Apri il menu principale

Ketama126

Rapper e produttore discografico italiano

BiografiaModifica

Nato a Latina, figlio di Adalberto Baldini, sassofonista non professionista e in seguito turnista nei concerti del duo Carl Brave x Franco126,[1] cresce a Roma, dove durante l'adolescenza fonda la crew 126 (stilizzato CXXVI) assieme a bri126, Franco126, Asp126 e Gordo. Il loro nome deriva dai centoventisei gradini che compongono la scalinata del Tamburino tra Trastevere e Monteverde, zona spesso frequentata dai membri. La scelta dello pseudonimo è legata ad un particolare aneddoto citato dallo stesso Ketama:

«Il nome Ketama nasce da molto prima che facessi rap, in una maniera molto più stupida e meno rocambolesca di quanto immagini. Avevo all’incirca 15 anni ed era una delle prime volte che andavo a casa del Gordo, un nostro caro amico venuto a mancare in circostanze molto drammatiche un paio di anni fa, ad un certo punto arrivò il padre di Gordo che disse al figlio riferendosi a me: “Stai attento quello è un'acqua cheta!”. Da lì in poi Gordo e tutti gli altri decisero di chiamarmi Keta, che poi divenne Ketama, o Tama.[2]»

(Ketama126 in una intervista)

Oltre alla professione di rapper spesso si è cimentato anche nel beatmaking, da cui spesso ricava le produzioni per i propri brani, utilizzando talvolta l'alias Tama.

In una intervista per Hip Hop Tv afferma di essere un tifoso della Lazio.

Primi anni (2014-2015)Modifica

Nel 2014 rilascia il mixtape Dieci Pezzi[3] in collaborazione con SeanyDelRey (noto successivamente come Pretty Solero). Nel mixtape sono presenti le collaborazioni con Nino Brown e Carl Brave in alcuni brani, anche se quasi la totalità delle produzioni sono a cura dell'artista.

Nel 2015 pubblica il suo album di debutto Benvenuti a Ketam City, sotto l'etichetta Smuggler's Bazaar. Nell'album sono presenti featuring con Franco126, DarkSide, già membro della Dark Polo Gang, e Pretty Solero. Le produzioni sono a cura di Drone126, Il Tre, Nino Brown e lo stesso Ketama.

Oh Madonna (2016-2017)Modifica

Nel 2016 annuncia il suo secondo disco ufficiale Oh Madonna[4], pubblicato il 6 giugno 2017 per le etichette Asian Fake e Soldy Music (quest'ultima fondata dall'artista). La scelta del nome viene giustificata da Ketama in un'intervista:

«Diciamo che non viviamo in una bella epoca. È sia un’imprecazione contro tutto ciò che ci riserva la vita di negativo sia un’esortazione a fare di meglio.[5]»

(Ketama126)

Il rilascio dell'album viene anticipato dalla pubblicazione di alcuni brani già rilasciati nel corso del 2016 come Pantani e Canadair in collaborazione con Carl Brave. Nel corso del 2017 rilascia tre ulteriori singoli a distanza di un mese dall'altro in anticipazione all'album: Fiocco di Neve, Dolcevita e Piccolo Kety. I già citati singoli vengono tutti accompagnati dai rispettivi videoclip. L'album vede la partecipazione di molti membri della crew 126/CXXVI tra cui Carl Brave (sia come rapper che come produttore), Franco126 e i produttori Drone126 e Nino Brown. Le restanti produzioni, sono realizzate dai producer romani Kamyar e Guido Ferrari (noto come G Ferrari) oltre che da Ketama stesso (con l'alias Tama).

Nuovi singoli e Rehab (2017-2018)Modifica

Nel corso del 2017, successivamente al rilascio del suo secondo album Oh Madonna, rilascia un nuovo singolo dal titolo Giovane e Selvaggio con relativo videoclip. Sempre nel corso del 2017 collabora con Drone126 per la realizzazione dei brani Pillole blu e La danza dei soldi, quest'ultimo fa parte di un progetto composto da tre brani interamente prodotti dallo stesso Drone126 e dal nome Amor Vincit Omnia in collaborazione con Franco126, Pretty Solero e appunto Ketama.

Nel 2018 è la volta del nuovo album che viene annunciato, seppur non ufficialmente, da alcuni post pubblicati da Ketama su Instagram, nei giorni precedenti l'uscita, che scandivano un count-down. L'album viene inoltre anticipato dal rilascio del brano e del suo relativo videoclip dal titolo Con te. L'album, privo di una data di pubblicazione, viene pubblicato a sorpresa il 25 maggio 2018 con il titolo Rehab.[6] In realtà, quello appena pubblicato non è altro che la prima di due parti che andranno a comporre il già citato album, la seconda parte è prevista per ottobre 2018. L'album viene pubblicato per le etichette Asian Fake e Soldy Music (prima release ufficiale di Soldy Music come etichetta vera e propria). Rehab è interamente prodotto dall'artista, con contributi di G Ferrari e Close Listen. Le uniche collaborazioni presenti nell'album vedono come protagonisti i compagni di crew, Pretty Solero e Franco126. Il disco, inizialmente pubblicato soltanto come copia virtuale, viene pubblicato anche in edizione fisica nel luglio 2018.

Nuovi singoli e Kety (2019-presente)Modifica

Il 23 maggio 2019 pubblica il primo singolo estratto dal prossimo album: Scacciacani, in collaborazione con il rapper lombardo Massimo Pericolo.

Il 20 settembre 2019 viene rilasciato il secondo singolo estratto dal prossimo album di Ketama, Cos'è l'amore, che presenta la collaborazione di Franco126 e del celebre cantautore romano Franco Califano oltre che la produzione di Don Joe.

Il 25 settembre del 2019 annuncia sul proprio profilo Instagram la data di uscita del nuovo album, Kety, prevista per il 18 ottobre 2019. Il nuovo album vanta collaborazioni con molti artisti appartenenti alla scena italiana, tra cui Massimo Pericolo, Noyz Narcos, Fabri Fibra, Tedua, Speranza, Generic Animal, Franco126 ed il celebre cantautore romano Franco Califano.

Stili ed influenzeModifica

Nel corso della sua carriera Ketama, ha più volte ribadito di essere stato influenzato dal genere rock e da tutto ciò che ne consegue. In particolare nel suo ultimo album Rehab, in brani come Lucciole e la titletrack si può percepire tale influenza. In una intervista rilasciata per la rivista, in edizione italiana, Rolling Stone ha affermato:

«Al liceo suonavo anche il basso nella tipica cover band dei Black Sabbath, dei Metallica, dei Red Hot Chili Peppers. A un certo punto però, quando sono cresciuto, la mia attenzione si è spostata sul rap. Mi è venuto naturale di mischiare le due cose all’interno della trap.[7]»

(Ketama126 in una intervista per Rolling Stone)

L'album è inoltre fortemente influenzato, per stessa ammissione di Ketama, da artisti come XXXTentacion e Lil Peep, oltre al famoso cantautore teramano Andrea Sforza.

DiscografiaModifica

Album in studio
Mixtape
  • 2015 – 10 Pezzi

NoteModifica

  1. ^ Carl Brave, da Polaroid a Notti Brave con tanti ospiti: “Le mie canzone scritte girando per Roma”, fanpage.it. URL consultato il 14 gennaio 2019.
  2. ^ Intervista: KETAMA 126 - InTheFlesh, su InTheFlesh, 8 agosto 2018. URL consultato il 26 agosto 2018.
  3. ^ (EN) 10 Pezzi by Ketama126 & Sean126, su Genius. URL consultato il 26 agosto 2018.
  4. ^ Ketama126 - Oh Madonna, su Rockit.it. URL consultato il 26 agosto 2018.
  5. ^ (EN) Oh Madonna by Ketama126, su Genius. URL consultato il 26 agosto 2018.
  6. ^ Ketama126 - Rehab, su Rockit.it. URL consultato il 26 agosto 2018.
  7. ^ Rolling Stone Italia, Ketama126: storia di un ex metallaro, su Rolling Stone Italia. URL consultato il 26 agosto 2018.

Collegamenti esterniModifica