suwngH -ng song4
2 ツウ tsuu tung1 thông thuwng -ng tong1
2 週, 周 シュウ shuu zau1 chu (irr.) tsyuw(X) zhou1
2 運, 运 ウン un wan6 vận hjunH -n yun4
2 ドウ dou < ダウ dau

トウ tou < タウ tau

dou6 đáo, đạo dawX dao4
2 チョウ chou

ジュウ juu < ヂユウ dyuu

중;

cung5/6 (pesante)

cung4 (di nuovo)

trùng, trọng drjowngX > zhong4

drjowng > chong2

-ng zhong4;

chong2

2 ヤ ya je5 yaeX ye3
2 銀, 银 ギン gin ngan4 ngân ngin -n yin2
2 開, 开 カイ kai hoi1 khai khoj, khojX kai1
2 イン in < ヱン wen jyun2 viện hjwenH -n yuan2
2 ジュウ juu < ジフ  zifu

シュウ shuu < シフ sifu

zaap6 tập dzip *-p ji2
2 セイ sei

ショウ shou < シヤウ syau

cing1 thanh tsheng qing1
2 イン in < イム imu

オン on < オム omu

jam1 âm, ấm 'im *-m yin1
2 題, 题 ダイ dai

テイ tei

tai4 đề, đệ dej ti2
2 風, 风 フウ fuu fung1 phong, phóng pjuwng -ng feng1
2 飯, 饭 ボン bon

ハン han

faan6 phãn, phạn bjonH, bjonX -n fan4
2 飲, 饮 イン in < イム imu

オン on < オム omu

jam2 ấm, ẩm 'imX -n yin3
2 館, 馆 カン kan < クワン kwan gun2 quán kwanH -n guan3
2 駅 < 驛,

驿

ヤク yaku

エキ eki

jik6 dịch yek *-k yi4
2 験, 验 ゲン gen < ゲム gemu

ケン ken

jim6 nghiệm ngjemH *-m yan4
2 魚, 鱼 ギョ gyo jyu4 ngư ngjo yu2
2 鳥, 鸟 チョウ chou < テウ teu 조, 도 niu5 điểu tewX niao3
2 黒, 黑 コク koku hak1 hắc xok *-k hei1
3 ヨ yo jyu5 dư, dữ, dự yoX yu3
3 両, 两 リョウ ryou < リヤウ ryau 량, 냥, 양 loeng5 lưỡng, lượng ljangX -ng liang3
3 乗, 乘 ジョウ jou

ショウ shou

sing4 thặng zying -ng cheng2
3 ヨ yo jyu5 dư, dữ yo(X) yu3
3 ソウ sou < シヤウ syau zang1 tranh, tránh tsreang -ng zheng1
3 ゴ go wu6 hỗ huH hu4
3 モウ mou < マウ mau

ボウ bou < バウ bau

mong4 vong mjang -ng wang2
3 キョウ kyou < ケウ keu

コウ kou < カウ kau

gaau1 giao kaew jiao1
3 タ ta taa1 tha tha ta1
3 フ fu fu6 phó pjuH fu4
3 ゲン gen

ケン ken

gin6 kiện (其輦切) -n jian4
3 ニン nin < ニム nimu jam6 nhiệm, nhâm nyimH -n ren4
3 伝,

传 < 傳

デン den

テン ten

cyun4 truyến, truyền drjwenH, trjwenH -n chuan2
3 ジ ji ci5 tự ziX si1, shi4
3 イ i < ヰ wi wai2 vị hwijH wei4
3 ヨ yo jyu4 yo yu2
3 レイ rei 례, 예 lai6 lệ ljejH li4
3 キョウ kyou gung1 cung, cúng kjowngH -ng gong1
3 便 ベン ben

ヘン hen

ビン bin (kan'yoo-on)

bin6 tiện bjienX -n bian4
3 係, 系 ケイ kei hai6 hệ kejH xi5, xi4
3 シン shin seon3 tín, thân sinH -n xin4
3 トウ tou < タウ tau dou2 đáo, đảo tawX dao3
3 グ gu

コウ kou

hau6 hậu huwH hou5
3 値, 值 ジ ji

ジキ jiki

チ chi

チョク choku

zik6 trị, trực driH zhi2
3 偉, 伟 イ i < ヰ wi wai5 hjw+jX wei3
3 側, 侧 ソク soku zak1 trắc tsrik *-k ce4
3 グウ guu ngau5 ngẫu nguwH, nguwX ou3
3 備, 备 ビ bi bei6 bị bijH bei4
3

(kokuji

国字)

ドウ dou

(da 动) (kan'yoo-on)

(~동) (~dung6) (~động) giapponese:

はたら.く

hatara.ku

(-ng) (~dong4)
3 優, 优 ユウ yuu jau1 ưu 'juw you1
3 コウ kou < クワウ kwau gwong1 quang kwang -ng guang1
3 ゼン zen cyun4 toàn dzjwen -n quan2
3 キョウ kyou gung6 cung, cộng gjowngH -ng gong4
3 グ gu geoi6 cụ gjuH ju4
3 內, 内 ナイ nai noi6 nội nwojH nei4
3 リョウ ryou < リヤウ ryau

レイ rei

랭, 냉, 영 laang5 lãnh lengX -ng leng3
3 処,

处 < 處

ショ sho cyu2 xứ, xử tsyhoX chu3, chu5
3 レツ retsu

レッ re + tensificazione

렬, 열 lit6 liệt ljet *-t li4
3 ショ sho co1 tsrhjo chu1
3 ハン han

バン ban

pun3 phán phanH -n pan4
3 リ ri 리, 이 lei6 lợi lijH li4
3 トウ tou < タウ tau dou3 đáo tawH dao4
3 セイ sei zai3 chế tsyejH zhi4
3 コク koku hak1 khắc khok *-k ke4
3 カツ katsu got3 cát kat *-t ge1
3 カ ka gaa1 gia kae jia1
3 ジョ jo < ジヨ zyo zo6 trợ dzrjoH zhu4
3 ヌ nu

(Hakka: nú;

Amoy Hokkien: nó͘ )

ド do

nou5 nỗ mjuH nu3
3 労, 劳, 勞 ロウ rou < ラウ rau 로, 노 lou4 lao, lạo lawH lao2
3 務, 务 ム mu

ブ bu

mou6 vũ, vụ mjuH wu4
3 勝, 胜 ショウ shou sing1 thăng, thắng syingH -ng sheng4
3 ゴン gon

キン kin

kan4 cần gj+n -n qin2
3 カ ka < クワ kwa

ケ ke

faa3 hoa, hoá xwaeH hua4
3 単 < 單,

タン tan daan1 đan, đơn, đạn tan -n dan1
3 危 (厃) ギ gi < グヰ gwi

キ ki (kan'yoo-on)

ngai4 nguy ngjwe wei1
3 ゲン gon

ゲン gen < グヱン gwen;

ガン gan < グワン gwan

(kan'yoo-on)

jyun4 nguyên, nguyện ngjwon -n yuan2
3 参 < 參 サン san < サム samu caam1 tam, sâm tshom *-m can1
3 ホン hon

ハン han

faan2 phiên, phiến pjonX -n fan3
3 収, 收 シュウ shuu sau1 thu, thâu, thú syuw shou1
3 シュ shu ceoi2 thủ, tụ tshjuX qu3
3 ズ zu

ジュ ju (kan'yoo-on)

sau6 thâu, thọ, thụ dzyuwX shou4
3 カ ka ho2 khả khaX ke3
3 ゴウ gou < ガウ gau

コウ kou < カウ kau

hou6 hiệu, hào hawH hao4
3 ゴウ gou < ガフ gafu

コウ kou < カフ kafu;

ガッ ga +tensificazione

hap6 hiệp, hạp, hợp hop *-p he2
3 コウ kou < カウ kau

キョウ kyou < キヤウ kyau

hoeng2 hướng, hưởng xjangH -ng xiang4
3 クン kun gwan1 quân kjun -n jun1
3 ビ bi

フ fu

フウ fuu

ヒ hi

fau2 bĩ, bỉ, phầu pjuwX fou3
3 キュウ kyuu < キフ kifu

コウ kou < コフ kofu

kap1 hấp xip *-p xi1
3 吹 (龡) スイ sui ceoi1 xuy, xuý tsyhwe chui1
3 コウ kou < カウ kau;

コク koku

gou3 cáo kawH gao4
3 ク ku

コ ko

fu1 há, hô, hao xu hu1
3 メイ mei

ミョウ myou

ming6 mệnh mjaengH -ng ming4
3 和 (龢) カ ka < クワ kwa

ワ wa;

オ o < ヲ wo (in disuso)

wo4 hoà, hoạ hwa huo5, he2
3 ショウ shou < シヤウ syau soeng1 thương syang -ng shang1
3 キ ki hei2 hi, hí, hý, hỉ, hỷ xiX xi3
3 カイ kai < クワイ kwai wui4 hối, hồi hwoj hui2
3 イン in jan1 nhân 'jin -n yin1
3 コン kon kwan3 khốn khwonH -n kun4
3 園, 园 エン en < ヱン wen

オン on < ヲン won

jyun4 viên hjwen -n yuan2
3 ザイ zai zoi6 tại dzojX zai4
3 報, 报 ホウ hou bou3 báo pawH bao4
3 増, 增 ゾウ zou zang1 tăng tsong -ng zeng1
3 声 < 聲 セイ sei

ショウ shou

sing1, seng1 thanh syeng -ng sheng1
3 変, 变, 變 ヘン hen bin3 biến, biện pjenH -n bian4
3 夢, 梦 ム mu

ボウ bou

mung6 mông, mộng mjuwngH -ng meng4
3 タイ tai taai3 thái (徒蓋切) tai4
3 フ fu

フウ fuu

ブ bu

fu1 phu, phù pju fu1, fu5
3 シツ shitsu sat1 thất syit *-t shi1
3 コウ kou hou2 hảo, hiếu xawX > hao3

xawH > hao4

hao3, hao4
3 サイ sai

セイ sei

cai1 thê, thế tshej qi1
3 ニョウ nyou < ニヤウ nyau

ジョウ jou < ヂヤウ dyau

낭, 랑 noeng4 nương (女良切) -ng niang2
3 コン kon fan1 hôn xwon -n hun1
3 婦, 妇 フ fu fu5 phụ bjuwX fu4
3 ゾン zon

ソン son

cyun4 tồn dzwon -n cun2
3 タク taku

ジャク jaku < ヂャク dyaku

zaak6 trạch draek *-k zhai2
3 シュ shu sau2 thú, thủ syuwX shou3
3 ガン gan

カン kan

jyun4 hoàn hwan -n wan2
3 カン kan < クワン kwan gun1 quan kwan -n guan1
3 テイ tei

ジョウ jou < ヂヤウ dyau

ding6 đính, định dengH, tengH -ng ding4
3 実,

实 < 實

ジツ jitsu

シツ shitsu

sat6 thật zyit *-t shi2
3 カク kaku

キャク kyaku

haak3 khách khaek *-k ke4
3 ガイ gai hoi6 hại hajH hai4, hai5
3 ヨウ you jung4 dong, dung yowng -ng rong2
3 宿 シュク shuku sau3 tú, túc sjuwk *-k su4
3 キ ki gei3 kí, ký kjeH ji4
3 フウ fuu

フ fu

fu3 phú pjuwH fu4
3 ガン gan

カン kan

hon4 hàn han -n han2
3 シン shin < シム simu cam2 tẩm tshimX *-m qin3
3 サツ satsu caat3 sát tsrheat *-t cha2
3 対,

对 < 對

タイ tai

ツイ tsui < ツヰ tuwi

deoi3 đối twojH dui4
3 ゴク goku

キョク kyoku

guk6 cục gjowk *-k ju2
3 キョkyo

コ ko

geoi1 cư, ky, kí, ký kjo(H) ju1
3 セ se,

サ sa

caa1 ta, tha tsrhae, tsha cha4, chai1
3 ジ ji

シ shi

si5 thị dzyiX shi4
3 師, 师 シ shi si1 srij shi1
3 セキ seki zik6 tịch zjek *-k xi2
3 ジョウ jou < ジヤウ zyau soeng4 thường dzyang -ng chang2
3 ビョウ byou

ヒョウ hou

ヘイ hei

평, 편 ping4 bình, biền bjaeng, ben -ng ping2
3 ギョウ gyou < ギヤウ gyau

コウ kou < カウ kau

hang6 hạnh heangX -ng xing4
3 幾, 几 キ ki gei2 cơ, ki, kí, kỉ kj+jX, kijX ji3, ji1
3 ザ za zo6 toà, toạ dzwaH, dzwaX zuo4
3 ジョウ jou < ヂヤウ dyau

テイ tei

ting4 đình, thính deng -ng ting2
3 シキ shiki sik1 thức syik *-k shi4
3 イン in jan5 dấn, dẫn yinX yin3
3 当, 當 トウ tou < タウ tau dong1 đang, đáng tang > dang1

tangH > dang4

-ng dang1, dang4
3 ケイ kei

ギョウ gyou < ギヤウ gyau

jing4 hình heng -ng xing2
3 ヤク yaku

エキ eki

jik6 dịch ywek *-k yi4
3 ヒ hi bei2 bỉ pjeX bi3
3 ズ zu < ヅ du

ト to

tou4 đồ du tu2
3 トク toku dak1 đắc tok *-k de5, dei3
3 ギョ gyo

ゴ go

jyu6 ngữ, ngự, nhạ ngjoH yu4
3 ヒツ hitsu bit1 tất pjit *-t bi4
3 モウ mou < マウ mau

ボウ bou < バウ bau

mong4 vong mjangH -ng wang4
3 モウ mou

ボウ bou

mong4 mang mang -ng mang2
3 ネン nen < ネム nemu 념, 염 nim6 niệm nemH *-m nian4
3 ヌ nu 노, 로 nou6 nộ nuH, nuX nu4
3 フ fu

ホ ho

bou3 phố, bố phuH bu4
3 セイ sei

ショウ shou

sing3 tính sjengH -ng xing4
3 キョウ kyou hung2 khúng, khủng khjowngX -ng kong3
3 恥, 耻 チ chi ci2 sỉ trhiX chi3
3 ソク soku < シヨク syoku sik1 tức sik *-k xi1
3 ヒ hi bei1 bi pij bei1
3 ジョウ jou < ジヤウ zyau

セイ sei

cing4 tình dzjeng -ng qing2
3 ショウ shou < シヤウ syau

ソウ sou < サウ sau

soeng2 tưởng sjangX -ng xiang3
3 愛, 爱 アイ ai oi3 ái 'ojH ai4
3 コン kon < コム komu

カン kan < カム kamu

gam2 cảm komX *-m gan3
3 慣, 惯 ケン ken < クヱン kwen

カン kan < クヮン kwan

gwaan3 quán kwaenH guan4
3 ジョウ jou < ジヤウ zyau

セイ sei

sing4 (diventare)

seng4 (intero)

thành dzyeng -ng cheng2
3 戦, 战, 戰 セン sen zin3 chiến tsyenH -n zhan4
3 戻, 戾 レイ rei 려, 여 leoi6 lệ, lư lejH li4
3 ショ sho (<syo)

ソ so

so2 sở srjoX, xjoX suo3
3 ザイ zai

サイ sai

coi4 tài dzoj cai2
3 ダ da daa2 tá, đả (都挺切) da3
3 払, 拂 フツ futsu

ホツ hotsu

ヒツ hitsu

fat1 bật, phất, phật (敷勿切) -t fu2
3 ズ zu

トウ tou

투, 두 tau4 đầu, đậu duw tou2
3 セツ setsu zit3 chiết tsyet *-t zhe2
3 抜, 拔 バツ batsu

ハツ hatsu

bat6 bạt bat, beat *-t ba2
3 ボウ bou

ホウ hou

pou5 bào, bão bawX bao4
3 オウ ou < アフ afu

ヨウ you < エフ efu

aat3 áp 'aep *-p ya1
3 ショウ shou ziu1 thiêu, thiều tsyew zhao1
3 シ shi zi2 chỉ tsyijX zhi3
3 ブ bu

ホ ho

bou6 bổ, bộ buH bu3
3 掛, 挂 ケイ kei < クヱ kwe

カイ kai < クヮイ kwai

gwaa3 quải kweaH gua4
3 トン ton < トム tomu

タン tan < タム tamu

taam3 tham, thám thomH *-m tan4
3 シ shi zi1 chi tsye zhi1
3 ホウ hou < ハウ hau fong3 phóng pjangX fang4
3 セイ sei

ショウ shou < シヤウ syau

zing3 chinh, chánh tsyengH -ng zheng4
3 敗, 败 ハイ hai

ばい bai

baai6 bại baejH, paejH bai4
3 サン san saan2 tán, tản san(H) -n san4
3 スウ suu

ス su

サク saku

ソク soku

シュ shu

sou2 số, sổ, sác srjuH shu4
3 ダン dan

タン tan

tyun5 đoán, đoạn twanH, twanX duan4
3 エキ eki

イ i

ji6 dị, dịch yeH, yek *-k yi4
3 セキ seki

シャク shaku

sik1 thác, tích, tịch sjek *-k xi1
3 ザク zaku

サク saku

zok6 tạc dzak *-k zuo24
3 モン mon

バン ban

maan5 vãn mjonX -n wan3
3 キョウ kyou < キヤウ kyau

ケイ kei

ging2 cảnh kjaengX -ng jing3
3 セイ sei

ショウ shou

cing4 tình dzjeng -ng qing2
3 オン on < オム omu

アン an < アム amu

am3 ám, âm 'omH *-m an4
3 ム mu

モ mo

ボ bo

mou6 mộ muH mu4
3 キョク kyoku kuk1 khúc khjowk *-k qu1, qu3
3 キョウ kyou < キャゥ kyau

コウ kou < カゥ kau

gang1 canh, cánh kaengH -ng geng4
3 サイ sai zeoi3 tối tswajH zui4
3 モウ mou

ボウ

mong6 vọng mjangH -ng wang4
3 キ ki kei4 cơ, ki, kì gi qi1
3 ミ mi

ビ bi

mei6 mùi, vị mj+jH wei4
3 マツ matsu

マチ machi

mut6 mạt mat *-t mo4
3 ソク soku cuk1 thúc syowk shu4
3 ハイ hai bui1 bôi pwoj bei1
3 カ ka < クワ kwa gwo2 quả khwaX guo3
3 カク kaku gaak3 các, cách kaek *-k ge2
3 構, 构 ク ku

コウ kou

kau3 cấu kuwH gou4
3 様, 样 ヨウ you < ヤウ yau joeng6 dạng (徐兩切) -ng yang4
3 権,

权 < 權

ゴン gon

ケン ken

kyun4 quyền gjwen -n quan2
3 オウ ou < ワゥ wau waang4 hoành, hoạnh hwaeng -ng heng2
3 機, 机 キ ki gei1 cơ, ki, ky kijX ji1
3 ケン ken him3 khiếm khjaemH, khjomH *-m qian4
3 シ shi

ジ ji

ci3 thứ, tư tshijH ci4
3 ヨク yoku juk6 dục yowk *-k yu4
3 歯,

齿 < 齒

シ shi ci2 xỉ tsyhiX chi3
3 歳, 岁 サイ sai

セイ sei

seoi3 tuế sjwejH sui4
3 ザン zan

サン san

caan4 tàn dzan -n can2
3 ダン dan

タン tan

dyun6 đoàn, đoán dwanH, twanH -n duan4
3 殺, 杀 サツ satsu

セツ setsu

saat3 sát, tát sreat *-t sha1
3 ミン min man4 miên, dân mjin -n min2
3 キュウ kyuu

グ gu

kau4 cầu gjuw qiu1
3 決, 决 ケチ kechi < クヱチ kweti

ケツ ketsu < クヱツ kwetu

kyut3 quyết, khuyết kwet *-t jue2
3 ジ ji

チ chi

zi6 trì, trị drje zhi4, chi2
3 ホウ hou

ハッ ha +tensificazione

faat3 pháp pjop *-p fa3
3 エイ ei < ヱィ wei

ヨウ you < ヰャゥ wyau

wing6 vịnh (irr.) hjwaengH -ng yong3
3 セイ sei

セン sen

sai2 tẩy sejX xi3
3 ガチ gachi

カツ katsu

wut6 hoạt hwat *-t huo2, huo5
3 リュウ ryuu 류, 유 lau4 lưu ljuw liu2
3 フ fu fau4 phù bjuw fu2
3 ショウ shou < セウ seu siu1 tiêu sjew xiao1
3 シン shin < シム simu sam1 thâm syim(H) -n shen1
3 済,

济 < 濟

セイ sei

サイ sai

zai3 (aiutare)

zai2 (gruppo)

tế, tể tsejH ji4
3 ド do

ト to

dou6 độ duH du4
3 コウ kou < カウ kau gong2 cảng (古項切) -ng gang3
3 満, 满 マン man mun5 mãn manX -n man3
3 エン en jin5 diễn yenX -n yan3
3 点, 點 テン ten < テム temu dim2 điểm temX *-m dian3
3 ネン nen jin4 nhiên nyen -n ran2
3 煙, 烟 エン en jin1 yên 'en -n yan1
3 熱, 热 ネツ netsu

ネチ nechi

jit6 nhiệt nyet *-t re4
3 ボン bon < ボム bomu

ハン han < ハム hamu

faan6 phạm bjomX *-m fan4
3 ジョウ jou < ジヤウ zyau 상, 장 zong6 trạng dzrjangH -ng zhuang4
3 ミョウ myou < メウ meu

ビョウ byou < ベウ beu

maau1 miêu maew, mjew mao1
3 オウ ou < ワウ wau wong4 vương, vượng hjwang -ng wang2
3 現, 现 ゲン gen jin6 hiện henH -n xian4
3 グ gu

キュウ kyuu

kau4 cầu gjuw qiu2
3 産, 产 サン san caan2 sản sreanX -n chan3
3 ユウ yuu jau4 do, yêu yuw you2
3 シン shin san1 thân syin -n shen3
3 リュウ ryuu 류, 유 lau4 lưu ljuw liu2
3 ボン bon

バン ban

faan1 phan, phiên phjon -n fan1
3 ギ gi ji4 nghi, nghĩ ngi yi2
3 ビ bi

ヒ hi

pei4 bje pi2
3 ツウ tsuu tung3 thống thuwngH -ng tong4
3 トウ tou

ドウ dou

dang1 đăng tong -ng deng1
3 カイ kai gaai1 giai keaj jie1
3 ドウ dou < ダウ dau

トウ tou < タウ tau

dou6 đạo dawH dao4
3 チョク choku

ジキ jiki < ヂキ diki

직, 치 zik6 trực, trị drik, driH *-k zhi2
3 ソウ sou < サウ sau

ショウ shou < シヤウ syau

soeng1 tương, tướng sjang -ng xiang1
3 メン men

ミン min

min4 miên men -n mian2
3 セキ seki

シャク shaku

sek6 thạch dzyek *-k shi2
3 ハ ha po3 phá phaH po4
3 確, 确 カク kaku kok3 khác, xác (irr.) khaewk *-k que4
3 ジ ji

シ shi

si6 thị zyijH shi4
3 レイ rei 례, 예 lai5 lễ lejX li3
3 ソ so zou2 tổ tsuX zu1
3 ジン jin

シン shin

san4 thần zyin -n shen2
3 フク fuku fuk1 phúc pjuwk *-k fu2
3 カ ka < クワ kwa kwa fo1 khoa khwa ke1
3 テイ tei cing4 trình drjeng -ng cheng2
3 種, 种 シュ shu

ショウ shou

zung2 chúng, chủng tsyowngX -ng zhong3
3 積, 积 セキ seki 적, 자 zik1 tích, tý tsjeH ji1
3 ドチ dochi

トツ totsu

dat6 đột dwot *-t tu1
3 窓, 窗

(囪)

ソウ sou;

anche derivato da サウ sau

coeng1 song (irr.) tsrhaewng -ng chuang2
3 ショウ shou < セウ seu siu3 tiếu sjewH xiao4
3 トウ tou dang2 đẳng tongX -ng deng3
3 ショウ shou < シヤウ syau

ソウ sou < サウ sau

soeng1 tương, sương sjang -ng xiang1
3 マイ mai mai5 mễ mejX mi3
3 セイ sei

ショウ shou

zing1 tinh tsjeng -ng jing1
3 約, 约 ヤク yaku joek3 ước 'jak *-k yue1
3 組, 组 ス su

ソ so

zou2 tổ tsuX zu3
3 経,

经 < 經

ケイ kei

キョウ kyou

ging1 kinh keng -ng jing1
3 給, 给 キュウ kyuu < キフ kifu

キョウ kyou < ケフ kefu

kap1 cấp kip *-p gei3, ji3
3 絶, 绝 ゼツ zetsu

ゼチ zechi

zyut6 tuyệt dzjwet *-t jue4
3 続,

续 < 續

ゾク soku

ショク shoku

zuk6 tục zjowk *-k xu4
3 緒, 绪 ジョ jou < ジヨ zyo

ショ sho < シヨ syo

チョ cho < チヨ tyo

서, 사 seoi5 tự zjowk xu4
3 ザイ zai zeoi6 tội dzwojX zui4
3 チ chi zi3 trí triH zhi4
3 ミ mi mei5 mĩ, mỹ mijX mei3
3 ロウ rou < ラウ rau 로, 노 lou5 lão lawX lao3
3 ニ ni ji5 nhĩ nyiX er3
3 職, 职 シキ shiki

ショク shoku

zik1 chức (irr.) tsyik *-k zhi2
3 イク iku juk6 dục yuwk *-k yu4
3 バイ bai

ハイ hai

bui3 bối, bội bwojH bei4
3 ノウ nou

ノ no

nang4 năng nong, noj -ng neng2
3 フク fuku fuk1 phúc pjuwk *-k fu4
3 ム mu

ブ bu

mou5 mjuX wu3
3 ゼン zen

セン sen

syun4 thuyền zywen -n chuan2
3 リョウ ryou < リヤウ ryau 량, 양 loeng4 lương ljang -ng liang2
3 ニャク nyaku joek6 nhược nyak *-k ruo4
3 ク ku fu2 khổ, cổ khuX ku3
3 草 (艸) ソウ sou < サウ sau cou2 thảo tshawX cao3
3 ラク raku 락, 낙 lok6 lạc lak *-k luo4
3 葉, 叶 ヨウ you < エフ efu jip6 diếp, diệp yep *-p ye4
3 薬,

药 < 藥

ヤク yaku joek6 dược 'aewk *-k yao4
3 術, 术 ジュツ jutsu < ジユツ zyutu seot6 thuật zywit *-t shu4
3 ヒョウ hyou < ヘウ feu biu2 (mostrare)

biu1 (superficie)

biểu pjewX biao3
3 ヨウ you < エウ eu < yeu イェウ jiu3 yêu, yếu 'jiew > yao1

'jiewH > yao4

yao4, yao1
3 規, 规 キ ki kwai1 quy kjwie gui1
3 覚,

觉 < 覺

カク kaku 각, 교 gaau3 > jiao4

gok3 > jue2

giác, giáo kaewH >jiao4

kaewk >jue2

*-k jiao4, jue2
3 観,

观 < 觀

カン kan < クワン kwan gun1 quan, quán kwan -n guan1
3 ゲ ge

カイ kai

(tutti gli hokkien: kài)

gaai2;

haai6, haai5

giái, giải, giới keaX jie3
3 記, 记 キ ki gei3 kí, ký kiH ji4
3 訪, 访 ホウ hou < ハゥ hau fong2 phóng, phỏng phjangH -ng fang3
3 許, 许 キョ kyo heoi2 hổ, hử xjoX xu3
3 認, 认 ニン nin jing6 nhận nyinH -n ren4
3 誤, 误 グ gu

ゴ go

ng6 ngộ nguH wu5
3 説, 说 セツ setsu

セチ sechi

syut3 thuyết sywet *-t shuo1
3 調, 调 ジョウ jou < デウ deu

チョウ chou < テウ teu

diu6 điều, điệu dew (>tiao4) tiao2, diao4
3 談, 谈 ダン dan < ダム damu

タン tan < タム tamu

taam4 đàm dam *-m tan2
3 論, 论 ロン ron 론, 논 leon6 luân, luận lwon -n lun2
3 識, 识 シキ shiki sik1 thức syik shi5, shi2
3 ケイ kei

キョウ kyou

ging2 cảnh kjaengX, kjiengX -ng jing3
3 議, 议 ギ gi ji5 nghị ngjeH yi4
3 負, 负 フ fu

ブ bu

fu6 phụ bjuwX fu4
3 財, 财 ザイ zai

サイ sai

coi4 tài dzoj cai2
3 貧, 贫 ビン bin

ヒン hin

pan4 bần bin -n pin2
3 責, 责 セキ seki zaak3 trách tsreak *-k ze2
3 費, 费 ヒ hi fai3 phỉ, bí, bỉ phj+jH fei4
3 資, 资 シ shi zi1 tsij zi1
3 賛,

赞 < 贊

サン san zaan3 tán tsanH -n zan4
3 ガチ gachi < グワチ gwati

オチ ochi < ヲチ woti

エツ etsu < ヱツ wetu

jyut6 việt, hoạt hjwot *-t yue4
3 ル ru

ロ ro

로, 노 lou6 lộ luH lu4
3 シン shin san1 thân syin -n shen1
3 ジ ji ci4 từ ziH ci2
3

kokuji

(国字)

- - - (~입) (~yap6) (~nhập) giapponese:

こむ ko.mu,

こみ ko.mi

(~ru4)
3 ギョウ gyou

ゲイ gei

jing4 nghinh, nghênh ngjaeng -ng ying2
3 ホン hon

ヘン hen

ハン han

faan2, faan1 phiên, phản pjonX fan3
3 メイ mei mai4 mej mi2
3 ツイ tsui zeoi1 truy, đôi trwij zhui1
3 退 タイ tai teoi3 thoái, thối thwojH tui3
3 ドウ dou < ダウ dau

トウ tou < タウ tau

tou4 đào daw tao2
3 ズ zu

ト to

tou4 đồ du tu2
3 ソク soku cuk1 tốc suwk *-k su4
3 連, 连 レン ren 련, 연 lin4 liên, liễn ljen -n lian2
3 進, 进 シン shin zeon3 tiến, tấn tsinH -n jin4
3 遅,

迟 < 遲

ジ ji < ヂ di

チ chi

ci4 trì, trí, trĩ (直尼切) chi2
3 遊, 游 ユウ yuu jau4 du yuw you2
3 過, 过 カ ka < クワ kwa gwo3 qua, quá kwaH guo4, guo5
3 達, 达 ダチ dachi

タツ tatsu

daat6 đạt dat *-t da2
3 違, 违 イ i < ヰ wi wai4 vi, vy hjw+j wei2
3 遠, 远 オン on < ヲン won

エン en < ヱン wen

jyun5 viến, viển, viễn hjwonX -n yuan3
3 適, 适 テキ teki sik1 thích, trích tsyek *-k shi4
3 選, 选 セン sen syun2 toán, tuyến sjwenX -n xuan3
3 ブ bu bou6 bẫu, bộ buwX bu4
3 ツ tsu

ト to

dou1 đô tu dou1, du1
3 ハイ hai pui3 phối phwojH pei4
3 しゅう shuu < しう syu

シュ shu

zau2 tửu tsjuwX jiu3
3 閉, 闭 ヘイ hei bai3 bế pejH bi4
3 関,

关 < 關

ケン ken < kwen

カン kan < クヮン kwan

gwaan1 quan kwaen -n guan1
3 阪, 坂 ハン han baan2, faan2 bản, phản baenX, pjonX ban3
3 コウ kou < カウ kau gong3 giáng kaewngH -ng jiang4
3 ゲン gen haan6 hạn heanX -n xian4
3 ジョ jo < ヂヨ dyo

チョ cho < チヨ tyo

ceoi4 trừ drjo chu2
3 険, 险 ケン ken < ケム kemu him2 hiểm xjaemX, xjemX *-m xian3
3 陽, 阳 ヨウ you < ヤウ yau joeng4 dương yang -ng yang2
3 際, 际 サイ sai

(cantonese: zai3)

セイ sei

zai3 tế tsjejH ji4
3 雑,

杂 < 雜

ゾウ zou < ゾフ zofu

ザツ zatsu (kan'yoo-on)

zaap6 tạp dzop *-p za2
3 難, 难 ナン nan naan4 nan, nạn nan -n nan2
3 セチ sechi

セツ setsu

syut3 tuyết sjwet *-t xue3
3 ジョウ jou zing6 tĩnh, tịnh dzjengX -ng jing4
3 ヒ hi fei1 phi, phỉ pj+j fei1
3 メン men min6 miến mjienH -n mian4
3 カ ka < クワ kwa hoe1 ngoa (許𦚢[yue1]切) xue1
3 頂, 顶 チョウ chou

テイ tei

ding2, deng2 đính, đỉnh tengX -ng ding3
3 頭, 头 ズ zu < ヅ du

トウ tou

tau4 đầu duw tou2
3 頼,

赖 < 賴

ライ rai 뢰, 뇌 laai6 lại lajH lai4
3 顔, 颜 ゲン gen

ガン gan

ngaan4 nhan ngaen -n yan2
3 願, 愿 ゲン gen < グヱン gwen

ガン gan < グワン gwan

jyun6 nguyện ngjwonH -n yuan4
3 類, 类 ルイ rui < ルヰ ruwi

(Hakka, tutti gli Hokkien: lūi)

ライ rai

류, 유 leoi6 loại lwojH lei4
3 飛, 飞 ヒ hi fei1 phi pj+j fei1
3 シュ shu sau2 thú, thủ syuwH shou3
3 馬, 马 メ me maa5 maeX ma3
3 髪, 发 ハツ hatsu faat3 phát pjot *-t fa4, fa5
3 鳴, 鸣 メイ mei

ミョウ myou

ming4 minh mjaeng -ng ming2
4 並, 并

(竝)

ビョウ byou < ビャゥ byau

ヘイ hei

bing3, bing6 bính pjieng -ng bing4
4 ガン gan < グヮン gwan

カン kan < クヮン kwan

jyun2 hoàn hwan -n wan2
4 キュウ kyuu gau2 cửu kjuwX jiu3
4 ラン ran

ロン ron

란, 난 lyun6 loạn lwanH -n luan4
4 ニュウ nyuu jyu5 nhũ nyuX ru3
4 カン kan

ケン ken

gon1 kiền, can, càn gjen -n qian2
4 リョウ ryou < レウ reu 료, 요 liu5 liễu, liệu lewX (da 瞭) liao3, le5
4 カイ kai gaai3 giới keajH, keat jie4
4 仏, 佛 ブツ butsu

フツ futsu

fat6 bật, phất (敷勿切) *-t fo2
4 リョウ ryou < リャウ ryau

レイ rei

령, 영 ling6 linh, lệnh ljengH -ng ling4
4 ジュウ jou < ヂユウ dyou

チュウ chuu < チユウ tyou

zung6 trọng tsyowngH -ng zhong4
4 シン shin san1 thân syin -n shen1
4 シ shi zi6 tí, tý (相吏切) ci4
4 テイ tei dai1 đê tej di1
4 イ i

エ e

ji1 y, ỷ 'j+j yi1
4 個, 个 カ ka

コ ko

go3 kaH ge4, ge5
4 バイ bai pui5 bội bwojX bei4
4 ジョウ jou < ヂャゥ dyau

テイ tei

ting4 đình deng -ng ting
4 傾, 倾 キョウ kyou < キャゥ kyau

ケイ kei

king1 khuynh khjwieng -ng qing1
4 ゾウ zou < ザウ zau

ショウ shou < シャウ shau

zoeng6 tương, tượng zjangX -ng xiang4
4 億, 亿 オク oku jik1 ức 'ik *-k yi4
4 ジョウ jou

チョウ chou

siu6 triệu drjewX zhao4
4 児, 儿 ニ ni ji4 nhi nye er2
4 トウ tou < タゥ tau dong2 đảng tangX -ng dang3
4 ヒョウ hyou < ヒャゥ hyau

ヘイ hei

bing1 binh pjaeng -ng bing1
4 冊, 册 サツ satsu

サク saku

caak3 sách tsrheak *-k ce4
4 サイ sai zoi3 tái tsojH zai4
4 凍, 冻 トウ tou dung3 đông, đống tuwngH -ng dong4
4 カン kan hon2 khan khan -n kan4
4 セチ sechi

サツ satsu

caat3 xoát srjwet, srwaet *-t shua1
4 コン kon

ケン ken < クヱン kwen

gyun3 khoán khjwonH -n quan4
4 シ shi 자, 척 ci3 thích, thứ tshjeH, tshjek ci1
4 則, 则 ソク soku zak1 tắc tsok *-k ze2
4 フ fu

フク huku

fu3 phó, phốc phjuwH fu4
4 劇, 剧 ギャク gyaku

ゲキ geki

kek6 kịch gjaek *-k ju4
4 効, 效 ギョウ gyou < ゲウ geu

コウ kou < カウ kau

haau6 hiệu haewH xiao4
4 ユウ yuu jung5 dũng yowngX -ng yong
4 モ mo

ボ bo

mou6 mộ muH mu4
4 勢, 势 セイ sei

ゼイ zei

sai3 thế syejH shi4
4 ホウ hou < ハウ fau baau1 bao paew bao1
4 ヒツ hitsu

ヒチ hichi

pat1 thất (irr.) phjit *-t pi3
4 区, 區 ク ku

オウ ou

keoi1 khu khju qu1, ou1
4 卒, 猝 ソツ sotsu

シュツ shutsu

cyut3 thốt tshwot *-t cu4
4 協, 协 キョウ kyou < ケフ kefu hip3 hiệp xjaep *-p xie2
4 セン sen < セム semu zim1 chiêm, chiếm tsyem *-m zhan1, zhan4
4 イン in jan3 ấn 'jinH -n yin4
4 ラン ran 란, 난 leon2 noãn (irr.) lwanX -n luan3
4 グ gu

コウ kou

hau5 hậu huwX hou4
4 双, 雙 ソウ sou < サゥ sau soeng1 song sraewng -ng shuang1
4 キョウ kyou < ケウ keu giu3 khiếu kewH jiao4
4 ショウ shou ziu6 thiệu, chiêu drjewH zhao4
4 シ shi si2 sử sriX shi3
4 カク kaku gok3 các kak *-k ge4
4 ゴン gon < ゴム gomu

カン kan < カム kamu

ガン gan (kan'yoo-on)

ham4 hàm, hám hom *-m han2
4 シュウ shuu zau1 chu, châu tsyuw(X) zhou1
4 咲, 笑 ショウ shou < セウ seu siu3 tiếu sjewH xiao4
4 喫 (+吃) キツ kitsu 끽;흘 (吃) hek3 khiết kj+t *-k chi1
4 営, 营, 營 ヨウ you < ヤゥ yau

エイ ei

jing4 dinh, doanh yweng -ng ying2
4 団, 团 ダン dan

タン tan

トン ton

tyun4 đoàn dwan -n tuan2
4 囲, 围 イ i < ヰ wi wai4 vi, vy hjw+j wei2
4 ク ku

コ ko

gu3 cố kuH gu4
4 圧, 压, 壓 ヨウ you < エフ efu

オウ ou < アフ afu

アツ atsu (kan'yoo-on)

aat3 (irr.) yếp, áp 'jiep *-p ya1
4 坂,

(trad.)

ベン ben

ハン han

baan2, faan2 bản, phản baenX -n ban3
4 キン kin gwan1 quân kjwin -n jun1
4 ギョウ gyou < ギャゥ gyau

ケイ kei

jing4 hình (戶經切) -ng xing2
4 マイ mai maai4 mai meaj mai4
4 ジョウ jou < ジヤウ zyau

セイ sei

sing4 thành dzyeng -ng cheng2
4 イキ iki < ヰキ wiki wik6 vực hwik *-k yu4
4 トウ tou < タフ tafu taap3 tháp, đáp (土盍切) *-p ta3
4 塗, 涂 ズ zu

ド do

ト to

tou4 đồ, độ du tu2
4 塩, 盐 エン en < エム emu jim4 diêm yem *-m yan2
4 キョウ kyou

ケイ kei

ging2 cảnh (居領切) -ng jing4
4 ヨウ you

オウ ou

joeng1 ương 'jaeng, 'jang -ng yang1
4 オウ ou < アウ au ou3 áo 'awH ao4
4 セイ sei

ショウ shou < シャゥ syau

sing3 tính sjengH -ng xing4
4 イ i wai2 uy, uỷ 'jweX wei3
4 キ ki gwai3 quý kjwijH ji4
4 孫, 孙 ソン son syun1 tôn, tốn swon -n sun1
4 ウ u jyu5 hjuX yu3
4 ホウ hou bou2 bảo pawX bao4
4 ジ ji zi6 tự ziH si4
4 フウ fuu

ホウ hou

fung1 phong pjowng -ng feng1
4 専,

专 < 專

セン sen zyun1 chuyên tsywen -n zhuan1
4 ショウ shou < シャゥ syau

ソウ sou < サゥ sau

zoeng1 tương, thương tsjang -ng jiang1
4 ソン son zyun1 tôn tswon -n zun1
4 導, 导 ドウ dou < ダウ dau dou6 đạo dawH dao3
4 届 (屆) カイ kai gaai3 giới keajH jie4
4 層, 层 ゾウ zou

ソウ sou

cang4 tằng dzong -ng ceng2
4 ゲン gen

ガン gan

ngaam4 nham ngaem *-m yan2
4 ガン gan ngon6 ngạn nganH -n an4
4 島, 岛 トウ tou < タウ tau dou2 đảo tawX dao3
4 シュウ shuu zau1 châu tsyuw zhou1
4 ゴ gu

キョ kyo

geoi6 cự gjoX ju1
4 巻, 卷 ケン ken < クヱン kwen

カン kan < クヮン kwan

(kan'yoo-on)

gyun2 quyến, quyền kjwenX -n juan3
4 フ fu bou3 bố puH bu4
4 キ ki

ケ ke

hei1 hi, hy xj+j xi1
4 帯, 带 タイ tai daai3 đái, đới tajH dai4
4 モウ mou mou2, mou6 mạo (莫報切) mao2
4 フク fuku fuk1 bức, phúc pjuwk *-k fu4
4 カン kan gon3, gon1 can, cán kan -n gan1, gan4
4 ヨウ you jau3 yếu, ấu 'jiwH you4
4 庁, 厅 チョウ chou

テイ tei

teng1 thính, sảnh (他丁切) -ng ting1
4 ジョウ jou < ジヤウ zyau

ショウ shou (kan'yoo-on)

cong4 sàng (irr.) dzrjang -ng chuang2
4 テイ tei dai2 để tejX di3
4 フ fu fu2 phủ pjuX fu3
4 庫, 库 ク ku

コ ko

fu3 khố khuH ku4
4 エン en jin4 diên, duyên yen -n yan2
4 ニャク nyaku

ジャク jaku

joek6 nhược nyak *-k ruo4
4 リツ ritsu

リチ richi

レツ retsu

률, 율 leot6 luật lwit *-t lv4
4 復, 复 フク huku fuk1 phúc, phục bjuwk *-k fu4
4 カイ kai faai3 khoái khwaejH kuai4
4 レン ren 련, 연 lyun2 luyến ljwenH -n lian4
4 カン kan waan6 hoạn hwaenH -n huan4
4 悩, 恼 ノウ nou nou5 não (奴皓切) nao3
4 ゾウ zou zang1 tăng tsong -ng zeng1
4

(cinese

户 < 戶)

コ ko wu6 hộ huX hu4
4 ショウ shou

ジョウ jou

sing4 tặng dzying -ng cheng4
4 ギ gi gei6 kĩ, kỹ gjeX ji4
4 タン tan daam1 đam, đãn, đảm tamH *-m dan1
4 拝, 拜 ハイ hai baai3 bái peajH bai4
4 シュウ shuu

ジュウ juu

sap6 thiệp, thập dzyip *-p shi5, shi2
4 挟, 夹 キョウ kyou

ショウ shou

hip6 (挟)

gaap3 (夹)

hiệp, giáp, kiếp keap *-p xie2
4 捜, 搜 ソウ sou

シュウ shuu

sau2 sảo, sưu srjuw sou1
4 捨, 舍 シャ sha se2 xá, xả syaeX > she3

syaeH > she4

she3, she4
4 掃, 扫 ソウ sou

シュ shu

sou3 táo, tảo sawH, sawX sao3
4 クツ kutsu gwat6 quật gjut *-t jue2
4 採, 采 サイ sai coi2 thái, thải tshojX cai3
4 セツ setsu

ショウ shou

zip3 tiếp tsjep *-p jie1
4 換, 换 カン kan wun6 hoán hwanH -n huan4
4 損, 损 ソン son syun2 tổn swonX -n sun3
4 カイ kai goi2 cải kojX gai3
4 ケイ kei

キョウ kyou

ging3 kính kjaengH -ng jing4
4 キュウ kyuu gau6 cựu gjuwH jiu4
4 昇, 升 ショウ shou sing1 thăng sying -ng sheng1
4 セイ sei

ショウ shou

sing1 tinh dzjeng -ng xing1
4 フ fu pou2 phổ phuX pu3
4 ボウ bou

バク baku

bou6, buk6 bão, bạo, bộc bawH *-k bao4, pu4
4 曇, 昙 ドン don taam4 đàm (徒含切) *-m tan2
4 タイ tai tai3 thế thejH ti4
4 サツ satsu zaat3 trát tsreat *-t zha2
4 机, 機 キ ki 기, 궤 gei1 cơ, ki, ky kijX ji1
4 ザイ zai coi4 tài dzoj cai2
4 ソン son cyun1 thôn (此尊切) -n cun1
4 ハン han

バン ban

baan2 bản paenX -n ban3
4 リン rin 림, 임 lam4 lâm lim *-m lin2
4 マイ mai mui4 mai mwoj mei2
4 シ shi zi1 chi, kì, kỳ (irr.) tsye zhi1
4 コ ko fu1 khô khu ju2
4 ニュウ nyuu jau4 nhu nyuw rou2
4 チュウ chuu cyu5 trú, trụ drjuX zhu4
4 査, 查 サ sa caa4 tra dzrea cha2
4 栄, 荣, 榮 エイ ei

ヨウ you

wing4 vinh hjwaeng -ng rong2
4 コン kon gan1 căn kon -n gen1
4 カイ kai haai6 giới heajH xie4
4 ボウ bou paang5 bổng (步項切) -ng bang4
4 シン shin sam1 sâm srim *-m sen1
4 ショク shoku 식, 치 zik6 thực, trĩ, trị dzyik, driH *-k zhi2
4 極, 极 キョク kyoku

ゴク goku

gik6 cực gik *-k ji2
4 橋, 桥 キョウ kyou kiu4 cao, khiêu, kiếu kjewH, kjewX qiao2
4 オウ ou au1 âu, ẩu (烏后切) ou1
4 ム mu mou5 võ, vũ mjuX wu3
4 歴, 历 レキ reki 력, 역 lik6 lịch lek *-k li4
4 殿 デン den

テン ten

din6 điến, điện, đán denH -n dian4
4 ドク doku duk6 đốc, độc dowk *-k du2
4 ヒ hi bei2 bì, bí, bỉ pjijX bi3
4 モウ mou mou4 mao, mô maw mao2
4 氷, 冰 ヒョウ hyou bing1 băng ping -ng bing1
4 エイ ei wing5 vĩnh, vịnh ping -ng yong3
4 カン kan hon6 hàn, hãn, hạn hanH -n han4
4 汚, 污 オ o 오, 우 wu1 ô, ố 'u wu1
4 チ chi ci4 trì (直離切) chi4
4 チン chin

ジン jin

심, 침 sam2 thẩm syimX *-m shen3
4 カ ka ho4 ha, haX he2
4 ヒ hi

フツ futsu (kan'yoo-on)

fai3 phí pj+jH fei4
4 ユウ yuu jau4 du yuw you2
4 況, 况 キョウ kyou fong3 huống xjwangH, xjwangX -ng kuang4
4 セン sen cyun4 tuyền dzjwen -n quan2
4 ハク haku 박, 백 paak3, bok6 bạc, phách bak *-k bo2
4 ハ ha bo1 ba pa bo1
4 ナイ nai

ニ ni

니, 이 nai4 nê, nễ, nệ nej ni2, ni4
4 浅, 淺 セン sen cin2 thiển, tiên tshjenX -n qian3
4 ヨク yoku juk6 dục yowk *-k yu4
4 涙, 泪 ルイ rui

レイ rei

(Hokkien: lūi)

루, 누 leoi6 luỵ, lệ lwijH lei4
4 エキ iki jik6 dịch yek *-k ye4
4 涼, 凉 リョウ ryou 량, 양 loeng4 lương, lượng ljang -ng liang2
4 コン kon wan6 hồn, hỗn hwonX -n hun2
4 (淸) セイ sei

ショウ shou

cing1 thanh tshjeng -ng qing1
4 減, 减 ゲン gen gaam2 giảm keamX, heamX *-m jian3
4 オン on wan1 uẩn, ôn 'won -n wen1
4 測, 测 ソク soku cak1 trắc tsrhik *-k ce4
4 コ ko wu4 hồ hu hu2
4 湯, 汤 トウ tou tong1 thang, thãng thang -ng tang1
4 ワン wan waan1 loan (irr.) (【廣韻】烏關切) -n wan1
4 湿, 濕 シツ shitsu

シュウ shuu

sap1 chập khip *-p shi1
4 準, 准 ジュン jun zeon2 chuyết, chuẩn tsywinX -n zhun3
4 ヨウ you jung4 dong, dung yowng -ng rong2
4 テキ teki dik6 chích, trích (都歴切) *-k di1
4 漁, 渔 ギョ gyo

リョウ ryou

jyu4 ngư ngjo yu2
4 濃, 浓 ノウ nou nung4 nùng nrjowng, nuwng -ng nong2
4 濯, 棹 タク taku 탁, 도 zok6 trạc, trạo draewH *-k zhao4
4 灯, 燈 トウ tou dang1 đăng tong -ng deng1
4 カイ kai fui1 hôi xwoj hui1
4 タン tan taan3 thán thanH -n tan4
4 無, 勿 ム mu mou4 mô, vô mjut wu2
4 焼, 烧 ショウ siu1 thiêu syew shao1
4 ショウ ziu3 chiếu tsyewH zhao4
4 ネン nen jin4 nhiên nyen -n ran2
4 ソウ sou cou3 táo sawX zao4
4 バク baku baau3 bạo, bạc, bộc paewH bao4
4 ヘン hen pin3 phiến phenH -n pian1
4 ハン han baan2 bản paenX -n ban3
4 ギョク gyoku juk6 ngọc ngjowk *-k yu4
4 チン chin zan1 trân trin -n zhen1
4 ビン bin ping4 bình beng -ng ping2
4 カン kan gam1 cam kam *-m gan1
4 チク chiku cuk1 húc, súc (irr.) trhjuwk, trhjuwH *-k chu4
4 リャク ryaku 략, 약 loek6 lược ljak *-k lve4
4 畳, 叠 ジョウ jou

チョウ chou

dip6 điệp dep *-p die2
4 療, 疗 リョウ ryou 료, 요 liu4 liệu ljewH liao2
4 ヒ hi pei4 bje pi2
4 ベイ bei ming5 mãnh > mẫn mjaengX -ng, -n ming3 > min3
4 セイ sei

ショウ shou

성, 생 saang2 sảnh, tiển, tỉnh srjengX -ng sheng3
4 県, 县 ケン ken jyun6 huyền, huyện hwenH -n xian4
4 タン tan dyun2 đoản twanX -n duan3
4 シャ sha saa1 sa (子結切) sha1
4 コウ kou ngaang6 ngạnh (五岡切) -ng ying4
4 マ ma mo4 ma, má ma mo2
4 キ ki 기, 궤 kei4 kì, kỳ gj+j qi2
4 シュク shuku

シュウ shuu

zuk1 chúc tsyuwk *-k zhu4
4 サイ sai zai3 tế, sái tsjejH ji4, zhai4
4 キン kin gam3 câm, cấm, cầm kimH *-m jin4
4 ビョウ byou 묘, 초 miu5 miểu, miễu (亡沼切) miao3
4 イ i ji4 di, dị ye yi2
4 ゼイ zei seoi3 thuế, thối sywejH shui4
4 ショウ shou zoeng1 chương tsyang -ng zhang1
4 ドウ dou tung4 đồng duwng -ng tong2
4 競, 竞 キョウ kyou

ケイ kei

ging6 cạnh gjaengH -ng jing4
4 チク chiku zuk1 trúc trjuwk *-k zhu2
4 フ fu fu4 bồ, phù bju fu2
4 筆, 笔 ヒツ hitsu bat1 bút pit *-t bi3
4 トウ tou tung4 đồng, động duwng -ng tong3
4 サン san syun3 toán swanH, swanX -n suan4
4 カン kan gun2 quản kwanX -n guan3
4 築, 筑 チク chiku zuk1 trúc trjuwk *-k zhu4
4 簡, 简 カン kan

ケン ken

gaan2 giản keanX -n jian3
4 セキ seki zik6 tịch dzjek *-k ji2
4 フン fun fan2 phấn pjunX -n fen3
4 リュウ ryuu 립, 입 lap1 lạp lip li4
4 糸 (+絲) シ shi

ミャク myaku

멱, 사 si1, mik6 ti, ty, mịch si

(莫狄切)

*-k si1, mi4
4 紅, 红 コウ kou hung4 hồng huwng -ng hong2
4 純, 纯 ジュン jun 돈, 순, 준 seon4 thuần, chuẩn dwonX -n chun2
4 細, 细 サイ sai sai3 tế sejH xi4
4 紹, 绍 ショウ shou siu6 thiệu dzyewX shao4
4 絡, 络 ラク raku 락, 낙 lok3 lạc lak *-k luo4
4 綿, 绵 メン men min4 miên mjien -n mian2
4 総, 总 ソウ sou zung2 tổng tsuwngX -ng zong3
4 緑, 绿 リョク ryoku

ロク roku

록, 녹 luk6 lục ljowk *-k lv4
4 線, 线 セン sen sin3 tuyến sjenH -n xian4
4 編, 编 ヘン hen pin1 biên pen -n bian1
4 練, 练 レン ren 련, 연 lin6 luyện lenH -n lian4
4 績, 绩 セキ seki zik1 tích (則歴切) *-k ji4
4 缶 (鑵)

(+ 罐)

フウ fun

カン kan

부, 관 fau2, gun3 phũ, phẫu;

quán

pjuwX

(【集韻】古玩切)

-n fou3, guan4
4 ショ sho cyu5 thử, thự dzyoH shu3
4 グン gun kwan4 quần gjun -n qun2
4 ウ u 우, 호 jyu5 hjuX yu3
4 ヨク yoku jik6 dực yik *-k yi4
4 コウ kou gaang1 canh keang -ng geng1
4 キ ki gei1 kij ji1
4 ケン ken gin1 khiên, kiên ken, hon -n jian1
4 コウ kou hang2 khẳng khongX -n ken3 < keng3
4 イ i wai6 vị hjw+jH wei4
4 キョウ kyou hung1 hung xjowng -ng xiong1
4 シ shi zi1 chi, chỉ tsyij zhi1
4 脳, 脑 ノウ nou nou5 não nawX nao3
4 ワン wan wun2 oản, uyển 'wanH -n wan4
4 ヨウ you jiu1 yêu 'jiew yao1
4 膚, 肤 フ fu fu1 phu (【廣韻】甫無切) fu1, fu5
4 臓, 脏 ゾウ zou zong1 tạng tsang -ng zang4
4 シン shin

ジン jin

san4 thần dzyin -n chen2
4 シュウ shuu zau1 chu, châu tsyuw zhou1
4 ゴウ gou < ガゥ gau

コウ kou < カゥ kau

hong4 hàng (【廣韻】胡郞切) -ng hang2
4 バン ban

ハン han

bun1 ban, bàn pan -n ban1
4 芸, 艺 ゲイ gei

ウン un

ngai6 (艺)

wan4 (芸)

nghệ ngjejH -n yi4 (艺)

yun2 (芸)

4 コウ kou < クヮゥ kwau fong1 hoang xwang -ng huang1
4 ガ ga

カ ka

ho4 hà, hạ ha he2
4 菓, 果 カ ka < クヮ kwa gwo2 quả khwaX guo3
4 サイ sai coi3 thái tshojH cai4
4 ; チョ cho

チャク chaku

저, 착 zoek3 trước, trứ, trữ trjoH (>著) *-k zhu4;

zhao1,

zhuo2,

zhe5

4 ショゥ shou

セイ sei

ジョウ jou (kan'yoo-on)

zing1 chưng tsying -ng zheng1
4 蔵, 藏 ゾウ zou < ザゥ zau

ソウ sou < サゥ sau

cong4 (nascondere)

Zong6 (Tibet)

tàng, tạng dzangH -ng cang2
4 バク baku

ハク haku

bok6 bác, bạc bak *-k bo2
4 ジュウ juu < ヂユウ dyuu

チュウ chuu < チユウ tyuu

cung4 trùng drjuwng -ng chong2
4 ケチ kechi

ケツ ketsu

hyut3 huyết xwet *-t xue4, xie3
4 イ i

エ e

ji1 y, ý 'j+j yi1
4 タイ tai

ダイ dai

doi2 đại dojH dai4
4 ビ bi

ヒ hi

bei6, pei5 bí, bị bjeH bei4
4 裏 (裡)

(+里)

リ ri 리, 이 leoi5 (裡)

lei5 (里 < 裏)

lí, lý liX li3
4 補, 补 フ fu

ホ ho

bou2 bổ puX bu3
4 複, 复 フク fuku fuk1 phức bjuwk *-k fu4
4 カク kaku gok3 cốc, giác, giốc kaewk *-k jiao3, jue2
4 ショク shoku zuk1 xúc (irr.) tsyhowk *-k chu4
4 訓, 训 クン kun fan3 huấn xjunH -n xun4
4 設, 设 セツ setsu cit3 thiết syet *-t she4
4 詞, 词 シ shi ci4 từ zi ci2
4 詰, 诘 キツ kitsu

キチ kichi

kit3 cật khjit *-t jie2
4 誌, 志 シ shi zi3 chí tsyiH zhi4
4 課, 课 カ ka < クヮ kwa fo3 khoá khwaH ke4
4 諸, 诸 ショ sho zyu1 chư, gia tsyo zhu3
4 講, 讲 コウ kou < カウ kau gong2 giảng kaewngX -ng jiang3
4 コク koku guk1 cốc kuwk *-k gu3
4 豊, 丰(≠豐 li3) ホウ hou

フ fu

ブ bu (kan'yoo-on)

fung1 phong phjowng -ng feng1
4 ゾウ zou < ザウ zau

ショウ shou < シヤウ syau

zoeng6 tương, tượng zjangX -ng xiang4
4 貝, 贝 バイ bai bui3 bối pajH bei4
4 貨, 货 カ ka < クヮ kwa fo3 hoá xwaH huo4
4 販, 贩 ホン hon

ハン han

faan3 phiến, phán pjonH -n fan4
4 貯, 贮 チョ cho cyu5 trữ trjoX zhu4
4 貿, 贸 ム mu

モ mo

ボウ bou

mau6 mậu mjuwH mao2
4 賞, 赏 ショウ shou < シャウ syau soeng2 thưởng syang -ng shang3
4 賢, 贤 ゲン gen

ケン ken

jin4 hiền, hiện hen, henH -n xian2
4 贈, 赠 ゾウ zou

ソウ sou

zang6 tặng dzongH -ng zeng4
4 チョウ chou ciu1 siêu (irr.) trhjew chao1
4 跡, 迹 セキ seki zik1 tích tsjek *-k ji4
4 ヨウ you jung2 dũng yowngX -ng yong3
4 軍, 军 クン kun

グン (kan'yoo-on)

gwan1 quân kjun -n jun1
4 軒, 轩 コン kon

ケン ken

hin1 hiên, hiến xjon -n xuan1
4 軟, 软 ネン nen

ナン nan (kan'yoo-on)

jyun5 nhuyễn nywenX -n ruan3
4 軽, 轻 ケイ kei

キョウ kyou

hing1 khánh, khinh khjiengH, khjieng -ng qing1
4 輪, 轮 リン rin 륜, 윤 leon4 luân lwin -n lun2
4 輸, 输 シュ shu syu1 thú, thâu syu shu1
4 シン shin san1 tân sin -n xin1
4 農, 农 ノウ nou nung4 nông nowng -ng nong2
4 辺, 边 ヘン hen bin1 biên pen -n bian5, bian1
4 ジュツ jutsu seot6 thuật zywit *-t shu4
4 ギャク gyaku

ゲキ geki

jik6 nghịch, nghịnh ngjaek *-k ni4
4 ゾウ zou < ザウ (kan'yoo-on) zou6 tạo, tháo dzawX, tshawH zao4
4 コウ kou < カウ kau gaau1 giao kaew jiao1
4 郵, 邮 ユウ yuu jau4 bưu hjuw you2
4 リョウ ryou 량, 양 loeng4 lương, lường ljang -ng liang4
4 針, 针 シン shin < シム simu zam1 châm, trâm (直質切) *-m zhen1
4 鈍, 钝 ドン don deon6 độn dwonH -n dun4
4 鉄, 铁 テツ tetsu tit3 thiết thet *-t tie3
4 鉱, 矿, 鑛 コウ kou < クヮゥ kwau kwong3 khoáng, quáng (【集韻】古猛切)

[Tardo Cinese Medio]

-ng kuang4
4 銅, 铜 ドウ dou (kan'yoo-on) tung4 đồng duwng -ng tong2
4 鋭, 锐 エイ ei jeoi6 duệ ywejH rui4
4 録, 录 ロク roku luk6 lục ljowk *-k lu4
4 門, 门 モン mon mun4 môn mwon -n men2
4 ボウ bou < バゥ bau

ホウ hou < ハゥ hau

fong4 phòng bjang -ng fang2
4 陸, 陆 リク riku

ロク roku

륙, 육 luk6 lục ljuwk *-k lu4
4 グ gu

グウ geu (kan'yoo-on)

jyu4 ngung ngju yu2
4 階, 阶 カイ kai gaai1 giai keaj jie1
4 隻, 只 セキ seki zek3 chích tsyek *-k zhi1
4 ク ku

グ gu

コ ko

gu3 cố kuH gu4
4 雲, 云 ウン un wan4 vân hjun -n yun2
4 レイ rei

リョウ ryou

령, 영 ling4 linh leng -ng ling2
4 シン shin zan3 thần, chấn tsyinH -n zhen4
4 カク kaku gaak3 cách, cức keak *-k ge2
4 順, 顺 ジュン jun seon6 thuận zywinH -n shun4
4 預, 预 ヨ yo jyu6 dự (羊洳切) yu4
4 領, 领 リョウ ryou 령, 영 ling5, leng5 lãnh, lĩnh ljengX -ng ling3
4 額, 额 ガク gaku ngaak6 ngạch ngaek *-k e2
4 コウ kou < カウ kau

キョウ kyou < キヤウ kyau

hoeng1 hương xjang -ng xiang1
4 駐, 驻 チュウ chuu zyu3 trú (中句切) zhu4
4 コツ kotsu gwat1 cốt kwot *-t gu3
4 ミャク myaku

バク baku

mak6 mạch meak *-k mai4
4 コウ kou < クワウ kwau

オウ ou < ワウ wau

wong4 hoàng, huỳnh hwang -ng huang2
4 ビ bi bei6 tì, tị, tỵ (irr.) bjijH bi2
4 齢, 龄 レイ rei

リョウ ryou

령, 영 ling4 linh leng -ng ling2

Kanji diffusi che possono comparire in totale isolamento con pronuncia kunModifica

Di queste parole diffuse composte da un solo kanji in isolamento (niente lessico sino-giapponese o okurigana dopo), solo una minima parte conserva la lettura on. Sono poi indicate pure le parole che si ripetono di fila, senza caratteri completamente diversi a fianco. Sono contenuti i primi tre livelli JLPT. Gli allungamenti vocalici sono segnalati con la doppia vocale in ogni caso. Queste parole possono essere prese come esempio lampante di lettura kun e vocabolario nativo giapponese, salvo poche eccezioni.

Kanji Hiragana e romaji Significato Livello

JLPT

あお ao blu 1
あか aka rosso 1
あき aki autunno 1
あさ asa mattina, mattino 1
あし ashi piede, gamba 1
あたま atama testa 1
あと ato dopo 1
あに ani fratello maggiore (umile) 1
あね ane sorella maggiore (umile) 1
あめ ame pioggia 1
あめ ame caramella 1
いえ ie casa 1
いけ ike pozzanghera 1
いち ichi uno, un 1
いぬ inu cane 1
いま ima adesso, ora 1
いもうと imooto sorella minore (umile) 1
いや iya spiacevole 1
いろ iro colore 1
うえ ue in cima a 1
うた uta canzone 1
うみ umi mare 1
え e immagine; schizzo, sketch; dipinto 1
えき eki stazione 1
おとうと otooto fratello minore 1
おとこ otoko uomo 1
おんな onna donna 1
かさ kasa ombrello 1
かぜ kaze vento 1
かた kata modo di fare, metodo; direzione 1
かど kado angolo 1
かみ kami carta 1
からだ karada corpo 1
/ かわ kawa fiume 1
き ki albero 1
きた kita nord 1
きゅう / く kyuu / ku nove 1
くすり kusuri medicina 1
くち kuchi bocca; apertura 1
くつ kutsu scarpa 1
くに kuni stato, nazione, Paese 1
くるま kuruma automobile, macchina 1
くろ kuro nero 1
ご go cinque 1
こえ goe voce 1
さかな sakana pesce 1
さき saki futuro; prima... 1
さん san tre 1
/ よん. shi / yon quattro 1
しお shio sale 1
した shita sotto 1
しち / なな. shichi / nana sette 1
じゅう / とお juu / too dieci 1
しろ shiro bianco 1
せ se altezza, statura 1
せん sen mille 1
そと soto fuori 1
そら sora cielo 1
たまご tamago uovo 1
だれ dare;

だれか dareka

chi;

qualcuno

1
つぎ tsugi prossimo, successivo 1
つくえ tsukue tavolo 1
て te mano 1
と to la porta 1
時々 ときどき tokidoki qualche volta, talvolta, ogni tanto 1
ところ tokoro posto, luogo 1
とし toshi anno 1
となり tonari vicino di... 1
とり tori uccello 1
なか naka mezzo (punto spaziale) 1
なつ natsu estate 1
なん / なに. nan / nani cosa? Cosa. 1
に ni due 1
にく niku carne 1
西 にし nishi occidente 1
にわ niwa giardino 1
ねこ neko gatto 1
は ha dente 1
はこ hako cassetta 1
はし hashi ponte 1
はち hachi otto 1
はな hana fiore 1
はな hana naso 1
はなし hanashi storia, racconto 1
はる haru primavera 1
はん han metà 1
ばん han sera 1
ひがし higashi est 1
ひだり hidari sinistra 1
ひと hito persona 1
ひま hima tempo libero 1
ひゃく hyaku cento 1
ひる hiru giorno [la luce del giorno] 1
ふく fuku vestito 1
ふゆ fuu inverno 1
へん hen area 1
ほん hon libro 1
まえ mae prima 1
まち machi città 1
まど mado finestra 1
まん man diecimila, miriade 1
みぎ migi destra 1
みず mizu acqua 1
みせ mise negozio 1
みち michi strada 1
つ みっつ tsumittsu tre 1
みどり midori verde 1
みなみ minami sud 1
みみ mimi orecchio 1
つ むっつ tsumottsu

ろく roku

sei 1
むら mora villaggio 1
め me occhio 1
もの mono cosa, roba 1
もん mon cancello 1
やま yama montagna 1
ゆき uki neve 1
よこ yoko lato; ampiezza; accanto; orizzontale 1
よる yoru notte 1
れい rei zero 1
わたくし watakushi;

わたし watashi

io (umile);

io (piano)

1
あいだ aida spazio [porzione di spazio] 2
あじ aji sapore, gusto 2
いし ishi pietra 2
いと ito filo 2
うら ura interno; lato opposto; di nascosto 2
えだ eda ramo 2
おく oku cento milioni 2
おっと otto marito 2
おと oto suono, nota 2
おもて omote superficie 2
おや oya genitori 2
かがみ kakami specchio 2
かたち katachi forma 2
かべ kabe muro 2
かみ kami capelli 2
かれ kare lui 2
き ki spirito [soffio vitale] 2
きぬ kinu seta 2
きみ kimi tu (informale, da uomino a donna) 2
きゃく kyaku ospite; cliente 2
きゅう kyuu urgente 2
くさ kuchi erba 2
くび kubi collo 2
くも kumo nuvola 2
くん kun suffisso familiare per giovani maschi 2
け ke pelo 2
こ ko bambino 2
こころ kokoro cuore 2
こたえ kotae risposta 2
こめ kome riso crudo 2
さか saka collina 2
し shi città 2
じ ji carattere scritto 2
しま shima isola 2
すな suna sabbia 2
すみ sumi angolo 2
せき seki posto a sedere 2
せん sen linea 2
たたみ tatami tatami [tappeto giapponese] 2
たな tana scaffale 2
ため tame affinché/per/al fine di... 2
ち chi sangue 2
ちから chikara forza; il potere 2
つま tsuma moglie (umile) 2
てら tera tempio [solitamente buddista] 2
てん ten punto 2
と to metropoli, grande città 2
中々 なかなか naka-naka molto 2
ねつ netsu febbre 2
は ha foglia 2
ばい bai doppio 2
はやし hayashi foresta 2
ひ hi giorno; sole 2
ひ hi fuoco 2
ひかり hikari luce 2
ふね fune barca 2
べつ betsu diverso, differente 2
へん hen strano 2
ぼく boku io (usato dai maschi) 2
ほし hoshi stella 2
みずうみ mizuumi lago 2
みな mina tutti, tutti quanti 2
みなと minato porto 2
むかし mukashi in passato [nei vecchi giorni] 2
むし mushi insetto 2
むすめ musume figlia (umile) 2
もり mori foresta 2
ゆ u acqua calda 2
ゆび ubi dito 2
ゆめ ume sogno 2
よう yoo utilizzo, uso 2
わけ wake significato; ragione 2
あい ai amore 3
あせ ase sudore 3
あと ato traccia; rest; rovine; cicatrice 3
あな ana buco 3
あぶら abura olio 3
あら ara difetto; punto debole 3
あらし arashi tempesta 3
ある aru un certo...; alcuni... 3
あわ awa bolla; schiuma (di mare, birra o sapone) 3
あん an piano [progetto] 3
い i stomaco 3
いき iki respiro; il tono (di voce, con cui si parla) 3
いずみ izumi fonta 3
いね ine pianta di riso 3
いのち inochi ordine; decreto; vita; destino 3
いや iya no 3
いわ iwa roccia 3
うわ uwa superiore; esterno, di superficie; superficie 3
うお uo pesce 3
うさぎ usagi coniglio, lepre 3
うし ushi mucca; bestiame 3
うしろ ushiro dopo; da quel momento; in futuro 3
うそ uso bugia; inappropriato 3
うち uchi dentro, all'interno 3
うま uma cavallo 3
うめ ume prugna; pruno 3
うわさ uwasa gossip, chiacchiera, rumor 3
うん un fortuna 3
え e maniglia, 3
えさ esa nutrire 3
えん en cerchio; soldi 3
お o onorevole 3
おう oo re, sovrano, monarca 3
おか oka collina 3
おき oki mare aperto 3
おく oku l'interno 3
おに oni demone 3
おび obi cintura; cintura del kimono ("obi") 3
おわり owari fine, conclusione 3
おん on suono, nota 3
おん on favore 3
か ka passabile, fattibile 3
か ka classificatore per i capitoli di un libro 3
かい kai assemblea, meeting; club;

associazione; festa, party

3
かい kai classificatore per il numero di volte/occorrenze 3
がい gai ferita; danno; cattiva influenza 3
かかり kakari l'ufficiale, l'incaricato 3
かぎ kagi chiave 3
がく gaku lo studio; la conoscenza; l'erudizione 3
がく gaku fronte 3
影, 陰 かげ kage ombra 3
かご kago cesto 3
かず kazu numero 3
かた kata forma, modello 3
かた kata spalla 3
方々 かたがた kata-gata dappertutto; qui e là 3
かたな katana coltello; spada 3
かね kane oro 3
かぶ kabu stock, azione (riferito alle società); ceppo 3
かみ kami primo (volume, tomo)

superiore (di qualità)

dall'Alto (governativo)

3
かみ kami Dio 3
かみなり kaminari fulmine 3
から kara il vuoto 3
がら gara manico; elsa della spada 3
川, 河 かわ kawa fiume 3
かわ kawa pelle; pelliccia; cuoio 3
かわ kawa cuoio 3
かん kan scatoletta 3
かん kan l'intuizione, il sesto senso 3
きし kishi costa 3
きず kizu ferita, taglio 3
ぎゃく gyaku l'opposto, l'inverso 3
きゅう kyuu nove 3
きゅう kyuu ex-... 3
きゅう kyuu grado, livello, rank 3
きゅう kyuu globo; sfera; palla 3
きょく kyoku ufficio, bureau 3
きり kiri nebbia 3
きん kin oro 3
ぎん gin argento 3
く ku nove 3
く ku frase, sentenza 3
くさり kusari catena 3
くせ kuse vizio, (pessima) abitudine 3
くだ kuda tubo 3
くみ kumi classe; gruppo, team 3
くもり kumori tempo nuvoloso 3
くらい kurai grado, rank 3
くん kun kun (lettura giapponese nativa) 3
ぐん gun esercito; truppa 3
げ ge sotto; al di sotto 3
けい kei piano [progetto] 3
げき geki dramma teatrale 3
けむり kemori fumo 3
けん ken biglietto, ticket; certificato;

bond, buono del tesoro/di Stato

3
けん ken prefettura 3
けん ken gronda, cornicione 3
ご go dopo; da quel momento; dopo/in futuro 3
ご go linguaggio 3
こい koi affetto 3
こおり koori ghiaccio 3
ごく goku molto, davvero 3
こし koshi fianco [anatomia] 3
こと koto faccenda, fatto, cosa 3
ことわざ kotowaza proverbio, massima di saggezza, motto 3
こな kona farina; polvere 3
ごみ gomi polvere; lo sporco 3
ころ koro tempo; grossomodo, circa [riferito al tempo] 3
さ sa differenza 3
さい sai circostanze 3
さかい sakai confine; stato mentale 3
さく saku ieri; lo scorso (anno) 3
さくら sakura fiore di ciliegio; il ciliegio 3
さけ sake alcol; sakè [vino di riso giapponese] 3
さつ satsu banconota, cartamoneta

("fuda" indica il biglietto, ticket; ricetta)

3
様々 さまざま sama-zama vari, svariati/diversi 3
さら sara piatto 3
さる saru scimmia 3
し shi quattro 3
し shi nome di famiglia; lignaggio, clan 3
し shi poesia 3
しき shiki formula; cerimonia 3
じき jiki immediatamente, subito 3
した shita lingua [organo] 3
しち shichi sette 3
しつ shitsu natura (di una persona) 3
しな shina cosa; prodotto, articolo in vendita; item;

classificatore per i pasti

3
しも shimo brina 3
しも shimo sotto; al di sotto 3
しゅう shuu settimana 3
しゅう shuu stato [in origine indicava il banco di sabbia] 3
じゅう juu dieci 3
しょう shoo piccolo 3
しょう shoo capitolo, sezione; medaglia 3
しょう shoo premio, ricompensa 3
じょう joo primo (volume, tomo);

superiore (di qualità)

dall'Alto (governativo)

3
少々 しょうしょう shoo-shoo piccola quantità 3
しょく shoku impiego 3
しり shiri sedere, fondoschiena, natiche, glutei 3
しるし shirushi simbolo; marcatore 3
しろ shiro castello; fortezza 3
す su nido 3
ず zu figura (e.g. Fig. 1); illustrazione 3
すえ sue la fine; polvere 3
姿 すがた sugata figura; portamento 3
すじ suji muscolo; tendine 3
すみ sumi corno 3
せい sei statura ("se" indica invece la schiena) 3
せい sei logicamente vero; regolare 3
せいsei crudo; grezzo; alla spina (birra) 3
せい sei sesso/genere 3
ぜい sei tassa 3
精々 せいぜい sei-zei fin dove possibile, il più possibile, al proprio meglio 3
せき seki tossire 3
せつ setsu teoria 3
ぜん zen il bene 3
ぜん zen intero/tutto 3
ぞう zoo elefante 3
そこ soko il fondo 3
そで sode manica 3
そば soba lato; confine 3
そん son perdita; svantaggio 3
た ta risaia 3
た ta altro (posto/cosa) 3
たい tai paio, coppia 3
だい dai grande, grosso 3
だい dai piattaforma, piedistallo, podio, supporto, stand; tavolo 3
だい dai titolo; soggetto/topic/tema 3
たから takara tesoro 3
たく taku casa; marito 3
ただ ; たった

tada; tatta

gratis; solo, soltanto, solamente; meramente 3
たて tate lunghezza/estensione, altezza 3
たに tani valle 3
たね tane seme; materiale; causa/motivo 3
たば taba mazzo di (fiori ecc.) 3
たび tabi classificatore per il numero di volte 3
たび tabi viaggio 3
たま tama sfera, palla; moneta 3
たま tama sfera, palla, globo 3
たま tama proiettile 3
たま tama numero pari; coppia (di persone); amico 3
偶々 たまたま tama-tama casualmente, inaspettatamente,

accidentalmente, per caso

3
だん dan livello/rank; gradino, scala 3
ち chi terra 3
ちゃ cha 3
ちゅう chuu dentro; in mezzo (punto preciso o generico) 3
ちゅう chuu annotazione/nota 3
つき tsuki luna; mese 3
次々 つぎつぎ tsugi-tsugi in successione, di fila, uno a uno 3
つち tsuchi terreno 3
つばさ tsubasa ali 3
つみ tsumi crimine; colpa; indiscrezione 3
てき teki nemico, rivale 3
てつ tetsu ferro 3
ど do classificatore per il numero di volte 3
とう too partito 3
とう too torre, pagoda 3
とお too dieci 3
とき toki tempo; ora; momento, volta/occasione 3
どく doku veleno 3
とも tomo amico 3
とら tora tigre 3
どろ doro fango 3
な na reputazione/"nome" 3
なか naka relazione 3
なぞ nazo indovinello, enigma; puzzle 3
なな nana sette 3
なに; なん nani; nan cosa 3
なべ nabe pentola, casseruola 3
なま nama crudo; grezzo; alla spina (birra) 3
なみ nami onda 3
なみだ tamida lacrima 3
なわ nawa corda; canapa 3
にち nichi sole; giorno 3
ぬの nuno vestito 3
ね ne radice 3
ね ne valore; prezzo/costo 3
ねずみ nezumi topo, ratto; grigio scuro, grigio ardesia 3
の no campo (e.g. in campagna) 3
のう noo essere competente/esperto/abile in; per bene 3
のき noki gronda, cornicione 3
のち nochi dopo/dopodiché; da quel momento; in futuro 3
のど node gola 3
ば ba posto, luogo; campo (in fisica) 3
はい hai cenere 3
はか haka tomba 3
はし hashi il fondo (e.g. di una strada); margine, punta 3
はた hata bandiera 3
はだ hada pelle 3
はだか hadaka nudo 3
はたけ hatake campo (e.g. in campagna) 3
はね hane classificatore per uccelli e conigli 3
はば haba larghezza, ampiezza 3
はら hara addome, pancia; stomaco 3
はら hara campo, tundra, prateria; acquitrino;

la natura selvaggia

3
はり hari ago; lancetta (e.g. di orologio) 3
はね hane classificatore per uccelli e conigli 3
ばん ban numero (in una serie); turno 3
ひ hi luce 3
ひたい hitai fronte 3
ひも himo spago, cavo; protettore, pappone, mezzano, "pimp" 3
ひょう hyoo tabella, lista 3
びょう byoo secondi [anticamente indicava l'arista del chicco di riso] 3
ひん hin articolo in vendita/esposizione, merce/bene;

classificatore per le portate (in un pasto)

3
びん bin bottiglia 3
便 びん bin modo/metodo 3
ふ, ぶ fu, bu non-, in-, un- irr-

!!! [è un prefisso negativo, indicato a sé]

3
ぶ bu niente, nulla 3
ぶ, ぶん bu, bun parte/pezzo/segmento 3
ふえ fue flauto, piffero 3
ふくろ fukuro borsa/sacco 3
ふし fushi nodo; manopola 3
ふち fuchi mezzo (e.g. per vivere) 3
ふで fude pennello (per scrivere e per calligrafie) 3
ふね fune nave, barca (anche a motore); spedizione via mare 3
ぶん bun frase/sentenza 3
へい hei muro; recinzione, recinto, staccionata 3
ほう hoo lato 3
ほう hoo Atto (in legge) 3
ぼう boo palo, asta 3
方々 ほうぼう hoo-boo la gente; dappertutto, qua e là; questo e quello

persons,this and that,

here and there,everywhere

3
ほか hoka altro (posto, cosa) 3
ほか hoka altrove; il resto 3
ほこり hokori polvere 3
ほど hodo grado/estensione; limite 3
ほとけ hotoke Buddha; persona clemente; il morto 3
ほね hone osso 3
ほのお honoo fiamma 3
ほほ, ほお hoho, hoo guancia 3
ほり hori fossa; fossato 3
ま ma stanza; spazio; tempo/periodo temporale; pausa 3
まく maku tenda; atto (di un'opera teatrale) 3
まご mago nipote 3
また mata di nuovo, nuovamente/ancora 3
まつ matsu pino;

il primo (su una scala gerarchica di tre livelli, e.g. podio)

3
まつり matsuri festa/festival 3
まめ mame fagioli, piselli 3
まる maru cerchio; mese intero; perfezione, purezza 3
まる maru cerchio; soldi 3
み mi corpo; parte principale/"body"; se stesso 3
み mi realtà; verità; buon risultato/frutto 3
みつ mitsu denso; segreto; stretta (relazione); esoterico 3
みんな minma tutti quanti 3
みやこ miyako la capitale 3
みょう myoo strano, strambo, inusuale 3
む mo nulla, niente 3
むね mone torace; petto; seno 3
め me germoglio, virgulto 3
めし meshi cibo; pranzo 3
めん men faccia; superficie; maschera; lato 3
綿 めん men cotone; imbottitura 3
もと moto originale; origine; precedente ("former") 3
もと moto base 3
もと moto origine; la base; originale 3
もの mono persona 3
やく yaku ruolo/posizione; servizio; l'uso/utilizzo 3
やく yaku circa, all'incirca 3
やく yaku causa/ragione; significato; circostanze;

situazione/circostanza

3
宿 やど yado locanda, albergo/"ospizio" 3
ゆか yuka pavimento 3
よ yo sera, notte 3
よう yoo modo; tipo/genere 3
よめ yome sposa; figliastra 3
よん yon quattro 3
らい rai il prossimo (anno); i prossimi (10 giorni) 3
らく raku comfort, comodità, agio 3
りく riku sei (variante usata nei documenti legali) 3
りつ ritsu proporzione; rapporto; percentuale 3
りょう ryoo quantità/ammonto, volume 3
れい rei esempio/caso 3
れい rei espressione di gratitudine 3
れつ rewa la coda/fila (di persone) 3
わ wa anello/circolo, cerchio 3
わき waki lato 3
綿 わた wata cotone; imbottitura 3
我々 われわれ ware-ware noi 3
わん wan baia; golfo; insenatura 3

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh94003737 · GND (DE4135854-5 · BNF (FRcb11974966p (data) · NDL (ENJA00565007
  Portale Giappone: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Giappone