Apri il menu principale

Karl Rappan

calciatore e allenatore di calcio austriaco
Karl Rappan
Karl Rappan (1969).jpg
Rappan nel 1969.
Nazionalità Austria Austria
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1935 - giocatore
1968 - allenatore
Carriera
Giovanili
1922-1924Donau
Squadre di club1
1924-1928Admira Vienna? (?)
1928-1929Austria Vienna? (?)
1929-1930Rapid Vienna6 (2)
1931-1935Servette? (?)
Nazionale
1927Austria Austria2 (1)
Carriera da allenatore
1931-1935Servette
1935-1948Grasshoppers
1937-1938Svizzera Svizzera
1942-1949Svizzera Svizzera
1948-1957Servette
1953-1954Svizzera Svizzera
1958-1959Zurigo
1960-1963Svizzera Svizzera
1964-1968Losanna
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Karl Rappan (Vienna, 26 settembre 1905Berna, 2 gennaio 1996) è stato un calciatore e allenatore di calcio austriaco.

Commissario tecnico della Nazionale di calcio svizzera in quattro diversi periodi, ha guidato tale selezione in tre campionati del mondo. Proprio nel primo che disputò in qualità di CT, ovvero Francia 1938, adottò la tattica del verrou, considerata l'antecedente del catenaccio,[1] che si basava sull'organizzazione della linea difensiva, supportata dal libero, posizionato a poca distanza dal portiere,[2] che aveva compiti esclusivamente di copertura.[3] Partecipò inoltre alla creazione della Coppa Intertoto insieme a Ernst Thommen.[4][5]

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Giocò come centrocampista e, talvolta, come attaccante[6]. A livello giovanile militò nel Donau, e nel 1924 ebbe la sua prima occasione di giocare professionalmente grazie all'Admira Vienna, che lo mantenne in rosa per quattro anni; durante questo periodo, ricevette anche una chiamata in Nazionale, arrivando ad assommare due presenze e una rete, contro l'Ungheria[7][8].

Giocò dunque per Austria Vienna e Rapid Vienna, vincendo anche il titolo nazionale, prima di trasferirsi in Svizzera nel 1931, accordandosi con il Servette. Nella squadra elvetica svolse il ruolo di giocatore-allenatore, fino al termine della sua carriera agonistica nel 1935.

AllenatoreModifica

Trascorse gran parte della sua carriera in panchina allenando squadre di club e la stessa Nazionale in Svizzera. Una volta terminato il suo incarico al Servette, divenne tecnico a tempo pieno, assumendo tale ruolo nel Grasshoppers nell'anno 1935 e lasciandolo nel 1948 dopo svariate vittorie in campo nazionale. Proprio in quell'anno tornò al Servette, stavolta solo come allenatore, permanendovi fino al 1957. Chiusa anche questa esperienza, passò allo Zurigo e al Losanna, dove chiuse la carriera in panchina; nella stagione 1969-1970 tornò in Austria e si legò al Rapid Vienna, ma in qualità di direttore tecnico e non di allenatore[7].

Nel corso della sua carriera svolse a più riprese il ruolo di commissario tecnico della Svizzera contemporaneamente ai suoi incarichi con le squadre di club[9]. In tutto conta 77 partite internazionali, con 29 vittorie e 36 sconfitte, aggiudicandosi così il primato per quanto riguarda il numero di panchine con la Nazionale[10][11]. Rappan portò la squadra a qualificarsi per tre mondiali, Francia 1938, Svizzera 1954 e Cile 1962. Nel secondo di questi, giocato in casa, raggiunse i quarti di finale, ma venne sconfitta per 7-5 dall'Austria; la selezione si tolse comunque la soddisfazione di eliminare l'Italia nello spareggio per l'accesso agli stessi quarti, sconfiggendo per 4-1 gli Azzurri. L'11 novembre 1963 Rappan si sedette per l'ultima volta sulla panchina della Svizzera, in occasione del pareggio per 2-2 con la Francia.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Rapid Vienna: 1929-1930
Servette: 1932-1933, 1933-1934

AllenatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Grasshoppers: 1936-1937, 1938-1939, 1941-1942, 1942-1943 1944-1945
Servette: 1949-1950
Grasshoppers: 1936-1937, 1937-1938, 1939-1940, 1940-1941, 1941-1942, 1942-1943, 1945-1946
Servette: 1948-1949

NoteModifica

  1. ^ Autori vari, Enciclopedia dello Sport - Calcio, Treccani, 2002, p. 88.
  2. ^ Annalisa Oboe, Anna Scacchi, Recharting the Black Atlantic: modern cultures, local communities, global connections.
  3. ^ Andy Gray, Flat Back Four: The Tactical Game.
  4. ^ History of the UEFA Intertoto Cup, UEFA.com. URL consultato l'11 aprile 2010.
  5. ^ Søren Florin Elbech, Background on the Intertoto Cup, www.mogiel.net. URL consultato l'11 aprile 2010.
  6. ^ Formazioni del Rapid Vienna degli anni 1930: rapidarchiv.at
  7. ^ a b (DE) Gerald Pichler, Herbert Pawlek, Karl Rappan summary, rapidarchiv.at. URL consultato il 10 aprile 2010.
  8. ^ (DE) Austriasoccer
  9. ^ Autori vari, p. 806
  10. ^ (DE) Swiss national team coaches in overview, in Schweizer Fernsehen, www1.sf.tv. URL consultato l'11 aprile 2010.
  11. ^ (EN) Erik Garin, Switzerland - International Matches since 1905, RSSSF. URL consultato il 12 aprile 2010.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN308694623 · GND (DE105000888X