Iranici

gruppo etno-linguistico del ramo indoiranico della famiglia indoeuropea

Gli Iranici sono un insieme di popolazioni indoiraniche di origine indoeuropea,[1][2] caratterizzati dal parlare le lingue iraniche.

Estensione geografica degli Iranici nel I secolo a.C. L'impero dei Parti (dove si parlavano i cosiddetti dialetti occidentali) è mostrato in rosso, la Scizia (dialetti orientali) in arancio

Si deve osservare che nella protostoria gli Iranici erano soprattutto diffusi nell'Eurasia settentrionale in una fascia che si estendeva dall'Europa centrale alla catena dei monti Sajany-Altai in Siberia.

Tra i popoli iranici delle steppe si annoverano in genere gli Sciti, i Cimmeri, i Saci, i Parti, gli Alani e i Sarmati.

Lingue iraniche modifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Lingue iraniche.

Le lingue iraniche appartengono al grande ramo indoiranico delle lingue indoeuropee e sono per questo motivo particolarmente affini alle lingue indoeuropee parlate in India. Le lingue iraniche sono lingue satem.

Anticamente pare fossero parlate nelle steppe pontico-caspiche a nord del Mar Nero e solo successivamente, durante l'Età del Bronzo (1000 a.C.) si diffusero nelle loro sedi storiche:

Pare sia a causa dell'espansione medioevale turco-mongola che le lingue iraniche dell'Asia centrale e della Siberia meridionale si siano estinte. In Europa l'ultima sopravvivenza è l'Alano-Osseto nel Caucaso, mentre le altre lingue iraniche d'Europa (Iazigo nei Balcani, scitico in Ucraina e Russia) si sono estinte durante l'espansione germanica e successivamente unna nel IV-VI secolo d.C.

Teorie genetiche modifica

Secondo moderne teorie genetiche le popolazioni iraniche discendevano da genti di origine indoeuropea e molto probabilmente erano in maggioranza costituiti da soggetti appartenenti all'aplogruppo R.

Note modifica

  1. ^ R. N. Frye, IRAN v. PEOPLES OF IRAN (1) A General Survey, in Encyclopædia Iranica, XIII, pp. 321–326. URL consultato il 30 dicembre 2012.
  2. ^ T. Cuyler Jr. Young, The Early History of the Medes and the Persians and the Achaemenid Empire to the Death of Cambyses, in John Boardman, N. G. L. Hammond, D. M. Lewis e M. Ostwald (a cura di), Persia, Greece and the Western Mediterranean c. 525 to 479 B.C., The Cambridge Ancient History, vol. 11, 2ª ed., Cambridge University Press, 1988, p. 1, ISBN 0-521-22804-2.
    «The Iranians are one of the three major ethno-linguistic groups who define the modern Near East.»

Altri progetti modifica

  Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica