Apri il menu principale

Gongdonggyeongbigu-yeok JSA

film del 2000 diretto da Park Chan-wook
Gongdonggyeongbigu-yeok JSA
Joint Security Area.png
Una scena del film
Titolo originale공동경비구역 JSA
Lingua originalecoreano, inglese, tedesco
Paese di produzioneCorea del Sud
Anno2000
Durata110 min
Rapporto2.35:1
Generedrammatico, guerra
RegiaPark Chan-wook
SoggettoPark Sang-yeon
SceneggiaturaJeong Seong-san, Kim Hyun-seok, Lee Mu-yeong, Park Chan-wook
ProduttoreLee Eun-soo
FotografiaKim Sung-Bok
MusicheBang Jun-seok, Jo Yeong-wook
Interpreti e personaggi

Gongdonggyeongbigu-yeok JSA, (공동경비구역 JSA), conosciuto anche come Joint Security Area, è un film del 2000 diretto da Park Chan-wook e interpretato da Lee Byung-hun e Song Kang-ho. È tratto dal romanzo DMZ di Park Sang-yeon[1].

TramaModifica

Il maggiore dell'esercito svizzero Sophie Jean, di padre coreano, è incaricata dalla Commissione di supervisione delle nazioni neutrali (NNSC) di indagare, insieme a un collega svedese, su un incidente accaduto nella cosiddetta Joint Security Area della zona demilitarizzata coreana: due soldati nordcoreani sono stati uccisi e un terzo è rimasto ferito in una sparatoria.

Il responsabile è già stato individuato nel sergente sudcoreano Lee Soo-hyeok, rimasto ferito a sua volta nel conflitto a fuoco. L'indagine deve ricostruire la dinamica e il movente, ma si rivela più ardua del previsto: il sergente Lee e il soldato nordcoreano sopravvissuto, il sergente Oh Kyeong-pil, forniscono due versioni differenti dell'accaduto.

NoteModifica

  1. ^ Tommaso Tronconi, JSA - Joint Security Area in edizione rimasterizzata, su Orient Express - Movies, 20 ottobre 2015. URL consultato il 12 gennaio 2019.

Collegamenti esterniModifica