Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la squadra di calcio sudafricana, vedi Kaizer Chiefs Football Club.
Kaiser Chiefs
Jaguar XE - Arrival in London (14999312137).jpg
I Kaiser Chiefs nel settembre 2014
Paese d'origineInghilterra Inghilterra
GenereIndie rock
Post-punk revival
Pop
Periodo di attività musicale2003 – in attività
Album pubblicati8
Studio6
Raccolte1
Sito ufficiale

I Kaiser Chiefs sono un gruppo indie rock inglese formatosi nel 1997 a Leeds con il nome di Parva.

Nel 2003 hanno assunto il nome Kaiser Chiefs, decidendo di ispirarsi alla squadra in cui il capitano sudafricano del Leeds Lucas Radebe militava a inizio carriera[1].

Hanno vinto tre Brit Awards nelle categorie Best Group, Best British Rock Act e Best Live Act nell'edizione del 2006 ed un NME Award per l'album Employment nella categoria Best Album 2006.[2]

Dopo due dischi di modesto successo pubblicati con il nome di Parva, hanno debuttato nel 2005 con l'album Employment, disco ispirato alla new wave e alla musica punk rock di fine anni settanta, capace di vendere oltre tre milioni di copie. Nello stesso anno l'album fu in lizza per il Mercury Prize. Nel 2007 fu la volta del secondo album, Yours Truly, Angry Mob, trainato dal singolo "Ruby", che riscosse notevole successo raggiungendo la vetta della classifica dei singoli nel Regno Unito. Nel 2008 fu pubblicato Off with Their Heads, mentre è del 2011 The Future Is Medieval. Nel 2012 la band ha pubblicato Start the Revolution Without Me (versione di The Future Is Medieval per il mercato degli Stati Uniti) e Souvenir: The Singles 2004-2012, il primo greatest hits. Nel 2014 è uscito Education, Education, Education & War, il primo album prodotto dopo la separazione dallo storico membro Nick Hodgson, e nel 2016 Stay Together, che segna l'approdo ad un sound pop. È del 2019 Duck.

Storia del gruppoModifica

 
I Kaiser Chiefs sul palco nel novembre 2005

Simon Rix (basso), Nick "Peanut" Baines (tastiere) e Nick Hodgson (batteria e cori) si incontrarono nella loro città natale, Leeds, e nell'estate del 1997 formarono i Parva. Reclutarono successivamente Ricky Wilson (voce) e Andrew "Whitey" White (chitarra), che suonavano in una cover band dei Rolling Stones. A cavallo tra il 2001 e il 2002 il gruppo pubblicò quattro singoli ("Good Bad Right Wrong", "Heavy", "Hessles" e "TV"), contenuti anche nell'album di debutto 22, edito nel 2003, ma non riuscì a sfondare e successivamente decise di riprovarci, dopo aver cambiato nome in Kaiser Chiefs.

Grazie all'NME Awards Tour (una serie di concerti organizzati dalla famosa rivista indipendente), i Kaiser Chiefs ebbero l'opportunità di suonare assieme ai più grandi nomi della nuova scena rock anglo-americana. Ad un concerto degli Ordinary Boys, cui per l'occasione i Kaiser Chiefs facevano da gruppo spalla, la band di Leeds conobbe Stephen Street, produttore, cui consegnò un CD contenente alcuni demo, proponendogli di collaborare alla creazione del disco di debutto. Verso la metà di agosto del 2004 il gruppo incontrò il produttore agli Olympic Studios, dove registrò la canzone "I Predict A Riot" insieme all'ingegnere del suono Cenzo Townsend.

Di lì a poco, il 7 marzo 2005, la band pubblicò il suo primo album, Employment, che riscosse un ottimo successo, trascinato dal primo singolo Oh My God, che diventò inno dei tifosi del Leeds e raggiunse la top ten in America. I Predict a Riot, prima canzone registrata con Street, fu il secondo singolo. I successivi singoli dell'album furono "Everyday I Love You Less and Less", hit dell'estate 2005, e Modern Way. Nel luglio 2005 la band si esibì al Live 8 a Filadelfia.

A due anni dal grande successo di Employment, il gruppo pubblicò Yours Truly, Angry Mob (2007) che raggiunse le vette delle classifiche inglesi ed europee. Il 19 febbraio 2007 uscì il primo singolo Ruby, il quale raggiunse il primo posto delle classifiche britanniche. Il secondo singolo estratto dall'album fu Everything Is Average Nowadays, il terzo The Angry Mob.

A ottobre 2007 uscì il singolo Love's Not a Competition (But I'm Winning) solo in vinile e sul web.

Il 20 ottobre 2008 la band pubblicò il terzo album in studio, Off with Their Heads, da cui furono estratti i singoli Never Miss a Beat e Good Days Bad Days.

Nel 2011 i Kaiser Chiefs pubblicarono il quarto album, The Future Is Medieval, anticipato dal singolo Little Shocks. Per l'occasione il gruppo lanciò una particolare iniziativa: attraverso il sito web ufficiale del complesso, infatti, era possibile scegliere dieci brani tra i venti messi a disposizione più una copertina, creando così un disco personalizzato. Dall'album ufficiale, contenente tredici tracce (tra cui Kinda Girl You Are, la quale non fu resa disponibile sul sito), fu estratto come secondo singolo il brano Man On Mars. Nel novembre 2011 la band pubblicò sul proprio canale YouTube il videoclip ufficiale del terzo singolo, Kinda Girl You Are.

 
I Kaiser Chiefs in concerto al Festival di Beauregard nel luglio 2012

Il 6 marzo 2012 fu pubblicato il disco Start the Revolution Without Me. Si tratta di un'edizione di The Future Is Medieval destinata al mercato statunitense. Nella tracklist, molto diversa rispetto a quella dell'album originario, figura anche On the Run, che fu anche il primo singolo del 2012.

Il 4 giugno 2012 la band diede alle stampe Souvenir: The Singles 2004-2012, primo greatest hits, contenente anche la nuova canzone Listen to Your Head.

Il 12 agosto 2012 la band si esibì dal vivo alla cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Londra, suonando Pinball Wizard degli Who.

Nel novembre 2012 la band annunciò una serie di concerti, tra cui quello alla Leeds Arena, città di origine del gruppo, previsto per il settembre 2013.

Il 4 dicembre 2012 il batterista e compositore Nick Hodgson annunciò su Twitter di aver lasciato la band per dedicarsi a progetti differenti. La band confermò l'abbandono tramite il proprio sito ufficiale.

Il 7 febbraio 2013 Vijay Mistry dei Club Smith entrò a far parte della band[3] come batterista e percussionista per l'imminente tour europeo.

Il tour britannico, comprendente 13 date, partì l'11 febbraio con una data al Sands Centre di Carlisle, toccò Glasgow, Dunfermline, Manchester, Bridlington, Newcastle, Preston, Cheltenham, Wolverhampton, Southampton, Margate e Cambridge e si concluse il 1º marzo 2013 alla O2 Academy Brixton di Londra. Il 1º giugno 2013 la band, insieme agli All Time Low, fece da supporter ai Green Day per il concerto all'Emirates Stadium della capitale britannica. Nel settembre 2013 la band si esibì nella nuova First Direct Arena della nativa Leeds.

Nel corso del tour i Kaiser Chiefs presentarono dal vivo molte nuove canzoni: Living Underground, You've Got The Nerve, Penny Black, Bows & Arrows, Misery Company, Coming Home, Saying Goodbye, One More Last Song. Il 26 novembre fu reso noto il titolo del nuovo album, Education, Education, Education & War, comprendente alcune delle canzoni suonate in tour oltre a Roses, My Life, Meanwhile Up In Heaven. Il 3 dicembre 2013 la band annunciò che il disco sarebbe uscito il 31 marzo 2014[4]. Nel disco sarebbero stati presenti i due inediti che erano stati presentati dal vivo nel corso dei tour estivi del 2013 in Sudamerica, a Londra e a Leeds: Coming Home e Misery Company, brani mai pubblicati ufficialmente su disco in precedenza.

 
Ricky Wilson sul palco del Rock im Park 2014

Il quinto lavoro in studio della band fu registrato negli Stati Uniti tra una pausa e l'altra dei vari impegni dei membri della rinnovata band. Le registrazioni si tennero per lo più ad Atlanta, in Georgia, ai Maze Studios, e agli Electric Lady Studios di New York. Il produttore è Ben H Allen III, in passato già con Gnarls Barkley, Animal Collective e i Deerhunter. L'album tratta i temi della politica e della guerra.

Il primo singolo estratto dal nuovo album fu Coming Home, pubblicato il 13 febbraio 2014. Il secondo singolo fu Meanwhile Up In Heaven e il terzo My Life.

A supporto del disco i Kaiser Chiefs tennero concerti al Gorilla Club di Manchester e allo Scala Club di Londra, oltre che a Madrid, New York, Città del Messico e Los Angeles. Nel febbraio 2015 si esibirono alla O2 Arena di Londra, alla First Direct Arena di Leeds e intrapresero un tour in Sudamerica a supporto dei Foo Fighters.

Il 28 gennaio 2015 la band ha pubblicato il singolo Falling Awake[5].

Il 26 giugno 2015 i Kaiser Chiefs hanno aperto il concerto degli Who ad Hyde Park, a Londra.

Il sesto album in studio della band, Stay Together, prodotto da Brian Higgins, è stato anticipato dai singoli Parachute, pubblicato online il 14 giugno 2016, e Hole in My Soul, pubblicato il 18 agosto 2016. Il disco, prodotto da Wilson e da Brian Higgins, è uscito il 7 ottobre 2016 e si caratterizza per un sound marcatamente synth pop. Il tour europeo del disco si è svolto in Europa nei primi mesi del 2017.

Nell'aprile 2018 la band ha firmato nuovamente con la Polydor Records per la composizione e la registrazione del nuovo album, Duck, che è uscito il 26 luglio 2019 per la produzione di Ben H. Allen, già al lavoro con la band per il disco del 2014. Il nuovo lavoro in studio è stato anticipato dall'uscita, il 23 maggio, del singolo Record Collection, mentre il secondo singolo è People Know How To Love One Another, uscito il 13 giugno.

FormazioneModifica

Componenti attuali
 
Simon Rix

Il gruppo è formato da:

Ex componenti
  • Nick Hodgson (1977) - batteria, voce, compositore principale. Dal vivo era la seconda voce del gruppo. Ha fatto parte dei Kaiser Chiefs dalle origini fino al dicembre 2012.

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

Come ParvaModifica

Come Kaiser ChiefsModifica

RaccolteModifica

SingoliModifica

NoteModifica

  1. ^ Radebe recognised at PFA awards, su kickitout.org. URL consultato il 30 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 29 aprile 2012).
  2. ^ http://www.nme.com/awardswinners/2006
  3. ^ (EN) Kaiser Chiefs reveal new drummer (Yotkshire Evening Post), 8 febbraio 2013.
  4. ^ (EN) Kaiser Chiefs announce new album – watch (NME), 3 dicembre 2013. URL consultato il 3 dicembre 2013.
  5. ^ (EN) Listen: Kaiser Chiefs reveal new single 'Falling Awake' (Gigwise), 28 gennaio 2015.
  6. ^ Solo per il Nord America.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN145759116 · ISNI (EN0000 0001 2337 0838 · LCCN (ENno2005042443 · GND (DE10338452-2 · BNF (FRcb146373795 (data) · WorldCat Identities (ENno2005-042443
  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock