International Baseball Federation

(Reindirizzamento da IBAF)
International Baseball Federation
DisciplinaBaseball pictogram.svg Baseball
Fondazione1938
Giurisdizionemondiale
Federazioni affiliate124
ConfederazioneWBSC
CIO
GAISF
SedeSvizzera Losanna
PresidenteItalia Riccardo Fraccari
Sito ufficialewww.ibaf.org/

La International Baseball Federation (IBAF) è stata fino al 2013 l'organizzazione a livello mondiale dello sport del baseball. Aveva il compito di organizzare vari tornei mondiali tra cui i più importanti il campionato mondiale di baseball e il World Baseball Classic.[1]

Aveva sede a Losanna (Svizzera) e l'ultimo presidente è stato l'italiano Riccardo Fraccari.

Nell'aprile 2013, nell'ottica di riportare le rispettive discipline alle Olimpiadi in tempo per l'edizione 2020, IBAF e ISF (International Softball Federation) si sono fuse insieme nella World Baseball Softball Confederation (WBSC), diventando di fatto divisions della nuova associazione [2]

StoriaModifica

La IBAF fu fondata nel 1938. Ha cambiato il proprio nome numerose volte nel corso della sua storia: nel 1944 era chiamata ufficialmente Federación Internacional de Béisbol Amateur (FIBA), nel 1973 si separò dalla rivale Federación Mundial de Béisbol Amateur (FEMBA), la quale si fuse con la FIBA in 1976 sotto il nome di International Baseball Association (AINBA). Nel 1984 venne cambiato l'acronimo in IBA, fino a ritornare nel 2000 all'attuale sigla: IBAF.

Comitato esecutivoModifica

PresidenteModifica

VicepresidentiModifica

MondialiModifica

ContinentaliModifica

Consiglieri indipendentiModifica

Segretario generaleModifica

TesoriereModifica

Organizzazioni di appartenenzaModifica

PresidentiModifica

 
I paesi del mondo dove è praticato il baseball, i diversi colori indicano l'appartenenza alle cinque differenti confederazioni continentali; l'Italia, la cui federazione è la FIBS, fa parte della CEB.
Anno Presidente
19381939   Leslie Mann
19391943   Jaime Mariné
19441945   Jorge Reyes
19461947   Pablo Morales
19481950   Chale Pereira
19511952   Pablo Morales (2ª volta)
19531968   Carlos M. Zecca
19681975   Juan Isa
19761979   Manuel González Guerra
19791993   Robert E. Smith
19932006   Aldo Notari
20062009   Harvey Schiller
2009→Oggi   Riccardo Fraccari

ConfederazioniModifica

Le 117 nazioni appartenenti alla IBAF erano organizzate in 5 confederazioni, una per ogni continente.

La classifica delle nazioniModifica

La IBAF ha compilato per la prima volta nella sua storia una classifica mondiale per nazioni, sulla base dei risultati ottenuti dal gennaio 2005 ad oggi[6]. La graduatoria, guidata abbastanza nettamente da Cuba con 941,50 e seguita dagli USA (779.82), colloca all'Italia al tredicesimo posto in un lotto di 44 nazioni complessive. Gli azzurri hanno messo insieme 118,88 punti, grazie al quinto posto al Mondiale universitario 2006, al sesto nella Coppa Intercontinentale dello stesso ed a quattro decimi posti, nel Mondiali juniores 2006 e 2008, al World Baseball Classic 2006 ed al Mondiale 2007. 24,88 punti arrivano invece dal secondo posto agli Europei 2005 di Praga e dal settimo ottenuto invece in quelli di Barcellona nel 2007. I Paesi Bassi, la seconda nazione europea, tra le prime 13 si trovano al sesto posto.
A livello continentale, l'Asia piazza tre Nazioni nei primi cinque posti, le americhe 5 Nazioni nei primi 12 posti e l'Europa presenta l'Italia, i Paesi Bassi e la Spagna tra le prime 16 oltre che altre 10 Nazioni.

Di seguito è riportata la graduatoria ufficiale delle prime 45[7], pur non essendo indicati numerosi altri parametri presi in considerazione per stilare la classifica, vi sono i punti guadagnati e le posizioni ottenute nelle varie competizioni internazionali di maggior rilievo: i campionati mondiali, il World Baseball Classic e le Olimpiadi.

Graduatoria Nazione Punteggio Mondiale 2005 Mondiale 2007 WBC 2006 Olimpiadi 2008
1   Cuba 941,50 1 2 2 1
2   Stati Uniti d'America 779.82 7 1 8 3
3   Corea del Sud 719.32 2 5 3 1
4   Giappone 691.00 5 3 1 4
5   Taipei 458.50 12 8 12 5
6   Olanda 336.57 4 4 11 7
7   Canada 262.19 9 9 9 6
8   Messico 238.93 - - 7 6
9   Panama 197.64 3 11 14 -
10   Australia 191.43 10 6 13 0
11   Puerto Rico 155.82 8 - 5 1
12   Nicaragua 123.50 6 - - -
13   Italia 118.88 10 10 - -
14   Cina 97.68 11 - 15 8
15   Venezuela 90.68 - 12 7 -
16   Spagna 69.50 15 13 - -
17   Repubblica Dominicana 69.00 - - 4 -
18   Brasile 41.50 13 - - -
19   Germania 36.32 - 14 - -
20   Sud Africa 33.93 18 15 16 -
21   Repubblica Ceca 29.55 17 - - -
22   Filippine 25.00 - - - -
23   Gran Bretagna 24.88 - - - -
24   Colombia 22.50 14 - - -
25   Svizzera 21.75 16 - - -
26   Thailandia 13.00 - - 13 -
27   Francia 12.38 - - - -
28   Antille Olandesi 12.25 - - - -
29   Nigeria 10.00 - - - -
30   Russia 9.63 - - - -
31   Ghana 7.50 - - - -
32   Ucraina 5.38 - - - -
33   Isole Vergini 5.00 - - - -
34   Croazia 4.50 - - - -
35   Aruba 4.25 - - - -
36   Zimbabwe 3.75 - - - -
37   Grecia 3.13 - - - -
38   Lesotho 2.00 - - - -
39   Austria 1.38 - - - -
40   Lithuania 1.00 - - - -
40   Bahamas 1.00 - - - -
42   Guatemala 0.75 - - - -
43   Camerun 0.25 - - - -
43   Hong Kong 0.00 - - - -
44   Pakistan 0.00 - - - -

Modifica

  • Mizuno
  • SSK
  • Sports Marketing Japan

NoteModifica

  1. ^ Con il grosso contributo della Major League Baseball.
  2. ^ WBSC Timeline, su wbsc.org. URL consultato il 29 ottobre 2021.
  3. ^ primo vicepresidente
  4. ^ secondo vicepresidente
  5. ^ terzo vicepresidente
  6. ^ 2008
  7. ^ in totale affiliate alla Confederazione vi sono 177 Nazioni.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN146349595 · WorldCat Identities (ENviaf-146349595
  Portale Baseball: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di baseball