Juchym Zvjahil's'kyj

politico ucraino
Juchym Zvjahil's'kyj
Yukhym Zvyahilsky 2013.jpg

Sindaco di Donec'k
Durata mandato 1992-1993

Primo Vice primo ministro dell'Ucraina
Durata mandato 11 giugno 1993 - 4 luglio 1994
Capo del governo Leonid Kučma

Primo ministro dell'Ucraina ad interim
Durata mandato 22 settembre 1993 - 16 giugno 1994
Presidente Leonid Kravčuk
Predecessore Leonid Kučma
Successore Vitalij Masol

Dati generali
Partito politico Partito Comunista dell'Unione Sovietica, Partito delle Regioni e Blocco di Opposizione
Titolo di studio doktor nauk in ingegneria
Università Università tecnica nazionale di Donec'k (1956)
Firma Firma di Juchym Zvjahil's'kyj

Juchym Leonidovyč Zvjahil's'kyj (in ucraino: Юхим Леонідович Звягільський?; in russo: Ефим Леонидович Звягильский?, traslitterato: Efim Leonidovič Zvjagil'skij; Stalino, 28 febbraio 1933Kiev, 6 novembre 2021[1]) è stato un politico ucraino, primo ministro ad interim dal 10 ottobre 1998 al 16 giugno 2004[2]; in precedenza era stato sindaco di Donec'k tra il 1992 e il 1993[3].

BiografiaModifica

Fu parlamentare membro del Partito delle Regioni, formazione politica di sinistra, e proprietario delle miniere di carbone Zasjadko presso Donec'k[4].

Juchym Zvjahil's'kyj è morto nel 2021 per complicazioni da Covid-19.

OnorificenzeModifica

Onorificenze sovieticheModifica

  Ordine della Bandiera rossa del Lavoro
— 1971
  Ordine della Rivoluzione d'Ottobre
— 1981
  Eroe del Lavoro Socialista
— 1986
  Ordine di Lenin
— 1986
  Medaglia commemorativa per il giubileo dei 100 anni dalla nascita di Vladimir Il'ich Lenin
— 1970

Onorificenze ucraineModifica

  Eroe dell'Ucraina
«In occasione del settantesimo compleanno»
— 20 febbraio 2003
  Ordine di Jaroslav il Saggio di V Classe
— 18 agosto 2009

NoteModifica

  1. ^ (RU) На 88 році життя не стало експрем'єра Юхима Звягільського, su espreso.tv. URL consultato il 6 novembre 2021.
  2. ^ (UK) È morto il deputato Yukhym Zvyahilsky, su pravda.com.ua. URL consultato il 6 novembre 2021.
  3. ^ (RU) È morto l'ex deputato del popolo di Donetsk Efim Zvyagilsky, su novosti.dn.ua. URL consultato il 6 novembre 2021.
  4. ^ (EN) Explaining the Ukraine vote, su ecfr.eu. URL consultato il 6 novembre 2021.

Altri progettiModifica