Apri il menu principale

Immanuel Casto

musicista e cantante italiano

BiografiaModifica

Prime pubblicazioniModifica

Nato in provincia di Bergamo, nel 2002 si è trasferito a Bologna per lavorare come direttore artistico in un'agenzia di comunicazione.[4] Tra il 2003 e il 2004, sotto lo pseudonimo di Immanuel, ha autoprodotto e distribuito gratuitamente le prime pubblicazioni musicali, On the Road, Voyeur e Vento di erezioni, caratterizzati da sonorità legate alla musica elettronica e tematiche incentrate sulla sessualità raccontata ironicamente. Nel 2005 è stato pubblicato l'album Deflorato, con riferimenti musicali ai brani dance anni settanta.

Nel 2006 ha pubblicato il videoclip di Che bella la cappella, brano dai doppisensi religioso-erotici.[5] Nello stesso periodo ha partecipato a trasmissioni radiofoniche online, oltre ad aver presentato l'album Feel the Porn Groove, e ha lanciato il sottogenere porn groove,[6] caratterizzato dall'uso di musica dance per accompagnare testi espliciti riguardanti sesso, pratiche sessuali estreme e prostituzione.[7]

Nel 2008 è stato pubblicato il brano Anal Beat, con sonorità strettamente dance anni ottanta. Successivamente ha ricevuto l'invito per la partecipazione a un backstage per MTV che confluisce in uno speciale del programma, Loveline, mentre il quotidiano spagnolo El País gli dedica un articolo.[8] Nello stesso anno è stato pubblicato l'EP Io batto. Dopo il videoclip del brano 50 bocca/100 amore, Immanuel Casto ha firmato un contratto con la JLe Management. Nel giugno dello stesso anno si è esibito al Gay pride nazionale, chiudendo il concerto in compagnia di Alessandro Fullin e Fabio Canino. Successivamente ha pubblicato la raccolta The Hits.

Adult Music e Porn Groove 2004/2009Modifica

 
Immanuel Casto nel 2006 durante le riprese del videoclip di Che bella la cappella

Con l'inizio del 2009 il cantante ha programmato il primo tour nazionale; nello stesso periodo è stato pubblicato il singolo Touché (Par l'amour), in vendita per la prima volta, tramite distribuzione digitale, da un'etichetta discografica. Nel relativo videoclip, Immanuel Casto è accompagnato da un corpo di ballo femminile, le Beat Girls, mentre la produzione del brano è stata affidata al musicista Stefano "Keen" Maggiore. Questo singolo è andato in programmazione in radio e su All Music, oltre ad essere recensito da TGcom24 con un'intervista sui progetti futuri del cantante.[9]

Nel 2010 vengono pubblicati i singoli Escort 25 e Crash (quest'ultimo con la partecipazione vocale di Romina Falconi), i quali hanno anticipato la pubblicazione del primo album ufficiale Adult Music, uscito nella primavera del 2011 e distribuito dalla Universal Music Group. A novembre 2011 è uscita per il download digitale la raccolta Porn Groove 2004/2009, che racchiude riarrangiamenti di gran parte delle prime pubblicazioni del cantautore.

Dal 15 novembre 2010 a metà dicembre 2010 è stato tra gli ospiti fissi nella trasmissione televisiva Loveline in onda su MTV Italia. Nel 2012 ha firmato la colonna sonora Porn to Be Alive per la webserie Kubrick: una storia porno, prodotta da Magnolia Fiction, e il brano A pecorina nel presepe, frutto di una collaborazione con Paolo Tuci.

Freak & ChicModifica

Nell'aprile del 2013 si è esibito per la prima volta in Rai nel programma Aggratis! cantando Crash.[10] Nel mese di giugno ritorna ad Aggratis! per cantare il singolo Zero carboidrati per poi esibirsi nella serata conclusiva del Palermo pride nazionale, alla presenza di oltre 40.000 spettatori.[11]

Il 13 settembre 2013 Immanuel Casto ha pubblicato il secondo album in studio Freak & Chic,[12] anticipato nel mese di maggio dal singolo Tropicanal.[13] A promuovere l'album sono stati anche i singoli Sexual Navigator e Sognando Cracovia, quest'ultimo realizzato in duetto con Romina Falconi e che ha dato il nome alla tappa conclusiva del tour.

The Pink AlbumModifica

Il 15 giugno 2015 è stata annunciata l'uscita di un nuovo singolo, intitolato Deepthroat Revolution e pubblicato una settimana più tardi.[14] Ad esso ha fatto seguito l'annuncio del terzo album in studio The Pink Album, uscito il 25 settembre e anticipato anche dal singolo Da grande sarai fr**io.[15] Il 28 settembre 2016 è stato presentato il videoclip del quarto singolo dell'album, Alphabet of Love, presso Pornhub, rendendo Casto il primo artista europeo a presentare un singolo in collaborazione con il popolare sito pornografico.[16]

L'età del consensoModifica

Il 18 aprile 2018 il cantautore ha annunciato l'uscita della raccolta celebrativa L'età del consenso, in uscita il 14 settembre dello stesso anno. L'album contiene diciassette brani già pubblicati e due brani inediti. Il 5 giugno 2018 è stato pubblicato il singolo inedito Piromane, ennesima collaborazione con Romina Falconi.[17] A seguito della pubblicazione è partito un tour di concerti in Italia.[18]

Giochi da tavoloModifica

Nel 2012 ha ideato il gioco di carte Squillo, nel quale i partecipanti si debbono immedesimare in sfruttatori dediti allo spaccio e al sesso estremo.[19] Durante la prevendita, prima che il gioco venisse distribuito, il 9 ottobre 2012 la senatrice Emanuela Baio Dossi, ritenendo che il gioco promuovesse la mercificazione del corpo femminile, l'uso di eroina, di antidepressivi e pratiche sessuali disumane, ne ha richiesto la rimozione dal mercato in una seduta parlamentare.[19][20][21][22]

A seguito del grande successo della prima edizione[23] sono state prodotte e commercializzate cinque successive espansioni: Squillo - Bordello d'oriente (2013) in cui i giocatori devono gestire prostitute orientali; Squillo - Marchettari sprovveduti (2014) in cui sono presenti prostituti di sesso maschile; la serie Squillo Time Travels con tre capitoli dedicati rispettivamente all'antica Grecia (Satiri e Baccanti, 2015), al medioevo (Megere e Meretrici, 2016) e al futuro (Deep Space 69, 2017).

Nel 2014 è stato pubblicato Jenus - Il gioco, tratto dall'omonimo fumetto di Alessandro Mereu,[24] e l'anno successivo l'espansione Angeli e demoni.

Nel 2016 Immanuel Casto ha pubblicato Witch & Bitch ideato con Marco Albiero,[25] anch'esso al centro di polemiche poiché Mario Adinolfi riconosciutosi nella carta "Omofobo" ha minacciato di denunciare gli autori.[26]

DiscografiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Immanuel Casto.
Album in studio
Raccolte

TournéeModifica

  • 2009 – Immanuel Live 09
  • 2010/11 – Adult Music Tour
  • 2011/12 – Killer Star Tour
  • 2013 – Freak & Chic Tour
  • 2014/15 – Sognando Cracovia Tour (con Romina Falconi)
  • 2015/16 – The Pink Tour
  • 2018/19 – L'età del consenso Tour

GiochiModifica

Squillo – Trilogia del piacere
  • Squillo, Raven Distribution, Freak & Chic, 2012 (disegni di Martina Poli).
  • Squillo - Bordello d'oriente, Raven Distribution, Freak & Chic, 2013 (disegni di Martina Poli).
  • Squillo - Marchettari sprovveduti, Raven Distribution, Freak & Chic, 2014 (disegni di Martina Poli).
Squillo Time Travels
  • Squillo Time Travels – Satiri e Baccanti, Raven Distribution, Freak & Chic, 2015 (disegni di Jacopo "Dronio" Camagni).
  • Squillo Time Travels – Megere e Meretrici, Raven Distribution, Freak & Chic, 2016 (disegni di Jacopo "Dronio" Camagni).
  • Squillo Time Travels – Deep Space 69, Raven Distribution, Freak & Chic, 2017 (disegni di Jacopo "Dronio" Camagni e Marco Albiero).
Jenus - Il gioco (basato sul fumetto Jenus di Don Alemanno)
  • Jenus - Il gioco, Raven Distribution, Freak & Chic, 2014 (disegni di Don Alemanno).
  • Jenus - Il gioco. Espansione Angeli e demoni, Raven Distribution, Freak & Chic, 2015 (disegni di Don Alemanno).
Altri giochi
  • Witch & Bitch - Il gioco, Freak & Chic, 2016 (disegni di Marco Albiero).
  • Machete - The Game, Freak & Chic, 2016 (disegni di Diego Flower Boscolo).
  • Red Light - A Star Is Porn, Freak & Chic, Pornhub, Manara, 2018 (disegni di Milo Manara).

FumettiModifica

Squillo – The Comic
  • Squillo – The Comic n. 0, Freak & Chic, Magic Press, 2014 (disegni di Matt Core).
  • Squillo – The Comic n. 1, Freak & Chic, Magic Press, 2016 (disegni di Matt Core).

NoteModifica

  1. ^ Giacomo Rivoira, Freak & Chic, Storia della Musica. URL consultato il 20 maggio 2016.
  2. ^ Antonio Lo Giudice, Immanuel Casto, Sound & Vision, 3 dicembre 2015. URL consultato il 20 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 4 giugno 2016).
  3. ^ Giovanni Ferrari, Immanuel Casto: "Sono pronto per Sanremo", Panorama, 25 novembre 2014. URL consultato l'11 dicembre 2015.
  4. ^ Mr Muzik Off: Immanuel Casto presenta il suo "Killer Star", Gazzetta di Modena, 3 dicembre 2011. URL consultato il 1º ottobre 2015.
  5. ^ Veronica Valli, Casto, principe del porno-groove «Ruby? Siamo nella società del sesso», Il Corriere del Mezzogiorno, 29 ottobre 2010.
  6. ^ Cosa si fa questa sera? L'Adult music tour di Casto, la Repubblica, 9 ottobre 2010. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  7. ^ Fulvio Paloscia, Io, cantautore molto ironico del sesso spinto, la Repubblica, 30 gennaio 2009. URL consultato il 10 aprile 2010.
  8. ^ (ES) ¿A qué suena el porno pop?, El País. URL consultato il 26 gennaio 2010.
  9. ^ Immanuel, casto ma non troppo, TGcom24. URL consultato il 26 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2009).
  10. ^ #Aggratis anticipazioni 26 giugno: Ospiti Immanuel Casto, Lory Del Santo e Selvaggia Lucarelli, su lanostratv.it. URL consultato il 30 settembre 2014.
  11. ^ Immanuel Casto chiude il Pride Il "Porn Groove" sbarca a Palermo, su palermo.blogsicilia.it. URL consultato il 5 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2013).
  12. ^ Freak & Chic, iTunes. URL consultato il 16 giugno 2014.
  13. ^ Tropicanal - Single, iTunes. URL consultato il 16 giugno 2014.
  14. ^ Massimiliano Longo, IMMANUEL CASTO sta per tornare con il singolo "DeepThroat Revolution" e una biografia, aLLMusicItalia, 19 settembre 2015. URL consultato il 21 agosto 2015.
  15. ^ Michele Monina, Immanuel Casto, il nuovo video 'Da grande sarai frocio': "Gay è bello, dai libero sfogo a quell'istinto ricchioncello", il Fatto Quotidiano, 17 settembre 2015. URL consultato il 19 settembre 2015.
  16. ^ Immanuel Casto, collaborazione con Pornohub per il video del nuovo singolo, TGcom24, 15 settembre 2016. URL consultato il 5 ottobre 2016.
  17. ^ Immanuel Casto: "La vera Età del Consenso è la propria consapevolezza", Gay.it, 2 maggio 2018. URL consultato il 2 maggio 2018.
  18. ^ Le date dei concerti di Immanuel Casto, OnStage, 18 aprile 2018. URL consultato il 29 aprile 2018.
  19. ^ a b Il gioco di ruolo con le squillo fa scandalo, su giornalettismo.com, 31 ottobre 2012. URL consultato il 20 novembre 2012.
  20. ^ Legislatura XVI - Senato della Repubblica Italiana - Resoconto stenografico della seduta n. 810 del 9 ottobre 2012 - Per il ritiro dal mercato del gioco «Squillo»
  21. ^ L'intervento ha determinato la sospensione, per alcuni giorni, della prevendita telematica che avveniva sul sito web dedicato al gioco
  22. ^ Legislatura XVI - Senato della Repubblica Italiana - Resoconto stenografico della seduta n. 816 del 18 ottobre 2012 - Per il ritiro dello spot promozionale del gioco "Squillo"
  23. ^ “Squillo”, il gioco da tavolo per 'papponi' diventa un cult.
  24. ^ Recensione di Jenus. Il gioco
  25. ^ "Witch & Bitch", il nuovo gioco da tavolo ideato da Immanuel Casto e Marco Albiero
  26. ^ Adinolfi: "Io non sono omofobo, vi denuncio"

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica