Apri il menu principale
Israel Broadcasting Authority
רשות השידור
Logo
Justy29.JPG
Sede della IBA presso l'ex edificio dello Shaare Zedek Medical Center
StatoIsraele Israele
Fondazione1948 a Gerusalemme
Chiusura14 maggio 2017
Sede principaleGerusalemme
SettoreMedia
Sito web

L'Israel Broadcasting Authority (IBA; in ebraico: רשות השידור?, Rashùt Ha-Shidúr) è stato l'ente radiotelevisivo pubblico dello stato di Israele.

Nacque nel 1948 come radio, chiamata Kol Yisrael, poi cambiato in Israel Broadcasting Service nel 1951, e nel 1968 cominciò le trasmissioni televisive.

La IBA è entrata a far parte dell'Unione europea di radiodiffusione nel 1957, mentre il debutto all'Eurovision Song Contest risale al 1973. Di quest'ultimo ha organizzato le edizioni del 1979 e del 1999, mentre l'edizione del 2019 è stata organizzata dalla IPBC.

Indice

La chiusuraModifica

Il 9 maggio 2017 viene detto ai dipendenti (due ore prima della chiusura ufficiale) che la IBA sarebbe stata chiusa e sostituita dal nuovo ente IPBC. A dare la notizia è stata la giornalista Geula Even.[1][2]

Le trasmissioni televisive, tuttavia, sono proseguite fino al 13 maggio e l'ultimo programma ad esser andato in onda su Channel 1 è stato la finale dell'Eurovision Song Contest 2017 di Kiev, dove Ofer Nachshon, nell'annunciare i voti della giuria israeliana, ha annunciato che sarebbe stata l'ultima trasmissione della IBA.[3]

Le trasmissioni radiofoniche si sono protratte fino al giorno dopo. L'ultimo programma è stato Progressive and Other Animals, presentato da Boaz Cohen, mentre l'ultima canzone trasmessa è stata Shine On You Crazy Diamond dei Pink Floyd.

Le trasmissioni della neocostituita Israeli Broadcasting Corporation (IPBC/KAN) sono iniziate il 15 maggio 2017, ma nonostante ciò buona parte degli impiegati dell'IBA è stata licenziata.

Simile sorte subì nel 2013 anche l'ERT, l'emittente di teleradiodiffusione greca, che nel giro di pochi è stata chiusa e sostituita dalla NERIT, anche se due anni dopo il governo greco è tornato sui suoi passi.

OrganizzazioneModifica

L'IBA gestiva 2 canali televisivi e 8 stazioni radiofoniche.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Public broadcasters reduced to tears over sudden shutdown. URL consultato il 15 settembre 2018.
  2. ^ (EN) Itay Stern, Anger and Tears as Plug Pulled on Flagship News Show on Israeli Public Broadcaster, in Haaretz, 10 maggio 2017. URL consultato il 15 settembre 2018.
  3. ^ (EN) Eurovision Israel: National broadcaster IBA is officially shut down - ESCToday.com, in Eurovision News, Polls and Information by ESCToday, 10 maggio 2017. URL consultato il 15 settembre 2018.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 0594 7383 · LCCN (ENn83228548