Apri il menu principale
Michel Galabru nel 1999

Michel Louis Edmond Galabru (Safi, 27 ottobre 1922Parigi, 4 gennaio 2016) è stato un attore cinematografico, teatrale e televisivo francese.

Indice

BiografiaModifica

 
Michel Galabru in Sono fotogenico (1980)

Dopo aver conseguito la licenza liceale, Michel Galabru si trasferì a Parigi, entrando a far parte come contabile del Théâtre National Populair[1]. Iscrittosi al Conservatoire national supérieur d'art dramatique, studiò recitazione con l'attore Denis d'Inès e, nel 1950, entrò a far parte della Comédie-Française, rimanendovi fino al 1957[1].

Galabru fece il suo debutto cinematografico nel 1949 con ruoli secondari, in film quali La Bataille du feu di Maurice de Canonge, e la commedia Io, mia moglie e la vacca (1951), ma durante i sette anni trascorsi presso la Comédie Française la sua attività cinematografica rimase saltuaria[1]. Dall'inizio degli anni sessanta, pur continuando a recitare in teatro, si dedicò con maggiore frequenza al cinema, privilegiando il genere leggero[1] e segnalandosi come uno dei più duttili attori comici francesi[2].

Spesso interprete di ruoli di supporto ai protagonisti, recitò con grande successo nella saga dedicata a I gendarmi di Saint-Tropez (1964-1982), una serie di commedie accanto a Louis de Funès e incentrate sulle avventure comiche di un gruppo di poliziotti, tra cui Tre gendarmi a New York (1965)[2], La sua aria burbera, dai modi ostentati e seriosi, e il suo volto dalle gote cascanti gli consentirono caratterizzazioni particolarmente riuscite, come quella del deputato moralista Charrier ne Il vizietto (1978), con Ugo Tognazzi e Michel Serrault, personaggio che viene travolto dagli eventi fino a essere costretto alla fuga da un night per travestiti indossando vistosi abiti femminili[2].

Attore particolarmente prolifico, con oltre 150 ruoli in produzioni di ogni tipo[2], Galabru ebbe rare occasioni di imbattersi in registi-autori[1]. Tra le eccezioni, la drammatica interpretazione dello squilibrato violentatore nel film Il giudice e l'assassino (1976), di Bertrand Tavernier[2], che gli consentì di vincere nel 1977 il Premio César per il migliore attore. Recitò in alcune occasioni in Italia: ne Il gatto (1978) di Luigi Comencini e in Sono fotogenico (1980) di Dino Risi, dove si cimentò in una caricatura del produttore Dino De Laurentiis.

Attivo anche in televisione, nell'ultima parte della sua carriera Galabru apparve sugli schermi nel ruolo del capo gallico Abraracourcix in Asterix e Obelix contro Cesare (1999) di Claude Zidi, e nella commedia Giù al Nord di Dany Boon, campione di incassi ai botteghini francesi nel 2008.

È morto il 4 gennaio 2016, all'età di 93 anni[3]. È stato sepolto presso il Cimitero di Montmartre.

FilmografiaModifica

Doppiatori italianiModifica

DoppiaggioModifica

Come doppiatore è stato sostituito nella versione italiana da:

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Il chi è del cinema, De Agostini, 1984, pag. 193
  2. ^ a b c d e Le Garzantine - Cinema, Garzanti, 2000, pag. 442
  3. ^ INFO LE FIGARO - Michel Galabru est mort, su lefigaro.fr. URL consultato il 4 gennaio 2016.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN73997591 · ISNI (EN0000 0000 5939 7058 · LCCN (ENn84167014 · GND (DE17209111X · BNF (FRcb13327407q (data)