Apri il menu principale

L'assedio delle sette frecce

L'assedio delle sette frecce
L'assedio delle sette freccе.png
Una scena del film
Titolo originaleEscape from Fort Bravo
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1953
Durata99 min
Generewestern
RegiaJohn Sturges
SoggettoPhillip Rock e Michael Pate
SceneggiaturaFrank Fenton
ProduttoreNicholas Nayfack
Casa di produzioneMetro-Goldwyn-Mayer
FotografiaRobert Surtees
MontaggioGeorge Boemler
Effetti specialiWarren Newcombe
MusicheJeff Alexander
ScenografiaMalcolm Brown, Cedric Gibbons (art director)
Ralph S. Hurst, Edwin B. Willis (set decorator)
CostumiHelen Rose
TruccoWilliam Tuttle
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'assedio delle sette frecce (Escape from Fort Bravo) è un film del 1953 diretto da John Sturges.

TramaModifica

Fort Bravo è una prigione destinata a militari sudisti, guidata dal capitano Roper.

Dall'est arriva Carla Forester, ufficialmente in occasione del matrimonio della figlia del colonnello Owens, ma in realtà per organizzare l'evasione di alcuni militari tra cui il capitano Marsh, suo innamorato. A tale scopo, la Forester non esita a servirsi delle attenzioni che le dimostra il capitano Roper.

La fuga riesce, ma il gruppo viene subito rintracciato dalla squadra guidata proprio dal capitano Roper. La vera minaccia è però rappresentata dagli indiani Mescaleros che, a seguito di vari assalti, uccidono quasi tutti i militari. Carla riesce a riappacificarsi con Roper che, pur di trarla in salvo, si allontana dal rifugio per attirare l'attenzione degli indiani, ma proprio in quel momento arriva lo squadrone partito dal forte che mette in salvo i superstiti.

ProduzioneModifica

Il film, oltre a diverse sequenze girate in studio, ha numerose scene riprese in esterni, in particolare nella Death Valley.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema