Apri il menu principale

Guido Gianfardoni

calciatore e allenatore di calcio italiano
Guido Gianfardoni
Gianfardoni.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1935 - giocatore
1941 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1919-1921 non conosciuta Virtus Spezzina? (?)
1921-1923 Novara 42 (0)
1923-1926 Juventus 44 (4)
1926-1931 Ambrosiana 126 (1)
1931-1932 Lecce 27 (2)
1932-1933 Ambrosiana-Inter 2 (0)
1933-1934 Cremonese 3 (0)
1934-1935 Spezia 0 (0)
Carriera da allenatore
1935-1938Spezia
1938-1939Macerata
1939-1941Borzacchini Terni
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Guido Gianfardoni (La Spezia, 25 febbraio 1901Novara, 26 aprile 1941) è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano.

CarrieraModifica

Terzino dal gioco essenziale, forte colpitore di testa, inizia a giocare nella Virtus La Spezia prima di passare al Novara. Dalla stagione 1923-1924 è alla Juventus, dove gioca per tre stagioni, vincendo uno scudetto (5 presenze nella stagione 1925-1926) e totalizzando complessivamente 44 presenze con 4 goal. Dal 1926 è all'Inter, dove vince da protagonista lo scudetto 1930.

L'anno dopo subisce un grave infortunio, che ne pregiudica la carriera. Gioca la sua ultima partita in nerazzurro il 25 giugno 1933 (Inter-Napoli 3-5), dopo un breve parentesi a Lecce, l'anno precedente. Nell'Inter gioca complessivamente 128 gare con 1 gol segnato. Dopo una stagione alla Cremonese, gioca con lo Spezia,[1] che l'anno seguente passa ad allenatore: sotto la sua guida, i bianchi conquistano una promozione nel campionato cadetto dopo un serrato testa a testa con la Sanremese. Nel 1939-1940 è alla guida della Borzacchini Terni in Serie C. Sembra avviato a una grande carriera da allenatore, ma un male incurabile lo stronca nel 1941, a soli 40 anni.

CuriositàModifica

Grande fu la commozione nella città di Terni, dove il tecnico aveva seduto in panchina finanche colpito da dolori, proiettando peraltro la squadra alle soglie dei play-off nel torneo 1940-1941. In suo ricordo esiste ancora una squadra, la Gianfardoni-Real Serenissima Terni, che porta il suo nome e milita nel campionato di II Categoria umbra.

PalmarèsModifica

CalciatoreModifica

Juventus: 1925-1926
Inter: 1929-1930

AllenatoreModifica

Spezia: 1935-1936
Borzacchini Terni: 1940-1941

NoteModifica

  1. ^ Elenco dei giocatori italiani autorizzati a cambiare società nella stagione 1935-36, da «Il Littoriale», 6 agosto 1935, pp. 4-5

Collegamenti esterniModifica