Apri il menu principale

L'adultero

film del 1957 diretto da J. Lee Thompson
L'adultero
Titolo originaleWoman in a Dressing Gown
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneRegno Unito
Anno1957
Durata93 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,75:1
Generedrammatico
RegiaJ. Lee Thompson
SoggettoTed Willis
SceneggiaturaTed Willis
ProduttoreFrank Godwin, J. Lee Thompson
Casa di produzioneABPC, Godwin-Willis
FotografiaGilbert Taylor
MontaggioRichard Best
MusicheHarold V. King, Louis Levy
ScenografiaRobert Jones
CostumiJackie Jackson
TruccoBob Clark
Interpreti e personaggi

L'adultero (Woman in a Dressing Gown) è un film del 1957 diretto da J. Lee Thompson e interpretato da Yvonne Mitchell, Anthony Quayle e Sylvia Syms.

È l'adattamento cinematografico di un episodio della serie antologica britannica ITV Playhouse, andato in onda il 28 giugno 1956 e scritto da Ted Willis, autore anche della sceneggiatura del film.[1]

È stato presentato in concorso alla 7ª edizione del Festival di Berlino, dove ha ottenuto diversi riconoscimenti tra cui l'Orso d'argento per la migliore attrice vinto da Yvonne Mitchell, e nel 1958 ha ricevuto il Golden Globe per il miglior film straniero in lingua inglese.[2]

Indice

TramaModifica

Amy e Jim Preston sono una coppia londinese sposata, con un figlio adolescente e una vita apparentemente felice. In realtà Amy è una donna sciatta e disorganizzata che passa le giornate in vestaglia a sbrigare i lavori di casa, mentre Jim ha una relazione con la giovane collega Georgie. Quando quest'ultima minaccia di rompere se non si decide a lasciare la moglie, Jim chiede il divorzio a Amy che rimane sconvolta.

Per cercare di convincere Georgie a non portarle via il marito, Amy la invita a casa e tenta di organizzare una cena e di apparire meno trasandata del solito, ma finisce per ubriacarsi e ordina a Jim e Georgie di uscire dall'appartamento. Jim se ne va, ma presto torna sui suoi passi e viene riaccolto da Amy e dal figlio.

ProduzioneModifica

Gli interni ambientati nel fittizio complesso residenziale Nightingale House sono stati girati negli Elstree Studios di Shenley Road a Borehamwood, mentre gli esterni sono stati filmati a Londra nel distretto di Chelsea.[3][4]

DistribuzioneModifica

Il film è stato proiettato in anteprima a Londra nel giugno del 1957 e il 3 luglio è stato mostrato al Festival di Berlino.[5]

Date di uscitaModifica

  • Regno Unito (Woman in a Dressing Gown) – Giugno 1957
  • Stati Uniti (Woman in a Dressing Gown) – 12 settembre 1957
  • Danimarca (Efter alle disse år) – 24 febbraio 1958
  • Finlandia (Nainen aamutakissa) – 11 aprile 1958
  • Francia (La Femme en robe de chambre) – 23 luglio 1958
  • Svezia (Den andra kvinnan) – 15 settembre 1958

CriticaModifica

Il sito Rotten Tomatoes riporta l'80% di recensioni con un giudizio positivo, con un voto medio di 8,5 su 10.[6]

In occasione della riedizione del 2012, il critico del Guardian Peter Bradshaw ha scritto: «Forse questo film risente di una certa devozione sentimentale per l'infelicità dell'epoca, ma la scena del confronto è davvero elettrizzante... Una riedizione imperdibile».[7] Secondo Susannah Straughan di The Huffington Post, il film «prende un romantico dilemma visto molte volte e riesce a farlo apparire fresco. Ciò dipende dalle interpretazioni ben modulate e da un uso giudizioso della musica e dei primi piani».[8]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ L'adultero - Connections, www.imdb.com. URL consultato il 28 agosto 2018.
  2. ^ L'adultero - Awards, www.imdb.com. URL consultato il 28 agosto 2018.
  3. ^ L'adultero - Filming & Production, www.imdb.com. URL consultato il 28 agosto 2018.
  4. ^ L'adultero - Trivia, www.imdb.com. URL consultato il 28 agosto 2018.
  5. ^ L'adultero - Release Info, www.imdb.com. URL consultato il 28 agosto 2018.
  6. ^ Woman in a Dressing Gown (1957), www.rottentomatoes.com. URL consultato il 28 agosto 2018.
  7. ^ Woman in a Dressing Gown – Review, www.theguardian.com. URL consultato il 28 agosto 2018.
  8. ^ Woman in a Dressing Gown (1957), www.huffingtonpost.co.uk. URL consultato il 28 agosto 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema