Hubert Strolz

sciatore alpino austriaco

Huberth Strolz (Warth, 20 giugno 1962) è un ex sciatore alpino austriaco, campione olimpico nella combinata ai XV Giochi olimpici invernali di Calgary 1988.

Hubert Strolz
Strolz Hubert 01.jpg
Hubert Strolz con le medaglie vinte ai XV Giochi olimpici invernali di Calgary 1988
Nazionalità Austria Austria
Altezza 182 cm
Peso 76 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Supergigante, slalom gigante, slalom speciale, combinata
Squadra SC Warth
Termine carriera 1994
Palmarès
Olimpiadi 1 1 0
Coppa Europa 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
 

BiografiaModifica

Stagioni 1981-1988Modifica

Strolz ottenne il primo piazzamento in Coppa del Mondo il 28 marzo 1981 a Laax in slalom gigante (7º); l'anno dopo ai Mondiali di Schladming 1982, sua prima presenza iridata, si classificò 10º nello slalom gigante e in quella stessa stagione 1981-1982 vinse la Coppa Europa[1]. Nel 1984 conquistò il primo podio in Coppa del Mondo, il 10 gennaio ad Adelboden in slalom gigante (2º), ed esordì ai Giochi olimpici invernali: a Sarajevo 1984 si piazzò 6º nello slalom gigante e non completò lo slalom speciale.

 
Hubert Strolz in gara nello slalom gigante dei XV Giochi olimpici invernali di Calgary 1988

Nella stagione 1985-1986 fu 3º nella classifica della Coppa del Mondo di slalom gigante; l'anno dopo ai Mondiali di Crans-Montana 1987 si classificò 5º nel supergigante e 4º nello slalom gigante. Nel 1988 conquistò l'unica vittoria in Coppa del Mondo, il 17 gennaio a Bad Kleinkirchheim in combinata (7º), mentre ai successivi XV Giochi olimpici invernali di Calgary 1988 vinse la medaglia d'oro nella combinata, quella d'argento nello slalom gigante e si piazzò 4º nel supergigante; in quella stessa stagione 1987-1988 fu 3º nella classifica generale di Coppa del Mondo, 2º in quella di slalom gigante (superato da Alberto Tomba di 13 punti) e vinse quella di combinata con 3 punti di vantaggio su Günther Mader.

Stagioni 1989-1994Modifica

Ai Mondiali di Vail 1989 si classificò 4º nel supergigante e nella successiva stagione 1989-1990 fu nuovamente 3º nella classifica della Coppa del Mondo di slalom gigante; nel 1991 ai Mondiali di Saalbach-Hinterglemm si piazzò 6º nella combinata. Ai XVI Giochi olimpici invernali di Albertville 1992, sua ultima presenza olimpica, si classificò 24º nel supergigante, 9º nello slalom gigante, 13º nello slalom speciale e non completò la combinata, uscendo a poco a poche porte dal traguardo nella seconda manche dello slalom speciale quando era al comando della gara[2]; in quella stagione 1991-1992 in Coppa del Mondo fu 2º nella classifica di combinata (superato da Paul Accola di 120 punti).

Nel 1993 conquistò l'ultimo podio in Coppa del Mondo, il 17 gennaio a Lech in combinata (3º), e prese parte ai suoi ultimi Mondiali: nella rassegna iridata di Morioka si classificò 6º nello slalom gigante e 4º nello slalom speciale. Si ritirò al termine della stagione 1993-1994 e la sua ultima gara fu lo slalom gigante di Coppa del Mondo disputato il 6 marzo ad Aspen, chiuso da Strolz al 24º posto. È padre di Johannes, a sua volta sciatore alpino[3].

Bilancio della carrieraModifica

Nonostante la medaglia d'oro olimpica, è rimasto nella memoria sportiva, anche al di fuori della propria disciplina, come "l'eterno secondo" per antonomasia[senza fonte] per i suoi numerosi piazzamenti ottenuti in Coppa del Mondo (ben 34 volte sul podio), a fronte di una sola vittoria, peraltro non ottenuta in una gara singola ma in una combinata.

PalmarèsModifica

OlimpiadiModifica

Coppa del MondoModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 3º nel 1988
  • Vincitore della classifica di combinata nel 1988[4]
  • 34 podi:
    • 1 vittoria
    • 14 secondi posti
    • 19 terzi posti

Coppa del Mondo - vittorieModifica

Data Località Paese Specialità
17 gennaio 1988 Bad Kleinkirchheim   Austria KB

Legenda:
KB = combinata

Coppa EuropaModifica

Campionati austriaciModifica

StatisticheModifica

Podi in Coppa del MondoModifica

Stagione/Specialità Supergigante Slalom gigante Slalom speciale Combinata Podi totali
1981 0
1982 0
1983 0
1984 2 2
1985 1 1
1986 1 3 4 8
1987 1 1 2
1988 1 1 1 1 1 1 6
1989 1 1 1 3
1990 2 1 1 1 5
1991 0
1992 1 3 4
1993 2 1 3
1994 0
Totale 0 1 1 0 11 7 0 2 5 1 0 6 34
2 18 7 7

OnorificenzeModifica

Strolz nel 1996 fu insignito di una decorazione d'onore dell'Ordine al merito della Repubblica austriaca[5]:

  Gran decorazione d'onore in oro dell'Ordine al merito della Repubblica austriaca
— 1996

NoteModifica

  1. ^ a b c d (DE) ÖSV-Siegertafel, su oesv.at, Federazione sciistica dell'Austria. URL consultato il 16 novembre 2021.
  2. ^ (EN) 1992 Winter Olympics/Alpine Skiing/Combined, Men, su olympedia.org. URL consultato il 16 novembre 2021.
  3. ^ Fabio Poncemi, Strolz, 34 anni dopo papà: "Un sogno che si avvera". Feller: "Johannes la meritava più di tutti", su neveitalia.it, 9 gennaio 2022. URL consultato il 9 gennaio 2022.
  4. ^ La Coppa del Mondo di combinata in quella stagione non venne assegnata; Strolz quindi vinse la classifica di combinata senza ricevere alcun trofeo.
  5. ^ (EN) Hubert Strolz, su olympedia.org. URL consultato il 16 novembre 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica