La guerra dei bottoni (film 1962)

film del 1962 diretto da Yves Robert
La guerra dei bottoni
Titolo originaleLa Guerre des boutons
Lingua originalefrancese
Paese di produzioneFrancia
Anno1962
Durata90 min
Rapporto1,66:1
Genereavventura, drammatico
RegiaYves Robert
SoggettoLouis Pergaud
SceneggiaturaFrançois Boyer e Yves Robert (non accreditato)
ProduttoreLéon Carré, Danièle Delorme e Yves Robert
Casa di produzioneLes Productions de la Guéville
Distribuzione in italianoEuro International Films
FotografiaAndré Bac
MontaggioMarie-Josèphe Yoyotte
ScenografiaPierre-Louis Thévenet
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La guerra dei bottoni (La Guerre des boutons) è un film del 1962, diretto da Yves Robert e tratto dall'omonimo romanzo di Louis Pergaud.

TramaModifica

Nella campagna francese c'è una guerra in corso tra i ragazzi di Longeverne, i caimani, e quelli di Velrans, i falchi. Si combatte nel bosco, a fine scuola, per motivi che non si sanno, ormai dimenticati. Attacchi a sorpresa, rapimenti e strategie militari: le bande ogni giorni lottano, cadono, si sporcano, fanno prigionieri e vengono fatti prigionieri. Ma non sono semplici prigionieri perché a fine guerra vengono liberati ma non prima di aver perso tutti i bottoni, trattenuti dal nemico come trofeo di guerra. Gli sfortunati ritornano a casa con i calzoni in mano rassegnati alla punizione che li attende, molto spesso più violenta della battaglia appena finita. A trovare l'ingegnosa soluzione è il capo Roberto, svogliato e pagliaccio in classe ma generale in battaglia: si combatterà nudi. Il film termina nel collegio dove sono stati mandati entrambi i capi banda, Roberto e Zazzera, rispettivamente per non aver studiato e per cattivo comportamento e per aver rotto il trattore nuovo del padre durante la guerra finale; i due faranno pace e giocheranno insieme al collegio.

RemakeModifica

Del film sono stati realizzati tre remake:

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema