Apri il menu principale

Guido Baccani

allenatore di calcio, dirigente sportivo e giornalista italiano
Guido Baccani
Guido Baccani.png
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore e dirigente
Carriera
Carriera da allenatore
1906-1908Lazio[1]
1908-1924Lazio
1924-1925Italia Italia[2]
1929Roma
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Guido Baccani (Roma, 6 aprile 1882Genova, 25 febbraio 1972[3]) è stato un allenatore di calcio, dirigente sportivo e arbitro di calcio italiano.

Guido Baccani
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Federazione Italia Italia
Sezione Non esistevano all'epoca
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1919-1920 Prima Categoria Arbitro
Premi
Anno Premio
1919
1948
Arbitro onorario[4]
Pioniere del calcio italiano

CarrieraModifica

AllenatoreModifica

ClubModifica

Guido Baccani arriva alla Lazio nel febbraio del 1900, vivendo così in prima persona i primi anni della storia della società romana. È stato il primo accompagnatore e direttore tecnico della formazione romana, della quale è anche stato allenatore, al fianco di Sante Ancherani, dal 1906 in forma semi ufficiale (ufficialmente dal 1909, anno in cui viene organizzato il primo campionato di calcio a Roma), fino alla stagione 1923-1924, sostituito, per il campionato successivo, dal primo allenatore straniero della storia laziale, ovvero l'ungherese Dezső Kőszegy.

Nella stagione 1929-1930 allenò sulla sponda giallorossa del Tevere, ma l'avventura di Baccani alla Roma durò sole sette giornate di campionato, a causa del suo esonero in favore del tecnico inglese Herbert Burgess.

NazionaleModifica

Nel novembre 1924 è nominato insieme a Rangone e Milano I come membro della commissione tecnica per la Nazionale italiana, che per la prima volta accoglie tra le sue file di atleti un calciatore romano: si tratta del laziale Fulvio Bernardini, lanciato nel grande calcio proprio da Baccani.

Dirigente sportivoModifica

Durante il lungo periodo di militanza laziale, Baccani ricopre anche alcuni ruoli dirigenziali ed è lui, assieme ai soci e calciatori Sante Ancherani e Tito Masini, ad offrire per la prima volta la presidenza della squadra biancoceleste al nobile Fortunato Ballerini.

Fuori dal campoModifica

Oltre alla carriera professionistica nel calcio, dal 1920 Baccani si impegna nel giornalismo iniziando una collaborazione con la Gazzetta dello Sport.

PalmarèsModifica

AllenatoreModifica

ClubModifica

Competizioni regionaliModifica
Lazio: 1909-1910, 1910-1911, 1911-1912

Riconoscimenti ed OnorificenzeModifica

  Cavaliere della Corona D'Italia
— 1919

Nel 1948, in occasione del 50º anniversario della F.I.G.C., fu insignito del titolo di pioniere del calcio italiano.[5]

NoteModifica

  1. ^ Assume l'incarico di direttore tecnico prima con Sante Ancherani e poi con Silvio Mizzi.
  2. ^ Fa parte di una commissione tecnica insieme ad Augusto Rangone e Giuseppe Milano I.
  3. ^ Guido Baccani, su transfermarkt.it. URL consultato il 14 luglio 2018.
  4. ^ "Elenco Generale Arbitri Ufficiali della F.I.G.C." pubblicato dalla Gazzetta dello Sport in data 20 novembre 1919 nella sezione "Arbitri ad honorem" e a disposizione del Comitato Regionale Laziale.
  5. ^ Bollettino ufficiale della FIGC, comunicato ufficiale n. 45 del 18 febbraio 1949. Con comunicato n. 46, al Palazzo Tursi di Genova il 27 febbraio 1949 furono consegnati i distintivi d'onore alle persone che avevano dato un contributo rilevante allo sviluppo del gioco del calcio in Italia nel periodo 1898-1914 (comprese le persone già decedute): 7 presidenti; 12 del Piemonte; 15 della Lombardia; 5 del Veneto; 6 della Liguria; 2 dell'Emilia, 4 della Toscana; 5 del Lazio; 2 della Campania; 2 delle Puglie; 1 della Sicilia.