Grilli (Gavorrano)

frazione del comune italiano di Gavorrano
Grilli
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
ProvinciaProvincia di Grosseto-Stemma.png Grosseto
ComuneGavorrano-Stemma.png Gavorrano
Territorio
Coordinate42°53′18″N 10°58′41″E / 42.888333°N 10.978056°E42.888333; 10.978056 (Grilli)Coordinate: 42°53′18″N 10°58′41″E / 42.888333°N 10.978056°E42.888333; 10.978056 (Grilli)
Altitudine20 m s.l.m.
Abitanti252 (2011)
Altre informazioni
Cod. postale58023
Prefisso0566
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantigrillesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Grilli
Grilli

Grilli è una frazione del comune italiano di Gavorrano, nella provincia di Grosseto, in Toscana.

Geografia fisicaModifica

Il paese è situato all'estremità sud-orientale del territorio comunale e dista circa 10 km da Gavorrano.

Si sviluppa in pianura lungo la vecchia via Aurelia, a metà strada come punto di incontro tra le frazioni collinari di Giuncarico a est e Caldana a ovest. Inoltre, essendo collocata al confine con il comune di Castiglione della Pescaia, dista solamente 4 km dal centro etrusco di Vetulonia.

StoriaModifica

Il borgo è nato a metà del XIX secolo in una piana al centro di alcune tenute agricole, come quelle del Lupo o di Vacchereccia, come un piccolo insediamento industriale.[1] Qui sorgeva il grande pastificio Grilli, dell'omonima famiglia, importante attività economica del territorio che contribuì allo sviluppo della frazione, segnandone il toponimo.[1]

Grilli si presenta come un paese agricolo dotato di servizi commerciali, impianti sportivi, scuole e una chiesa. Alcune fornaci dello storico stabilimento, e la grande villa padronale-aziendale, sono ancora presenti e inglobati tra gli edifici moderni della frazione.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

 
La chiesa di Santa Rita da Cascia

Architetture religioseModifica

  • Chiesa di Santa Rita da Cascia, principale edificio di culto della frazione, si presenta come un moderno edificio con facciata a capanna. La chiesa è stata eretta nel 1969 ed è dipendente dalla parrocchia di San Biagio di Caldana.[2][3]

Architetture civiliModifica

  • Fattoria del Lupo, situata lungo la vecchia Aurelia a metà strada tra il paese e Giuncarico, risale alla metà del XIX secolo. Particolarmente interessante è la grande villa padronale, ampliata agli inizi del XX secolo con l'aggiunta di una torre a tre piani addossata all'angolo nord-ovest dell'edificio con decorazione floreale a fascia.[4] Sono inoltre ancora presenti la vecchia cisterna e due casali coevi tipologicamente simili.
  • Casello idraulico del Lupo, situato lungo la vecchia Aurelia di fronte alla fattoria del Lupo, risale al 1904 ed era utilizzato per controllare le acque del vicino torrente Sovata durante i lavori di bonifica. Negli anni settanta ha subito delle ristrutturazioni che hanno in parte modificato l'aspetto originario.[5] Interessante anche l'annesso coevo posto di fronte all'edificio, a forma ottagonale con parte centrale del tetto rialzata su otto archetti in laterizio.[6]
  • Casale di Poggio Gobbo, casale risalente ai primi del Novecento, presenta caratteristiche tipologiche simili a quelle di altri edifici coevi che facevano parte della azienda agricola Morgan, compresa la fattoria del Lupo[7].

Siti archeologiciModifica

  • Tomba etrusca risalente al VII secolo a.C., rinvenuta nei pressi del paese da un'équipe dell'Università di Firenze nel maggio 2012, dipendente dal già noto sito di San Germano, necropoli posta a pochi chilometri a nord dell'abitato. Si tratta di una tomba di circa 20 metri, composta da corridoio, vestibolo e camera funeraria con pilastro centrale. All'interno sono stati rinvenuti materiali sia del periodo orientalizzante sia di quello arcaico, oltre a ceramica greca, e questo fa credere che la struttura sia stata utilizzata per più secoli, fino al III secolo circa. Ciò la rende differente dalle altre tipologie di tombe rinvenute nell'intero territorio di Gavorrano[8].

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Quella che segue è l'evoluzione demografica della frazione del Grilli.

Anno Abitanti
1961
161
1981
208
2001
268
2011
252

NoteModifica

  1. ^ a b Il pastificio Grilli, in Le antiche dogane, dicembre 2012.
  2. ^ Adelmo Tacconi, La chiesa di S. Rita da Cascia in località Grilli, in «Rivista diocesana della Diocesi di Grosseto e Abbazia delle Tre Fontane in Toscana», IV, n. 11, 1969.
  3. ^ Giuseppe Guerrini (a cura di), La Diocesi di Grosseto. Parrocchie, chiese e altri luoghi di culto, dalle origini ai nostri giorni, Roccastrada, Il mio amico, 1996, p. 87.
  4. ^ Scheda della Villa della fattoria del Lupo n.00353628 Archiviato il 19 ottobre 2014 in Internet Archive. sul sito della Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio per le province di Siena e Grosseto Archiviato il 27 dicembre 2013 in Internet Archive..
  5. ^ Scheda del Casello idraulico del Lupo n.00353586 Archiviato il 19 ottobre 2014 in Internet Archive. sul sito della Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio per le province di Siena e Grosseto Archiviato il 27 dicembre 2013 in Internet Archive..
  6. ^ Scheda dell'annesso del Lupo n.00353587 Archiviato il 19 ottobre 2014 in Internet Archive. sul sito della Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio per le province di Siena e Grosseto Archiviato il 27 dicembre 2013 in Internet Archive..
  7. ^ Il Casale di Poggio Gobbo sul sito della Soprintendenza per le province di Grosseto e Siena - Gavorrano, numero catalogo 00353623, su sbap-siena.beniculturali.it. URL consultato il 20 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 19 ottobre 2014).
  8. ^ Dagli scavi affiora la storia. Studenti trovano una tomba, La Nazione

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica