Kristy (film)

film del 2014 diretto da Olly Blackburn
Kristy
Titolo originaleKristy
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2014
Durata86 min
Generethriller, orrore
RegiaOliver Blackburn
SceneggiaturaAnthony Jaswinski
ProduttoreDavid Kirschner, Jamie Patricof, Corey Sienega, Lynette Howell Taylor
Produttore esecutivoScott Derrickson, Robert Kravis, Ben Ormand, Matthew Stein
Casa di produzioneDavid Kirschner Productions
La Sienega Productions
Electric City Entertainment, Leone Film Group, The Space Movies, Rai Cinema
Distribuzione in italianoMidnight Factory
FotografiaCrille Forsberg
MontaggioJeff Betancourt
MusicheFrançois-Eudes Chanfrault
ScenografiaBarry Robison
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Kristy è un film del 2014 diretto da Oliver Blackburn

TramaModifica

Un gruppo di individui incappucciati uccide una ragazza marchiandola con la lettera K. Successivamente il TG annuncia la scomparsa di una ragazza. Il gruppo responsabile degli omicidi fa parte di una setta che ha il desiderio di uccidere Kristy, ovvero i seguaci di Dio (Kristy significa letteralmente seguace di Dio) che hanno una vita perfetta, caricando poi tutto sul loro sito web.

Justine è oberata dallo studio. Il suo ragazzo, Aaron non può rimanere con lei per via della famiglia e anche la sua amica Nicole parte via all'ultimo momento. Justine si ritrova sola all'interno dell'università per il giorno del ringraziamento. Stanca dello studio decide di andare a fare la spesa. Nel supermercato incontra una ragazza incappucciata, Violet. Quest'ultima appare stranamente arrogante, addirittura arrivando ad avere una discussione sia con Justine sia col commesso.

Violet in realtà fa parte del gruppo di persone che uccidono le Kristy e lei, insieme ad altri tre ragazzi incappucciati, danno la caccia a Justine, arrivando a uccidere i due guardiani, l'addetto alla manutenzione del campus e lo stesso Aaron che era ritornato all'università per una telefonata della ragazza. Dopo la morte del ragazzo, Justine incomincia ad aggredire e uccidere i suoi stessi assalitori, compresa Violet. Infine viene salvata dalla polizia. Tuttavia, Justine rinnega il suo nome, dicendo di chiamarsi Kristy iniziando una caccia solitaria agli altri gruppi della setta presenti nel paese.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema